La freccia e la mano sul cuore, metafore delle pene d’amor

Giovanni_Antonio_Boltraffio_001(Giovanni Antonio Boltraffio, Giovane con freccia e mano al cuore in figura di San Sebastiano, 1469)

Annunci

90 Risposte

  1. “L’amante desidera perchè il corpo di un altro – nunzio della separazione, ossia di una ferita ormai consumatasi – è apparso; per il suo semplice essere apparso sulla scena.. Apparso non come pura oggeualità.. ma ..come vera e propria voce dell’anima – la mia.. un’anima che davvero posso fialmente vedere nel corpo di un altro…” – Massimo Donà

  2. …La possibilità di trascendersi…

  3. la B.V. Addolorata viene raffigurata con sette frecce confitte nel petto dove ha poggiata anche una mano.Altre versioni ,sono 7 spade.In moltr versioni c’è vicino il Cristo Morto.Più grande il dolore simnolizzato .Serena notte caro Gabriele

  4. da IL Rubino

    Non uno esiste, ma due.
    Scava un pozzo nel centro di questo corpo,
    o prima ancora che il pozzo sia scavato
    lascia che Dio attinga l’acqua.

    Jalaluddin Rumi

    *
    Tale il sol ne le nubi ha per costume
    spiegar dopo la pioggia i bei colori;
    tal suol, dendendo il liquido sereno,
    stella cader de la gran madre in seno.

    Tasso

    **

    Ogni cosa è onda.
    MOvimento e ritmo:
    la forma di esistenza della materia.
    La musica delle sfere
    e la musica degli atomi e delle molecole.
    E il battito del cuore.
    L’ andare e venire degli uccelli migratori
    che percorrono mezzo pianeta per amarsi
    (e le balene interi oceani).
    E il ritmo del cuore:
    l’ Harmonia dell’ Arpa dell’ Universo.

    Ernesto Cardenal

    ***

    La legge della stella e la formula del fiore

    Cvetaeva

    Amor che move il sole e l’altre stelle

    Dante

  5. Un Caloroso BuonGiorno Carissimo Prof.Gabriele, ed un Caloroso BunGiono a Tutti gli Astanti di Questa Preziosa Radiosa Illuminante Necessaria Casa 😀

    Assai notevole è la celata conoscenza che si cela dietro questa preziosa immagine, la mano nel Cuore, la Freccia, la Giovane Dama / Uomo, il diadema, e, la perla e l’ aurevola Cristica.

    LA SESSUALITÀ NORMALE

    S’intende persona dalla sessualità normale chi non ha conflitti sessuali di alcun genere. L’energia sessuale si divide in tre diversi tipi: PRIMO, l’energia in relazione alla riproduzione della razza e alla salute generale del corpo fisico; SECONDO, l’energia che è in relazione con le sfere del pensiero, del sentimento e della volontà; TERZO, l’energia in relazione con lo Spirito Divino dell’Uomo.

    L’energia sessuale è realmente e senza dubbio l’energia più sottile e potente che normalmente viene prodotta dall’organismo umano e che scorre in esso. L’uomo in tutti i suoi aspetti, incluse le tre sfere del pensiero, del sentimento e della volontà, non è altro che l’esatto risultato dei diversi mutamenti dell’energia sessuale.

    A causa dell’aspetto tremendamente sottile e potente dell’energia sessuale, il controllo e l’immagazzinamento di questa energia risultano indubbiamente difficili. Inoltre, la sua presenza rappresenta una fonte di immenso potere che, se non viene maneggiata correttamente, può arrivare a causare una vera catastrofe.

    Nell’organismo esistono certi canali attraverso i quali normalmente dovrebbe circolare questa poderosa energia. Quando quest’energia arriva ad infiltrarsi nel delicato meccanismo di altre funzioni, allora il violento risultato è la rovina: in questo caso vengono danneggiati delicatissimi centri dell’organismo umano, e di fatto l’individuo si converte in un INFRASESSUALE.

    Ogni disposizione negativa della mente può condurre, direttamente o indirettamente, a queste catastrofi violente e distruttrici dell’energia sessuale. L’odio verso il sesso, l’odio verso l’ARCANO
    A.Z.F., lo schifo e la ripugnanza verso il sesso, il disprezzo del sesso, la sottovalutazione del sesso, le gelosie passionali, la paura del sesso, il cinismo sessuale, il sadismo sessuale, l’oscenità, la pornografia, la brutalità sessuale, eccetera, trasformano l’essere umano in INFRASESSUALE.

    Il sesso è la funzione creatrice per mezzo della quale l’essere umano è un vero DIO. La sessualità
    normale è il risultato della piena armonia e della concordanza di tutte le altre funzioni. La sessualità normale ci conferisce il potere di creare figli sani, o di creare nel mondo dell’arte e delle scienze. Ogni disposizione negativa della mente nei confronti del sesso, produce infiltrazioni di questa potente energia in altre funzioni, provocando paurose catastrofi il cui fatale risultato è l’INFRASESSUALITÀ.

    Tutti gli atteggiamenti negativi della mente forzano l’energia sessuale e la obbligano a circolare per canali e sistemi adatti alle energie mentali, della volontà, o a qualunque altro tipo di energia meno potente dell’energia sessuale. Il risultato è fatale, perché questo tipo di canali e di sistemi, non potendo resistere al tremendo voltaggio della potentissima energia del sesso, si surriscaldano e si fondono come un cavo troppo fine e sottile in cui passa una corrente elettrica ad alta tensione.

    Quando l’uomo e la donna si uniscono sessualmente in MATRIMONIO PERFETTO, in quegli istanti di voluttuosità, sono VERI DEI INEFFABILI. L’uomo e la donna uniti sessualmente, formano un ANDROGINO DIVINO PERFETTO, UN ELOHIM MASCHIO-FEMMINA, UNA DIVINITÀ TERRIBILMENTE DIVINA. Le due metà, separate fin dagli albori della vita, per un istante si uniscono per creare: ciò è ineffabile… sublime… è una cosa da PARADISO…

    L’energia sessuale è pericolosamente volatile e potenzialmente esplosiva. Durante l’atto segreto, durante l’estasi sessuale, la coppia è circondata da questa energia terribilmente DIVINA. In quegli istanti di gioia suprema e di baci ardenti che incendiano le profondità dell’anima, possiamo trattenere questa luce meravigliosa per purificarci e trasformarci in modo assoluto. Quando si versa il vaso di Hermes, quando avviene lo spargimento, la luce degli Dei si ritira, lasciando le porte aperte perché nel focolare entri la luce rossa e sanguinolenta di LUCIFERO. ALLORA L’INCANTO svanisce e subentra la disillusione e il disincanto. In breve tempo, l’uomo e la donna prendono la strada dell’adulterio, perché il loro focolare si è trasformato in un inferno.

    È caratteristico della natura mobilitare enormi riserve di energia creatrice per creare un cosmo qualsiasi; tuttavia essa, per realizzare le sue creazioni, impiega solo una quantità infinitesimale delle sue enormi riserve. Ad ogni eiaculazione seminale l’uomo perde sei o sette milioni di spermatozoi, nonostante sia necessario un solo spermatozoo per generare un figlio.

    Nella Lemuria nessun essere umano eiaculava il seme. Allora, per creare, le coppie si univano sessualmente nei templi. In quegli istanti, le gerarchie lunari sapevano utilizzare uno spermatozoo ed un uovo per creare, senza che fosse necessario arrivare alla eiaculazione seminale. Nessuno spargeva il seme, l’atto sessuale era un sacramento che si realizzava solo nel tempio. In quell’epoca la donna partoriva i suoi figli senza dolore, e il Serpente si innalzava vittorioso lungo il canale midollare. A quei tempi l’uomo non era uscito dall’Eden, l’intera natura gli ubbidiva, non conosceva il dolore né il peccato. Quelli che insegnarono all’uomo a spargere il seme furono i tenebrosi Luciferi. Il peccato originale dei nostri progenitori fu il crimine dello spargimento del seme. QUESTA È LA FORNICAZIONE. Quando l’uomo paradisiaco fornicò, penetrò nel regno dei LUCIFERI.

    L’uomo attuale è LUCIFERICO. È assurdo spargere sei o sette milioni di spermatozoi, quando per creare ne è necessario uno solo. Un solo spermatozoo sfugge facilmente dalle ghiandole sessuali, senza bisogno di spargere il seme. Quando l’uomo sarà tornato al punto di partenza, quando avrà ristabilito il sistema sessuale dell’EDEN, il Serpente sacro del Kundalini si alzerà, vittorioso ancora una volta, per trasformarci in Dei. IL SISTEMA SESSUALE dell’EDEN è LA SESSUALITÀ NORMALE; IL SISTEMA SESSUALE DELL’UOMO LUCIFERICO È ASSOLUTAMENTE ANORMALE. Non si fornica solo fisicamente, esiste fornicazione anche nei mondi mentale ed astrale. Quelli che fanno conversazioni lussuriose, quelli che leggono riviste pornografiche, quelli che assistono a film erotico-passionali, sciupano enormi riserve di energia sessuale. Questa povera gente utilizza la materia più fine e delicata del sesso, sprecandola miseramente nella soddisfazione delle proprie brutali passioni mentali.

    La fantasia sessuale produce impotenza di tipo psicosessuale. Questa categoria di ammalati ha erezioni normali, sono uomini apparentemente normali, ma nell’istante in cui stanno per effettuare la connessione del membro e della vulva, l’erezione del fallo cede e rimane in loro il più orribile stato di disperazione. Essi hanno vissuto nella fantasia sessuale, e quando si trovano davanti la cruda realtà sessuale, che non ha nulla a che vedere con la fantasia, allora si confondono e non sono
    capaci di rispondere come si deve.

    Il senso sessuale, grazie alla sua energia finissima ed imponderabile, è sottilissimo ed estremamente rapido. Il livello molecolare a cui agisce il senso sessuale, è milioni di volte più rapido delle onde del pensiero. La mente logica e la fantasia sono pietre d’inciampo per il senso sessuale. Quando la mente logica (con tutti i suoi ragionamenti) o la fantasia sessuale (con tutte le sue illusioni erotiche), vogliono controllare il senso sessuale o indirizzarlo dentro le loro illusioni, allora esso viene fatalmente distrutto. Quando la mente logica e la fantasia sessuale cercano di mettere al loro servizio il senso sessuale, lo distruggono. L’impotenza psicosessuale è la più spaventosa tragedia che possa affliggere gli uomini e le donne di tipo fantasioso o razionale.

    La lotta di molti monaci, suore, anacoreti, pseudo-yogi, ecc., per imbottigliare il sesso all’interno del loro fanatismo religioso, per imprigionarlo nel carcere delle loro penitenze, per imbavagliarlo e sterilizzarlo, per proibirgli ogni manifestazione creatrice, ecc., trasforma il fanatico in uno schiavo delle sue stesse passioni, in uno schiavo del sesso incapace di pensare ad altra cosa che non sia il sesso. SONO QUESTI I FANATICI DEL SESSO, I DEGENERATI DELL’INFRASESSUALITÀ.

    Questa gente si scarica tutte le notti con nauseanti polluzioni notturne, o contrae vizi omosessuali, o si masturba miseramente. Voler rinchiudere il sesso è come voler imbottigliare il sole. Un uomo così è il più abbietto schiavo del sesso, senza profitto alcuno né vero piacere, un uomo così è un infelice peccatore. Una donna così è una mula sterile, una vile schiava di quello che vorrebbe ridurre in catene (IL SESSO). I nemici dello Spirito Santo sono persone dell’abisso. A gente così, sarebbe convenuto non esser nati, o attaccarsi al collo una macina di mulino e gettarsi in fondo al mare.

    L’essere umano deve imparare a vivere sessualmente. Sta arrivando l’età del sesso, l’età della nuova Era d’ACQUARIO. Le ghiandole sessuali sono controllate dal pianeta URANO, e questi è il reggente della costellazione dell’Acquario. Perciò l’Alchimia Sessuale è di fatto la scienza della Nuova Era d’Acquario. Nelle università della nuova ERA D’ACQUARIO sarà ufficialmente accolta la Magia Sessuale. Coloro che presumono di essere messaggeri della Nuova Era d’Acquario e che però odiano l’Arcano A.Z.F., dimostrano fino alla nausea di essere degli impostori, perché la Nuova Era d’Acquario è governata dal reggente del sesso. Questo reggente è il PIANETA URANO. L’energia sessuale è l’energia più fine del Cosmo infinito. L’energia sessuale può trasformarci in Angeli o in Demoni. L’immagine della verità, si trova depositata nell’energia sessuale. Il disegno cosmico dell’ADAM-CRISTO si trova depositato nell’energia sessuale.

    IL FIGLIO DELL’UOMO, IL SUPERUOMO, nasce dal sesso normale. IL SUPERUOMO non potrebbe mai nascere dagli INFRASESSUALI. Il Regno degli INFRASESSUALI è l’abisso. Il poeta greco Omero disse: Vale più essere un mendico sulla terra, che non un RE nell’impero delle ombre. Questo impero è il mondo tenebroso degli INFRASESSUALI.

  6. Ed ora affrontiamo un’altra più conoscitiva tematica secondo LA SESSUALITÀ SUPERIORE

    La Sessualità Superiore è il risultato della trasmutazione sessuale. Cristo, Buddha, Dante, Zoroastro,

    Maometto, Quetzalcoatl e molti altri grandi Maestri, furono sovrasessuali. I due grandi aspetti della sessualità si chiamano Generazione e Rigenerazione. Studiando la vita degli animali, troviamo cose molto interessanti. Se tagliamo a metà un serpente, possiamo essere certi che esso ha il potere di rigenerarsi: può sviluppare completamente una nuova metà con tutti gli organi della metà perduta. Anche la maggior parte dei vermi della terra e del mare ha il potere di rigenerarsi costantemente. La lucertola può rigenerare la propria coda e l’organismo umano la pelle. Il potere di RIGENERAZIONE è assolutamente sessuale.

