L’anima e la scatola

 
“Chiudere un’anima in uno scatolone buio non è giusto. E’ quello che accade quando muori, ma finché vivi, finché ti resta dentro un po’ di energia, hai l’obbligo verso te stesso e verso tutto quanto c’è di più sacro al mondo di non cedere a queste umiliazioni”.
 
Annunci

126 Risposte

  1. Eppure tutta l’umanità (diciamo quasi tutta) spesso chiude l’anima in uno scatolone profondo ed al buio.
    Si parla proprio in questi giorni dell’internamento del giovane poeta saudita Hamza Kashgari che si è permesso di scrivere in piena libertà qualcosa su Maometto. Ma in certi paesi siamo ancora ai tempi della barbarie quando la libertà di coscienza resta subordinata al libero arbitrio di chi regna, e quando si regna in nome dell’irrazionale, l’anima dov’é? Ci si permette di prelevare ad uno scalo ferroviario (zona internazionale se non sbaglio) un cittadino di un altro paese e consegnarlo ai carnefici che in nome di dio lo hanno già condannato a morte. E l’anima dov’é. Ditemelo dov’é? E nessuno ne parla. Non interferire nella politica degli altri stati anche se gli altri stati commettono omicidi in nome di dio. Ed in fondo Hamza Kashgari cosa aveva scritto di tanto blasfemo? Vogliamo leggere insieme il pezzo diffuso da Roberto Malini dell’Organizzazione OverOneGroup?

    “I primi giorni di febbraio 2012 Hamza Kashgari, 23enne poeta saudita, è stato colpito da una fatwa per aver diffuso attraverso Twitter la seguente poesia, dedicata al profeta Maometto e giudicata blasfema dalle autorità religiose del suo paese:

    Nel giorno del tuo compleanno, dico che ho amato
    il tuo essere ribelle, dico che mi hai ispirato
    e che non amo l’aura divina intorno a te. Non ti adorerò.

    Nel giorno del tuo compleanno, ti vedo in ogni posto
    e dico che amo una parte di te, ne odio un’altra
    e ce n’è una che non capisco.

    Nel giorno del tuo compleanno, non mi prostro davanti a te,
    non bacio la tua mano, ma la stringo, come si fa tra pari
    e ti sorrido, se mi sorridi. Ti parlo come a un amico, null’altro.

    30 mila tweet e oltre 10 mila iscritti a una pagina Facebook hanno chiesto a gran voce la pena capitale per il giovane. Kashgari, temendo per la propria vita, ha lasciato l’Arabia Saudita, con il proposito di chiedere asilo in Nuova Zelanda. Le autorità malesi, tuttavia, l’hanno arrestato al suo arrivo allo scalo di Kuala Lumpur. Il 13 febbraio 2012 – nonostante una campagna internazionale ne chiedesse la liberazione – Hamza Kashgari è stato deportato in patria con un volo privato. L’attendono il carcere, un processo settario e il rischio del patibolo.

    TellusFolio: http://www.tellusfolio.it/index.php?prec=%2Findex.php&cmd=v&id=14030

    Ecco adesso continuiamo a parlare di anima se ne avete voglia. E quel ragazzo ha solo 23 anni e chissà quali sofferenze fisiche e psicologiche sta sopportando!

  2. Caro Armando, il fanatismo religoso porta, purtroppo, a gesti estremi come questo. Un abbraccio

  3. Pienamente d’accordo, caro professore, ma non c’è cosa peggiore quando pure sophia diventa una forma di presunzione che non lascia spazio ad altro pensiero diverso dal suo, certo non può condannare a morte, ma è cosa inutile fastidiosa poiché in certe personalità si avverte la presunzione è il quasi voler dominare infastiditi dal resto che non sia conforme al loro pensiero, senso di verità.Queste personalità li si avverte, non lasciano spazio alla comunicazione né la loro sophia riesce a creare o ricercare umiltà verso tutto e tutti. Questi, invece di dialogare attaccano ripeto infastiditi, offensivi se pur velatamente! Ora carissimo Santoro, hai pienamente ragione, viene difficile discuter d’anima dopo la lettura del tuo post, cosi come dopo la visione di bambini che muoiono di fame ogni 15 secondi se non ricordo male ne muore uno! Certo viene impossibile parlare d’Anima, se si pensa ad anima come la percezione del discutere solo di cose astratte o, del Bello. Anima almeno su questo nostro pianeta non è solo il bello ascetico spirituale, la ricerca del divino, Anima è purtroppo fatto da casi orrendi come quello da te descritto, non nego che, mi ha fatto venire il nodo in gola, come spesso mi capita leggendo, sentendo notizie simili! Speriamo bene! Un Saluto a te Armando Santoro, un saluto al Nostro Professore La Porta!!

  4. PRECISAZIONE:
    dico fastidiosa, nel senso che è vero che non può condannare a morte, ma ripeto si avverte in loro il fastidio di chi è lontano dal loro pensiero, che se potessero lo farebbero sparire! Questa è una Brutta Cosa!

  5. Anche ciò, che in modo semplice ho descritto, alla fine è cosa Antica. Non vi furono Filosofi o pensatori tra gli accusatori di Socrate? Cosi quante volte si è ripetuta questa storia pur nel mondo del Pensiero? Una Buona serata a tutti! 😉

  6. Caro Gabriele, ma quando la ragione avrà il sopravvento sulla religione? Quando i popoli capiranno davvero che Marx aveva ragione quando diceva che la religione è l’oppio dei popoli! Ed abbiamo il coraggio di stupirci se qualche nazione aveva eliminato chiese e preti dai loro stati? Lo so che ad un estremismo non si risponde con un altro estremismo e che solo la cultura e la diffusione delle conoscenze (Ah, quando ti amo Margherita Hack!) servono per sconfiggere le irrazionalità religiose e le sette che sfruttano la religione e l’ignoranza (e la buonafede) del popolo per fare i loro affari. La dove la cultura e la conoscenza crescono si sopporta anche che la gente creda nell’irrazionale. Sono affari loro pur coscienti che prima o poi anche loro capiranno di stare esercitando un diritto ed un credo basato sul nulla. Ma che nel terzo millennio si debba assistere a scenari medioevali con il potere di certe sette di poter condannare le persone raziocinanti a morte in nome di dio, ebbene questo non lo sopporto e sarei pronto all’ennesima crociata in nome della libertà di coscienza e del progresso! Ecco, perché affermo che gli stati democratici e l’opinione pubblica devono far sentire la loro voce per condannare il fanatismo e lo strapotere di certe sette religiose e di certi stati che le sostengono, sette che si sono trasformate in vere e proprie strutture di potere temporale, che si arrogano il diritto di parlare e condannare il prossimo nel nome di dio!

  7. Una Buona serata anche a te, Giuseppe! Sottoscrivo quello che hai postato. 😉

  8. Con il cuore in mano… Ops, scusate, ho preso un bacio di cioccolata… Un attimo che cerco meglio… Dunque, è con il cuore in mano… Acc…! Ho preso un orso di peluche… e un bottone… e un accendino… e la foto delle figlie… e la cerbottana… e… e… eeeeccolo! E’ lui!!!
    E’ con il cuore in mano, perchè così mi sembra ‘sta cosa che ancora palpita, che auguro una buona serata a tutti! 😀

  9. Nessuna scatola psicologica e neanche fisica potrà mai imprigionare l’anima immortale. Sono solo convinzioni che si rispecchiano con l’aspetto esteriore, con la macchina biologica e con il corpo del desiderio.

    Il problema più grosso, è che ancora e ancora ancora, dopo tante ingiustizie alla luce del giorno, non ci vogliamo SVEGLIARE, perché di sicuro è più facile stare dall’altra parte del muretto che ci hanno costruito psicologicamente ed indotto internamente con tante belle stupide parole…

    Caro Armando ti chiedi dov’è in questi casi l’anima? L’anima è imparziale, in qualche modo è come se ne fregasse di tutto quello che succede al guscio biologico, perché il suo divino scopo è registrare tutto quello che passa per ogni vibrazione/emozione…. che ci siamo imposti di sperimentare Altro cosa è invece l’aspetto egoico dell’essere…..aspetto che da fuori si mostra come personalità…. ma ci sono altre forze che animano e guidano e spesso rendono schiavo il corpo di manifestazione per ogni celata inconsapevole finalità…

    Se poi ci fai caso, e la storia in parte ne è testimone, tutti i grandi saggi istruttori di questo mondo sono statti dei DIVERSI, delle ANOMALIE, dei RIBELLI nel contesto sociale/politico/religioso del loro tempo di manifestazione….. E’ quella DEITA’ che è stata riconosciuta dopo, soprattutto adattandola per i propri egoistici scopi.. La loro missione è stata sempre quella di RISVEGLIARE LA COSCIENZA DELL’ESSERE e non di imporre nessuna opprimente schiavizzante implorevole SUDDITANZA… La loro comune voce è stata sempre LIBERTA’…..

  10. Ne ero più che sicuro che l’avresti sottoscritta :D, sei stata la mia prima come definire?, attenta lettrice delle mie “poesiole” come dimenticarlo 😉 , Non può farmi che piacere…! Colgo l’occasione per salutare una persona cara a tutti Noi, che da un po non si legge un suo post, Caio Bea.. BEATRICE… quando potrai se ti verrà voglia fatti sentire n’abbraccio… Bella Creatura!!!

  11. Amo la Libertà non libertinaggio camuffato o che si tenta di camuffare da verità! la verità è che fuori di qua potrei essere un omicida se costretto, ma senza motivazione sono come qui scrivo, cioè ogni cosa va misurata specie nel vivere comune, poiché non conosco l’altro che mi sta di fronte, poiché credo sia sana cosa porsi sempre in modo pacifico, credo ogni cosa ha un suo limite, ripeto quando si ha a che fare con altre persone! Questo è il credo di cui mi nutro, fino a quando ricevo rispetto! non m’importa avere ragione su tutto, certo che se ponderato scrutato difendo il mio pensiero, ma senza mai credere che la ricerca sia finita, quindi il dubbio per me che sono in cammino, è sana cosa, cosi come l’ascolto che non equivale ad abboccare come un pesce a tutto, sia cosa Sana! Siccome da ogni posizione diversa dalla mia, nel mio silenzio alla fine, ripensando a quanto ho ascoltato, spesso m’accorgo che l’aver ascoltato ha comunque fatto partorire in me un qualcosa! Ecco perché ascolterò con gioia voi tutti, vi leggerò con piacere! BUONA NOTTE!! 😉

  12. Anche se al suo termine, come giornata Buon S.Valentino a tutti! Buon S.Valentino all’Amore x L’Amore… al Bello… che dona Bellezza! ❤ per Valeria 😉

  13. Caro Raffaele, sottoscrivo. Molti di quei diversi, soprattutto poeti (ma anche filosofi del calibro di Diogene) sono morti tutti di fame per poi essere riscoperti da quegli stessi critici e letterati che in vita li hanno costretti all’indigenza.
    Il mondo l’hanno cambiato i diversi e quelli che hanno avuto il coraggio di dissentire e di porsi “contro”. Ecco perchè dico non scordiamoci del giovane poeta saudita Hamza Kashgari e cerchiamo di tirarlo fuori dall’inferno dove sicuramente in questo moento giace prima che sia troppo tardi. Ma nessuno ne parla. Proprio se ne stanno dietro quel muro di indifferenza che fa la gioia di tutti i dittatori e di coloro che impongono le proprie idee (anche religiose) utilizzando la forza e la paura!

  14. Caro Armando questa è la nostra vera forza… quella forza che può risvegliare dalla voce del silenzio l’essere immortale…. Quella stessa forza che è come il vento, non si da dove viene e dove andrà, ma cosa certa è che si udirà e si capirà la sua voce anche in lontananza.. Certo c’è chi è sordo alla voce del vento, ma è importante in qualche modo provare, per incitarli a mettere qualche apparecchio acustico affinché anche loro possono ascoltare….

    Stasera ho visto saremo…. e al dire il vero mi sono assai SCIALATO NEL SENTIERE E NEL CODERE PER I PENSIERI DI BATTIATO ATTRAVERSO LA MUSICA E LE PAROLE DI CELENTANO…. questa è la voce del nostro tempo, questa è la voce che parla di RISVEGLIO……. RISVEGLIO INTERIORE….

    Una Santa Passionevole Romantica Amorosa Nottata a Tutti gli Amanti di Questo Mondo 😀

  15. di Madre Teresa di Calcutta

    Un cuore gioioso è il normale risultato
    di un cuore che arde d’amore.
    Lagioia non è semplicemente una questione di temperamento,
    è sempre difficile mantenersi gioiosi:
    una ragione di più per dover cercare di attingere
    alla gioia e farla crescere nei nostri cuori.

    La gioia è preghiera; la gioia è forza; la gioia è amore.
    E più dona chi dona con gioia.

    Ai bimbi e ai poveri, a tutti coloro che soffrono e sono soli,
    donate loro sempre un gaio sorriso;
    donate loro non solo le vostre premure, ma anche il vostro cuore.
    Può darsi che non si sia in grado di donare molto,
    però possiamo sempre donare la gioia
    che scaturisce da un cuore colmo d’amore.
    Se nel vostro lavoro incontrate difficoltà e le accettate con gioia,
    con un largo sorriso, in ciò, al pari di molte altre cose,
    vedrete le vostre opere buone.
    E il modo migliore per dimostrare la vostra gratitudine
    consiste nell’accettare ogni cosa con gioia.

    Se sarete colmi di gioia, la gioia risplenderà nei vostri occhi
    e nel vostro aspetto, nella vostra conversazione e nel vostro appagamento.
    Non sarete in grado di nasconderla poiché la gioia trabocca.

    La gioia è assai contagiosa.
    Cercate, perciò, di essere sempre
    traboccanti di gioia dovunque andiate.

    La gioia dev’essere uno dei cardini della nostra vita.
    È il pegno di una personalità generosa.
    A volte è altresì un manto che avvolge
    una vita di sacrificio e di donazione di sé.
    Una persona che possiede questa dote spesso raggiunge alti vertici.
    Splende come un sole in seno a una comunità.

    Che Dio vi renda in amore tutto l’amore che avete donato
    o tutta la gioia e la pace che avete seminato attorno a voi,
    da un capo all’altro del mondo.

  16. E’ nel crepuscolo
    che nacque
    la gioia più immensa
    la luce
    più grandiosa
    Fu nel buio
    che si formò
    una piccola scintilla
    che poi diede
    forma all’ intero Universo
    e in questo
    poi si generò il sole
    è da una piccola e lucente
    lacrima
    che si generò
    la più grande gioia
    Dalle cose piccole
    e umili
    nascono
    la grandi certezze
    e tutte le bellezze del mondo
    dal piccolo fiore
    oggi è sbocciata
    una dolce poesia
    e dal mio cuore
    è nato
    un bocciolo
    d’ amore.

