Nel sonno incerto

Nel sonno incerto sogno ancora un poco.
E’ forse giorno. Dalla strada il fischio
di un pescatore e la sua voce calda.
A lui risponde una voce assonnata.
Trasalire dei sensi – con le vele,
fuori, nel vento? – lo sogno ancora un poco.

Sandro Penna

3 Risposte

  1. […] “Ora che tutto è parte del passato,
    è come se ti fossi concesso
    anche a quei desideri…” […] (da “Ricorda, corpo…” di C. Kavafis)

    …Lo stesso Penna, nella lirica “La vita è ricordarsi”, dirà che: … “Ma ricordarsi la liberazione/ improvvisa è più dolce…” Penso si riferisca ad un riavvicinamento all’elemento Terra, nel quale è possibile che Dioniso rinasca per la seconda volta.

    Buon inizio settimana a tutti!

  2. Buon lunedì, Gabriele caro! Un grande abbraccio… 😉

  3. Ciao, Luigi. Grazie. Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...