    L’uomo ha il potere di RI-CREARE se stesso. L’uomo può CREARE il SUPERUOMO dentro di se. Ciò è possibile utilizzando saggiamente il potere sessuale.

    Possiamo RI-CREARCI come autentici SUPERUOMINI. Questo è possibile solo con la TRASMUTAZIONE SESSUALE. La chiave fondamentale della trasmutazione sessuale è l’ARCANO A.Z.F. (la MAGIA SESSUALE).

    Nell’unione del FALLO con l’UTERO si trova la chiave di ogni potere. L’importante è che la coppia impari a ritirarsi dall’atto sessuale prima dello spasimo, prima dello spargimento del seme. Non si deve spargere il seme né dentro l’utero, né fuori di esso, né ai lati, né in alcun luogo. Parliamo così, chiaramente, affinché la gente capisca, nonostante alcuni puritani infrasessuali ci definiscano PORNOGRAFICI.

    La vita umana, di per se stessa, non ha alcun significato. Nascere, crescere, lavorare duramente per vivere, riprodursi come un animale e infine morire: questa è realmente una catena di martirii che l’uomo porta avvolta nell’Anima. Se la vita è questa, non vale la pena di vivere. Fortunatamente, nelle nostre ghiandole sessuali abbiamo la semenza, il grano. Da questo seme, dal grano, può nascere il SUPERUOMO, l’ADAM-CRISTO, il BAMBINO D’ORO DELL’ALCHIMIA SESSUALE.

    Per questo, sì che vale la pena di vivere. Il cammino è la TRASMUTAZIONE SESSUALE. Questa è la scienza di URANO. Esso è il pianeta che controlla le gonadi o ghiandole sessuali, il pianeta che governa la costellazione d’Acquario.

    Urano ha un ciclo sessuale di ottantaquattro anni. Urano è l’unico pianeta che dirige i suoi poli verso il Sole. I due poli di URANO corrispondono ai due aspetti maschile-femminile. Queste due fasi si alternano in due periodi di quarantadue anni ciascuno. Lo stimolo alternante dei due poli di URANO governa tutta la storia sessuale dell’evoluzione umana. Epoche in cui le donne si denudano per far mostra dei loro corpi, si alternano ad epoche in cui gli uomini si Imbellettano. Epoche di predominio femminile, si alternano con epoche di uomini intrepidi. Questa è la storia dei secoli. Quando l’essere umano arriva all’età matura, viene stimolato dal ciclo antitetico ed opposto a quello che governò la nostra infanzia e gioventù. Allora siamo realmente maturi; ci sentiamo sessualmente stimolati dall’opposto sessuale. L’età matura è davvero meravigliosa per il lavoro di RIGENERAZIONE SESSUALE. I sentimenti sessuali sono più ricchi e maturi a quarant’anni che a trenta.

    IL SUPERUOMO non è il risultato dell’evoluzione. IL SUPERUOMO NASCE DAL SEME. IL SUPERUOMO è il risultato di una tremenda rivoluzione della Coscienza. IL SUPERUOMO è il FIGLIO DELL’UOMO menzionato dal CRISTO. IL SUPERUOMO È l’ADAM-CRISTO.

    L’evoluzione significa che niente sta fermo, che tutto vive dentro al concetto di tempo, spazio e movimento. La natura contiene in se tutte le possibilità. Nessuno arriva alla perfezione per mezzo dell’evoluzione. Alcuni diventano più buoni, ma l’immensa maggioranza diventa terribilmente perversa. Questa è l’evoluzione. L’uomo dell’innocenza, l’uomo paradisiaco di alcuni milioni di anni fa, ora, dopo essersi molto evoluto, è l’uomo della bomba atomica, quello della bomba all’idrogeno, il corrotto del peculato e del crimine. L’evoluzione è un processo di complicazione dell’energia. Abbiamo bisogno di tornare al punto di partenza (il sesso) e RIGENERARCI. L’uomo è un seme vivente. Il seme, il grano, deve sforzarsi perché germini il Superuomo; ciò non è evoluzione, questo è una tremenda rivoluzione della Coscienza. Con giusta ragione, disse il Cristo:

    E come Mosè innalzò il Serpente nel deserto, così è necessario che il Figlio dell’Uomo sia innalzato . Il Figlio dell’Uomo è l’ADAM-CRISTO, il Superuomo. Con la trasmutazione sessuale ci rigeneriamo in modo assoluto. L’età dell’estasi sessuale è sempre preceduta dall’età del godimento sessuale. La stessa energia che produce il godimento sessuale, quando viene trasmutata produce l’ESTASI. La lampada dell’Eremita dell’Arcano Nove, che normalmente si trova rinchiusa nelle profonde caverne degli organi sessuali, deve esser collocata dentro la torre del tempio. Questa torre è il cervello. Veniamo allora illuminati. Questo è il cammino realmente positivo che ci trasforma in Maestri del SAMADHI (ESTASI).

    Ogni vera tecnica di meditazione interna è in intima relazione con la trasmutazione sessuale. Dobbiamo alzare la lampada ben in alto perché ci illumini. Ogni piccione ALCHIMISTA, dopo essere stato incoronato, va allontanandosi poco a poco dall’atto sessuale. Il connubio segreto va distanziandosi ogni volta di più d’accordo con certi ritmi segnati dal GONG orientale. È così che le energie sessuali vengono sublimate, fino alla loro assoluta trasmutazione per produrre l’estasi continua.

    Il piccione dell’ALCHIMIA che ha lavorato nel Magistero del Fuoco in precedenti reincarnazioni, realizza questa opera di laboratorio sessuale in un tempo relativamente breve. Invece chi lavora per la prima volta NELLA GRANDE OPERA, ha bisogno di almeno vent’anni di lavoro molto intenso e di vent’anni per ritirarsi molto lentamente dal lavoro di laboratorio. In totale quarant’anni per realizzare tutto il lavoro. Quando l’ALCHIMISTA versa il vaso di HERMES, il Fuoco del fornello del laboratorio si spegne e tutto il lavoro viene perso.

    L’età dell’estasi mistica comincia dove finisce l’età del godimento sessuale. Chiunque raggiunga l’Iniziazione Venusta, deve poi realizzare un lavoro molto difficile. Questo lavoro consiste nel trapianto delle energie sessuali. Come si può fare un trapianto vegetale, passando una pianta da un vaso pieno di terra ad un altro, così pure si deve trapiantare l’energia sessuale, estrarla dall’uomo terreno e passarla, trapiantarla, nell’ADAM-CRISTO. In ALCHIMIA si dice che dobbiamo liberare l’uovo filosofale dal nauseante putridume della materia e consegnarlo definitivamente al FIGLIO DELL’UOMO. Il risultato di questo lavoro è sorprendente e meraviglioso. Questo è il preciso istante in cui l’ADAM-CRISTO può inghiottire la sua Coscienza umana. Prima di questo momento la Coscienza dell’ADAMO DI PECCATO deve essere morta. SOLO IL DIO INTERNO PUÒ DIVORARSI L’ANIMA. Arrivato a queste altezze, il MAESTRO si è realizzato in modo assoluto. Da questo istante si ottiene l’ESTASI CONTINUA, la illuminazione suprema dei GRANDI IEROFANTI.

    La nascita del SUPERUOMO è un problema assolutamente sessuale. Abbiamo bisogno di nascere di nuovo per entrare nel regno dei cieli. IL SUPERUOMO è diverso dall’uomo quanto lo è il fulmine dalla nera nube. Il fulmine esce dalla nube ma non è la nube. Il fulmine è il SUPERUOMO e la nube è l’UOMO. La rigenerazione sessuale mette in attività i poteri che avevamo nell’EDEN. Quando siamo caduti nella generazione animale abbiamo perduto questi poteri. Quando ci RIGENERIAMO, riconquistiamo questi poteri. Come il verme può rigenerare il proprio corpo e la lucertola la propria coda, così anche noi possiamo rigenerare i poteri perduti, per risplendere nuovamente come DEI. Una volta trapiantate nell’ADAM-CRISTO, le energie sessuali risplendono con il candore immacolato della Divinità. Queste energie paiono allora terribili fulmini divini. La grandezza e la maestà del SUPERUOMO sono tremende. In realtà, il SUPERUOMO brilla per un momento nella notte dei secoli e poi sparisce, diventa invisibile all’uomo. Di solito possiamo incontrare tracce di esseri di questo tipo in alcune scuole segrete di RIGENERAZIONE, delle quali ufficialmente non si sa nulla. È per mezzo di queste scuole segrete che conosciamo l’esistenza di questi sublimi esseri SOVRASESSUALI. Le scuole di RIGENERAZIONE hanno epoche di attività pubbliche ed epoche di lavoro segreto. Il pianeta Nettuno governa ciclicamente le attività di queste scuole. Nell’organismo umano, NETTUNO ha il controllo della ghiandola pineale. Questa ghiandola degli DEI viene messa in attività solo per mezzo della trasmutazione sessuale.

    URANO controlla le GHIANDOLE SESSUALI e NETTUNO LA GHIANDOLA PINEALE. URANO È ALCHIMIA SESSUALE PRATICA, NETTUNO STUDIO ESOTERICO. Prima dobbiamo studiare e poi lavorare nel laboratorio. URANO ha un ciclo sessuale di 84 anni, NETTUNO un ciclo di centosessantacinque anni. Il ciclo di URANO è la durata media della vita umana. Il ciclo di Nettuno è il ciclo delle attività pubbliche di certe scuole di RIGENERAZIONE. Solo attraverso il sentiero del MATRIMONIO PERFETTO arriviamo alla SUPERSESSUALITÀ.

  7. LE SETTE CHIESE

    L’uomo è una triade di corpo, Anima e Spirito. Tra lo Spirito e il corpo esiste un mediatore: l’Anima. Gli Gnostici sanno che l’Anima è rivestita da un abito meraviglioso: il corpo Astrale. Sappiamo già dai nostri studi Gnostici che l’astrale è un doppio organismo dotato di meravigliosi sensi interni. I grandi chiaroveggenti ci parlano dei sette chakra e il signor LEADBEATER li descrive con dovizia di particolari. Questi chakra sono realmente i sensi del corpo astrale. Detti centri magnetici si trovano intimamente collegati con le ghiandole di secrezione sessuale.

    Nel laboratorio dell’organismo umano esistono sette ingredienti sottoposti ad un triplice controllo nervoso. I nervi, come agenti della legge del triangolo, controllano il settenario ghiandolare. I tre differenti controlli nervosi, che interagiscono tra di loro, sono i seguenti: PRIMO, il sistema nervoso cerebro-spinale, agente delle funzioni coscienti; SECONDO, il sistema nervoso del gran simpatico, agente delle funzioni subcoscienti, incoscienti ed istintive; TERZO, il sistema parasimpatico o vago, che collabora frenando le funzioni istintive, sotto la direzione della mente.

    Il sistema cerebro-spinale è il trono dello Spirito divino. Il sistema gran simpatico è il veicolo dell’astrale. Il vago o parasimpatico obbedisce agli ordini della mente. Tre raggi e sette centri magnetici sono la base di qualsiasi cosmo, sia nell’infinitamente grande, come nell’infinitamente piccolo. COME È SOPRA, COSÌ È SOTTO.

    Le sette ghiandole più importanti dell’organismo umano, costituiscono i sette laboratori controllati dalla legge del triangolo. Ciascuna di queste ghiandole ha il suo esponente in un chakra dell’organismo. Ciascuno dei sette chakra è radicato nel corpo astrale. I chakra sono in intima correlazione con le sette Chiese del midollo spinale. Le sette Chiese della spina dorsale controllano i sette chakra del sistema nervoso gran simpatico.

    Con l’ascesa del KUNDALINI lungo il canale midollare, le sette Chiese entrano in intensa attività. Il Kundalini dimora negli elettroni, i saggi meditano in lui, i devoti lo adorano, e nei focolari dove regna il Matrimonio Perfetto si lavora praticamente con lui. Il Kundalini è Fuoco solare racchiuso negli atomi seminali, la sostanza elettronica ardente del Sole che, quando è liberata ci trasforma in DEI TERRIBILMENTE DIVINI.

    I Fuochi del cuore controllano l’ascesa del Kundalini attraverso il canale midollare. Il Kundalini si sviluppa, si evolve e progredisce in accordo ai meriti del cuore. Il Kundalini è l’energia primordiale racchiusa nella Chiesa di EFESO. Questa Chiesa è situata due dita sopra l’ano e due dita sotto gli organi genitali. Il Divino Serpente di fuoco sonnecchia nella sua Chiesa, attorcigliato tre volte e mezzo. Quando nel TRIVENI, vicino al coccige, gli atomi solari e lunari fanno contatto, il Kundalini, il Serpente igneo dei nostri magici poteri, si sveglia. Man mano che il Serpente sale lungo il canale midollare, esso pone in attività ciascuna delle sette Chiese.

    I chakra delle gonadi (ghiandole sessuali) sono governati da Urano e la ghiandola pineale, situata nella parte superiore del cervello, è controllata da NETTUNO. Tra queste due ghiandole esiste una intima correlazione, e il Kundalini deve collegarle con il Fuoco Sacro per ottenere la REALIZZAZIONE FINO IN FONDO.