    BY Mel
    ( un bocciolo d’ amore per te)

    n.b:
    è proprio quando non te l’ aspetti
    che la vita sa sorprenderti
    🙂

  17. Al filosofo vero non è che interessasse tanto il denaro, certo erano altri tempi, riuscivano ugualmente a sfamarsi! L’esempio ne fu Talete! Carissimo Raffaele, avvolte chiamiamo Anima quel che per una certa via di conoscenza Anima non è, poiché l’anima non ha tempo ne luogo, come noi l’intendiamo! Il guaio è che queste cose fanno soffrire, sia pure in un piano strettamente umano, che sia proiezione o meno, certo è che questo fa soffrire, che la sofferenza per quanto faccia parte d’un cammino, cosi come la morte stessa, devi venirmi incontro, nel senso che tu sai che non è cosa facile d’accettarsi specie quando altri umani per la presunzione di verità di leggi verità, si ergono a giudici della vita, altrui! Certo capisco i piani diversi le dimensioni diverse, la crescita la reminiscenza, la reincarnazione, l’elevazione a piani superiori! Ma, purtroppo per quanto tutto sarà sicuramente la giostra d’un capire più grande, Viene sempre difficile vivere il tutto con Distacco! Capisco che tu parli d’altro, non certamente con distacco! Mi dico che pur in stato di “samadhi”o, pur sapendo che tutto dove andare in un certo modo, non mi vorrei mai abituare a ciò! Non mi è mai piaciuta la crescita personale d’un certo tipo! pensa giusto per fare un esempio, che dopo anni e anni ancora rileggendo La Tempesta, che trovo bellissimo anche dal punto di vista del fascino ascetico che aveva sui miei quattordici anni, non riesco a accettare del tutto la scelta del protagonista, quella di ritirarsi dal mondo, seppur non nego che sempre più, e già d’allora comprendevo la sua scelta! ecco diciamo che sono combattuto, ma alla fine mi dico, rimani in trincea… non rinunciando alla mia ricerca e pratica diciamo, “sapienziale”!! Un Buongiorno a te carissimo Raffaele 🙂 ! fuori piove ma è stupendo sono con la tapparella totalmente alzata quindi dal mio balcone mi nutro di questa stupenda Notte!!! Un Buon giorno a tutti nessuno escluso amici di questa casa Blog, naturalmente al mai ringraziato abbastanza, parlo per me, nostro Professore La Porta… Un sorriso a Voi :D!

  18. Ti abbraccio con tanto affetto, Gabriele caro… 😀

  19. una parte della mia anima in scatola,
    quella dell batterista
    ciao !
    patrizia

  20. mozart!

    buona giornata !

  21. “Ci sono poeti e Poeti, così come ci sono uomini e Uomini: è sempre stata una questione di opportunismo o di generosità, di avidità o di accoglienza, di sapersi fare carico di ciò che si afferma o di lasciar perdere anche l’arma della parola, di trovarsi in un posto e rischiare la vita per quello che si afferma o di trovarsi in un altro e non avere il fegato di difendere il proprio ombellico dall’arroganza della menzogna, di sapersi mescolare nel fango e diventarne testimone o di essere puri perchè sterili, di grembo psichico fecondo e di aridità dovuta all’egoismo”. (Valeria Dell’Anna)
    “Come si può continuare a fare Anima? Si deve. Si deve. Si deve. Si deve. Perchè non siamo Poeti e speriamo di non diventarlo di questo o quel regime. Perchè il Poeta è un Intermediario tra questo e il mondo di Anima, perchè se non si ha una Poesia da restituire al mondo che gli restiuisca la Sua vera Immagine, ma soltanto la distorsione della propria, allora non si è Poeti affatto.” (Sempre io!)

    http://www.arabismo.it/2012/02/11/la-primavera-araba-sulla-scena-del-millions-poet/

    http://www.ilnuovotorrazzo.it/read_news.asp?id=2760

    http://allianceffl.wordpress.com/carta-della-nazioni-che-rigettano-la-shari%E2%80%99a/

    http://freeforumzone.leonardo.it/lofi/Scrittori-perseguitati-la-mappa/D5995675.html

    ecc. ecc. ecc.

  22. Di quale Diogene si parla?

  23. …”Non c’è schiavo che non discenda da un re, non c’è re che non discenda da uno schiavo”… (Platone?!)

  24. Carissimo Giuseppe, buongiorno! Un abbraccio.

  25. Caro Luigi, ricambio il tuo abbraccio affettuoso. Grazie. Baci

  26. Del Diogene che cercava l’uomo e non l’ha trovato e che ha vissuto in una botte perchè non aveva soldi per pagarsi l’affitto ed era stato sfrattato. Del Diogene che andava a prostitute squallide e che costavano poco perchè non aveva soldi, del Diogene che si dice commettesse atti impuri in pubblico tra le risa della gente, del Diogene che dissentiva e che è stato emarginato, ecc….

  27. Ciao Cara Patrizia 😀
    con queste vibrazioni il mio cuore è entrato in sintona con quello di miuo figlio Orazio

    http://www.youtube.com/user/stevevaihimself?ob=4

  28. Cara Valeria hai proprio ragione, perché di poesia fu rivestito ed intriso il mondo da tantissimi esserei interstellari proveniente da ogni parte del cosmo, ma, ma , ma a questa sublime divina energia dei mondi e dei piani superiori che attraverso l’anima passa per il cuore fu contrapposta l’energia malefica di certi bassi spiriti proveniente da un altro piano di esistenza… E’ per questo, per quell’ordine cosmico che in ogni tempo sono stati inviati possenti istruttori, guardiani e guerrieri di ogni spazio/tempo… Se il male arriverebbe ad essere imperituro, nessuna ispirativa melodica poetica parola sarebbe più permessa di pronunciare, così come nessun umile giusto essere ereditarebe la terra.

  29. Sono d’ accordo con tutti gli amici che hanno scritto, sulla sventura storia del poeta Hamza Kashgari.

    Però una cosa la vorrei dire : nei secoli scorsi, il cristianesimo ha perseguitato, ucciso, condannato e dato alle fiamme persone valorose e di grande prestigio.

    Però attenzione ! Non era l’ insegnamento di Cristo.

    Il Vangelo è un fiore di pace, d’ amore e di perdono. Si può non credere a Cristo e al suo Vangelo, e, rispetto, però non c’ è violenza, nel suo sacro Vangelo.

    L’ ANIMA DI CRISTO ERA IL PERDONO.

    Egli amava, il diverso, il paralitico, il peccatore, la donna che si prostituiva, l’ indemoniato, il cieco, l’ ammalato di lebbra, ecc, in quanto, a costoro, dava amore, perdono e guarigione. Imprimeva la sua Forza Cosmica.

    Quando fu condannato alla crosifissione, flagellazione e morte, non aggredì con i suoi discepoli, i suoi aguzzini, i suoi torturatori.

    EGLI AVEVA LA MAGIA DI PERDONARE E DI AMARE I SUOI CARNEFICI.

    Ognuno è libero, di non credere, nella sua divinità, però, bisogna dire la verità, non era un violento, non era un assassino. Non amava solo i giusti, ma cercava, nel suo cuore, gli emarginati, i più disperati, i più sofferenti, i più infelici.

    IL SUO GRANDE AMORE ERA PER I SOFFERENTI.

    Gli ecclesiastici di oggi, non celebrano, nemmeno, un attimo del suo insegnamento, tuttavia aprano nell’ anima dell’ uomo, la debolezza, la paura, la delusione e l’ allontanamento dalla chiesa. Il prete, ancora, non si è capito, che è una specie di ” psicoanalista”.

    La direzione della libertà e della saggezza, di uno psicoanalista, sta nel sottoporsi, in analisi, prima di aiutare i suoi ” pazienti “.
    Così un sacerdote, dovrebbe,” dissociarsi ” dai propri disturbi animici, per poi, dare un ” certo ” sostegno, alle anime.

    Come sono i tempi, se uno ha una crisi spirituale, non trova nessuno ad aiutarlo… .
    Ci saranno preti in gamba, però, non ne ho conosciuti.

    Io, vent’ anni fa, comprai il Corano e negli anni successivi, lessi una trentina, di libri sull’ Islam, in più, lessi, tutta l’ opera di Oriana Fallaci.

    L’ ANIMA DELL’ ISLAM E’ IL CORANO !!!

    Per i credenti musulmani, la verità è solo nel corano. Loro amano, seguono e fanno ciò che scritto, su questo libro.
    Nel 639- 642, l’ Islam conquistò L’ Egitto e la Siria. L’ esercito islamico, che invase l’ Egitto CRISTIANO,( le crociate bisognerebbe conoscerle, non seguire le parole, l’ ignoranza, la paura e gli stati d’ animo, ma la Storia ) era condotto da Amar ibn al-As. Il califfo Umar, ne, ordinò la spedizione.

    Quando espugnarono Alessandria, si trovarono davanti alla più grande biblioteca, mai concepita nella mente umana. Non ricordo, di preciso, se fu il Califfo Umar, oppure Amar ibn al-As, che disse :

    ” SE IN QUESTA BIBLIOTECA, VIENE RIPORTATO QUELLO CHE E’ SCRITTO SUL CORANO, BASTA COME DOTTRINA, SOLO IL CORANO. SE PERO’, IN QUESTA BIBLIOTECA, NON C’ E’ SCRITTO, QUELLO CHE RIPORTA IL CORANO, VA INCENDIATA. ”

    gli Islamici, incendiarono la più grande e bella biblioteca del mondo.

    Nel 2009, hanno intervistato un imam londinese, si è espresso così :

    “NOI RISPETTIAMO LE LEGGI DELLO STATO BRITANNICO, SOLO SE COINCIDONO CON LE LEGGI DEL SACRO CORANO “.

    Oriana Fallaci a pag. 203, del suo libro ” L’ APOCALISSE ” , scrive così :

    ” Cinque sedicenne, si erano recate, sulla spiaggia di Smirne, con le maestre e l’ insegnante di religione. Che eludendo la loro sorveglianza entrarono in acqua col chador. A causa dello chador furono travolte dalle onde. E che i bagnini pronti a tuffarsi non poterono salavare perchè l’ insegnante di religione glielo impedì.

    ” FDERMI TUTTI. NON TOCCATELE. IL CORANO LO PROIBISCE ” Le poverine annaspavano, gridavano, imploravano aiuto, e lui ripeteva: ” IL CORANO LO PROIBISCE ” .

    Così i bagnini non osarono dissubidirgli, le lasciarono affogare.

    ( Più o meno, ciò che tempo fa accadde in Arabia Saudita per non offenedere il Corano i pompieri lasciarono bruciare trentasei donne in un incendio.)

    Dopo la morte delle cinque sedicenne, A Smirne, non ci fu neppure una denuncia per mancato soccorso. E quando, il quotidiano Hurriyet pubblicò la notizia, Rdogan si guardò bene dall’ aprire bocca. La sua signora idem.. ecc. ecc. ”

    Allego delle sure, scritte sul Corano:

    «In verita’, coloro che avranno rifiutato la fede ai nostri segni li faremo ardere in un fuoco e non appena la loro pelle sara’ cotta dalla fiamma la cambieremo in altra pelle, a che meglio gustino il tormento, perché Allah e’ potente e saggio» (Sura 4:56).

    “La ricompensa di coloro che fanno la guerra ad Allah e al Suo Messaggero e che seminano la corruzione sulla terra e’ che siano uccisi o crocifissi, che siano loro tagliate la mano e la gamba da lati
    opposti o che siano esiliati sulla terra: ecco l’ignominia che li tocchera’ in questa vita; nell’altra vita avranno castigo immenso” (Sura 5;33)

    “Uccidete gli infedeli ovunque li incontriate. Questa e’ la ricompensa dei miscredenti.” (Sura 2:191)

    “Vi e’ stato ordinato di combattere, anche se non lo gradite. E’ possibile che abbiate avversione per qualcosa che invece e’ un bene per voi, e può darsi che amiate una cosa che invece vi e’ nociva. Allah sa e voi non sapete. ” (Sura 2:216).

    «Instillerò il mio terrore nel cuore degli infedeli; colpiteli sul collo e recidete loro la punta delle dita… I miscredenti avranno il castigo del Fuoco! … Non siete certo voi che li avete uccisi: e’ Allah che li ha uccisi» (Sura 8:12-17).

    «Profeta, incita i credenti alla lotta. Venti di voi, pazienti, ne domineranno duecento e cento di voi avranno il sopravvento su mille miscredenti» (Sura 8:65).

    «Quando poi saranno trascorsi i mesi sacri ucciderete gli idolatri dovunque li troviate, prendeteli, circondateli, catturateli ovunque in imboscate! Se poi si convertono e compiono la Preghiera e pagano la Decima, lasciateli andare» (Sura 9:5).

    «Combattete coloro che non credono in Allah e nell’Ultimo Giorno, che non vietano quello che Allah e il Suo Messaggero hanno vietato, e quelli, tra la gente della Scrittura, che non scelgono la religione della verita’, finche’ non versino umilmente il tributo, e siano soggiogati.
    Dicono i giudei: “Esdra e’ figlio di Allah”; e i cristiani dicono: “Il Messia e’ figlio di Allah”. Questo e’ ciò che esce dalle loro bocche. Li annienti Allah. Quanto sono fuorviati!» (Sura 9:29-30).

    «O voi che credete! Se non vi lancerete nella lotta, Allah vi castighera’ con doloroso castigo e vi sostituira’ con un altro popolo, mentre voi non potrete nuocerGli in nessun modo» (Sura 9:39).

    «[gli ipocriti e i miscredenti] Maledetti! Ovunque li si trovera’ saranno presi e messi a morte.» (Sura 33:61).

    «Quando incontrate gli infedeli, uccideteli con grande spargimento di sangue e stringete forte le catene dei prigionieri» (Sura 47:4).

    Sorvolo, quello che ha scritto, questo ” Dio “, contro le donne, è troppo…. . Per il testo in questione, un uomo, la donna, deve trattarla come un campo d’ arare.” Signori, non mi credete ? Il Corano costa 6 euro… ! Grandi tascabili economici Newton.

    Finisco : Gregory Palamas ( 1296-1359), un monaco e teologo greco , oggi ritenuto Santo dalla chiesa ortodossa, che per un certo tempo fu prigioniero dei turchi, si espresse duramente a proposito del fanatismo ed estremismo musulmano.

    ” Questi individui infame, spregevoli e maledetti da Dio si vantano di avere avuto il meglio dei romani ( vale a dire dei bizantini) grazie al loro amore per Dio. Essi vivono di arco, spada e dissolutezze, godendo nel ridurre i nemici in schiavitù, votandosi all’ omicidio, al saccheggio e alla distruzione e, non contenti di commettere crimini del genere, credono persino, quale aberrazione, che Dio li approvi ”

    Sul corano c’ è scritto :” Chi tradisce o abbandona l’ Islam, va ucciso .” Lo stesso vale se rinnega il ” Profeta “, deve essere automaticamente AMMAZZATO COME UN CANE.

    COSI’ LA DONNA CHE TRADISCE, LE VIENE PRATICATA LA LAPIDAZIONE.