    La Chiesa di EFESO è un loto con quattro petali splendenti. Questa Chiesa ha la brillantezza di dieci milioni di soli. La Terra elementale dei saggi viene conquistata con il potere di questa CHIESA. L’ascesa del Kundalini alla regione della PROSTATA pone in attività i sette petali della Chiesa di Smirne. Questa Chiesa ci conferisce il potere di dominare le Acque elementali della vita e la felicità di creare. Quando il Serpente Sacro arriva alla regione dell’ombelico, possiamo dominare i vulcani, perché il Fuoco elementale dei saggi corrisponde alla Chiesa di Pergamo, situata nel plesso solare. Tale centro controlla la milza, il fegato, il pancreas, ecc. Il centro di Pergamo ha dieci petali. Con la salita del Kundalini alla regione del cuore, la Chiesa di TIATIRA, con i suoi dodici petali meravigliosi, si pone in attività. Questa Chiesa ci conferisce il potere sull’Aria elementale dei saggi. Lo sviluppo del centro cardiaco conferisce ispirazione, presentimento, intuizione, e poteri per uscire coscientemente in corpo astrale, come pure poteri per porre il corpo in stato di JINAS.

    Il secondo capitolo dell’Apocalisse tratta delle quattro Chiese inferiori del nostro organismo. Esse sono i quattro centri conosciuti come: il Fondamentale o Basico, il Prostatico, l’Ombelicale ed il Cardiaco. Ora studieremo i tre centri magnetici superiori, menzionati nel terzo capitolo dell’APOCALISSE. Queste tre Chiese superiori sono: la Chiesa di Sardi, quella di Filadelfia e, per ultima, quella di Laodicea. L’ascesa del Kundalini alla regione della laringe creatrice ci conferisce il potere di udire le voci degli esseri che vivono nei mondi superiori. Questo chakra è in relazione con l’AKASHA puro. L’AKASHA è l’agente del suono. Il chakra laringeo è la CHIESA DI SARDI. Quando il KUNDALINI apre la Chiesa di Sardi, allora esso, fatto Verbo, fiorisce sulle nostre labbra feconde. Il chakra laringeo ha sedici petali meravigliosi.

    Il completo sviluppo di questo Centro AKASHICO ci permette di conservare vivo il corpo anche durante le profonde notti del GRAN PRALAYA. Senza aver risvegliato il Serpente Sacro, l’incarnazione del GRAN VERBO è impossibile. L’AKASHA è precisamente l’agente del Verbo, esso è per il Verbo ciò che i cavi conduttori sono per l’elettricità. Per la sua manifestazione, il Verbo ha bisogno dell’AKASHA.

    L’AKASHA è l’agente del suono. Il KUNDALINI è AKASHA. AKASHA è sessuale. IL KUNDALINI È SESSUALE. Il centro magnetico in cui normalmente vive il Kundalini è assolutamente sessuale, e lo dimostra come fatto concreto il luogo in cui è situato, due dita sopra l’ano e due dita sopra gli organi genitali. Solo con la Magia Sessuale è possibile risvegliare il Kundalini e svilupparlo completamente. È questo ciò che non piace agli INFRASESSUALI. Essi si sentono SUPERTRASCESI ed odiano a morte la MAGIA SESSUALE. Una volta, dopo aver ascoltato una nostra conferenza sulla Magia Sessuale, qualcuno protestò dicendo che era così che gli Gnostici corrompevano le donne. Costui era un INFRASESSUALE: egli protestò perché noi insegnamo la scienza della RIGENERAZIONE, ma non protestò né contro il sesso intermedio, né contro le prostitute, né contro il vizio dell’onanismo, né disse che questa è gente corrotta. Protestò contro la dottrina della rigenerazione, ma non protestò contro quella della degenerazione. Gli INFRASESSUALI sono così: si sentono immensamente superiori a tutte le persone di sesso normale, protestano contro la RIGENERAZIONE ma difendono la DEGENERAZIONE.

    Gli INFRASESSUALI non potranno mai incarnare il Verbo. Essi sputano sul SACRO SANTUARIO del sesso, e la legge li castiga gettandoli per sempre nell’abisso. Il sesso è il SANTUARIO DELLO SPIRITO SANTO.

    Quando il Kundalini arriva all’altezza dell’intracciglio, si apre la Chiesa di Filadelfia. Essa è l’occhio della sapienza. Il PADRE che sta in segreto, dimora in questo centro magnetico. Il chakra dell’intracciglio ha due petali fondamentali e moltissime radiazioni splendenti. Questo è il trono della mente. Nessun vero chiaroveggente dice di esserlo, nessun vero chiaroveggente dice: «HO VISTO». Il chiaroveggente INIZIATO dice: «NOI RITENIAMO CHE…». Ogni chiaroveggente ha necessità dell’INIZIAZIONE. IL CHIAROVEGGENTE senza INIZIAZIONE è esposto al rischio di cadere in errori molto gravi. Il chiaroveggente che passa il tempo raccontando le sue visioni a tutti, rischia la perdita della sua facoltà. Il chiaroveggente chiacchierone può anche perdere l’equilibrio della mente. Il chiaroveggente deve essere silenzioso, umile, modesto. Il chiaroveggente deve essere come un bambino. Quando il Kundalini arriva all’altezza della ghiandola pineale, si apre la Chiesa di LAODICEA.

    Questo fiore di loto ha mille petali splendenti. La ghiandola pineale è influenzata da Nettuno. Quando si apre questa CHIESA riceviamo la poliveggenza, l’intuizione, ecc. La pineale si trova in intima relazione con i chakra delle gonadi o ghiandole sessuali. A maggior grado di potenza sessuale, corrisponde uno sviluppo maggiore della ghiandola pineale; a minor grado di potenza sessuale, minor grado di sviluppo della ghiandola pineale. URANO (negli organi sessuali) e NETTUNO (nella ghiandola pineale) si uniscono per portarci alla REALIZZAZIONE TOTALE.

    Nelle scuole di RIGENERAZIONE (odiate tanto e mortalmente dagli INFRASESSUALI) ci viene insegnato a lavorare praticamente con la scienza di URANO e NETTUNO. Il SENTIERO TAU comprende in se tre sentieri, poichè esso è il quarto. Si è parlato molto dei quattro cammini. Noi Gnostici percorriamo la quarta via con piena coscienza. Durante l’atto sessuale trasmutiamo i brutali istinti del corpo fisico in volontà, le passionali emozioni dell’astrale in amore, gli impulsi mentali in comprensione; e noi, come Spirito, realizziamo la Grande Opera. Così, nella pratica, percorriamo i quattro cammini. Non è necessario diventare fachiri per seguire il primo sentiero, né monaci per il secondo, né eruditi per il terzo. IL SENTIERO DEL MATRIMONIO PERFETTO ci permette di percorrere i quattro cammini durante lo stesso atto sessuale. L’APOCALISSE, dal primo al settimo versetto, parla del centro coccigeo. La Chiesa di Efeso è in questo centro. Il Serpente igneo si trova in questo centro, avvolto tre volte e mezzo. Chi lo risveglia e lo fa salire lungo il midollo spinale, riceve la spada fiammeggiante ed entra allora nell’EDEN. La redenzione dell’uomo si trova nel Serpente, ma dobbiamo stare in guardia contro la sua astuzia. Il frutto proibito va contemplato, aspirandone l’aroma, ma ricordate ciò che disse il SIGNORE JEOVAH: «SE MANGERETE DI QUESTO FRUTTO, MORIRETE». Dobbiamo godere la gioia dell’amore ed adorare la donna. Un bel quadro ci rapisce, un bel pezzo musicale ci porta fino all’estasi, ma una bella donna ci dà voglia di possederla nell’atto. Essa è la viva rappresentazione di DIO MADRE. L’atto sessuale con l’amata ha le sue indiscutibili delizie.

    Il PIACERE SESSUALE È UN LEGITTIMO DIRITTO DELL’UOMO. Godete la gioia dell’amore, ma non disperdete il seme. Non commettete questo orribile sacrilegio. NON SIATE FORNICATORI. LA CASTITÀ CI TRASFORMA IN DEI, LA FORNICAZIONE IN DEMONI. KRUMM HELLER DISSE: “I SEGUACI DI SET ADORAVANO LA GRAN LUCE, E DICEVANO CHE IL SOLE, NELLE SUE EMANAZIONI, FORMA IN NOI IL NIDO E COSTITUISCE IL SERPENTE”. I NAZARENI DISSERO: “TUTTI VOI SARETE DEI SE USCIRETE DALL’EGITTO E PASSERETE IL MAR ROSSO”. Nella sua “CHIESA GNOSTICA”, KRUMM HELLER racconta che questa setta gnostica teneva come oggetto sacro un calice, nel quale bevevano il seme di BENIAMINO. Questo, secondo HUIRACOCHA, era una miscela di vino ed acqua. Il Gran Maestro KRUMM HELLER dice che sugli altari dei NAZARENI non mancava mai il sacro simbolo del Serpente sessuale. In realtà, “la forza, il potere che accompagnò Mosè fu il Serpente sulla verga, che poi si trasformò nella verga stessa. Il Serpente fu certamente quello che parlò agli altri serpenti e quello che tentò EVA”.

    In un altro paragrafo della sua immortale opera intitolata “LA CHIESA GNOSTICA”, il saggio HUIRACOCHA dice: “NEL DESERTO, MOSÈ MOSTRÒ AL SUO POPOLO IL SERPENTE SULLA VERGA, DICENDO LORO CHE CHI AVREBBE UTILIZZATO CON PROFITTO TALE SERPENTE NON SAREBBE STATO DANNEGGIATO DURANTE IL PROPRIO TRAGITTO”. Tutto il meraviglioso potere di Mosè si trovava nel Serpente Sacro del Kundalini. Per innalzare il Serpente sulla verga, Mosè praticò moltissimo la Magia Sessuale. Mosè ebbe moglie. Nella terrificante notte dei secoli passati, gli austeri e sublimi IEROFANTI DEI GRANDI MISTERI furono gelosi guardiani del GRANDE ARCANO. I Grandi Sacerdoti avevano giurato SILENZIO, e la chiave dell’ARCA della scienza veniva occultata agli occhi del popolo. SOLO I GRANDI SACERDOTI CONOSCEVANO E PRATICAVANO LA MAGIA SESSUALE. LA SAPIENZA DEL SERPENTE è la base dei grandi MISTERI. Essa venne coltivata nelle SCUOLE DI MISTERI di Egitto, Grecia, Roma, India, Persia, Troia, nel Messico Azteco, nel Perù Incaico, ecc. Krumm Heller racconta che: “NEL CANTO DI OMERO A DEMETRA, TROVATO IN UNA BIBLIOTECA RUSSA, SI VEDE CHE TUTTO GIRAVA ATTORNO AD UN FATTO FISIOLOGICO COSMICO DI GRANDE TRASCENDENZA”. In questo arcaico canto di quell’UOMO DIO che cantò l’antica TROIA e l’ira di ACHILLE, si vede chiaramente la MAGIA SESSUALE che serve da pietra d’angolo al GRAN TEMPIO DI ELEUSI. La danza a nudo, la musica deliziosa del tempio, il bacio che inebria, il misterioso incantesimo dell’atto segreto, facevano di ELEUSI un paradiso di DEI E DEE ADORABILI. A quel tempo nessuno pensava a “PORCHERIE”, ma bensì’ a cose sante e sublimi.

    A nessuno sarebbe successo di profanare il tempio. Le coppie sapevano ritirarsi in tempo, per evitare lo spargimento del VINO SACRO. In Egitto compare OSIRIDE, il principio maschile, di fronte ad ISIDE, l’eterno ed adorabile femminino. Nel paese soleggiato di Kem, anche il SIGNORE di ogni perfezione lavorò con il GRANDE ARCANO A.Z.F.; per l’esattezza lo fece durante il suo periodo di preparazione INIZIATICA, prima di iniziare la sua missione. Così è scritto nelle memorie della natura. In FENICIA, ERCOLE E DAGON SI AMARONO INTENSAMENTE; IN ATTICA CI FURONO PLUTONE E PERSEFONE, però, come dice il Dottor Krumm Heller, tra loro si parla già chiaramente del FALLO E DELL’UTERO. QUESTO È IL LINGAM-YONI DEI MISTERI GRECI

    .
    I GRANDI SACERDOTI D’EGITTO, antichi eredi della SAPIENZA ARCAICA che venne coltivata dagli ATLANTIDEI, rappresentarono il grande DIO IBIS DI TOT con il membro virile in stato di erezione. Krumm Heller racconta che, sopra il FALLO eretto di IBIS DI TOT, venne scritta una frase che diceva: “Datore della Ragione”. Vicino alla scritta risplendeva gloriosamente un fior di loto.

    Gli antichi saggi dell’Egitto Sacro scrissero il simbolo divino della Serpe Sessuale sui loro muri millenari. Il Segreto della MAGIA SESSUALE non poteva essere comunicato. Esso è il GRANDE ARCANO. Gli infelici che divulgavano il segreto INDICIBILE, venivano condannati alla pena di morte. Li portavano in un cortile lastricato, e davanti ad un muro millenario coperto di pelli di coccodrillo e di indecifrabili geroglifici, veniva tagliata loro la testa, si strappava loro il cuore e le loro maledette ceneri erano sparse ai quattro venti. Ci viene ora in mente di CAZOTTE, il grande poeta che morì ghigliottinato durante la Rivoluzione Francese. Quest’uomo, in un celebre banchetto, profetizzò la propria morte e la sorte fatale che attendeva un certo gruppo di NOBILI INIZIATI che stava progettando la divulgazione del GRANDE ARCANO. Ad alcuni profetizzò la ghigliottina, ad altri il pugnale, il veleno, il carcere, l’esilio. Le sue profezie si avverarono con assoluta esattezza. Nel medio evo, chiunque divulgasse il GRAN ARCANO moriva misteriosamente: o per le camicie di NESSO, o per le saponette avvelenate che arrivavano alla porta del condannato come regalo di compleanno, o per i PROFUMATI MAZZETTI DI FIORI, o per il pugnale.

    Il Gran Arcano è la chiave di tutti i poteri e la chiave di tutti gli imperi. I poteri della natura si scatenano contro i temerari che tentano di dominarla. I Grandi Ierofanti nascondono il loro segreto e i RE DIVINI non consegnano a nessun mortale la chiave segreta del loro potere. DISGRAZIATO, INFELICE quel mortale che, dopo aver ricevuto il segreto della MAGIA SESSUALE non ne sa approfittare, “per costui sarebbe meglio non esser nato, o attaccarsi al collo una pietra da mulino e gettarsi in fondo al mare”. Alla natura non interessa la REALIZZAZIONE COSMICA DELL’UOMO, anzi, ciò è persino contrario ai suoi interessi. È questo il motivo per cui essa si oppone con tutte le sue forze al temerario che vuole dominarla.

    È ora il caso di ricordare un curioso aneddoto. Una volta, una povera guardia doganale passeggiava lungo la spiaggia; ad un tratto, qualcosa richiamò la sua attenzione: tra la sabbia flagellata dalle furiose onde dei Caraibi, scorse un oggetto di cuoio. L’Uomo si avvicinò e, con sua grande sorpresa, s’imbattè in una valigetta di cuoio nero. immediatamente si diresse alla capitaneria di porto e consegnò quell’oggetto al suo superiore. Fatto questo, tornò a casa. La mattina seguente, quando tornò al lavoro, l’ufficiale superiore, pieno di rabbia, gli consegnò una moneta da venti centesimi, dicendogli nel contempo: «IMBECILLE! Questo è ciò che meriti: prendi questa moneta e impiccati. Tu non meriti di vivere. Con questi venti centesimi comprati una corda ed appenditi ad un albero. La fortuna è venuta da te, e tu l’hai disprezzata. La valigetta che mi hai consegnato conteneva circa un milione di dollari. Vattene di qui. FUORI DI QUI, IMBECILLE! Non meriti di vivere!» Questa è realmente la sorte fatale che aspetta coloro che non sanno approfittare del PREZIOSISSIMO TESORO DEL MATRIMONIO PERFETTO. Essi non meritano di vivere. Il GRANDE ARCANO DELLA MAGIA SESSUALE non era mai stato insegnato, ED ORA LO STIAMO DIVULGANDO. Infelici coloro che, dopo aver trovato sul loro cammino il tesoro dei RE, lo disprezzano come la guardia dell’esempio. Il tesoro del GRANDE ARCANO vale ancor più del patrimonio trovato dalla guardia. Disprezzare questo, significa davvero essere IMBECILLI.

  8. Per risvegliare il Kundalini è necessaria la donna. Dobbiamo però avvertire che l’INIZIATO deve praticare MAGIA SESSUALE con una sola donna. Quelli che praticano Magia Sessuale con diverse donne, commettono il delitto dell’ADULTERIO. Essi non progrediscono in questi studi. Disgraziatamente esistono alcuni soggetti che utilizzano la MAGIA SESSUALE come pretesto per sedurre le donne. QUESTI SONO I PROFANATORI del tempio. Questo tipo di uomini cade inevitabilmente nella MAGIA NERA. Avvertiamo le donne che si guardino da questi perversi personaggi della SESSUALITÀ.

    Esistono pure molte donne che, con il falso pretesto di realizzarsi a fondo, si uniscono con qualsiasi uomo. Quello che queste donne passionali vogliono è saziare i loro desideri carnali. Il mondo è sempre mondo, e -come c’era da aspettarsi- da quando stiamo divulgando il GRANDE ARCANO sono apparsi i maiali che calpestano la Dottrina e poi muoiono avvelenati dal PANE DELLA SAPIENZA. Il culto della MAGIA SESSUALE può essere praticato solo tra MARITO E MOGLIE. Chiariamo questo per evitare seduzioni e ratti, convivi carnali e SANTE LUSSURIE PASSIONALI. La forza sessuale è un’arma terribile. Gli scienziati non hanno potuto trovare l’origine dell’elettricità. Noi affermiamo che la causa dell’energia elettrica va cercata nella Forza Sessuale Universale. Questa forza non risiede solo negli organi della sessualità, ma anche in tutti gli atomi e gli elettroni dell’Universo. La luce del Sole è un prodotto della sessualità: un atomo di idrogeno si unisce sessualmente con un atomo di carbonio per produrre luce solare. L’idrogeno è maschile, il carbonio è femminile; la luce solare è il risultato dell’unione sessuale dei due. Gli studi sulle trasformazioni del carbonio risultano molto interessanti: questi processi sono la gestazione della LUCE.

    È nel Fuoco serpentino universale che dobbiamo cercare la causa causorum dell’elettricità. Questo Fuoco risiede negli elettroni, i saggi meditano in lui, i mistici lo adorano, e quelli che seguono il sentiero del MATRIMONIO PERFETTO lavorano praticamente con esso. In mano ai Maghi Bianchi e ai MAGHI NERI, la forza sessuale è un’arma terribile. Il pensiero attrae il fluido sessuale verso la spina dorsale, per depositarlo nella sua corrispondente sacca. Con il fatale spargimento di questo fluido, si perdono miliardi di atomi solari. Il movimento di contrazione sessuale che segue lo spargimento del seme, raccoglie miliardi di atomi satanici dagli inferni atomici dell’uomo, che rimpiazzano gli atomi solari perduti. È così che formiamo il DIAVOLO dentro di noi.

    Quando controlliamo l’impulso sessuale in noi, allora il fluido meraviglioso ritorna al corpo astrale, moltiplicando i suoi ineffabili splendori. È così che formiamo il CRISTO dentro di noi. Dunque, con l’energia sessuale possiamo formare dentro di noi il CRISTO o il DIAVOLO. IL GRANDE MAESTRO, NELLA SUA QUALITÀ DI CRISTO COSMICO INCARNATO, HA DETTO: «IO SONO IL PANE DI VITA, IO SONO IL PANE VIVO, SE QUALCUNO MANGIASSE QUESTO PANE, VIVREBBE ETERNAMENTE, CHI MANGIA LA MIA CARNE E BEVE IL MIO SANGUE, AVRÀ VITA ETERNA ED IO LO RESUSCITERÒ». «CHI MANGIA LA MIA CARNE E BEVE IL MIO SANGUE, DIMORA IN ME ED IO IN LUI».

    CRISTO è l’Anima solare, lo Spirito vivente del SOLE. Esso, con la sua vita, fa crescere la spiga di grano; nel grano, nel seme, rimane racchiusa tutta la potenza del LOGOS SOLARE. In ogni seme vegetale, animale o umano, si trova racchiusa, come in un prezioso astuccio, la sostanza CRISTONICA DEL LOGOS SOLARE.

    Facendo ritornare l’energia creatrice verso dentro e verso l’alto, germina, nasce dentro di noi un bimbo meraviglioso, un corpo astrale solare. Questo Veicolo ci conferisce la immortalità. È il nostro CRESTOS MEDIATORE. Con questo veicolo arriviamo al PADRE che sta in segreto. Nessuno arriva al Padre se non attraverso Me, ha detto il SIGNORE DI OGNI PERFEZIONE. Il fantasma astrale che i mortali posseggono, non è altro che un abbozzo d’uomo: non possiede nemmeno unità. Questa facciata-fantasma è tana di DEMONI e di ogni uccello sudicio ed esecrabile.

    Dentro questo fantasma astrale vive l’IO (IL DIAVOLO), che è LEGIONE INFERNALE. L’IO è legione. Così come un corpo si compone di molti atomi, anche l’IO si compone di milioni di IO, intelligenze diaboliche, ripugnanti Demoni che litigano tra di loro. Quando una persona muore diventa questo: “LEGIONE”. La persona in se stessa diventa polvere, QUESTO resta in vita: LEGIONE DI IO. I chiaroveggenti sono soliti incontrarsi con i disincarnati, vestiti in maniera diversa e in posti differenti allo stesso tempo. La persona sembra essere diventata molte persone, è una legione. Però, quando abbiamo fatto nascere in noi un corpo astrale, dopo la morte continuiamo a vivere in questo corpo siderale, siamo allora realmente immortali. Questo genere di persone, che posseggono un corpo ASTRALE CRISTIFICATO, dopo la morte si trovano con la Coscienza sveglia. I disincarnati normali, comuni, dopo la morte vivono con la Coscienza addormentata. La morte è realmente il ritorno alla concezione fetale, la morte è il ritorno al seme. Tutti quelli che muoiono ritornano nuovamente nel ventre materno completamente incoscienti, addormentati. La gente non ha neppure incarnata l’Anima. L’Anima delle persone è disincarnata.

    Le persone hanno incarnato soltanto un EMBRIONE DI ANIMA. I malvagi non hanno neppure questo EMBRIONE DI ANIMA. Solo possedendo un corpo astrale Cristificato, possiamo INCARNARE L’ANIMA. La gente comune, normale, è soltanto il veicolo dell’IO. Il nome di ciascun mortale è LEGIONE. Solo con la MAGIA SESSUALE possiamo far nascere dentro di noi l’ASTRALE CRISTICO.

    La tentazione è fuoco, il trionfo sulla tentazione è Luce. “Il desiderio frenato farà salire il liquido astrale verso l’alto, verso la ghiandola pineale; così nasce dentro di noi l’ADAM-CRISTO, il SUPERUOMO”. Eccitando l’apparato sessuale per realizzare il coito, il seme si moltiplica. Quando non viene versato si trasmuta e ci trasforma in DEI.

    Il Fuoco sessuale è la spada con cui il DIO INTERNO combatte i tenebrosi. TUTTI COLORO CHE PRATICANO MAGIA SESSUALE APRONO LE SETTE CHIESE. Colui che, dopo aver lavorato con il Kundalini, sparge il seme, fallisce inevitabilmente, perché allora il Kundalini discende di una o più vertebre, secondo la gravità dell’errore. Dobbiamo lottare fino al conseguimento della perfetta castità, “Perché, altrimenti, verrò a te e rimuoverò il tuo candelabro dal suo posto, se non ti ravvedi”.

    Il vapore che s’innalza dal sistema seminale, apre l’orifizio inferiore del midollo spinale, affinché il Serpente Sacro entri da lì. Nelle persone comuni, normali, questo orifizio è chiuso. Il vapore seminale dei Maghi Neri è diretto verso l’abisso. Il vapore seminale dei Maghi Bianchi si innalza verso il cielo. Aprire la CHIESA DI EFESO, significa risvegliare il KUNDALINI. Nel libertino il colore di questo centro è rosso-sporco, nell’INIZIATO è rosso-giallo e nel mistico INIZIATO è rosso-blu.

    Dal sistema seminale s’innalzano gli atomi solari e lunari. I vapori seminali hanno come base gli atomi del Sole e della Luna. I vapori seminali si trasmutano in energie. Le energie si bipolarizzano in positive e negative, solari e lunari. Queste energie salgono attraverso i canali simpatici di Ida e Pingala, fino al Calice. Il Calice è il cervello. I due canali simpatici attraverso i quali il seme sale, sono i due testimoni dell’Apocalisse, le due olive del tempio, i due candelabri che stanno davanti al
    Dio della terra, le due serpi che si attorcigliano sulla verga del caduceo di Mercurio. Quando esse si toccano con la coda, gli atomi solari e lunari fanno contatto nel coccige, vicino al Triveni. Allora il Kundalini si risveglia.

    Il Serpente Igneo dei nostri Magici poteri esce dalla sacca membranosa in cui era rinchiuso, e sale dal canale midollare fino al Calice (CERVELLO). Dal canale midollare partono alcuni fili nervosi che collegano i sette chakra, o plessi simpatici, con la colonna spinale. Il Fuoco Sacro pone in attività i sette centri magnetici. Il Kundalini coordina in modo meraviglioso l’attività di tutti i sette CHAKRA. Tutto questo potrebbe essere rappresentato con una verga con sette rose, belle e fragranti: la verga rappresenterebbe la colonna spinale, e le sette ROSE rappresenterebbero i sette chakra o centri magnetici. I delicati steli di queste sette Rose di Fuoco ardente sono i fili sottili che le uniscono alla colonna spinale.

    Nel seme le potenze della Luce combattono contro le potenze delle Tenebre. L’avvento del Fuoco è il più grandioso avvenimento del MATRIMONIO PERFETTO. Il centro in cui si trova attorcigliato il Serpente ha quattro petali, dei quali solo due sono in attività. Con l’INIZIAZIONE vengono messi in attività gli altri due. Il chakra ha sei preziosissimi colori: rosso, arancione, giallo, verde, blu e viola. Questa è la Chiesa di Smirne. Questo centro è importantissimo per il Mago. Con questo centro controlliamo l’atto sessuale. Questo è il centro magnetico della Magia Pratica.

    Il terzo centro è la Chiesa di Pergamo. Esso è il cervello delle emozioni. Noi abbiamo una vera stazione radio, stabilita nell’organismo umano: il centro ricevente è il centro ombelicale, l’antenna emittente è la ghiandola pineale. Le onde mentali di quelli che ci pensano arrivano al centro ombelicale o cervello delle emozioni, per poi passare al cervello, dove diventiamo coscienti di questi pensieri.

    La Chiesa di Tiatira, il quarto centro, è degna di ogni ammirazione. Il CARDIAS o CENTRO CARDIACO è in intima relazione con il cuore del sistema solare. L’uomo è un Universo in miniatura; se vogliamo studiare l’Universo, dobbiamo studiare l’uomo. Nell’Universo scopriamo l’uomo, nell’uomo scopriamo l’Universo. Il sistema solare, visto da lontano, sembra realmente un uomo glorioso che cammina attraverso l’inalterabile infinito. Lì tutti i tempi si sono trasformati in una vivida forma piena di musica ineffabile, la musica delle sfere. Un istante di percezione di quest’uomo celeste è di ottanta anni. Il cuore di quest’UOMO CELESTE si trova realmente nel centro del disco solare. Coloro che sanno viaggiare coscientemente e positivamente in corpo astrale potrebbero visitare questo tempio.