    Invece l’ uomo, c’è scritto , sempre, sul Corano, può possedere, nel matrimonio, quattro donne. E può rinnegare e sbattere fuori casa, in qualsiasi momento. In Pakistan, se un uomo, violenta una donna, la colpa è della donna.

    Leggiamo il Corano…,e la storia di Maometto, perchè bisogna amare, ma anche conoscere, chi è ” ospite,” in casa tua.

    IL PROBLEMA NASCE DAL CORANO, NON DAI MUSULMANI.

    Fra qualche decennio, possiamo uccidere il cristianesimo, il coraggio l’ avranno, se però, si dirà una parola contro il ” Profeta,” si farà la fine del poeta, Saudita.

  30. Caro Giuseppe,
    devo dirti che non aprivo il blog da qualche tempo…e stasera sono stata come calamitata quà…e ho trovato tutti i vostri interventi che mi reclamavano. Ti giuro, qualcosa di più forte ed irresistibile stasera mi ha portato a cliccare il link del blog, a svolazare quà e là…e qullo che mi ha meravigliato è stato il trovare tutti questi interventi recenti in cui ancora vi ricordavate di me e con tanto affetto mi chiamate a casa!!….ed allora….eccomi….è bello ritrovare la tua straordinaria sensibilità..
    Ti mando un bacione, splendido e caro amico!

  31. Allora è Diogene il cinico, coerente con le sue scelte di vita…
    Nel libro “Memorie di Adriano” , M. Yourcenar descrive i cinici dal punto di vista del Femminile: secondo me il più concreto.

    […] I cinici e i moralisti si trovano d’accordo nel collocare le voluttà dell’amore tra i piaceri cosìddetti volgari, tra quello del mangiare e quello del bere, pur dichiarandole meno indispensabili, poichè, ci assicurano, se ne può fare a meno. Dal moralista mi aspetto di tutto: ma mi stupisce che s’inganni il cinico. Ammettiamo che gli uni come gli altri abbiano paura dei loro demoni – sia che resistano sia che cedano ad essi – e che cerchino con ogni mezzo di avvilire il piacere per cercar di sottrargli lapotenza quasi terribile alla quale soccombono, il mistero dal quale si sentono travolti.
    Accetterò di assimilare l’amore alle gioie puramente fisiche (ammettendo che ve ne siano) quando avrò visto un ghiottone anelare di piacere davanti alla sua pietanza favorita come un innamorato sulla spalla dell’essere amato. Di tutti i giochi, questo è il solo che rischi di sconvolgere l’anima, il solo altresì nel quale chi vi partecipa deve abbandonarsi al delirio dei sensi. Non è necessario per un bevitore abdicare all’uso della ragione, ma l’innamorato che conservi la sua non obbedisce fino in fondo al suo demone. In qualsiasi altro caso, l’astinenza o la sregolatezza non impegnano che l’individuo; salvo il caso di Diogene, le cui privazioni, il cui lucido pessimismo si definiscono da sè, ogni atto sensuale ci pone in presenza dell’Altro, ci coinvolge nelle esigenze e nelle servitù della scelta. Non ne conosco altre ove l’uomo sia spinto a risolversi da motivi più elementari e ineluttabili, ove l’oggetto della scelta venga valutato con maggiore esattezza per il peso di piaceri che offre, ove chi ama il vero abbia maggiori possibilità di giudicare la creatura umana nella sua nudità.
    Stupisco nel veder formarsi di nuovo ogni volta – nonostante un abbandono che tanto eguaglia quello della morte, un’umiltà che supera quella della sconfitta e della preghiera.[…]

  32. Nano-nano, fratello Raffaele: come dimenticare quella Poesia con cui Afrodite rivestì ed impregnò tutto questo mondo sensibile, in modo che, il contatto tattilo-visivo con esso, rimandasse, in un unico atto d’apprendimento, al mondo delle Idee? Il nostro entrare per uscire ed uscire entrando, salire scendendo per i piani superiori verso quelli inferiori, è ginnastica propedeutica alle cadute con stile nel labirinto della nostra Psiche, ma è necessario all’irrobustimento di queste umane/divine “sole”… che non mutammo mai da quel dì, “che non costaron uno picciolo, invece costa il vestito che (mamma) ti cucì…” Perdonami questo mio concludere iniziando, ma certe melodie creano le giuste tensioni, nelle corde intendo, affinchè il piffero e l’arco suonino bene insieme.

  33. Cara Beatrice, mi fa tanto piacere ritrovarti, in un ritmo rilassato, straordinario e solare; ti ringrazio, per le belle frasi che mi hai dedicato.

    La sicronicità esiste, infatti, abbiamo espresso, uno vicino all’ altro, su questa pagina, i nostri pensieri, anche se non appaiano nella striscia dei commenti recenti.

    Beaaaa, ti sento forte, magica e MISTERIOSA… , in fondo, sei il fiore e l’ anima di questo blog. Anche la persona, più lontana, dal tuo cuore, ti stima e ti vuole bene. E’ così !

    La potenza del pensiero e la potenza del cuore, a volte superano, il valore e il significato dell’ espressione dialettica e letteraria. Un bacione.

  34. Carissimo Innominato,
    ho letto con attenzione il tuo ultimo post e devo dire che con le tue parole hai aperto in me profonde riflessioni.
    La penso come te sul Vangelo: esso è un inno all’amore, alla filantropia, alla fratellanza….ma spesso il suo contenuto viene dimenticato, strumentalizzato o persino dimenticato. Penso però anche che spesso il cristianesimo, un pò come l’islam da te descritto, sia la religione dei “divieti”, nel senso che, per quanto si parli d’amore fratellanza ecc ecc.., alla fine però le sacre scritture prescrivono cosa si deve o non si deve fare, quasi come verità assoluta. E lo stesso i dieci comandamenti. Ora io non sto criticando, sia chiaro sto facendo un lavoro di analitico.
    Sai, una cosa in qeusti ultimi tempi mi ha fatto riflettere: religione e psiche spesso non collimano, anzi vanno in due direzione opposte, e d allora mi chiedo e ti chiedo, nel bivio quale è la mia scelta, seguire cuore, anima e psiche oppure i precetti inviolabili e rigidi della nostra religione?
    Penso che ognuno di noi, cattolico credente o meno, abbia il diritto di seguire o meno le prescrizione evangeliche senza per questo essere giudicato.
    Quello che in effetti non condivido è quando la religione, qualunque essa sia, diventa strumento di potere temporale: troppe e troppe volte la religione è stata il mezzo per imporre ideo o, peggio ancora, ideologie malsane e perverse. E di questo ne è un esempio il triste periodo delle persecuzione dei cristiani ad esempio, o delle cd. eresie: quante gente morta innocente solo per aver difeso le proprie idee, ide sane, pure, meravigliose ma che avevano il solo difetti di ledere poteri precostituiti da secoli e secoli di oligarchia.
    Penso che prima della religione venga la libertà delle proprie idee, la libertà di pensiero e di essere se stessi.
    Le religioni, di qualunque natura e matrice, mio caro amico, alla fine impongo, o tendono a imporre, il proprio punto di vista….e seguirlo in toto questo punto di vista significa, a mio avviso, perdere un pò della propria libertà di pensare…..
    Un bacione..

  35. Caro INNO,
    è vero la potenza del pensiero del cuore supera ogni tipo di barriera spazio-temporale….e, per come la vedo, a volte il cuore attraverso lo sguardo può esprimere tante e tante emozioni, parole, senszoni che a parole o non saranno mai rese alla perfezione oppure che non si ha il coraggio di esprimere…
    e quanto alla sincronicità per me esiste: ho avuto tante esperienze in merito, esperienze meravigliose che conservo nel caseeto dei ricordi più cari e dolci…
    un bacio

  36. Beaaaaa, la tua anima, sul bllog, ha portato dolcezza, suoni e uno stimolo, a capire e, a superare momenti difficili, compresa la convalescenza.

    Sei stata superba ! Hai saputo reagire ! Brava !

    Adesso dovrò uscire, stasera, risponderò al disorso religioso. Le religioni sono delle deviazioni dello ” Spirito “.

    Noi non dobbiamo guardare ad esse… ; noi dobbiamo guardare al rafforzamento dell’ anima e alla libertà di pensiero. Nel pensiero libero si rafforza il Sacro.

    Nelle scritture…. , abbiamo la morte del Divino… , Invece nell’ anima si cela il senso della resurrezione del Logos e dell’ uomo.

    Ah Beuccia, ma guarda, che gli psicoanalisti, gli psicologi, i filosofi, non atei, parlano dell’ anima come un’ essenza divina. E allora ?

    Il resto sono chiacchiere… ! Ti spedisco un bacio che percorra tutta la terra e che percuota tutto il blog… , Rafeluzzzzzu ha sentito il terremoto ed è caduto a terra…. , fatti una risatina… .

    Ti mando un video di Ludovico… , mi scappa il cognome… .

    Le poesie ti piacciono ? questa lo è.. .

  37. Eppure inizialmente Il corano, dava un importanza Infinita alla donna, la quale ha avuto un importanza primaria, fu lei diciamo ad annunciare a Maometto che sarebbe diventato Il Profeta, ecc.ecc! Cosi Inizialmente la Donna anche nel Corano aveva una Importanza Grande d’enorme rispetto, in seguito, dopo la morte della moglie, Il Profeta Maometto cambio parecchie cose, facendo del corano non più il testo Sacro della religione, ma divenne Politico!!! Ecco che l’uomo, se volete il maschile entra in gioco con il suo potere Temporale! Quello che è successo anche da noi, certo è che quello che è il Vangelo nulla ha che vedere con la storia della Chiesa! Ciao Beatrice… sono veramente contento 😉 risentirti, leggerti, quasi ascoltare la tua voce Un’Abbraccio 🙂 😀

  38. Ciao Carissima Preziosa Beatrice, assai ci è mancato il tuo prezioso profumato armonico bel cuore 😀
    Spero che questo tuo tanto atteso ritorno sia come per un ri-nascente sole, un rispuntar di un ciel sereno) 😀

  39. Caro Lugggione , come al solito, debbo purtroppo smentirti e contraddirti 😀

    Il corano come tutti i testi antichi è stato scritto IN CODICE CAPIBILE SOLO AGLI ADEPTI E AGLI INIZIATI DEL LORO TEMPO, purtroppo dopo l’insegnamento, la stessa cosa che è successa per i nostri ri-tradotti e mistificati vangeli, per quell’ignoranza indotta, il potere si poggiato e si è basato solo su quello che è scritto in superficie che dice tante belle sante cose , ma non spiega niente, ma proprio niente dei mondi spirituali e di come raggiungerli. Tutte le accuse LE LEGIONI, L’INFEDELE, L’AMMAZZARE, LO SCHIAVIZZARE SI RIFERIVONO AL DOMINIO SUGLI ASPETTI INTERIORI EGOICI, lo vuoi capire bel testone del mio cuore saracino? Leggi nella vera filosofia SUFISTA è vedrai che come fu per certi saggi uomini coinvolti nelle crociate di quel tempo, saggi ricercatori che incontrarono non il fanatismo religioso, ma la conoscenza antica. Una prova assai valida sono le opere e le conoscenze dei Templari che ricevettero vera saggezza durante le nostre guerre sante del cavolo…. Guerre che non sono giustificate per quella legge d’amore e di libertà che predicava uno dei TRE GESU’….

    La nostra religione è solo una invenzione di Paolo, la vera religione (conoscenza spirituale) era intrisa nell’antico cristianesimo conoscitore dei misteri dell’essere e del cosmo…

    Immagina solo anche tu, se fossi nato in quei paesi , oggi potresti essere benissimo un fanatico religioso, solo perché fin da bimbo ti hanno lavato il cervello, così come l’avevano lavato a me e a tanti… AMMUCCALAPUNI (non conoscitori)

  40. Come vedi e come già sai, ornai da tempo, non professo nessuna religione, così come non accetto nessuna politica.

    Perché pensi che io non accetto più nulla se non lo sottopongo al mio immortale cuore, che tutto sa e conosce?

    Perché pensi che sia per stupidità o per esaltazione che il quel mio strano scritto io abbia detto: “In questo mio sincero dire mostro, esterno, rivelo in parte il mio cuore, la mia anima e la mia mente che insieme con quella ricerca interiore hanno dato un senso valido uno scopo a questa mia vita, e lo fanno seguendo il sentire, l’intuizione, la ragione, secondo il proprio grado raggiunto, con una connessione, sostenibile e sentita, tra di loro.”

  41. Cara Beatrice,
    spesso leggendo i tuoi commenti ho pensato a questa frase “Va dove ti porta il cuore”, titolo del romanzo della Tamaro, è venuto il momento di dedicarla a te ed a tutti gli amici al bivio.
    Un abbraccio pieno di affetto. Anna

  42. Ciao Beatrice, un nuovo ‘bentornata’ ..ed un bacione al nostro Prof. Gabriele che ci ospita quotidianamente…

    l’anima in una scatola…ieri stavo giusto pensando che la casa è una scatola e forse più grande è la casa maggiormente l’anima si può espandere ed esprimere… così, negli agglomerati urbani, (dal micro al macro).. le vie, il quartiere, i luoghi…delle città, i giardini, ed i supermercati, e le chiese-per rimanere in tema- e le città sono tutti delle scatole, nelle quali l’anima di ognuno tocca, sfiora e sorride alle altre, e insieme si forma una sola Anima….
    e basta solo una persona che esprime la propria anima che immediatamente il calore del contatto dilaga per formare un’unica Anima (vedi sanremo… tutti lì talmente concentrati sul palcoscenico da divenire una sola cosa con esso attraverso gli applausi, tanto da suscitare l’idea di un qualcosa di così fortemente pilotato, da sembrare quasi manipolatorio… ma non è così totale, l’effetto… c’è sempre un battito d’ali di una farfalla non addomesticata… a creare risonanze misteri e tempeste)
    .. voglio così dire che l’anima è l’unico elemento libero in questo mondo, se c’è cultura e comunicazione…
    i versi del poeta che descrive il proprio rapporto con Allàh risuonano oggi per tutto il mondo ed il globo … forse sono stati scritti anche per me, per ogni abitante delpianeta, che non si riconosce nell’accettazione rigida di divieti e che preferisce vederli come umili suggerimenti dettati da sagge esperienze, i 10comandamenti…
    i divieti, le proibizioni, le condanne vogliono solo costringere l’anima, impedirle di dialogare, di trasmettere…?
    ed è questo che vuole fare chi ha arrestato questo poeta.. forse i musulmani sono davvero così pratici e carnali da non accettare nessun movimento mentale e sentimentale che non esprima possesso e cristallizzazione
    e la mente e le emozioni non si possono possedere…
    è vietato avere contatto con il mondo della donna se la donna non è possedimento totale di quell’uomo lì… non è un caso… l’animalità e non l’anima possiede le sensazioni, e le può ingannare a proprio tornaconto.. l’anima è sempre libera.. e più si tenta di vivere con anima, più questo movimento si cerca di reprimere… in occidente, con la massmediaticità -ne siamo condizionati consenzienti- nei paesi musulmani attraverso la interpretazione integralista del corano..
    nella bibbia, nel corano, sono impressi comandamenti e punizioni…uguali ed opposti… ‘criteri di inscatolamento’ obbligatorio..

    per l’Anima del mondo esprimono con parole concetti troppo grandi, per essere ‘compressi’ in un volume grande o piccolo che sia.

    ogni cosa va interpretata e per gli arabi questo è il momento di rendere chiaro al mondo il punto di vista (se è colto , come vogliono far credere agli occidentali), se è ragione o è solo ‘taglione’…

    invito a trasmettere pensieri di pace e di tolleranza… è quanto meno il potere dovrà tollerare: se è un pensiero blasfemo, quello del poeta, o un personalissimo dubbio. allora la poesia se non è espressione personale, cosè?

    p.s. le divagazioni …spero che il mio pensiero sia stato chiaro, seppur con divagazioni

  43. Il dono della parola e’ stato fatto all’umanita’
    perche’ ci capissimo tra noi, amico mio, non per confonderci.
    Quanto sarebbe stato piu’ facile se invece di diffondere storie
    che dividevano i popoli in questo mondo,
    avessimo imparato a parlare il linguaggio del cuore,
    comprendendo che tutti stiamo cercando le stesse risposte.
    ( Bambaren)

  44. Tea concordo pienamente su ciò che hai postato sulla parola di Bambaren…la parola è stata creata per quello ma molti ne fanno altri usi!