    Un gigantesco abisso, più nero della notte, conduce al SANTUARIO. Pochi sono quelli che hanno il coraggio di scendere in questo abisso fatale. Nelle spaventose profondità di quell’abisso solare si possono percepire cose terribili, fiamme capaci di incenerire, lo spavento del mistero. Chi avrà il valore di scendere fin lì, troverà il vestibolo del SANTUARIO. Un ADEPTO LO BENEDIRÀ CON UN RAMO DI OLIVO. Felici coloro che otterranno di essere ammessi nel luogo segreto.

  9. Un passaggio assai stretto conduce l’amato discepolo al luogo segreto del SANTUARIO. Esso è il CARDIAS del Sistema Solare. In questo sacro luogo vivono i SETTE SANTI, essi sono i Reggenti dei sette raggi solari. Il raggio più importante è quello del KUNDALINI, o Fuoco serpentino, che scintilla intensamente nell’aurora. Ogni Matrimonio Perfetto deve praticare Magia Sessuale all’aurora.

    Il Sistema Solare è il corpo di un GRANDE ESSERE, che è tutto perfezione. Il cuore di questo grande essere è il SOLE. Il chakra del cuore ha dodici petali: sei attivi e sei inattivi. Con il Fuoco Sacro entrano in attività tutti i dodici petali. Dobbiamo agire sul cuore per mezzo dell’orazione intensiva.

    Il quinto centro è la Chiesa di Sardi. Questo è il centro della laringe creatrice. Questo è il loto dai sedici petali. Quando, per mezzo del Fuoco l’essere umano pone in attività questo loto, riceve l’udito magico. Nella gola il Fuoco Sacro diventa creatore. Gli Angeli creano con il potere della parola. Il Fuoco, fatto Verbo, fiorisce sulle labbra feconde. L’INIZIATO è capace di creare qualsiasi cosa con il pensiero e di materializzarla poi con la parola. Gli occultisti non hanno definito bene ciò che significa udire con l’udito magico. Dobbiamo dire che chi possiede l’udito magico può udire realmente, percepire quasi fisicamente o per meglio dire in modo simile a quello fisico, i suoni interni. L’udito magico ci permette di ascoltare gli Angeli.

    Quando la totalità delle energie creatrici sale al cervello, ci eleviamo allo stato angelico. Allora creiamo con il potere della parola. A queste altezze non si arriva con l’evoluzione meccanica della natura. L’evoluzione è il movimento della vita universale, ma non porta nessuno allo stato angelico. Alla natura non interessa il SUPERUOMO. Essa contempla tutte le possibilità, ma il SUPERUOMO è persino contrario agli interessi creati da essa. Le forze più terribili della natura si oppongono alla nascita del SUPERUOMO.

    L’Angelo, il SUPERUOMO, è IL RISULTATO DI UNA TREMENDA RIVOLUZIONE della COSCIENZA. Nessuno è in obbligo di aiutare l’individuo in questa RIVOLUZIONE. Questo è una questione molto intima di ciascuno. Il problema è assolutamente sessuale. Bisogna sguainare la spada e combattere contro le terribili forze della natura che si oppongono alla nascita del SUPERUOMO.

    Quando il Fuoco Sacro apre il CHAKRA FRONTALE, LA CHIESA DI FILADELFIA, con i suoi due meravigliosi petali e i suoi innumerevoli splendori, possiamo allora vedere chiaroveggentemente. La gente è abituata a vivere teorizzando e a giurare cose che non ha mai visto. È necessario risvegliare la chiaroveggenza per vedere le grandi realtà interne. Il chakra frontale è il trono della mente. Quando lo studio e la chiaroveggenza progrediscono in modo equilibrato ed armonioso, allora entriamo di fatto nel tempio del vero sapere. Molti affermano quello che hanno letto, ripetono luci riflesse. Questa gente crede di sapere, ma non hanno mai visto quello che hanno letto, non stanno facendo altro che ripetere come pappagalli. Questa gente non sa nulla, sono persone ignoranti, sono ignoranti istruiti. Per SAPERE bisogna prima ESSERE. La chiaroveggenza è l’occhio dell’ESSERE. L’ESSERE e il SAPERE devono procedere equilibrati ed in modo parallelo.

    Quelli che hanno letto moltissimo occultismo si sentono Saggi. Queste povere persone, se non hanno visto neppure ciò che hanno letto, possono star certi di non sapere assolutamente nulla. Nel mondo esistono veggenti di ogni tipo. Il vero Chiaroveggente non dice mai di esserlo. Ogni studente di occultismo, quando ha le prime visioni chiaroveggenti, ha la tendenza a raccontarle a tutti. Gli altri allora ridono di lui, e siccome le vibrazioni della gente sono negative, alla fine il principiante termina per perdere l’equilibrio della mente. La chiaroveggenza senza INTUIZIONE conduce gli studenti all’errore e persino al delitto di calunnia e ingiuria, talvolta addirittura all’omicidio. Ad esempio, se qualcuno che ha lampi di chiaroveggenza vede in astrale la propria moglie che lo tradisce con un amico, e se il veggente non ha intuizione ed è geloso, potrebbe persino assassinare la moglie o l’amico, anche se l’infelice fosse una santa e l’amico veramente leale e devoto.

    Bisogna tener conto del fatto che in astrale l’essere umano è legione, e che ciascun IO PLURALIZZATO ripete atti commessi nelle vite anteriori. I grandi MAESTRI DELLA LOGGIA BIANCA sono stati calunniati dai veggenti. Ogni MAESTRO ha un doppio perfettamente simile a lui; se il MAESTRO predica la castità, il doppio predica la fornicazione; se il MAESTRO fa opere buone, il suo doppio compie azioni malvagie. È esattamente la sua antitesi. Per tutto ciò, possiamo confidare solo nei CHIAROVEGGENTI che sono arrivati alla QUINTA INIZIAZIONE DEI MISTERI MAGGIORI.

    Inoltre, bisogna tener conto che, prima della QUINTA INIZIAZIONE DEI MISTERI MAGGIORI l’essere umano non dispone di veicoli solari che gli permettono di servire da Tempio al suo DIO INTERNO; né l’ANIMA né il CRISTO possono entrare in gente che non ha i veicoli adatti. Nei suoi veicoli deve entrare prima l’Anima, poi il CRISTO INTERNO. Egli si trasforma in LEI, e LEI in LUI. Il RISULTATO di questa miscela DIVINA e UMANA è il FIGLIO DELL’UOMO, IL SUPERUOMO, L’ADAM-CRISTO.

    Le persone che non hanno i veicoli organizzati, non possono nemmeno essere infallibili: i veggenti privi di veicoli interni organizzati sono esposti a commettere errori molto gravi. Per mezzo della Magia Sessuale, deve nascere un veicolo astrale solare dentro al fantasma ASTRALE. Per mezzo della Magia Sessuale, dentro al fantasma MENTALE deve nascere un veicolo mentale solare. Infine, dobbiamo generare un vero corpo causale per l’Anima. Dalla crisalide deve uscire la farfalla, dal fantasma astrale esce il nuovo astrale, l’astrale solare.

    Dalla crisalide mentale, o fantasma mentale, esce la MENTE solare. L’ultima a nascere è la VOLONTÀ solare, il prezioso Corpo della Volontà. Arrivato a queste altezze, l’essere umano ha ormai esistenza reale, perché ha incarnato la propria ANIMA. Da questo momento può prepararsi per l’incarnazione del CRISTO INTERNO.

    E’ da evidenziare come anche da chiarire, che il cammino iniziatico comincia con i Misteri del Fuoco, ossia quando fabbrichiamo i nostri corpi solari, che servono per fare il percorso dei Misteri Maggiori. Nascono i corpi solari e vengono eliminati i corpi lunari, e incarniamo ATMAN, BUDDHI e MANAS. Questo lavoro viene fatto nella Prima Montagna, sulla base dei Tre Fattori.

    Non bisogna confondere i corpi solari con i CORPI ESISTENZIALI DELL’ESSERE, o CORPI D’ORO. Quando si comincia la Seconda Montagna, cominciamo a fabbricare i corpi d’oro o esistenziali dell’ESSERE. In questa seconda montagna facciamo lo stesso percorso di iniziazioni, che diventa la riqualificazione dei Misteri di Fuoco della Prima Montagna, affinché nella Seconda esso cristallizzi nei corpi d’oro dell’Essere.

    Per poter essere riqualificato nella Seconda Montagna, all’Iniziato viene richiesta la morte al cento per cento; in caso contrario si trasformerebbe in un hanasmussen di alta categoria. Quando l’Iniziato ha messo fine persino all’ombra stessa dei suoi difetti, resta con i suoi corpi d’oro, che servono da veicolo o strumento al Cristo interno o al suo Reale Essere.

    Resta da dire che è nella Seconda Montagna -quando iniziamo il lavoro con la morte- che veniamo a CRISTIFICARE i corpi esistenziali dell’Essere, ossia L’ASTRALE-CRISTO, LA MENTE- CRISTO e LA VOLONTÀ-CRISTO.

    Chi non ha INCARNATO LA PROPRIA ANIMA NON HA ESISTENZA REALE, è una Legione di IO che lottano per manifestarsi attraverso il corpo dell’uomo. A volte agisce l’ IO bevo, altre l’ IO fumo, l’ IO uccido, l’ IO rubo, l’ IO faccio innamorare, eccetera; tra questi IO esiste conflitto. Per questo molti giurano di appartenere al Movimento Gnostico e poi si pentono, dichiarandosi nemici della GNOSI. L’IO che giura di essere fedele alla GNOSI è spodestato da un altro che odia la GNOSI, l’IO che giura di amare la donna è rimpiazzato da un altro IO che la odia. L’IO è LEGIONE DI DEMONI. Come potremmo confidare in chiaroveggenti che non hanno ancora INCARNATO LA PROPRIA ANIMA? L’uomo che non ha incarnato la propria Anima non ha ancora responsabilità morale. Potremmo forse fidarci dei DEMONI? Gli studenti della GNOSI devono fare molta attenzione a costoro che “DICONO” DI ESSERE VEGGENTI E CHE PROFETIZZANO ALLA GENTE. Il vero chiaroveggente non dice mai di ESSERLO. I MAESTRI DELLA QUINTA INIZIAZIONE DEI MISTERI MAGGIORI SONO MOLTO UMILI E SILENZIOSI.

    Nessuno studente di occultismo è MAESTRO; solo chi ha raggiunto la QUINTA INIZIAZIONE DEI MISTERI MAGGIORI è un VERO MAESTRO, prima della QUINTA INIZIAZIONE nessuno
    è MAESTRO. L’ultimo fiore di loto che si apre è la Chiesa di LAODICEA. Questo fior di loto ha mille petali. Questo fior di loto risplende gloriosamente sulla testa dei SANTI. Quando il Kundalini arriva alla ghiandola pineale, questo fiore meraviglioso si apre. Questo è l’OCCHIO DELLA POLIVEGGENZA, l’OCCHIO DI DIAMANTE. Con questa facoltà possiamo studiare le memorie della natura.

    Questo è l’occhio divino dello Spirito. Il Serpente Sacro passa poi dalla pineale all’Occhio della Sapienza, situato tra le sopracciglia, e penetra quindi nel campo magnetico della radice del naso. Quando tocca l’atomo del PADRE, ivi situato, avviene la Prima INIZIAZIONE DEI MISTERI MAGGIORI. Nessuno è MAESTRO per il solo fatto di aver ricevuto la Prima INIZIAZIONE dei Misteri Maggiori, questo significa solo che è entrato nella corrente che conduce al Nirvana. Lo studente deve innalzare in ordine successivo i sette Serpenti.

    Il Secondo Serpente appartiene al Corpo Vitale, il Terzo all’Astrale, il Quarto al Mentale, il Quinto al Causale, i Serpenti Sei e Sette sono dell’Anima-Coscienza e dello Spirito Divino. A ciascuno dei sette Serpenti corrisponde una Iniziazione dei Misteri Maggiori. Sono sette Serpenti: due gruppi di tre, con la sublime incoronazione della settima Lingua di Fuoco che ci unisce con l’Uno, con la Legge, con il Padre. Dobbiamo aprire le sette Chiese in ciascun piano della Coscienza Cosmica. Durante l’Iniziazione, il devoto deve ricevere le stigmate del Cristo. Ciascuno dei suoi veicoli interni deve venire crocefisso e stigmatizzato. Le stigmate vengono date all’uomo secondo i suoi meriti. Ogni stigmata ha le sue prove esoteriche. Le prime stigmate che si ricevono sono quelle delle mani, e le prove per riceverle sono molto dolorose. Anche le pietre preziose giocano un ruolo assai importante nell’Iniziazione: “E le fondamenta del muro della città erano adorne d’ogni pietra preziosa. Il primo fondamento era di diaspro, il secondo di zaffiro, il terzo di calcedonio, il quarto di smeraldo, il quinto di sardonico, il sesto di sardio, il settimo di crisolito, l’ottavo di berillio, il nono di topazio, il decimo di crisopazio, l’undicesimo di giacinto, il dodicesimo di ametista”.

  10. Dice l’Apocalisse: “IO SONO L’ALFA E L’OMEGA, a chi avrà sete, darò gratuitamente l’Acqua della fonte della vita”. “IO SONO L’ALFA E L’OMEGA, BEATI QUELLI CHE LAVANO LE LORO VESTI (I SETTE CORPI) NEL SANGUE DELL’AGNELLO (SEME CRISTONICO), PERCHÉ EGLI ENTRI DALLE PORTE DELLA CITTÀ”. Tuttavia, quelli che arrivano all’ALTA INIZIAZIONE sono davvero pochi: sono pochissimi quelli che sono capaci di arrivare fino a baciare la frusta del carnefice. Baciare la mano che ci colpisce è molto difficile, è tuttavia urgente per quelli che arrivano all’ALTA INIZIAZIONE. CRISTO disse: “DI MILLE CHE MI CERCANO, UNO MI TROVA; DI MILLE CHE MI TROVANO, UNO MI SEGUE; DI MILLE CHE MI SEGUONO, UNO È MIO”. La cosa più grave è che coloro che hanno letto molto occultismo e che hanno frequentato molte scuole, sono pieni di UNO STUPIDO ORGOGLIO DI SANTITÀ, E ANCHE SE PRESUMONO DI ESSERE UMILI SI CREDONO ASSAI SAGGI E SAPIENTI. Questi poveri fratelli sono più lontani dall’altare dell’INIZIAZIONE di quanto non lo siano i profani.

    Chi voglia arrivare alla ALTA INIZIAZIONE deve incominciare a riconoscere se stesso come perverso. Chi riconosce la propria malvagità è già sulla via della REALIZZAZIONE. Ricordate che il delitto si nasconde anche tra l’incenso dell’orazione. Questo riesce difficile da capire per coloro che hanno letto moltissimo: questa gente si sente piena di santità e di SAGGEZZA: quando hanno scintille di chiaroveggenza sono addirittura insopportabili, perché si dichiarano MAESTRI DI SAGGEZZA. Naturalmente, siffatte persone sono candidati sicuri per l’abisso e la morte seconda. L’ABISSO È PIENO DI PERSONE SINCERE MA IN ERRORE E DI GENTE CON OTTIME INTENZIONI.

    Quando l’INIZIATO ha fatto salire alla testa una parte del suo Fuoco creatore, getta la propria corona ai piedi dell’Agnello. SAN GIOVANNI parlava dei ventiquattro anziani che gettavano le loro corone ai piedi del trono del SIGNORE. L’APOCALISSE, al capitolo diciannove, descrive il cavaliere con una fascia sulla coscia. Su questa fascia, a caratteri sacri, è scritta la frase: “RE DEI RE E SIGNORE DEI SIGNORI”. In realtà il RE non sta NELLA FRONTE, ma nel SESSO. RASPUTIN, ebbro di vino, colpiva con il FALLO le tavole dell’ORGIA, DICENDO: “QUESTO È IL RE DEL MONDO”.

    Felici le coppie che sanno amare. Con l’atto sessuale apriamo le sette Chiese dell’APOCALISSE e ci trasformiamo in DEI.

    I sette chakra risuonano col poderoso MANTRAM EGIZIO: FE…UIN…DAGH. Quest’ultima parola è gutturale. L’esercizio perfetto delle sette Chiese, il sacerdozio completo, viene realizzato con il corpo in stato di JINAS. I Grandi MAGHI sanno porre il corpo in stato di JINAS, esercitando allora tutto il SACERDOZIO DELLE SETTE CHIESE.

    Quando Gesù camminò sopra il mare, aveva il corpo fisico in stato di JINAS. In questo stato siamo DEI ONNIPOTENTI. Nella zona ombelicale esiste un chakra misterioso, che viene utilizzato dal mago per i suoi stati di JINAS. Ogni MAGO che si trovi in corpo astrale, lontano dal proprio corpo fisico, se utilizza il potere di questo chakra, può pregare così il suo DIO INTERNO: «SIGNOR MIO, DIO MIO, TI PREGO DI PORTARMI IL MIO CORPO»; IL DIO INTERNO PUÒ PORTARE IL CORPO FISICO AL MAGO IN STATO DI JINAS, CIOÈ IMMERSO NEL PIANO ASTRALE. In quegli istanti gira il MISTERIOSO CHAKRA DELLA SCIENZA JINAS. Le sette Chiese ci conferiscono potere sul fuoco, l’aria, le acque e la terra.

  11. L’ALLEGRIA, LA MUSICA, LA DANZA E IL BACIO

    Nelle case dei fratelli GNOSTICI possono regnare solo l’amore e la saggezza. In realtà l’umanità confonde l’AMORE con il desiderio e il desiderio con l’amore. Solamente le grandi anime possono amare e sanno farlo. Nell’EDEN gli uomini di perfezione amano donne ineffabili. Per amare bisogna essere. Chi incarna la propria Anima sa amare davvero. L’IO non sa amare; l’IO-DEMONIO che oggi giura amore, è rimpiazzato da un altro IO-DEMONIO che non ha voglia di AMARE.

    Sappiamo già che l’IO è PLURALE, l’IO PLURALIZZATO è realmente LEGIONE: tutti questi IO che si succedono vivono in battaglia. Si dice CHE ABBIAMO UNA MENTE. Gli Gnostici affermano che abbiamo molte menti: ciascun fantasma dell’IO PLURALIZZATO ha la sua mente. L’IO che bacia e adora l’amata è spodestato da un altro che la odia. Per amare bisogna essere; l’uomo ancora non È. Chi non ha incarnato l’ANIMA non È. L’uomo non ha ancora esistenza reale. Attraverso la bocca dell’uomo parla una LEGIONE di demoni: demoni che giurano di amare, demoni che abbandonano l’adorata, demoni che odiano, demoni della gelosia, dell’ira, del rancore, eccetera. Nonostante tutto questo, l’essere umano ha incarnato un EMBRIONE di Anima. Esso sa amare, l’IO non sa amare. Dobbiamo perdonare i difetti dell’amata, perché questi difetti sono dell’IO. L’amore non ha colpa dei dispiaceri, il colpevole è l’IO. La casa degli INIZIATI GNOSTICI deve avere un sottofondo di allegria, musica e baci ineffabili. La danza, l’amore e la gioia di voler bene, fortificano l’EMBRIONE di Anima che i bambini hanno dentro. In questo modo i focolari gnostici sono un vero paradiso di AMORE E SAGGEZZA.

    Dal seno delle famiglie gnostiche devono essere banditi l’alcool e la fornicazione. Non dobbiamo, però, essere fanatici: chi non è capace di bere un calice per contraccambiare una festosa accoglienza, è debole quanto chi si ubriaca perché non sa controllarsi nell’uso dei liquori. Fornicare è un’altra cosa: CIÒ È IMPERDONABILE. Chiunque eiacula il liquido seminale è un fornicatore, per costoro c’è l’abisso e la morte seconda. L’uomo può occuparsi di tutto, però non deve essere vittima di nulla. Deve essere il RE e non lo schiavo. Chi beve un calice non commette un delitto, ma chi è schiavo e vittima del calice, costui sì, commette delitto. Il vero Maestro è RE dei Cieli, della Terra e degli Inferni. Il debole non è RE, il debole è schiavo.

    L’INIZIATO si unisce sessualmente con la propria sposa solo per praticare Magia Sessuale; infelice colui che si unisce alla donna per spargere il seme. L’INIZIATO non è sopraffatto da quel senso di morte che sperimentano i fornicatori quando si separano dal proprio seme. L’uomo è una metà, la donna l’altra metà: durante l’atto sessuale si sperimenta la gioia di essere COMPLETI.

    Coloro che non spargono il seme vivono questa gioia in eterno. Per creare un figlio non è necessario spargere il seme. Lo spermatozoo che sfugge senza lo spargimento del seme, è uno spermatozoo selezionato, uno spermatozoo di tipo superiore, uno spermatozoo completamente maturo. Il risultato di un tale genere di fecondazione è realmente una creatura di ordine elevatissimo: è così che possiamo formare una razza di SUPERUOMINI.

    Per generare un figlio non è necessario spargere il seme. Agli imbecilli piace spargere il seme. Noi, fortunatamente, non siamo imbecilli. Quando una coppia è unita sessualmente, i chiaroveggenti sogliono vedere una luce molto brillante che la avvolge. È proprio questo l’istante nel quale le forze creatrici della natura servono da mezzo per la creazione di un nuovo essere. Quando la coppia si lascia trasportare dalla passione carnale e poi commette il crimine di spargere il seme, queste forze luminose si ritirano, e al loro posto penetrano forze luciferiche di color rosso-sangue, che portano in famiglia liti, gelosie, adulterio, pianto e disperazione. Questo è il modo in cui focolari che avrebbero potuto essere il cielo in terra, si trasformano in autentici inferni. Chi non eiacula il seme, trattiene ed accumula per se pace, abbondanza, saggezza, felicità ed amore. Con la chiave della MAGIA SESSUALE le discussioni in famiglia possono terminare: questa è la chiave della vera felicità.

    Durante l’atto di Magia Sessuale le coppie si caricano di magnetismo, si magnetizzano mutuamente. La pelvi della donna effonde correnti femminili, mentre i seni danno quelle maschili. Nell’uomo la corrente femminile è radicata nella bocca e quella maschile nel membro virile. Tutti questi organi devono essere ben eccitati per mezzo della Magia Sessuale per dare, ricevere, trasmettere e raccogliere forze magnetiche vitali, che vanno aumentando in modo straordinario sia in quantità sia in qualità.

    La danza deliziosa, la musica felice e il bacio ardente -con cui le coppie si mettono in contatto così intimamente- nelle case degli INIZIATI GNOSTICI hanno lo scopo di ottenere una reciproca magnetizzazione tra uomo e donna. Il potere magnetico è contemporaneamente maschile e femminile: se l’uomo vuole davvero progredire ha bisogno dei fluidi della sua sposa, e lei ha inevitabilmente bisogno dei fluidi del proprio marito per ottenere lo sviluppo di tutti i suoi poteri.

    Quando le coppie si magnetizzano reciprocamente, le cose vanno bene e la felicità costruisce il proprio nido nel focolare. Quando un uomo e una donna si uniscono, qualcosa si crea. La castità scientifica permette la trasmutazione delle secrezioni sessuali in Luce e Fuoco. Ogni religione che degenera, predica il celibato; ogni religione, alla nascita e nel suo glorioso splendore, predica la via del MATRIMONIO PERFETTO. Buddha fu sposato ed istituì il MATRIMONIO PERFETTO.

    Disgraziatamente, dopo cinquecento anni si compì con esattezza la profezia annunciata dal Signore Buddha: che il suo DHARMA si sarebbe esaurito e che il SHANGA si sarebbe diviso in sette dissidenti. Fu allora che nacque il monachesimo buddista e l’odio verso il MATRIMONIO PERFETTO.

    Il Divino Salvatore Gesù portò nel mondo l’Esoterismo CRISTICO. L’Adorabile insegnò ai suoi discepoli il cammino del Matrimonio Perfetto. Pietro, il primo pontefice della Chiesa, fu un uomo sposato: Pietro non fu celibe, ebbe moglie.

    Disgraziatamente, dopo seicento anni, il MESSAGGIO DELL’ADORABILE venne adulterato, e la chiesa di Roma tornò alle forme morte del monachesimo buddista, con monaci e suore di clausura che odiano mortalmente il sentiero del MATRIMONIO PERFETTO. Fu allora, dopo seicento anni di cristianesimo, che si rese necessario un altro messaggio sul MATRIMONIO PERFETTO.

    Venne allora Maometto, il grande predicatore del MATRIMONIO PERFETTO. Naturalmente, come sempre, Maometto fu violentemente respinto dagli INFRASESSUALI che odiano la donna. La nauseante confraternita dei nemici della donna, crede che solamente con il celibato forzato si possa arrivare a Dio. Questo è un crimine. L’astinenza che predicano gli INFRASESSUALI è assolutamente impossibile. La natura si ribella contro un simile tipo di astensione; arrivano allora le polluzioni notturne che rovinano inevitabilmente l’organismo. Ogni individuo che si astiene soffre di perdite seminali notturne. Il vaso che si riempie, viene inevitabilmente versato. L’astensione è un lusso possibile solo a coloro che sono già arrivati al REGNO DEL SUPERUOMO. Costoro hanno già trasformato il loro organismo in una macchina di TRASMUTAZIONE SESSUALE ETERNA. Costoro hanno educato le loro ghiandole con la MAGIA SESSUALE. Questi sono UOMINI-DEI, essi sono il risultato di molti anni di MAGIA SESSUALE e di rigorosa educazione della fisiologia sessuale.

    L’INIZIATO ama la musica dei grandi classici, e prova ripugnanza per la musica infernale delle persone volgari. La musica afrocubana risveglia le più profonde bassezze animali dell’uomo. L’INIZIATO ama la musica dei grandi compositori; ad esempio “Il Flauto Magico” di Mozart ci ricorda una INIZIAZIONE EGIZIA. Esiste un’intima relazione tra il Verbo e le forze sessuali. La parola del Gran Maestro Gesù si era CRISTIFICATA con il VINO DI LUCE DELL’ALCHIMISTA, bevuto nel calice della sessualità.

    Quando ascoltiamo le nove sinfonie di Beethoven, o le composizioni di Chopin, o la divina polacca di Listz, l’Anima comunica con la musica delle sfere. La musica è Parola dell’Eterno. Le nostre parole devono essere musica ineffabile, così sublimiamo l’energia creatrice fino al cuore. Le parole schifose, sporche, immodeste, volgari, ecc., hanno il potere di adulterare l’energia creatrice, trasformandola in poteri infernali.

    Nei misteri di ELEUSI, le danze sacre, il ballo nudi, il bacio ardente e la connessione sessuale, trasformavano gli uomini in DEI. Non sarebbe capitato a nessuno di pensare a porcherie, ma piuttosto a cose sante e profondamente religiose.

    Le danze sacre sono antiche come il mondo: ebbero origine con il sorgere della vita sulla Terra. I balli Sufi e i Dervisci danzanti sono tremende meraviglie. Per parlare il Verbo d’oro, la musica deve risvegliarsi nell’organismo umano.