  45. Rafeluzzzzu del mio saracino cuore, grazie per i tuoi aforismi.
    ————————————————————————————

    un signore va in un ristorante e dice al cameriere:- Cameriere il mio tovagliolo e sporco!!! il cameriere risonde:-L’ ho gia dato a 5 clienti e nessuno si e lamentato!!!
    —————————————————————————————
    “Cameriere in questa salsa c’è un capello!”. “Strano, è stata fatta con pomodori pelati!
    —————————————————————————————–
    Al bar: “Vorrei un panino con la coppa”. “Perché cosa ha vinto?”
    ———————————————————————————–
    ilary e totti in un centro commerciale, ilary cercava un vestito, si provò una maglia e disse “amò questa maglia me fa ingrass “. totti ” perchè ta sei magnata ? ”
    ————————————————————————————

    Marito e moglie vanno a fare un giretto in barca,
    in un laghetto vicino…Alcune ore dopo tornano a casa. La mamma di lei ,chiede…”Cos’è successo,figlia mia ,che hai la faccia tutta gonfia…”
    “Mamma.., guarda,mi si è posata un’ape sulla guancia” e..Ti ha punto?chiede la mamma.
    Nooo! Simone l’ha uccisa col remo!!!
    —————————————————————————————-
    Adamo ed Eva stanno in paradiso accarezzandosi, quando Eva domanda ad Adamo..”.Ma tu mi ami veramente ? “Ma Eva forse dubiti che ci ho un’altra???”
    ———————————————————————————-
    A un signore è morta la moglie che prima di morire chiese di fare,per lei ,un bell’annuncio sul gionale locale. Dopo la morte l’uomo si reca a fare l’annuncio e chiede quanto costi.Signore più l’annuncio è corto meno costa.Bene scriva;Vilma mori! Signore fino a cinque parole paga uguale! A sii,allora scriva..Vilma morii,vendo Fiat 500
    —————————————————————————————–

    LEI:Nei tui occhi leggo l’amore che provi per me…
    LUI:….ANALFABETA!!!!!!!
    ———————————————————————–
    Tra amici: – Allora, hai deciso la data del matrimonio? – Lotto… – L’otto di che mese? – No! Lotto per non sposarmi!!
    ————————————————————————–
    Tra amiche: – Morirei per i tuoi gioielli! – Se vuoi te li presto! – Morirei per le tue scarpe! – Se vuoi te le presto! – Morirei per la tua moto! – Se vuoi te la presto! – Morirei per il tuo ragazzo! – muori!!
    ———————————————————————————
    Due amici si incontrano al bar per il consueto aperitivo. Uno dei due nota che l’altro ha le mani tutte sporche di grasso. Incuriosito gli chiede: – Che cosa hai fatto? – Ho accompagnato mia moglie alla stazione dei treni perché partiva per le vacanze. – e perché hai le mani sporche? – Perché ho accarezzato tutta la locomotiva…
    ——————————————————————————-
    Moglie e marito sono a passeggio nel parco. Camminano vicino ad una panchina dove un ragazzo ed una ragazza si stanno baciando appassionatamente. La moglie, intenerita, tira il marito per un braccio e gli parla nell’orecchio: – Perché non fai così pure tu? – Ma come faccio? Io quella bella figliuola nemmeno la conosco.
    ——————————————————————————————

    Le donne vogliono essere uguali all’uomo. Sono veramente poco ambiziose.
    ————————————————————————————
    “Mamma, mamma! Papà sta bruciando!”. “Dai! Sbrigati! Vai a prendere gli spiedini”.
    ———————————————————————
    La prima moglie è morta per funghi avvelenati.
    La seconda è morta per una palata in testa
    ” Come mai ?”
    ” NON VOLEVA MANGIARE I FUNGHI AVVELENATI.”
    .——————————————————————————

    Rafeluzzzzu, appena avrò tempo, scriverò alla tua anima, contro corrente, irrequieta e fragile rivoluzionaria. Tradisce la tradizione, il rigore delle istituzioni e i difficili esami della vita.

    Tu capovolgi la cultura, dei più grandi sapienti della terra. La tua ” conoscenza “, non edifica l’ anima, ma avvelena l’ anima, essa è stata è bocciata dalle stelle e dal mondo degli uomini.

    Capovolgi tutte le opere letterarie e l’ iimmortalità del sacro sapere, che vince la menzogna. Dai una conoscenza che è distante dall’ amore umano..

    Il primo fiore dell’ animo umano è la filosofia. La filosofia è la conoscenza di Dio.

    Rafelù, Rafelù, Rafelù, non ti preoccupare, sta volta, ti si stemerò io.

    Scriverò stasera o domani. Un abbraccio, piccolo quanto il mondo.

  46. Eppure caro Raffaele, S.Paolo era Uno Gnostico… non apparteneva alla chiesa di Costantino! tu sai benissimo che fu perseguitato! questo lo dico solo per Onestà intellettuale, poi uno può riconoscersi o meno nella gnosi di Paolo!!! eppoi se si leggono bene pur i vangeli cosi detti canonici, c’è tanto d’esplosivo, Ugualmente, quello Di Giovanni esempio, Matteo, cosi nelle stesse lettere… Una Buona Serata a te Raffaele, una buona Serata e Buon fine settimana a tutti;-) ! Professore La Porta come sta? mi perdoni non è un voler essere invasivo Buona serata a Lei 🙂

  47. Proff. sarebbe stato più corretto invadente,… ma… 😉 !? Ancora Buon fine settimana 😀

  48. BUON FINE SETTIMANA A TE, CARO GIUSEPPE 🙂

  49. Ciao Carissimo Giuseppe 😀

    Dici bene, ma ti ricordo solo, (se ha il tempo per ricercalo con quell’analisi comparata) che anche lui fu allontanato e quasi perseguitato per essere frenato dai veri discepoli della prima chiesa.

    Se poi ricordi, ho detto che anche lui era stato iniziato a grandi misteri, ma fino al TERZO grado dei SETTE previsti per raggiungere la Saggezza Antica che conduce l’essere alla grande consapevolezza, ai mondi superiori ed al Nirvana… Il V.M. Gesù non volle e non voleva fondare nessuna chiesa, perché la sua missione era di far conoscere l’essenza di ogni essere attraverso la vera celata chiesta dell’essere stesso, la sacra Sancta Sanctorum il CUORE.

    Ti ricordo che la storia che ci viene raccontata è la storia dei Vincitori e non dei veri attori/spettatori che come me erano presenti 2000 e passa anni fa….

    Che questo mio dire o certe mie affermazioni siano insostenibile per tanti non ha nessuna importanza carissimo amico mio, perché ognuno ha un suo particolare cammino da raccontare.

    Che poi questo cammino sia assai inusuale ed assai illogico e quasi impossibile di accettare è un altro paio di maniche… perché è facile rigettare tutto quello che non si conosce, come difficile è dimostrare la strana che dal tartaro conduce alla mia sepolta interstellare astronave…. (anche questa ultima affermazione è assai assurda)

  50. Carissimo Luiggggione, 😀 😉 😀

    Ai voglia di dire tutto quello che voi sul mio conto, NON ME NE FREGA UN TUBO, perché anche se cammino e vivo in questo mondo come tanti, in effetti NON SONO DI QUESTO MONDO…. appartengo a infiniti universi, a infiniti mondi ed a infiniti piani di coscienza assai diversi da questo nostro piccolissimo infinitesimo divino mondo che da qui chiamiamo terra.

  51. Carissimo Prof. Gabriele

    Nel ringraziarla per tutte le strane cose (fesserie) che mi permette di dire, le auguro insieme ai suoi fantastici collaboratori un BUON FINE SETTIMANA 😀

  52. Grazie, cara Anna….
    In effetti “va dove ti porta il cuore” mi descrive molto bene….
    un abbbraccione

  53. Caro Raffaele,
    grazie…ti abbraccio

  54. La parola è il nostro primo mezzo di comunicazione, del cuore, dell’anima e della psiche…ma credo che a volte non bastaino tutte le paroile del mondo per poter esprire certi snetimenti, stati d’animo o emozioni, la parola in qualche modo è limitata. Forse ha ragione Cambpell, quando citando H. Zimmer ,ci fa notare che
    “Le cose più belle non si possono dire”,
    volendo con ciò significare che per quanto ci sforziamo di metetre in parole i pensieri del cuore, essi non saranno mai resi con la stessa perfezione con cui sgorgano dalla sorgente…..probabilmente le uniche parole che riescono a descrivere i pensieri del cuore senza perdere nulla dalla sorgente al destinatario sono i versi del poeta.

  55. Carissimo Raffaele, grazie per le “strane” cose che ci comunichi. Buon fine settimana anche a te!

  56. Tea un dolce bacio per te!

  57. A volte le parole non bastano.
    E allora servono i colori.
    E le forme.
    E le note.
    E le emozioni.

    A.Baricco

  58. si caro Raffaele la mia era solo una precisazione, che so com’è vero che tu ne sei a Conoscenza, la chiesa tu sai benissimo non fu certamente fondata da S.paolo se pur tanto da lui si dice abbia preso la chiesa. Vedi la storia ha sempre la ragione di chi la racconta, ecco perché sempre è comunque alla fine il discernimento è Nostro, questo sempre è comunque sia la storia raccontata diciamo tanto per Intenderci, dei Vinti, che quella raccontata dai sempre per Intenderci, sul piano Umano, dai Perdenti! Ora Vedi non m’interessa che si sia creata una chiesa, se questa fosse vissuta totalmente secondo Vangelo, anche solo basandosi sui 4 canonici, certo è che l’essere divenuta da subito Potere temporale_ politico più che spirituale, questo si che a modo mio la combatto, non facendo di tutta n’erba un fascio! Con questo, non sto minimamente dicendo che tu lo faccia!, è solo una semplice spiegazione della mia minuta Visione, Minuta non per apparir Umile, ma perché tale è!!! Ciao Carissimo Amico Buon Fine settimana…! 😉 🙂 😀

  59. Non posso esimermi dall’abbracciarti, caro Raffi. In questo 17 Febbraio festeggio LA DISOBBEDIENZA come santa … non martire probabilmente se è pure Venerdì senz’altro sfigata… ma questa è una questione da valutarsi e se a valutarti sono gli altri … del tutto opinabile… opinioni appunto (ma Beata Beota Opinione sono secoli che cerca di diventare santa e non ci riesce… poraccia… ha provato anche a martellarsi un’alluce ma proprio non martirizza).

  60. Nulla per me è strano né il tuo dire né altro! Conosco abbastanza la tua come vuoi chiamarla sapienziale conoscenza, conoscenza che appartiene pur ad altri! In più carissimo Raffaele x mia Natura non trovo nulla di strano mai nel dire altrui, pur nell’ignoranza completa, una cosa che non m’appartiene come ignoranza è quella di Pensare del dire altrui, o conoscenza altrui male! male, nel senso di dare per scontato, partendo dalla mia conoscenza, che ciò che non comprendo è pura Menzogna! Questo, come anche io ho spesso scritto, non perchè io sia Nu MbucccaLapuni…. solo perché ogni cosa, non la do mai per scontata, in più il discernimento è grande cosa, per Ultimo se, mettiamo caso tutto è una visione o invenzione di chicche-sia , non mi tange, non mi fa né Ombra Né altro! Quindi caro Raffaele io ti ascolto, cosi come ascolto e leggo anche di quel pensiero, diciamo vicino al tuo, raccontato da altri anche fuori dal blog, ripeto libri ecc.ecc! Ti ascolto con rispetto, che non vuol dire buonismo, solo libertà rispettosa verso il dire altrui, con attenzione, cosi come ascolto e leggo tutti qui sul blog!!! Tutto può essere come tutto può non essere, e siccome io mi ritengo in cammino perenne, tutto ciò che incontro per la via, ascolto con attenzione, questo sul blog, molto di più nella vita quotidiana! Comunque posso garantire è una bella cosa in senso proprio di Bellezza, quando ascolto le varie storie in giro, Storie, che se pur sembrano favole lasciano tanto dentro chi ascolta! Questo caro Raffaele è lo spirito che mi accompagna nella mia vita ogni Giorno! Quindi in me non c’è altro che ascolto… Notte a tutti!! 😀

  61. se il conoscere non si apre alla sempre conoscenza, ma si ferma, alla affermazione Già So, allora mi pare improbabile continuando da ciò che si presume conoscere, per andare avanti, il già so,non deve diventare un muro che non ci permette di andare avanti, al contrario deve servire per confutare sempre più, accrescere ciò che ci è chiaro, ancor più ciò che tale, non ci appare! La dialettica, logica deve essere una susseguire la fonte, ma nulla deve convincere per Presunzione, ma x giusta diciamo Verità, quella conoscenza che è indiscutibile una volta raggiunta, o se discussa, sempre per amor di sapienza, non certo per onnipotenza vana gloria! Poiché se si cerca, certo è che s’insegue sapienza, In quanto è l’unica che rende veramente liberi, ridandoci, riconciliandoci con Il Divino che . Per questo, mio caro Raffaele, senza essere “Mbuccalapuni”, Non trovo strano il tuo dire, almeno quanto non trovi strano il mio non comprendere! Quindi, Nulla è strano, pur quando lo può sembrare.Questo per diversi motivi, alcuni dei quali li ho descritti sul post precedente. Almeno per la mia persona,ognuno ha un suo modo di porsi di fronte al tutto!!! Buon Giorno a te, Buon Sabato a tutti!! 😉

  62. Caro Raf, ti avevo scritto una lettera, però, pensandoci bene, la conservo, come ricordo nel mio cassetto. Io ti stimo, ti voglio tanto bene e so, che sei coltissimo, però abbiamo idee diverse : tu cerchi una risposta al mistero di Dio e al mistero della vita, secondo il metodo, dell” esperienza, oltre l’ umano.

    Scrivi : “… appartengo a infiniti universi, a infiniti mondi ed a infiniti piani di coscienza assai diversi da questo nostro piccolissimo infinitesimo divino mondo che da qui chiamiamo terra. ”

    Bravo ! Sono contento, per te.

    Io non cerco, come te, la “conoscenza “, in altri universi dello spazio. Io cerco un risposta, solo, nella mia interiorità.

    L’ ANIMA, PER ME, E’ LA VERA SEDE DELLA CONOSCENZA, DELLA GUARIGIONE ED E’ IL VERO REGNO DOVE SI CELEBRA IL MISTERO DEL LOGOS E IL MISTERO DELL’ UOMO.

    MA TU, COME TANTI, NON DOVETE, ESSERE D’ ACCORDO CON IL MIO METODO, PER CARITA’. INFATTI MI HAI DETTO : ” Caro Lugggione , come al solito, debbo purtroppo smentirti e contraddirti “.

    Mi trovi, in sintonia, con la tua disapprovazione. Però, se sei un uomo equilibrato, devi lasciare libero, anche, chi si dissocia dal tuo sapere. IO SONO UNO DI QUELLI CHE SI ALLONTANA, DAI TUOI UNIVERSI.

    Inoltre, se, sei un uomo evoluto e di grande stile, non devi chiamare MAMMALUCCO, TESTA DI RAPA O TESTONE, CHI NON CELEBRA LE TUE ESPERIENZE COSMICHE.

    Tu puoi dire tutto, contraddire e ” aggredire “, La Storia, il sapere ufficiale, i Vangeli, Gesù Cristo, il Cristianesimo, i Santi e i grandi interpreti della Terra, da Omero a Gigi Marzullo. A proposito di Omero, nel dicembre del 2010, hai detto in un post, che eri Achille.

    Io invece sarei voluto essere Ettore. Così almeno, sarei morto da eroe. Ettore è stato la più grande anima dell’ Iliade. Col suo coraggio ha sfidato l’ immortalità di Achille, non l’ ha paventato, pur sapendo di morire. Achille è stato sconfitto da un puttaniere.

    SE TU, COME HAI SCRITTO, ERI ACHILLE, NON ERI IMMORTALE, NE’ UN EROE, IN QUANTO L’ IMMORTALITA’ TI ERA STATA OMAGGIATA.

    IL CORAGGIO E IMMORTALITA’, VANNO CONQUISTATI, PER ESSERE VERI.

    Ripeto, tu puoi contraddire e rovesciare il sapere degli uomini, COME SEMPRE , SAI FARE, sono fatti tuoi, mi va bene.

    Però, non puoi chiamare stupido, arretrato, chi legge nelle tue parole una ” conoscenza ” fuori dell’ anima, opprimente, prepotente, il cui pensiero è fuori dai principi umani, senza ritmo, senza regole, senza direzione e senza speranza.

    Ti voglio dire una sola cosa, io non ho mai cercato aiuto ai lecchini, ai deboli e agli invidiosi. Il coraggio lo trovo dentro, non fuori.

    Raf, un abbraccio fraterno e dal profondo del mio cuore. Baci per Beatrice, Map, Giuseppe, Rosa, Salvatore, Tea, Valeria, ecc. ecc.

  63. Inno, non per educazione, rispondo al tuo commento che esprime i tuoi dubbi circa … i tuoi elementi di comprensione di ciò che commenti delle parole del tuo e nostro amico Raffaele, sono precisamente e dualisticamente limitati.. ( 🙂 forse)
    tu ribatti alla parola senza conoscere il senso di ciò che dietro essa i pensieri descrivono..
    per es. se Raff scrive di essere stato Achille, io questa affermazione la interpreto secondo il mio punto di vista raggiunto in questo istante e frutto delle mie esperienze (di bambina,da ragazza e poi da donna- e non entro nei particolari…)

    voglio dire che , preciso, tu , uomo, vedi subito l’Achille eroe nel pugnare, io no. io lo vedo nelle sue vulnerabilità della sua nascita (…è la Storia che si ripete..) , ed è forse in ciò che comprendo Raffaele, l’Uomo, Achille e Gesù, o tutte le altre ‘forme’ di conoscenza le quali lui voglia ricordare e ricordarci..

  64. Ciao, buon dì, Beatrice.. 🙂 grazie ..un abbraccio

  65. Buon giorno ed un abbraccio, a tutti i consapevolii Achille ….. del Blog

    un grande Bacio speciale e …..al Carissimo Ingegnosissimo Beneamato Gabriele, lui che è chi ci legge e ci interpreta e ci comprende sempre tutti..

  66. un omaggio a Venere la Dea brillante incastonato nel cielo..

    VENERE
    (Roma) Era originariamente una dea dei giardini e degli orti, in seguito identificata con Afrodite, la dea greca dell’amore e della bellezza. In epoca imperiale era venerata sotto diverse sembianze: come Venus genitrix era madre dell’eroe Enea, capostipite del popolo romano e in particolare della gens Iulia, cui appartenne Giulio Cesare; come Venus felix, apportatrice di fortuna; come Venus victrix, colei che procura la vittoria; come Venus verticordia, protettrice della castità femminile. Venere era moglie di Vulcano, dio della lavorazione dei metalli, ma gli era spesso infedele. Tra i suoi numerosi amanti vi furono Marte, dio della guerra, il bellissimo pastore Adone e Anchise, padre di Enea. Venere era anche la madre di Cupido, dio dell’amore.

    Mentre Teti è la Ninfa particolarmente venerata in Tessaglia, interviene episodicamente nelle vicende di molti mitici personaggi, ma la sua figura è principalmente quella di sposa di Peleo e madre di Achille.

  67. Grazie per il acio, caro Luiiigggi, io leggo con altrettanto Interesse ciò che tu Esprimi, con eguale interesse parimente ai post di tutti! se pur punti di vista “apparentemente lontani”. Lontani spesso indotti dalla dialettica dal linguaggio, cioè spesso il linguaggio esprime ciò che è conoscenza in modo diverso, mentre, spesso, Interiormente alla fine quella conoscenza è molto meno lontana l’una dall’altra!!! Questo è ciò che vedo! L’ascolto è una sana cosa, ripeto trovo interessante il tuo dire Luigggi, pari al dire di Raffaele!!! se pur sembrando divergere alla fine, non è cosi!

  68. Buon Fine Settimana Carissimo Giuseppe e Carissimi Amici e Amiche di questa Preziosa Casa…

    una piccola precisazione

    Come ho già affermato e lo ribadisco ancora; AMMUCCALAPUNI = NON CONOSCITORI…. perché in questo limitato piano (relativistico) non si può fisicamente/intellettualmente/logicamente ottenere la conoscenza assoluta, tranne che si è consapevoli/semi consapevoli di viaggiare con la coscienza o con il corpo di luce nello spazio/tempo dei multi piani di coscienza infradimensionale, ma è anche vero che dopo nel riportare quelle esperienze in questo piano più denso e allo stesso tempo più grossolano, spesso non ci sono né parole, né congetture che possono spiegare la visione o le osservazioni nei mondi soprasensibili. Spesso occorrono diverse vite per intraprendere la via della conoscenza che passa per la via delle probazioni, (prove), che è la via degli adepti e degli iniziati di ogni tempo.

    Questa è la mia consapevole conoscenza della mia inconsapevole natura umana (corpo di manifestazione o corpo biologico) che avevo già espresso in un post precedente…

    IO SO CONSAPEVOLMENTE DI NON SAPERE TUTTO CIO’ CHE IL CUORE SA GIA’ E CHE LA MENTE ARIMANICA SI RIFIUTA DI ACCETTARE….. 😀 Quindi il problema è andare oltre la mente, azzittendo la mente e spesso anche DEPROGRAMMANDO LA MENTE…. perché, per chi non lo sapesse spesso, proprio questa, viene guidata/pilotata/influenzata da quelle forze Arimaniche/Lucifere ed anche Asuriche, così come viene guidata da quelle forze energetiche FORME PENSIERO costruite dagli esseri inconsapevoli, ed anche da quello che Castaneda definì VOLADORES

    Caro Luigggione, come al solito, non hai compreso il mio pensiero, perché ho sempre affermato di risvegliare la coscienza attraverso il silenzio interiore. (e non credere che sia una cosa facile discendere nei propri mondi interiori, è una vera e propria battaglia che bisogna affrontare per aprire le numerose porte che conducono all’anima e all’essere, perdendo e ritentando tantissime volte, vincendo/distruggendo o trasmutando tutti i numerosi tiranni aspetti egoici che agiscono dentro di noi in forze alleate o forze creative) Vedi il problema è solo fuori di me (confronto/relazioni mondo esteriore che è assai importante per la vita sociale, ma non necessariamente per la via spirituale) e non dentro di me, perché anche se ti sembra assai illogico o impossibile in qualche strano modo, (diciamo per mio destino che di sicuro è diverso dal tuo) sono riuscito attraverso il mio cuore a connettermi con la mia entità superiore. Appunto come diceva effettivamente il Maestro Gesù “IO ED IL PADRE MIO CHE STA NEI CIELI (il mio personale essere, la mia monade, il mio dio,la mia divina energia creatrice (ognuno ne ha una personale, ma la disconosce per quell’influenzata coscienza collettiva) che agisce sia nei mondi multidimensionali fisici ed iperfisici, sia anche e soprattutto nei mondi spirituali) SIAMO UNA COSA SOLA e se ci fai caso, se lo ricerchi ho anche detto apertamente che è possibile che l’attore consapevole attraverso la fusione con lo spettatore/osservatore può connettersi con il vero PROPRIO REGISTA PERSONALE. Ho anche parlato delle GERARCHIE SPIRITUALI che con cerchi concentrici sempre più grandi governano i mondi, i piani di coscienza e gli infiniti universi… Ma per molti è più facile credere che siamo gli unici esseri di tutto il creato (sarebbe un vero e proprio spreco) così come è facile credere in un solo DIO, magari immaginandolo come un buon padre, con una sapiente lunga barba bianca e soprattutto un DIO ad immagine dell’uomo…

    Gli effetti di tutto quello che ci hanno insegnato/inculcato li potete constatare/provare/verificare osservando tutto quello che succede nel mondo….. Appunto un mondo perso per queste arroccanti già sopparsate arcaiche convinzioni, che se non vengono superate con CONSAPEVOLE LIBERTA’ porteranno di sicuro alla distruzione….

  69. la mia Guida sono io, se pur ascolto, leggo, e quanto altro! Non c’ è nessuno più grande di me, cosi come non c’è nessuno più piccolo! alla fine ogni ricerca è personale in totale solitudine in un certo senso!! Non vado in chiesa, ma non ho nulla contro chi ci va, specie verso quelle anime che cercano, pur pregando!Ascoltare è una cosa, essere adepti un’altra! potersi ritrovare o non in alcune vie di conoscenze, è giustissima cosa! Ma a me piace stringere la mano almeno in questo campo di conoscenza, a chi la pensa totalmente all’opposto! Non sarò mai la vecchia s. inquisizione, o il vecchio Aristofane, Alcibiade a quanti altri, né in un caso né in altro! Io La penso cosi, crederci o meno è una cosa che non mi tocca, anche questa è libertà! Viva la libera ricerca, libero Pensiero, libero: perché No?, SBAGLIARE!! L’Importante è: non nuocere a nessuno, e che, nessuno nuoccia alla mia Persona in nessun modo!!!Quindi per il resto tutto mi sta Bene, continuando per la mia via il mio cammino! Buon Serata… 😀 !!

  70. CHARLES PÉGUY:

    IL RELITTO:
    Un rimpianto agitato più delle onde marine
    È piombato sul cuore invaso fino all’orlo.
    Un giorno più solenne della morte
    Si è levato sul fiocco e sulla brigantina.

    Una speranza ancora più sottile della vela latina
    Potrà condurre fino in fondo al porto,
    O fare penetrare nel cuore del destino
    La nave dai legni ricurvi tagliati su per la collina?

    Quando il giusto pilota avrà disertato il nord,
    Uomini, lasceremo questa mano infantile
    Afferrare il timone e riparare il torto?

    Quando il vecchio capitano sarà caduto dal cassero,
    Lasceremo la voce chiaramente ribelle
    Comandare da bordo, a babordo a tribordo?

  71. Sono ateo e ci voglio restare. Tutte le storielle sui vangeli ed altre favole mi lasciano completamente assente. In questo blog (e per questo argomento) si sono sprecate troppe parole facendo ricorso anche a termini dialettali fuori luogo. Una predica in chiesa sarebbe stata più concisa e forse meno dispersiva e più diretta. Ma io in chiesa non ci vado ed ho vissuto con molta sofferenza tutta la discussioni sull’anima, che non è patrimonio di nessuna chiesa e neppure dell’uomo stesso perchè non si sa neppure se esiste anche se le chiese la danno per certa. Se la mettiamo sul filosofico forse è meglio, almeno si naviga sulle teorie e le teorie sono tutte accettabili, confutabili e discutibili.

  72. L’Anima è il mio Mondo, Salvatore.. non me l’hanno data certo nè la chiesa nè le religioni, eppure sembra fosse lì, quando sono venuta al mondo, ad accogliermi…… è vero, è talmente delicata che può essere ferita se sbatte contro qualcosa di troppo materico..chissà com’è….ma succede così. l’essere ateo non è forse un modo di riconoscersi in una qualche comunità? e chi o cosa definisce i confini dell’anima? niente esiste per l’anima oltre l’amore che sente avverte percepisce e vive! chiamla pure scientificamente agglomerato quantico e ti risponderà.. le teorie però sono parole comunicanti in un filo logico, mentre per l’anima niente di logico esiste, anzi. un bacio.

  73. Ma è pur vero che discutere d’anima è del divino fu ed è da sempre comunque ricerca dei filosofi, pur di quelli che non credono, poiché affrontano comunque tale chiamiamolo quesito! Il Divino,certo è che non per forza dev’esserse incarnato in quello che è o sono i vangeli, o la religione o religioni classiche! anche se per me, sono sempre discorsi e ricerca che non nego! Comunque la si voglia impostare, tutta la filosofia, ma pur la scienza gioca tutta la sua conoscenza sulla comprenzione, magari scoperta dell’immortalità! Certo detto cosi, è troppo approssimativo come concetto, ma in un blog è difficile ancor più che di presenza, spiegarsi quindi, mi fermo qui! il Piacere, è anche accettare chi non crede nell’anima, dubbio che sarei stupido negare capita anche a me pur in modo profondo, con valenze di altrettanta conoscenza o idee, spesso forti! Per me sono dubbi, Interrogativi, x altri è una certezza, va bene cosi!!! Buona Domenica a tutti!