    I grandi ritmi del MAHAVAN e del CHOVATAN mantengono saldo l’Universo nella sua marcia con le loro tre eterne battute. Essi sono i ritmi del Fuoco. Quando l’Anima fluttua deliziosamente nello spazio sacro, ha il dovere di accompagnarci con il suo canto, perché l’Universo è sostenuto dal Verbo.

    La casa degli INIZIATI GNOSTICI deve essere piena di bellezza. I fiori che riempiono l’aria con il loro profumo, le belle sculture, il perfetto ordine e la pulizia, fanno di ogni focolare un vero SANTUARIO GNOSTICO.

    I MISTERI DI ELEUSI esistono ancora, ma in segreto. IL GRANDE INIZIATO BALTICO VON UXKUL, è uno dei più elevati iniziati di questa scuola. Questo Grande INIZIATO pratica INTENSAMENTE MAGIA SESSUALE. Dobbiamo chiarire che la MAGIA SESSUALE può essere praticata solo tra sposo e sposa. L’uomo adultero, o la donna adultera, falliscono inevitabilmente. Potete essere sposati solo quando esiste amore. AMORE È LEGGE, MA AMORE COSCIENTE.

    Coloro che utilizzano queste conoscenze di MAGIA SESSUALE per sedurre le donne, sono Maghi Neri che rotoleranno nell’abisso, dove li attende il pianto e la morte seconda che è mille volte peggiore della morte del corpo fisico. Facciamo un appello urgente alle ragazze che se ne vanno per il mondo, alle donne ingenue: le avvertiamo che possono praticare MAGIA SESSUALE solo quando hanno marito. Guardatevi dagli astuti volponi che, con il pretesto della MAGIA SESSUALE, vanno in giro seducendo ingenue ragazze. Vi avvertiamo perché non cadiate in tentazione. Facciamo un appello anche alle fornicatrici irredente che popolano il mondo, avvertendole che è inutile cercare di nascondersi davanti agli occhi dell’Eterno. Le povere donne che utilizzano queste conoscenze come pretesto per soddisfare la loro lussuria e sdraiarsi su letti di piacere, cadranno nell’abisso dove le attende solo pianto e stridor di denti.

    Parliamo chiaro per farci capire. INDIETRO I PROFANI E I PROFANATORI. La MAGIA SESSUALE è una spada a doppio taglio: trasforma in DEI i puri e i virtuosi, ferisce e distrugge i malvagi e gli impuri.

    GAIO Quando il SOMMO SACERDOTE cantava il terribile MANTRAM I.A.O. nel SANCTA SANTORUM del tempio di SALOMONE, i tamburi del tempio risuonavano per impedire che i profani ascoltassero il SUBLIME I.A.O.

    Ne “LA CHIESA GNOSTICA”, il GRAN MAESTRO HUIRACOCHA dice: “DIODORO DISSE:
    SAPPIATE CHE TRA TUTTI GLI DEI, IL PIÙ ELEVATO È I.A.O.” “Ade è l’inverno, Zeus comincia in primavera, Helios in estate e in autunno torna in attività I.A.O., che lavora costantemente.” “I.A.O. è IOVIS PATER, è Giove, che i giudei chiamano senza ragione JAVEH. I.A.O. offre il sostanzioso vino di vita, mentre Giove è uno schiavo del sole.”.

    I. IGNIS (FUOCO, ANIMA)
    A. AQUA (ACQUA, SOSTANZA)
    O. ORIGO (CAUSA, ARIA, ORIGINE)

    HUIRACOCHA dice: “I.A.O. è il nome-DIO tra gli GNOSTICI”. LO SPIRITO DIVINO è simbolizzato dalla vocale O, che è l’eterno cerchio. La lettera I simbolizza l’ESSERE INTERNO di ogni uomo, ma entrambi si mescolano tra loro, con la lettera A come punto d’appoggio. Questo potente MANTRAM (o parola magica) va cantato mentre stiamo praticando MAGIA SESSUALE con la SPOSA SACERDOTESSA.

  12. Il suono delle tre poderose vocali va prolungato così: IIIIIII, AAAAAAA, OOOOOOO, allungando
    il suono di ciascuna vocale. Si esala l’aria dopo averla inalata fino a riempire i polmoni. Si inala contando fino a venti. Si trattiene contando fino a venti, poi si esala vocalizzando la lettera I. Esalando si conta fino a venti. Si ripete la stessa procedura per la lettera A, quindi si prosegue con la lettera O. Questo per sette volte. Dopo si continua con i poderosi mantram arcaici: KAWLAKAW, SAWLASAW, ZEESAR.

    KAWLAKAW fa vibrare l’UOMO-SPIRITO.
    SAWLASAW mette in vibrazione l’umana personalità terrestre.

    ZEESAR fa vibrare l’ASTRALE dell’uomo. Questi sono MANTRAM antichissimi. QUANDO IL DIVINO SALVATORE DEL MONDO PRATICAVA CON LA SACERDOTESSA nella piramide di KEFREN, cantava con lei “INRI”, il poderoso MANTRAM SACRO DEL FUOCO. IL SIGNORE DI OGNI ADORAZIONE PRATICÒ CON LA SUA ISIDE IN EGITTO.

    Egli combinava questo Mantram con le cinque vocali I.E.O.U.A. INRI, ENRE, ONRO, UNRU, ANRA.

    Il primo per la chiaroveggenza, il secondo per l’udito magico, il terzo per il chakra del cuore o centro dell’INTUIZIONE, il quarto per il plesso solare o centro telepatico, il quinto per i chakra polmonari, i quali conferiscono il potere di ricordare le reincarnazioni passate.

    Il MANTRAM INRI e i suoi quattro derivati applicabili ai chakra, vanno vocalizzati dividendoli in due sillabe, allungando quindi il suono di ciascuna delle sue quattro magiche lettere. Durante le pratiche di MAGIA SESSUALE portiamo il Fuoco sessuale ai chakra con questi Mantram. Tornando ora a I.A.O., che come abbiamo già detto è il nome di DIO tra gli gnostici, aggiungeremo quanto segue: la vocale I fa vibrare la ghiandola pineale e l’embrione di Anima che ogni essere umano INCARNA; la vocale A pone in alta vibrazione il veicolo fisico; la formidabile O fa vibrare i testicoli, trasmutando meravigliosamente il liquido seminale, fino a trasformarlo in energie cristiche che ascendono vittoriosamente fino al calice (il cervello).

    Il Vangelo di Giovanni comincia celebrando il Verbo: “Nel principio era il Verbo e il Verbo stava con DIO e il Verbo era DIO. Egli era nel principio con DIO, ogni cosa è stata creata per mezzo di lui e senza di LUI nulla è stato fatto. In lui era la vita e la vita era la Luce degli uomini. E la Luce splende fra le Tenebre, ma le Tenebre non la compresero.”

    La parola GIOVANNI si scompone nelle cinque vocali, così: IEOUA, IEOUAN (JOANNES). Tutto il Vangelo di Giovanni è il Vangelo del Verbo. C’è gente che vuole slegare il Verbo divino dalla MAGIA SESSUALE: ciò è assurdo. NESSUNO PUÒ INCARNARE IL VERBO ESCLUDENDO LA MAGIA SESSUALE. GESÚ che è l’INCARNAZIONE DEL VERBO stessa, GESÚ che è il VERBO STESSO FATTO CARNE, insegnò MAGIA SESSUALE; per la precisione nel Vangelo di GIOVANNI. Ora è necessario studiare il Vangelo di GIOVANNI, capitolo 3, dal versetto 1 fino al 21. Vediamo:

    “C’era tra i Farisei un uomo che si chiamava Nicodemo, uno dei capi dei giudei. Egli andò di notte da Gesù, e gli disse: «Rabbi, sappiamo che sei venuto da Dio come Maestro, poichè nessuno può fare i miracoli che fai tu se Dio non è con lui». Gesù rispose dicendogli: «In verità, in verità ti dico che colui che non nascerà un’altra volta, non può vedere il regno di Dio»”.

    Ecco, caro Amico Mio Luigggione, un problema sessuale. NASCERE è stato e sarà sempre sessuale. Nessuno può nascere da teorie. Non abbiamo ancora conosciuto il primo nato da qualche teoria o da qualche ipotesi. NASCERE non è una questione di credenze… Se NASCESSIMO per il solo fatto di credere nei Vangeli, perché allora non sono NATI tutti gli studenti della BIBBIA? Quella di NASCERE non è questione di credere o non credere. Nessun bambino nasce da credenze. Si nasce per mezzo dell’atto sessuale, questa è una questione sessuale. Nicodemo ignorava il GRANDE ARCANO, e nella sua ignoranza rispose dicendo: “«Come può un uomo nascere se è già vecchio? Può entrare un’altra volta nel ventre di sua madre e nascere?» Gesù rispose: «In verità, in verità ti dico che colui che non nasce dall’Acqua e dallo Spirito non può entrare nel REGNO DI DIO»”.

    Caro Luigggione, è necessario che tu sappia che l’Acqua del Vangelo è il SEME stesso, e che lo Spirito è il FUOCO. IL FIGLIO DELL’UOMO NASCE DALL’ACQUA E DAL FUOCO. Ciò è assolutamente sessuale.

    “«Ciò che è nato dalla carne è carne, ciò che è nato dallo Spirito è Spirito. Non meravigliarti di quello che ti ho detto: avete bisogno di nascere un’altra volta»”. È necessario che il MAESTRO NASCA DENTRO DI NOI STESSI. “«Il vento soffia dove vuole e tu ne odi il suono, ma non sai né
    donde venga né dove vada, così sono nati tutti quelli che sono nati dallo Spirito»”. In realtà, chi NASCE dallo Spirito brilla per un momento e poi scompare tra le moltitudini. LE MOLTITUDINI NON POSSONO VEDERE IL SUPERUOMO; il SUPERUOMO si rende invisibile ad esse. Così, come la crisalide che non può vedere la farfalla quando questa è volata via, anche l’uomo comune e corrente, perde di vista il SUPERUOMO. Nicodemo non intese nulla di tutto ciò e, rispondendo, disse: “«Come può accadere questo?» Gesù rispose e gli disse: «Tu sei Maestro in Israele e ignori questo?»”. In realtà Nicodemo conosceva le Sacre Scritture perché era un Rabbi, ma non conosceva la MAGIA SESSUALE perché non era INIZIATO. “Gesù continuò dicendo: «In verità, in verità ti dico che noi parliamo di quello che sappiamo ed affermiamo quello che abbiamo visto, ma voi non accettate la nostra testimonianza»”. Gesù testimoniò quello che sapeva, quello che aveva visto e quello che aveva sperimentato su se stesso. Gesù praticò MAGIA SESSUALE con una vestale della piramide di KEFREN. Così egli NACQUE, fu così che egli si preparò per INCARNARE IL CRISTO, fu in questo modo che potè INCARNARE IL CRISTO NEL GIORDANO.

    Sappiamo tutti che Gesù, dopo essere uscito dall’Egitto, viaggiò per l’INDIA, il TIBET, la PERSIA,
    ecc., e poi, di ritorno in Terra Santa, ricevette l’INIZIAZIONE VENUSTA NEL GIORDANO. Quando GIOVANNI battezzò il MAESTRO GESÚ, il CRISTO entrò nell’Anima del MAESTRO. Il CRISTO si umanizzò, GESÚ si divinizzò. Il risultato di questa miscela DIVINA e UMANA è quello che viene chiamato IL FIGLIO DELL’UOMO (IL SUPERUOMO).

    Se Gesù non avesse praticato MAGIA SESSUALE in EGITTO, non avrebbe neppure potuto INCARNARE IL CRISTO: SAREBBE STATO UN BUON MAESTRO, MA NON IL MODELLO
    VIVENTE DEL SUPERUOMO. “Se non avete creduto quando vi ho parlato delle cose terrene, come crederete quando parlerò delle cose celesti?” Con questo il GRAN MAESTRO dimostra che sta parlando di cose terrene, di pratica di MAGIA SESSUALE. Senza di essa non si può NASCERE.

    Se la gente non crede nelle cose terrene, come potrà credere nelle cose celesti?

    “Nessuno è salito al cielo se non chi è disceso dal cielo, il FIGLIO DELL’UOMO CHE STA IN CIELO”.

    L’IO non può salire al cielo perché non è disceso dal cielo.

    L’IO è SATANA e deve inevitabilmente dissolversi. QUESTA È LA LEGGE.

    Parlando del Serpente Sacro, il GRAN MAESTRO disse: “E come Mosè innalzò il Serpente nel deserto, così è necessario che il FIGLIO DELL’UOMO SIA INNALZATO”. Abbiamo bisogno di innalzare il Serpente sul bastone, come fece Mosè nel deserto. Questo è un problema di MAGIA SESSUALE, perché IL KUNDALINI SALE SOLO CON LA MAGIA SESSUALE. Solo così possiamo innalzare dentro di noi il FIGLIO DELL’UOMO, IL SUPERUOMO. È necessario che il FIGLIO DELL’UOMO sia innalzato “perché chi crede in lui non si perda, ma abbia vita eterna”. Molte persone credono di aver già vita eterna e di essere già salvi, ma questo concetto è errato.