  74. gira e rigira ho trovato questo e mi piace proprio,

    buona domenica a tutti
    patrizia

  75. Il maschio incaponendosi del fatto che non potesse generare figli inventó una religione dove si potesse immedesimare in un unico punto di vista, il pisello cosmico, disse che questo pisello era sceso nelle acque del mondo invece Dio che è intelligenza, ci ha soffiato sopra a quelle acque che già c’erano, Dio è intelligenza, sia nella Bibbia che nel Corano è scritto della femmina e del maschio e insistono a dividere il corpo dall’anima e corpo da corpo e da corpo scorporano la tara dal netto valutano il corpo da una tabella sono talmente interessati al corpo da esserne ossessionati, la loro costante domanda è perchè non sono io creatore e si vestono perció da femmine con lunghe vesti ma sono maschi dicono di essere celibi ma non se lo taglierebbero mai, è un dono di Dio, certo altrimenti non te lo avrebbe dato saresti nato senza, tua è la scelta il libero arbitrio ma tu non sei l’arbitro di Dio solo perchè credi che Dio sia maschio, tutto ció che ti sta intorno ti conferma che non è così, hai paura e la misoginia non ha mai fatto parte della Creazione tutti i monoteisti hanno paura di una sola cosa , la donna, se fosse stato possibile fare figli senza la donna questa sarebbe già stata eliminata e avremmo dei musei a ricordarcela, non si tollera che la donna ricordi continuamente che se c’era pisello cosmico un posto dove metterlo già c’era e quindi …. 😀 è del tutto inutile il monoteismo in sè è portatore di un –monotema il sesso–e di un continuo anatema ad esso, a come dove e chi lo deve fare … una fissazione per niente spirituale su cose che si risolvono con una vera spiritualità quella che prevede di guardare le persone invece che in base al corpo in base a ció che hanno dietro le finestre degli occhi cioè l’Anima, che non porta lo chador non porta le mutande da uomo o da donna è incredibile questa cosa ho conosciuto un prete fidanzato il che in sè non porta guai ma li porta invece perchè è come l’eutanasia essere contrari ma in realtà si pratica, dire una cosa e farne un’altra come se Dio ci avesse si creati, ma per divertirsi, come un sadico un’aspetto inquietante della psiche di tanti sacerdoti (non tutti ma questo è ovvio per me che non metto regole è quando le mettono gli altri come se la Creazione fosse possibile comprenderla avendone visto l’impronta ammesso appunto che l’impronta sia la sua che mi infervoro, perchè la Creazione se vogliamo è la nostra Creazione e presuppone un dialogo di tutte le parti non puó essere mono-tesistica altrimenti Dio o chi per esso o per essi non ce l’avrebbe dato un cervello nè alle donne nè agli uomini ma ci avrebbe fatto razzolare nella sua aia per sempre senza farci uscire dall’Eden perchè se Dio è Dio lo sapeva che finiva che allungavamo la mano verso il barattolo della marmellata non è che aveva bisogno della videosorveglianza del supermercato Eden Market visto che essendo suoi figli la mela non cade lontano dall’albero…e quindi una certa somiglianza dovrebbe esserci…

  76. ahahah Map…come riesci a far oltrepassare le ”montagne” tu …. 🙂

    ….e Dio creò l’uomo e l’Uomo creò la macchina ….

    ambedue a loro immagine e somiglianza …. ( Dio ci soffiò dentro lo spirito vitale …l’uomo ..beh lasciamo stare che il discorso è lungo..)

    la differenza è che l’uomo è forse l’anima che guida delle macchine di cui è schiiavo…. Dio invece è libero…

    Buon dì

  77. Si certo cara Tea ma immagina che bella differenza tra l’alito divino e l’alito benzino…e te lo dice una che la chiamano Cy-Borg ..(presente gli auto replicanti robotici di Star Trek ecco alle volte mi sento così poi per fortuna mi passa appena si rompe il fax perchè è geloso dell’I-Phone povero faxino poi gli cambio la carta e canta ti daaa ti daa tra tra tra ti daa tac tac tac …)

  78. Dato che la vita la da la donna è evidente che se esistesse un dio (se esistesse) dio sarebbe donna!
    E mi dispiace ma la smetto di perdermi dietro le teorie religiose e bibliche che, invece, sono inventate dagli uomini solo per esercitare il loro potere sullre perone e l’hanno fatto in modo irrazionale durante l’inquisizione e lo stanno eserciatando allo stesso identico modo in altri paesi dove il fanatismo religioso si è fermato al medioevo. Ma quali persone? No, su Margherita Hack! Ebbene io rassomiglio un po’ a lei e lascio da parte le disquisizioni religiose che Max ha già chiarito in modo molto razionale: “La religione è l’oppio del popoli”. E poi c’era un altro tipo, anche lui abbastanza razionale, che ha scritto che “dio è una invenzione degli uomini”! E con questo chiudo perchè ho la febbre e non riesco a starci più dietro!

  79. Chi non conosce Marx, certo che gli Uomini che hanno messo in pratica, la sua filosofia, non è che abbiano fatto meno danni della religione! Ma, sono convinto che non era il volere suo, eppure!?. Cosi la Religione, che dal punto di vista potere temporale non m’interessa se non dal profilo storico tragico! La ricerca di … nel mondo cosmo tutto, quello che ha interessato l’uomo diciamo “sano” amor per la conoscenza per a sapienza credo che sia, ciò che interessi tanti! Ha fatto cadaveri L’uomo desideroso di Potere in ogni forma, sia religiosa che Politica, L’amore x il corpo.. è la morte dell’Uomo! certo che ha un suo significato, non è la mia espressione, l’uccidere il corpo!!! 😉

  80. Map cara ..l’hi phone è un fusto …altro che il faxino ;-D

  81. si Salvatore, che la religione sia un fatto personale anch’io adoro Margherita Hack e sono sicura mi manderebbe “AffanDomo” come si dice a Firenze, per le mie idee…MA NON MI BRUCEREBBE MAI..poi ama i gatti! E questa è la religiosità che ci accomuna quella per ogni essere vivente….il vero rispetto per “Dio” o chi per esso/essa/essi/zero è l’Amore per le Creature.

  82. (Mi piange il cuore ma portarmi a letto il fax è impossibile)

  83. San Francesco? Un mistico (anche lui comunque irrazionale) che ha contribuito a creare una potente macchina turistica che produce ricchezza terrena dove subito il vaticano ci ha messo le mani. Amen!

  84. Nessuno (mi) tocchi S. Francesco poichè io sparo ad altezza rotule. Cristiano avvisato, mezzo… saltato. Ebbene si, poi ci penserà Dio a riconoscere i suoi….

  85. (Se l’anima è dentro una scatola la morte è un’apriscatole? Chi legge la scadenza? Posso bluffare e stampigliare una data differente come hanno fatto a Napoli con i pelati avariati? Si può avere l’anima avariata? Con un pò di zucchero si sente meno? Ma perchè il packaging conta tanto e le anime belle dentro scatole inadeguate o ammaccate o brutte non se le piglia nessuno? Poi uno/una muore e tutti a dire ..com’era buona….la morte serve quindi a vedere l’anima ..forse è meglio il barattolo di vetro…effettivamente..non cercare di nascondere ciò che si è nella peggiore delle ipotesi rimani lì, ma comunque al ballo avrai ballato con la tua scatola e ballare facendo finta di essere un’altra/o è proprio triste. Il carnevale delle scatole di carne, parecchio ma parecchio triste per non dire osceno).

  86. Je vous emmène dans la fête
    Sur le carrousel où se violent les fous
    Au milieu des cris de la bête
    Vous noyer dans l’océan des gueux

    Comme un cœur caché sous la graisse
    Au rendez-vous Place des Abbesses
    Les pigeons font semblant de sourire avant de nous déféquer dessus
    Venez tous vous lapider au rendez-vous Place des Abbesses
    Madame Coquille-vide sera votre hôtesse
    Venez y mouiller vos joies et vos peines
    Les putains aussi veulent changer d’haleine
    Vous qui avez tant rêvé de jouir
    Vous qui avez tant voulu souffrir

    Vous verserez sans doute une larme
    Au rendez-vous Place des Abbesses
    Toute chose a droit à sa dose de charme
    Même un endroit comme ça
    Ici, tous les égos se mêlent

    Ici, tous les ongles nous griffent
    C’est la marque d’amour
    De celui qu’on a détesté
    Couchons-nous sur le lit d’épines
    Bordons-nous de tendres caresses
    C’est ça l’ivresse de la Place des Abbesses

    Oh! Emmenez-moi encore au rendez-vous Place des Abbesses
    Laissez-moi dévorer ces langoureuses femmes à barbe
    Parlez-moi encore de ces vieillards incontinents
    Ceux qui me parlaient autrefois
    Ceux qui me parlaient d’autres temps
    Moi qui ai tant rêvé de jouir
    Moi qui ai tant voulu souffrir

    Moi qui ai tant rêvé de jouir
    Moi qui ai tant voulu souffrir
    Je vous emmène dans ma tête
    Sur le carrousel où se violent les fous
    Au milieu des bruits de la fête
    Vous noyer dans l’océan des gueux

  87. Eppure ti chiami Santoro…come vanno le ginocchia? Manco avessi intercettato la tua risposta che già ti avevo sparato…
    😀 😀 😀

    (difendo l’economia turistica…. u’ bisiniss…. santo santo santo… bisiniss…tua è la lode agli altri il rancore…tua è la gita in bus…ti venderò le pentole…tuo è il cammino tra trappole di repliche in scala made in china…tua è la fede …a me dammi il danaro la ricevuta non c’è basta la benedizione di un frate che ha messo i soldi nel panino con la mortadella…unto unto unto è il panino nell’alto dei cispi…)

  88. eppoi che c’è di male nell’irrazionale? Alcune delle più grandi scoperte scientifiche sono avvenute…grazie al caso!

  89. Dammi oggi la mia coincidenza quotidiana, salvami dall’ovvietà, e liberami dai bigotti…

  90. Caro Rafeluzzzzzzu mio. La libertà di pensiero è la prima espresione dell’ uomo senza condizionamenti, libero dal sentito dire, libero dall’ opinione pubblica,ed è la prima espressione dell’ animo umano.

    TU PUOI SCRIVERE, CIO’ CHE VUOI E GLI ALTRI DISSENTIRE DEL TUO SAPERE. GLI ALTRI POSSONO DIRE CIO’ CHE VOGLIONO E TU, DISSENTIRE, DA LORO..

    Non sono le parole che danno la pace, all’ uomo. La pace è una conquista che appartiene al mondo di anima. Le parole senza pensiero sono la morte della psiche e la morte della civiltà.

    QUESTO TI AVEVO DETTO NELL’ ULTIMO POST. TU INVECE GIRI E RIGIRI LA FRITTA.

    Maestro, quando leggi un libro, ti devi impossessare dell’ anima dello scrittore, non delle parole. Ogni libro cela il segreto che vince, ma, nel nocciolo del contenuto, questo conta… , ihihihi.

  91. Mi sa che i soldi si fanno con il modo tutto razionale, l’irrazionale.. ove vive ricchezza, non esiste! Il razionale da solo è Profitto approfittare, Egoismo ecc.ecc! Al di la del crederci o meno, non si può affermare che sia colpa del mistico vero, il mercatino del dopo! Cioè questa è un onestà intellettuale che bisogna avere, al di la della fede o meno! Se io faccio del bene, vivo secondo un mio sentire aiuto la gente, tipo Madre Teresa, che colpa né ho se alla mia morte altri da me, Vendono l’invendibile?? È LIBERTÀ ANCHE IL NON CREDERE, COMUNQUE L’ONESTÀ INTELLETTUALE È COSA DIVERSA, BISOGNA SEMPRE RICERCARLA, QUANDO CI SI VUOLE INOLTRARE IN DETERMINATI DISCORSI, QUESTO È IL MIO PENSIERO CREDO!!

  92. UN ALTRO PERIODO STORICO CHE TUTTI CONOSCIAMO È QUELLO DEL NAZISMO, OLTRE ALLE CRETINATE TIPO L’USO DI DETERMINATE CONOSCENZE COME “L’OCCULTISMO-MALEFICO”, ECC.ECC, LE VARIE SETTE DICIAMO ESOTERICHE, USANDOLO COME FANATISMO, CON FARE MALEFICO, BENE INSIEME A TUTTO CIÒ, SAPPIAMO CHE IL NAZISMO HA RIPRESO PARECCHI PUNTI DELLA FILOSOFIA DI NIETZSCHE! IL QUALE, PER QUANTO POTEVA NON CREDERE, MI FERMO A QUESTO, NON ERA UOMO MALVAGIO, NON CREDO VOLESSE CHE LA SUA FILOSOFIA, FOSSE RICONDOTTA A QUELLA IDEOLOGIA MOSTRUOSA VERAMENTE DEMONIACA, PRESCINDENDO IL DEMONIO RELIGIOSO O MENO, IL NAZISMO LO STALINISMO, SONO STATI VERI MOSTRI DEL E NEL NOSTRO MONDO!!! PREMETTO CHE ON HO NULLA CONTRO L’OCCULTISMO COME CONOSCENZA, SE NON VIENE TRAVISATO, COME SOPRA HO GIÀ DETTO!!! QUINDI È L’UOMO CHE FA LA DIFFERENZA COME E COMUNQUE,IN OGNI CAMPO… 😀 !! CIAOOOOOOOOooooo 😉

  93. Ciao Caro Luiggggggggione del mio saracinissimo cuore… 😀
    Hai detto bene non sono le parole che danno pace all’uomo, TANTO E’ VERO CHE ANCORA IN QUESTA NOSTRA APPARENTE CIVILTA’ DOMINATA DALLA PSICHE E DAL MATERIALISMO PIU’ SFRENATO, L’UOMO E’ SEMPRE PIU’ SCHIAVO DEI SUOI STESSI DESIDERI INDOTTI DA UN SISTEMA DISCRIMINATE INQUISITORIO ED ILLUSORIO CHE NIENTE MINIMAMENTE CI RICORDA LE VERE PAROLE DEL V.M.GESU’ “SOLO LE VERITA’ VI RENDERANNO LIBERI”

    Caro Luiggggione prima ancora di leggere un libro, non ti dico che già so di che cosa parla, anche perché mi affido all’intuito del mio cuore e soprattutto a quello che il mio angelo e maestro vuole che io legga . Spesso, quando leggo un libro riscopro, non solo l’anima di chi l’ha scritto, ma riscopro che quel libro è come se l’avessi scritto io stesso, o addirittura che sono stato proprio io l’autore (è ovvio che ti parlo del passato) Che è ben altra cosa di cercare di entrare in sintonia per affinità con il pensiero di un autore… Sai quanta dimenticata poesia e quanti libri ho già scritto nei miei trascorsi sentieri di vita… Sappi solo che sono stati libri che parlano di libertà dell’essere e di nessuna sudditevole implorante supplichevole inutile preghiera….. Questa va bene per i gli esseri ai primi gradini evolutivi, per gli esseri inconsapevoli…. E non certo per chi l’ha già vissuto e superata con la propria vita, con la propria pelle e spesso con tantissimo dolore… Diciamo che è come se si volesse ancora imporre un dogma religioso al grandioso Giordano Bruno… non pensi che il suo pensiero le sue opere, i sui insegnamenti vanno ancora e tuttora oltre questa nostra limitata sfera?

    Vedi quello che tu non vuoi accettare della mia natura e delle mie strane parole è soprattutto il fatto che in qualche modo io abbia una specie, un frammento di MEMORIA dei mie trascorsi sentieri di vita…. Mentre tu ancora non ricordi neanche quando eri un piccolo fringuello (bimbo) che con la fantasia voleva volare in questo mondo….

    Vedi anche queste sono strane parole… saranno impositorie, saranno stupide, saranno vere, saranno false non ha importanza… ognuno, se vuole, se proprio lo desidera ha già il vero strumento discernimento, il CUORE, ma è anche vero che bisogna farlo vibrare con certe particolari vibrazioni/emozioni che non richiedono nessun pensiero….

  94. Ciao Carissimo Giuseppe 😀
    Non hai da imparare, questo non è solo il tuo pensiero è la tua bella essenza interiore… è la dote più bella che un essere evoluto può manifestate…. LA SINCERITA’ Credimi, in questo mondo definito da tantissime parole, spesso sono proprio le loro interpretazione che creano tantissimo male.. ma quando c’è vera sincera spontanea sincerità, per affinità, per indole, la si nota, la si gusta, la si apprezza perché nell’intimo ognuno sa che spesso anche con una forte dose di saggio coraggio potrebbe migliorare questo mondo fatto di TANTISSIMA FUTILE APPARENZA E DI POCA VERA ESSENZA… Un mondo dei balocchi, delle illusioni da cui è necessariamente uscirne prendendo consapevolezza della propria celata divina essenza. Perché come ho già espresso sopra “Se il male arriverebbe ad essere imperituro, nessuna ispirativa melodica poetica parola sarebbe più permessa di pronunciare, così come nessun umile giusto essere ereditarebe la terra.”

  95. Che bello leggere le vostre considerazioni… cari amici……
    siete tutti stupendi….
    vi mando un bacione…..

  96. Io non sono cristiano e non voglio essere nulla. Sono uno che apprezza la letteratura del ‘200 e Francesco lo apprezzo e studio sotto il profilo letterario punto e basta. Se poi il risultato della grande fede di Francesco ha prodotto il film “Mission” ditemi voi se vale ancora la spesa perdere tempo dietro la religione ed i santi. Amen!

  97. sono in sintonia, per quanto possa sembrare strano, aciò che dice Raffaele,quando lui dice quando apro un libro so già quel che troverò scritto! Per quanto mi riguarda, quel che conosco, almeno per me, per altri saranno fesserie, comunque viene da me stesso, ossia da una ricerca innata, esempio quando ho letto la parte iniziale del C.Her,… tante cose le sapevo da me, anche quel descrivere dove finiranno o come finiranno coloro che sceglieranno, diciamo cosi per intenderci il mondo materiale, ho sempre sentito profondamente quelle verità, per chi ci crede, o comunque sentimento! questo capita con tanti altri testi! si potrebbe pensare che l’educazione cattolica, abbia influito ecc.ecc. Io dico No, poiché se pur da famiglia cattolica, mai a casa mia si è usato la religione come educazione, o altro! In più ciò che parla dal profondo, cosi come altre volte ho detto, nessuna favola soddisfa la profondità, solo per farci vivere meglio! Con questo cosa voglio dire?, No Nessun super Uomo né Genio, ma che è nell’uomo la ricerca, e che se avviati i canali giusti, in alcuni casi si avviano da se, Ogni cosa appartiene a tutti, con tempi e modi diversi, ma in questo credo!!! 😉

  98. È TERRIBILE MORIRE DI SETE IN MEZZO AL MARE. DOVETE VOI DUNQUE SALARE SUBITO LA VOSTRA VERITÀ CHE ESSA NON ESTINGUA NEANCHE PIÙ LA SETE?

    “F.Nietzsche, AL DI LÀ DEL BENE E DEL MALE”

  99. CREDERE SOLO A CIÒ CHE DICIAMO VEDERE, SAREBBE COME CREDERE CHE CIÒ CHE CHIAMIAMO VOLGARMENTE ARIA, OSSIGENO, LA STESSA FEDE, SONO EMERITE FESSERIE, NON È FORSE DEL CREDENTE, BEATO COLUI CHE CREDE SENZA AVER VISTO? OPPURE LASCIANDO DA PARTE LA RELIGIONE, SE LA SETE DI CONOSCENZA NON LASCIA IN SE, SEMPRE UN DUBBIO, UN ? INTERROGATIVO AL POSTO D’ALTRO, VA DA SE CHE COSTUI NON SAREBBE UN BUON RICERCATORE IN NESSUN CAMPO! COSA DIVERSA È AVERE OPINIONI DIVERSE, CHE PUR, ALMENO-CHE… NON SI SIA GIUNTI A VERITÀ PER LO STESSO INDISCUTIBILE, IN QUANTO PIENEZZA! QUINDI, DISCUTIBILE SOLO SUL PIANO DEL TENTATIVO, QUASI MISSIONE DI TENTARE DI PORTARE CIÒ CHE PER LUI È VERITÀ ASSOLUTA, A GLI ALTRI, PER IL LORO BENE! ALLORA, IN QUESTO CASO COLUI CHE HA LA VERITÀ SARA COMUNQUE UMILE, NON SOLAMENTE PER UN BUONISMO, MA PER BONTÀ RAGGIUNTA COME GRADO DI SAPIENZA, QUINDI ACCETTERÀ CHI NON CREDERÀ IN LUI, CHI NON VORRÀ ASCOLTARLO, CHI ANCORA SE PUR NELLA VIA, È ANCORA DISTANTE DALLA PIENEZZA! COSI CHI A QUESTO SI CONTRAPPONE, CON SUE VERITÀ, O CREDI, O SOLITAMENTE PROPRIA RICERCA E QUINDI SUPPOSIZIONI, DOVRÀ GIUSTAMENTE, RISPONDERE SECONDO SUA CONOSCENZA E RICERCA, NON CHIUDENDOSI MAI AL NULLA! QUINDI BENE FARÀ A METTER A CONOSCENZA LA PROPRIA, SERVENDO CHI LO ASCOLTA, COSI COME DOVRÀ APRIRSI ALL’ASCOLTO VERO, MESSO A SUO SERVIZIO! LE DUE COSE NON PRECLUDONO NÉ STABILISCONO QUALE SIA VERITÀ DELLE VERITÀ, MA DESIGNANO LA SETE VERA DI CONOSCENZA IN OGNI SUA FORMA, SIA NEL DIRE, CHE NELL’ASCOLTARE CON LA STESSA ENFASI CHE SI HA NEL DIRE! QUESTO È COME SEMPRE CIÒ CHE CREDO, SOLO MIA ESPRESSIONE NULL’ALTRO 🙂

  100. P.S, IO sono totalmente in cammino e non solo, quante volte mi tocca rifare la stessa strada, in più il gradino sapienziale che apre o riapre alla bontà, bene da questa disto cosi tanto, che non vedo neanche la linea dell’orizzonte, per poi andare oltre la stessa.Quindi ahimè eeeheehee… sono messo maluccio, ma solo se mi si chiede di porgere l’altra guancia, sono distante parecchio da ciò! Per il resto, riconosco di non oltrepassare mai, per il mio puro divertimento la soglia, ossia non do schiaffi a nessuno in nessun modo! Ma, mia cara vita quante volte ancora dovrai ritornare in questo piano di stoltezza, Quante volte??? Bé, mi sa proprio tante, che è meglio non pensarci!!! 😉 Buona Notte di Sogni a Tutti, Notte Professore La Porta 😉

  101. Andareoltrela religione e/o l ‘ateismo, verso una spiritualità che li racchiude.
    percorrere una via tra terra e cielo , in un equilibrio, molto umano ,uguale e diverso da sempre.

    ma…
    Buona giornata
    patrizia

  102. E’ sì!

    ci provo a nascondermi ma…

    la Mia “vita” (anima?) mi Stana

    (::::)L’unico dolore che può stare alla pari con l’anima è il suo esilio, la sua involontaria inadempienza(:::::::::::)

    A Merini

  103. Buon Giorno Carissimo Giuseppe 😀
    spesso mi bagno nel radioso mare delle tue sagge parole…
    Nietzsche è stato un vero lottatore del suo tempo, purtroppo le sue maggiori ispirative conoscenze sono state INTERPRETATE per impinguare il lato oscuro e per annebbiare la saggia mente degli uomini..

    Hai detto bene, spesso è come se tu conoscessi già la via che conduce ad una ricerca…. perché ogni buon discepolo, ogni viandante ogni pellegrino RIPRENDE LA VIA LASCIATA IN UNA VITA PRECEDENTE….. Se solo considerassimo questa verità con più importante attenta introspezione, di sicuro ci accorgeremo che non ci sono cose che già non sappiamo….. Bisogna solo riesumarle con le vibrazioni che da dentro passano per il cuore sotto forma di STRANE EMOZIONI…. E’ per questo che tante volte ho detto che “non ci può essere immaginazione senza una precedente visione” L’immaginario per quella scienza e quella legge dell’attrazione diventa/cristallizza/collassa per DIVINO INTENTO VOLERE in realtà manifesta….

  104. patrizia, on 21 febbraio, 2012 at 06:12 said:

    Andare oltre la religione e/o l ‘ateismo, verso una spiritualità che li racchiude.
    percorrere una via tra terra e cielo , in un equilibrio, molto umano, uguale e diverso da sempre.

    ma…
    Buona giornata
    patrizia

    TRA TERRA E CIELO DI SOPRA O DI SOTTO?
    BUONA GIORNATA ANCHE A TE (ANZI SERATA).
    ARMANDO

  105. Ciao Carissimo Armando
    capisco il tuo ateismo per non aver trovato lo specchio del tuo dio interiore dietro ogni apparente religione, ma se vuoi, se veramente lo vuoi ricercare perché è già dentro devi solo trovare delle prove….. Oggi la scienza ha fatto molti passi che nel passato, passi che spesso riescono a conciliare quell’antica scienza metafisica con le nuove psico scienze quantiche che meglio spiegano gli stati alterati di coscienza, l’energia dei chakra, la trance, i voli coscienti nello spazio/tempo e le proiezioni del pensiero a distanza e tante altre cosette che potresti sperimentare se solo aprissi questa porta della conoscenza antica.

  106. A RAFFAELE

    Quando hai una prostatite in corso ed hai febbre e problemi urinari che ti assillano, a voglia a ricorrere alla medicina quantistica. Anche mio cognato in Austria (che era un ricercatore universitario) cura alcune sintomatologie con una speciale macchinetta russa che agisce sugli stati elettrici delle cellule cercando di riportare gli ioni positivi e negativi nel loro giusto valore. Alle volte riesce altre volte no. Ma se stai male davvero allora sei costretto a ricorrere alla chimica ed avvelenarti per uscrire fuori al più presto da uno stato di malessere che ti abbatte anche psicologicamente. E poi noi occidentali non siamo abituati mentalmente alla medicina indiana o shamana perchè viviamo in modo frenetico le nostre giornate! E questo dovremmo avere il coraggio di dircelo. Queste cure alternative vanno bene quando non hai il male. In tal caso servono per prevenire le malattie perchè cerchi di riportare tutto l’organismo in condizioni di equilibrio psicologico e mentale. Ma per questo ci vuole anche tanto tempo. Allora gli shamani hanno tutto il tempo che vogliono, ma chi deve pagare il mutuo a fine mese e dare da mangiare ai propri figli forse è costretto, oggi, a fare anche il doppio lavoro. Ed allora la frenesia aumenta e la tranquiullità mentale e corporale chi riesce in queste condizioni a raggiungerla ed a stabilizzarla?

  107. Caro Armando,
    se dovessimo fare un inventario di tutti i mali, benissimo si potrebbe affermare che siamo immersi in un vero purgatorio ed anche infernale mondo. Hai detto bene, perché oggi siamo presi da una infinità di piccoli/grandi problemi INDOTTI che assillano l’animo umano finoi al punto che non gli permettono più di respirare o di fermarsi un solo momento per contemplare se stesso. Ma dentro ogni corpo biologico o di manifestazione che si espone e si compara con una realtà assai materialistica ed assai illusoria c’è qualcosa di più grande, qualcosa che se risvegliata veramente potrebbe smuovere le montagne tanto è grande…. Non pensare che chi ti pala di queste cose non subisca e non abbia mai avuto problemi del genere…. Sono passato dal più profondo tetro buio che l’essere umano possa sperimentare. La perdita (materiale) di un grandioso macistone, di un grandioso angelo di 20 anni di mio figlio ORAZIO… così come prima avevo perso sempre per colpa di certi stupidi arroganti negligenti dottori, mio cognato a 22 anni….. ti sembra poco?. In quell’indefinibile indescrivibile immenso dolore (che neanche nell’immaginario auguro al più basso degli esseri) qualcosa di quasi impossibile è successa nella mia persona interiore, qualcosa che ha aperto certe porte della MEMORIA… Pensa solo che neanche un infarto di 12 ore è riuscito a frenare il mio guerriero immortale terreno cuore è per questo che parlo di RISVEGLIO DELLA COSCIENZA CHE DORME ANCHE DI GIORNO così come parlo di IMMORTALITA’ e di DEITA’ dell’essere e soprattutto di LIBERTA’ Libertà assai inesistente ed assai manipolata da qual potere temporale che si mostra dietro belle sante parole….. La politica, la religione, il potere, il dio denaro, sono i mezzi induttivi e corrosivi di cui si avvalgano le forze oscure…. Ma prima è necessario capire quali e cosa siano queste forze oscure….. come è necessario prima conoscere com’è effettivamente fatto l’essere umano e quali potenzialità latenti sono celate dentro ogni corpo di manifestazione…..

  108. Sento di rendere esplicito, quello che scrivendo spesso riguardo alla mente, possa creare equivoci e quindi altre credenze errate
    che servono solo al mantenimento del caos e relative conseguenze, sul significato delle nostre esistenze e sugli effetti degenerativi dovuti alla mancanza del significato stesso dell’esistenza, oltre che ad una vita meccanica limitante e quindi soggetta alle influenze esteriori di forze più potenti di noi, forze nella fattispecie, legate anche a quelle energie parassitarie che hanno formato l’atmosfera terrestre e determinato le forme pensiero collettive causa del decadimento della nostra civiltà, contrassegnata dal potere dal controllo e dalla manipolazione come forma ormai insinuatasi ovunque, e dalla quale dipendiamo quotidianamente dentro il sistema attuale di potere. Cercherò di essere scarno e breve perchè si comprendano i passaggi chiave, ma ovviamente il discorso, come sempre, avrebbe una sua ampiezza e completezza necessaria per una visione d’insieme.
    Innanzitutto tutte le frasi sulla mente che mente, ego e altre diavolerie del genere sono solo espressioni che fanno il gioco del caos, perchè è nel caos che qualcuno sente di dover mettere ordine, ma l’ordine può essere naturale o innaturale, nel caso nostro è innaturale, anche se ancora per poco, perchè l’ordine cosmico e nel caso nostro galattico sta mettendo le cose a posto e completerà il suo corso, ciclico, quando vi saranno le condizioni previste. Nell’attesa di queste, in questo tempo di mezzo quelle energie di cui sopra, intendo quelle parassitarie sparano i loro colpi ancora, sapendo che saranno gli ultimi, quindi sarebbe necessaria una certa attenzione ai danni ancora producibili al momento, che in alcuni casi potrebbero, anzi sono particolarmente mortali, se consideriamo che la vita sia un valore e con essa la pace, l’amore e il nostro nascere veramente dentro un sistema di fratellanza e quindi di espansione delle nostre potenzialità. Chiarisco a scanso di equivoci, come sempre, che tutto questo è solo un processo di origine divina, che ha un naturale scopo, che non esiste in questa luce una distinzione di bene e di male o di buoni e cattivi, ma che questo è solo la forma necessaria ad una risoluzione che comprenda una scelta in ambito umano, che lasci e rilasci una diversa comprensione e quindi consapevolezza, di ciò che possiamo essere oltre i nostri 5 limitati sensi, oltre ciò che vediamo. oltre ciò che possiamo sentire, in altre parole che diveniamo esseri evoluti, tra altre realtà come le nostre presenti nell’universo. Questo processo che si sta chiudendo è la nostra possibilità di accedere ad una dimensione superiore dove navigheremo nella saggezza e nell’amore.
    Riguardo alla mente, l’unica distinzione importante è se si parli di mente ordinaria (la nostra, in uno stato di coscienza ordinaria, che significa crudamente sonno) e mente superiore. Noi abbiamo il potenziale di accesso alla seconda, ma viviamo ancora secondo i parametri della mente ordinaria. Ora anche la mente ordinaria ha una sua giusta funzione, purtroppo disattesa a molti, ed è quella del discernimento, di una anche minima capacità di usare i processi mentali, laddove servano, per accedere ad un campo più ampio di
    possibilità, in altri termini di formare un potere mentale che impedisca corruzioni dall’esterno, appunto quei fenomeni manipolativi di cui sopra. La mente è uno strumento operativo e fa parte di un sistema più ampio che include ogni parte di noi, soprattutto quella invisibile energetica, quella che ha realmente peso nelle nostre esistenze e nel nostro processo evolutivo. Qualunque uso della mente non coordinata agli altri piani esistenti, visibili e invisibili, determina la qualità del nostro essere e quindi la possibilità di andare oltre quello che vediamo e che siamo o crediamo di vedere e di essere. Per concludere bisogna aggiungere necessariamente un aspetto fondamentale di tutto questo. Quello che realmente muove la mente, o meglio dove la mente trova il suo movimento è nei sistemi di credenza o sistemi pensiero, più o meno come i programmi inseriti in un pc e il sistema che li usa.
    Quindi il funzionamento della mente è collegato strettamente ai sistemi di credenza, ed è attraverso questi che vi sono dei processi di un certo tipo o di un altro. Una mente collegata a dei sistemi errati produce pensieri errati quando non ha la capacità del discernimento e quindi la volontà di sostituirli con altri. E’ attraverso la mente ordinaria priva di un potere mentale che entrano energie e forme pensiero corrotte, per quanto possa sembrare fantascientifico, le forme pensiero sono energie, frequenze, entità e queste hanno potere sugli umani, basta semplicemente guardare senza identificarsi con i personaggi delle nostre storie, siano pubblici o privati, per comprendere che vi siano delle entità che agiscano attraverso questi e non che siano questi direttamente artefici di ciò che facciano o abbiano fatto, bisognerebbe avere l’ “umiltà” di riconoscere, che essendo la nostra “realtà” solo una piccola espressione del mondo invisibile e generata dallo stesso, per far scattare una maggiore attenzione in noi, nelle nostre cose e in quelle di altri, e ammettere la nostra totale impotenza dinanzi a questa, cosa che tra l’altro nei nostri piani sottili e profondi sappiamo bene essere in questi termini, per trovare dentro di noi la spinta a divenire meno inermi e vittime predestinate di cose più potenti di noi, ma soprattutto che veniamo usati da queste. Questo è il segno che come umanità, ma non solo da noi, viene richiesto dai piani divini per la nostra evoluzione, evoluzione che si fonda sull’aumento della consapevolezza, che è un fenomeno Cosmico e Universale e non solo una esteriorità umana o un indice di valore di qualche merito soggettivo. Questo è il tempo delle anime, e per chi ancora non riesca a starVi dentro a lungo o non vi sia ancora adiacente come sentire e appartenenza nel processo di risveglio, è bene che guardi attentamente alla propria mente e mantenga un potere della stessa per preservarsi da influenze esterne che tendono ancora, sin quando qui e non ancora estromesse dagli eventi in arrivo, a controllare le vostre anime che altro non sono che la nostra forma più potente di energia, energia che è al centro di ogni cosa presente nell’Universo, quindi
    portatrice di appetiti tra ogni forma esistente che ancora non conosca i piani divini perchè poco evoluta. La Pace sia con Noi § ♥ §

    p-s. non l’ho scritta io, però mi sembra bella e perciò la posto, perchè possiate leggere 🙂 con affetto per Raffaele e ognuno di NOI

  109. Chissà, Giuseppe, cosa ne pensi .. 🙂

  110. Grazie Carissima Preziosa Tea 😀 😀 😀
    va benissimo per una prima sintetica esposizione di un universo altamente predatorio e di una limitata realtà che riusciamo a percepire con i nostri nomali 5 sensi dei 12 attivabili….. 😀

  111. x Armando
    è la conoscenza di noi stessi che ci avvicina o al divino o al niente e si svolge in questo spazio tra cielo e terra .
    si conclude sotto terra o dove vogliamo /voliamo!!!???

    Buondì patrizia 🙂

    buona gioRnata Prof Gabriele 🙂

  112. La conoscenza è lo strumento che fa crescere dentro di noi la consapevolezza di esistere e di capire le cose RAZIONALI (e non mistiche) che ci stanno intorno. A me del mistico proprio non me ne frega nulla e ritengo UNA GRAN PERDITA DI TEMPO stare ad inseguire le elucubrazioni sulle divinità e sulla loro influenza sull’uomo.
    L’uomo ha dentro di se la ragione che gli consente di vedere il bene ed il male, che sono elementi reali che anche le persone con limitato quoziente intellettuale, se vogliono, possono vedere.
    E chi ha detto che chi non tende al divino necessariamente deve tendere al nulla? Io tendo alla conoscenza, sempre! Ecco perchè amo Margherita Hack, perchè lei razionalmente tende alla conoscenza e da la massima importanza alla crescita culturale dell’uomo, solo perchè la cultura ampia il bagaglio di conoscenze dell’uomo e gli permette di leggere la realtà in modo razionale che gli consente di fare quelle scelte che tendono anche alla pacifica convivenza tra gli uomini riducendo il livello dei conflitti e cercando, nel reciproco interesse, di esiliare, ad esempio, la guerra come mezzo di sopraffazione di altri popoli.
    C’è bisogno dio o i suoi preti per capire queste cose? E poi chi ha detto che dio ha dei preti che fanno da intermediari con lui in terra? Sono i preti che si sono inventati queste astrusità solo per esercitare il loro potere che alcuni, in alcuni stati fanatici, esercitano ricorrendo alla pena di morte per ottenere i consensi che altrimenti non potrebbero mai avere dalle persone raziocinanti.
    Quindi, io sostengo che la religione deve essere un fatto privato, DA NON MISCHIARE ASSOLUTAMENTE CON LA GESTIONE DEL POTERE DELLE COSE TEMPORALI.
    Chi vuole preghi, vada a messa, si riunisca nelle moschee, faccia quello che in coscienza ritiene giusto fare, ma lo faccia come una sua iniziativa privata. Ma le cosiddette leggi divine (che dio non ha mai trasmesso a nessuno neppure in sogno) le lasciamo fuori dalle questioni terrene e coloro che sostengono che quelle leggi (risottolineo, inventate dagli uomini) devono diventare legge degli stati, ebbene quelle persone sono davero da condannare a morte (anche se io sono contrario) e, comunque, vanno incriminati come ciarlatani in quanto nei fatti stanno commettendo un reato di circonvenzione di persone incapaci.
    E con questo penso di essere stato chiaro e di non aver offeso nessuno perchè io non impongo a nessuno di pensare come me, che mi ritengo un ateo, ma che ho dentro di me tanta di quella religiosità che coloro che condannano i poeti per aver scritto un’ode ad una divinità di sicuro non possiedono, perchè io non eserciterei mai la violenza per obbligare gli altri a pensarla come me.

  113. INVENZIONI SCIENTIFICHE ED IRRAZIONALITA’

    Mi dici Map pina che c’entra il tuo discorso? Chi ha fatto le scoperte stava cercando qualcosa e poi per caso ne scopre un altra. Parlo della penicillina, ad esempio. Ma non vi è nulla di irrazionale.

    “La scoperta della penicillina avvenne per puro caso: durante i primi anni del Novecento la convinzione che ci fossero agenti micotici che potessero aiutare l’uomo a difendersi da altri germi patogeni era diffusa, ma non provata. La ricerca in questo senso languiva senza poter produrre effetti utili.

    Il punto di svolta si ebbe quando Alexander Fleming, nel suo laboratorio di St. Martin, a Londra, verificando lo stato di una coltura di batteri, vi trovò una copertura di muffa. Questo evento non aveva nulla di straordinario, poiché erano normali situazioni del genere; la cosa eccezionale fu invece il fatto che questa muffa aveva annientato tutti i batteri circostanti.

    La scoperta, come si è detto, fu casuale; infatti, se si fosse trattato di un altro tipo di germi, o di un altro tipo di muffa, o più semplicemente di uno scienziato più distratto, probabilmente tutto sarebbe passato inosservato”.

    Ma se lo scienziato non avesse avuta una adeguata preparazione professionale o fosse stato distrattto certe scoperte neppure le vedrebbe. Eppure la penicillina l’avrebbe potuta scoprire anche un pastore, ma ciò non è avvenuto perchè il pastore era interessato all’erba e non avrebbe mai capito perchè in un certo posto alcune muffe (funghi) creavano una situazione di sterilità annientando i batteri vicini.

    Spero di essermi spiegato. Ed ora su questo argomento davvero chiudo perchè mi sono stancato. Amen!

  114. Salvatore, solo chi cerca, trova..
    😉

  115. tutti i nostri (12, secondo Raffaele) sensi sono aperti, quando cerchiamo… solo l’intuito ,inconsciamente, ci indirizza a quel che desideriamo ..le libere e felici associazioni… quando si è vicini alla meta, il nostro stato di benessere aumenta gradualmente, impercettibilmente e ci sentiamo sulla strada giusta ..niente è per caso, se siamo sintonizzati sul nostro benessere ci accorgiamo dei sottili mutamenti, ma se abbiamo paura …no.. la paura annulla azzera blocca ogni minima conquista ..

  116. Salvatore, solo chi cerca, trova 😉

  117. Come disse il V.Maestro Gesù: quando capirete e ri-scoprirete,
    resterete sbalorditi e stupefatti ma, aggiunse anche, che non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire per capire, perché sapeva in virtù di quel principio di libertà che ogni essere è libero di
    restare nella sua prigione psicologica. 😉

  118. Certo che solo per questo solo aspetto è necessario ritornare ancora in questo piano

  119. “Nessun vento può essere a favore del marinaio che non sa dove andare” (Seneca)

  120. Infatti chi cerca trova. Il ricercatore trova la penicillina e salva le vite umane, l’imbonitore cerca l’acqua santa e manda all’inferno le persone. Smettetela ragazzi con con questi profeti. Sono persone come tutte le altre che spesso usano il loro ascendente in modo strumentale per sottomettere le persone e farsi da loro mantenere.
    A Morano Calabro mi hanno detto che in un certo convento aveva non so quante centinaia di monaci che stavano li a recitare novene. E chi li manteneva? La povera gente che in Calabria è stata sempre davvero povera. Quando ci vogliamo svegliare e comprendere che su 100 incassati solo 4 o 5 la chiesa spende per il prossimo? E smettiamola a dire cristo ha detto questo, cristo ha detto quest’altro. Ma avete letto alcune delle mie poesie a favore della pace e contro la guerra nel mondo? Ma nessuno dice Salvatore (o Armando) ha detto questo oppure ha detto quest’altro eppure il mio messaggio non è meno divino di tanti imbonitori che indossano abiti carnevaleschi e poi condannano i maghi se anche loro si vestono da carnevale. Cercate di ragionare con la vostra testa perchè tutto quello che è stato scritto a questo mondo è di tale ovvietà che ognuno di voi sarebbe all’altezza di scrivere le stesse cose. Vorreste che a voi fosse fatta violenza o resa la vita ricca di sofferenze? No! Ovviamente chi è razionale cerca di evitare queste pene agli altri. Ho bisogno di cristo che mi dica “ama il prossimo tuo come te stesso” per capire queste cose? No! Ho bisogno della mia ragione e della mia coscienza per evitare certe sofferenze ad altri! Ed invece la chiesa cosa faceva nel medioevo? Se dissentivi su certe enunciazioni liturgiche e dottrinali del gruppo dominante ti accusava di eresia e ti bruciacchiava sulla graticola. Cosa che stanno facendo adesso in certi paesi integralisti dove un gruppo di fanatici condannano a morte un poeta ragazzino di 23 anni che ha avuto l’ardore di rivolgersi al profeta e parlare con il cuore aperto evidenziando i suoi dubbi ed i suoi dissensi su certe enunciazioni che alcuni asseriscono essere non criticabili e neppure contestabili perchè dettati da dio. Con buona pace di tutti i discorsi sull’amore e sul prossimo! Amen!

  121. A Raffaele vorrei dire anche che mi dspiace moltissimo di certe disgrazie avvenute nella sua famiglia. La morte delle persone care è troppo forte per non creare in noi domande e sollevare dubbi. Anch’io qualche anno indietro ho avuto grosse perdite familiari ed anche un mio cognato molto giovane, per l’imperizia e l’arretratezza degli strumenti del pronto intervento, è arrivato in ospedale morto. In quel periodo anch’io ho sofferto moltissimo e mi sono rifugiato nel misticismo per cercare di risolvere psicologicamente il mio dolore. Ma dopo le cose non sono cambiate e la ragione ha ripreso il suo giusto posto dentro di me ed anche le mie condizioni psicologiche si sono stabilizzate ed hanno trovato un modusi vivendi per accettare la realtà della vita, che ha solo brevi momenti di felicità e lunghi periodi di sofferenza. E’ il destino degli uomini! Ti abbraccio!

  122. Ed infatti disse anche: “al contadino non far sapere quanto è buono il gorgonzola con le pere”.
    Ancora oggi il cosmo non lo sa oppure fa l’indiano. Ma è libero di farlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...