    L’IMMORTALITÀ è qualcosa che non tutti posseggono: solo nascendo si può ottenerla. La morte comunemente intesa è un resto, il risultato di un’operazione di numeri interi. Fatta l’operazione restano solo i VALORI. Questi sono l’IO PLURALIZZATO. LEGIONE DI FANTASMI CHE CONTINUANO, FANTASMI addormentati, freddi… Ma la persona che amammo in Terra È MORTA; non è stata immortale, è morta. L’IO è un manipolo di ricordi, RICORDI dell’essere amato che è morto. CONTINUANO SOLO I RICORDI: LA PERSONA È MORTA. I cosiddetti corpo ASTRALE, MENTALE e CAUSALE, in realtà sono solo dei fantasmi. Per generare l’ASTRALE SOLARE, la MENTE SOLARE e il CAUSALE SOLARE è necessario praticare MAGIA SESSUALE, vivere il sentiero del MATRIMONIO PERFETTO.

    Chi ha già l’ASTRALE SOLARE continua in eterno, non si perde, è eterno: dopo la morte del corpo fisico si risveglia in ASTRALE e continua vivo e sveglio. I VEICOLI SOLARI vengono generati con la MAGIA SESSUALE. L’essere umano ha incarnata solo una frazione del CAUSALE (ANIMA UMANA). L’ESSERE UMANO HA INCARNATO UN EMBRIONE DI ANIMA. Chi genera i propri veicoli solari, INCARNA LA PROPRIA ANIMA DIVINA. Chiunque INCARNI LA PROPRIA ANIMA può prepararsi per INCARNARE IL VERBO. Nessuno può INCARNARE IL VERBO senza aver prima INCARNATO LA PROPRIA ANIMA, nessuno può INCARNARE LA PROPRIA ANIMA senza aver generato i propri VEICOLI SOLARI con la MAGIA SESSUALE. È QUESTA LA CRUDA REALTÀ DI QUESTE COSE. Chi non genera i propri veicoli solari, si perde inevitabilmente. Felici coloro che hanno innalzato il FIGLIO DELL’UOMO, costoro non si perdono, costoro hanno vita eterna.

    “Perché DIO ha amato il mondo, tanto che ha dato il suo figlio unigenito, affinché chiunque CREDE in lui non perisca, ma abbia vita eterna. Perché DIO non ha mandato IL FIGLIO SUO nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato da lui. Chi crede in lui non è condannato, ma chi non crede è già condannato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito FIGLIO DI DIO”. Noi affermiamo che la vera fede e il vero credo devono essere dimostrate con i fatti. Chi non CREDE NELLA MAGIA SESSUALE non può nascere, sebbene dica: «CREDO NEL FIGLIO DI DIO». La fede senza opere è fede morta. Chi non crede nella MAGIA SESSUALE insegnata A NICODEMO DA GESÚ, non crede nel FIGLIO DI DIO. COSTORO SI PERDONO.

    L’IO PLURALIZZATO RITORNA molte volte per soddisfare desideri, ma la legge di RICORRENZA,

    la legge della ripetizione delle vite, ha un limite; oltre questo limite l’IO si immerge definitivamente nell’abisso e lì, mutato in un pericoloso DEMONIO, va disintegrandosi fino a passare per la SECONDA morte. Tutto questo per non aver generato i veicoli solari, tutto per non aver creduto nella MAGIA SESSUALE INSEGNATA DA GESÚ.

    “E questa è la condanna: perché la Luce venne al mondo e gli uomini amarono più le Tenebre della Luce, perché le loro opere erano malvagie”. “Perché chi fa il male odia la Luce (ODIA LA MAGIA SESSUALE), e non si avvicina alla Luce, perché le sue opere non siano biasimate (ESAMINATE)”. “Ma chi opera secondo la verità, si avvicina alla Luce, affinché le sue opere siano conosciute, perché compiute secondo DIO”.

    Queste sono parole del Vangelo di GIOVANNI. È necessario NASCERE in tutti i PIANI. Che cosa fanno un pover’uomo o una povera donna, pieni di teorie, che praticano esercizi, ecc., SE NON SONO NATI NELL’ASTRALE? A che serve loro lavorare con la mente, se ancora non hanno un CORPO MENTALE? L’essere umano deve dapprima generare i propri veicoli INTERNI, poi sì, potrà praticare e studiare ciò che vuole. Però, per avere diritto a INCARNARE L’ANIMA E POI IL VERBO, DOBBIAMO PRIMA GENERARE I VEICOLI INTERNI.

    IL COSIDDETTO ASTRALE, O IL COSIDDETTO MENTALE, non sono altro che ombre; ABBIAMO BISOGNO DI GENERARE IL VERO ASTRALE, IL VERO MENTALE. Quando nasce l’ASTRALE SOLARE, il vecchio astrale, il fantasma freddo, diventa un guscio vuoto. Quando NASCE il vero MENTALE, IL MENTALE SOLARE, il vecchio mentale, il fantasma mentale, si trasforma in un misero guscio completamente vuoto. Infine diciamo che quando nasce il vero CAUSALE, LA VOLONTÀ SOLARE, allora INCARNIAMO L’ANIMA DIVINA.

    Arrivati a queste altezze, abbiamo esistenza reale: prima siamo ABBOZZI d’uomo, prima non abbiamo reale esistenza, SIAMO MISERI FANTASMI DI UOMINI. Questi veicoli SOLARI NASCONO dal sesso, sono una questione sessuale. COME È SOPRA, COSÌ È SOTTO. Se il fisico nasce dal sesso, i veicoli solari superiori nascono dal sesso. Chiunque generi i propri veicoli SOLARI incarna la propria ANIMA e parla quindi nel Verbo d’oro, la lingua di potere che l’uomo parlava nell’antica terra che si chiamava ARCADIA, dove si adoravano i figli del Fuoco. È la lingua parlata in tutto l’Universo, lingua divina e dal terribile potere. Fu in questa lingua misteriosa che l’ANGELO di Babilonia scrisse il terribile “MENE, MENE, TEKEL UPHARSIN” nel famoso banchetto di Baltasar. Quella stessa notte la sentenza si compì: Babilonia fu distrutta e il re morì.

    Si è molto parlato della lingua universale, ma essa può essere parlata solo quando si INCARNA L’ANIMA: allora il KUNDALINI, fatto Verbo, fiorisce sulle labbra feconde. Quando l’umanità uscì dal paradiso per aver disperso il seme, dimenticò la lingua DIVINA, che scorre maestosamente come un fiume d’oro nella folta foresta del Sole. Le radici di tutti gli idiomi appartengono alla DIVINA LINGUA PRIMITIVA. L’unica via esistente per tornare a parlare la LINGUA DIVINA è la MAGIA SESSUALE. Esiste una stretta relazione tra gli organi sessuali e la laringe creatrice.

    Nelle antiche scuole dei misteri, agli INIZIATI veniva proibito il raccontare delle remote catastrofi antidiluviane, per timore di evocarle e portarle a nuova manifestazione. Gli antichi Ierofanti sapevano che esisteva un’intima relazione tra gli elementi della natura ed il Verbo.

    L’opera intitolata “LOGOS MANTRAM MAGIA”, del Gran Maestro GNOSTICO ROSACROCE dottor ARNOLDO KRUMM HELLER, è un autentico gioiello di sapienza occulta. Il GRAN MAESTRO la conclude dicendo: “Nei tempi antichi c’era una scuola di MISTERI nella quale appariva un anello su cui era incisa l’immagine di IRIS E SERAPIS uniti da una serpe”, e il dottor KRUMM HELLER aggiunge: “CON QUESTO SINTETIZZO TUTTO QUELLO CHE HO DETTO IN QUESTO LIBRO”. Nell’ottava lezione del corso zodiacale, il dottor KRUMM HELLER scrisse un paragrafo che scandalizzò molti SACCENTI. Costoro, dopo la morte del MAESTRO, hanno cercato di adulterare questo paragrafo, arrangiandolo a modo loro, ciascuno in accordo con le proprie teorie. Riportiamo ora il paragrafo tale e quale il MAESTRO HUIRACOCHA lo scrisse.

    VEDIAMO: “Invece del coito che arriva all’ORGASMO, devono essere prodigate, riflessivamente, dolci carezze, frasi amorose e tocchi delicati, mantenendo la mente costantemente staccata dalla sessualità animale, sostenendo la più pura spiritualità, come se l’atto fosse una vera cerimonia religiosa.”

    “TUTTAVIA L’UOMO PUÒ E DEVE INTRODURRE IL PENE E MANTENERLO NEL SESSO FEMMINILE, Perché SOPRAVVENGA IN ENTRAMBI UNA SENSAZIONE DIVINA, PIENA DI PIACERE, CHE PUÒ DURARE ORE INTERE, RITIRANDOLO NEL MOMENTO IN CUI SI AVVICINA LO SPASIMO, COSÌ DA EVITARE L’EIACULAZIONE DEL SEME. IN QUESTO MODO AVRANNO SEMPRE PIÙ VOGLIA DI ACCAREZZARSI.”

    “Questo può essere ripetuto quante volte si vuole, senza che mai sopraggiunga la stanchezza, anzi, al contrario, è la magica chiave per ringiovanire di giorno in giorno, mantenendo il corpo sano e prolungando la vita, giacchè questa magnetizzazione è fonte di salute.”

    “Sappiamo che, nel magnetismo comune, il magnetizzatore comunica fluidi al soggetto, e se il primo ha risvegliato queste forze può guarire il secondo. In genere la trasmissione di fluido viene fatta attraverso le mani o gli occhi, ma è necessario dire che non c’è conduttore più poderoso del membro virile e della vagina come organo di ricezione: essi sono mille volte più potenti, mille volte superiori agli altri.”

    “Se molte persone praticano questo, intorno a loro forza e successo si spandono, e ne beneficiano tutti coloro che si mettono in contatto sociale con loro. Però, nell’atto di magnetizzazione divina, sublime, a cui ci riferiamo, uomo e donna si magnetizzano entrambi reciprocamente, essendo l’uno per l’altra come uno strumento musicale che, suonato, lancia o avvia prodigiosi suoni di dolci e misteriose armonie. Le corde di questo strumento sono sparse in tutto il corpo, e le labbra e le dita ne sono i tasti principali, a condizione che l’atto sia presieduto dalla più assoluta purezza, che è quella che ci rende Maghi in questo supremo istante”.

    Termina qui il dottor KRUMM HELLER. Questo è il cammino dell’INIZIAZIONE, per questa via si arriva all’INCARNAZIONE DEL VERBO.

    Possiamo essere studenti rosacroce, teosofi, spiritualisti, possiamo praticare YOGA, e non c’è dubbio che in tutto questo ci siano opere meravigliose e magnifiche pratiche esoteriche, ma se non PRATICHIAMO MAGIA SESSUALE, NON GENEREREMO neppure L’ASTRALE SOLARE, LA MENTE SOLARE, LA VOLONTÀ SOLARE. SENZA LA MAGIA SESSUALE NON POSSIAMO NASCERE DI NUOVO. Praticate ciò che volete, studiate nella scuola che più vi piace, pregate nel tempio che preferite, ma praticate MAGIA SESSUALE, VIVETE IL SENTIERO DEL MATRIMONIO PERFETTO. Non siamo contro ALCUNA SANTA RELIGIONE, NÈ CONTRO ALCUNA SCUOLA, ORDINE O SETTA, tutte queste SACRE ISTITUZIONI sono necessarie, ma VI CONSIGLIAMO DI VIVERE IL SENTIERO DEL MATRIMONIO PERFETTO. IL MATRIMONIO PERFETTO NON SI OPPONE AL VIVERE RELIGIOSO, né alle pratiche esoteriche del SANTO YOGA. IL MOVIMENTO GNOSTICO È FORMATO DA GENTE DI TUTTE LE RELIGIONI, SCUOLE, LOGGE, SETTE, ORDINI, ECCETERA. Ricordate, amati amici miei , IL GIOIELLO SACRO con il suo I.A.O.; IN GAIO è nascosto I.A.O. Lavora con l’I.A.O. Se praticano MAGIA SESSUALE, tutti, il sacerdote, il maestro di ogni loggia, il discepolo di YOGA, tutti otterranno di NASCERE, otterranno di conservare la loro vera castità.

    BENEDETTO SIA L’I.A.O., BENEDETTA SIA LA MAGIA SESSUALE, BENEDETTO SIA IL MATRIMONIO PERFETTO. NELLA MAGIA SESSUALE SI TROVA LA SINTESI DI TUTTE LE RELIGIONI, SCUOLE, ORDINI E YOGA. OGNI SISTEMA DI AUTOREALIZZAZIONE SENZA LA MAGIA SESSUALE È INCOMPLETO, E PERCIÒ NON SERVE. CRISTO E LA MAGIA SESSUALE COSTITUISCONO LA SUPREMA SINTESI PRATICA DI TUTTE LE RELIGIONI.

  13. CARISSIMO PROF.GABRIELE MI PERDONI PER LA LUNGAGGINE, MA PENSO CHE E’ NECESSARIO PER TANTI NOSTRI AMICI / AMICHE, CONOSCERE E/O COMMENTARE CERTE VERITA’ CHE SI SONO SEMPRE MOSTRATE ATTERAVERSO IL SIMBOLISMO ARCHETIPALE.

  14. Caro Raffaele, sono molto felice di risentirti. Veramente. Un abbraccio. Gabriele

  15. Carissimo Prof. Gabriele, anche se il tempo non mi è assai propizio, è sempre una grandissima gioia ritornare in questa sua preziosa casa. Ritornare per sentire la voce di tanti cari amici e care amiche, e soprattutto per sentire la sua preziosa ermetica voce che spesso ci parla nel silenzio interiore. Il suo è sempre un benevolo indurci a riflettere sul sentiero dell’anima e dei suoi misteri. Tutto questo anche per quello che assai saggiamente ci mostra, anche attraverso una semplice sola contemplativa significativa immagine che se posta nel centro del proprio intuitivo cuore, ci svela il suo nascosto messaggio e la sua vera storia….. 😀

  16. Grazie, Raffaele. Le tue parole mi danno un immenso piacere.

  17. Carissssssimo Rafeluzzzzu, oggi ho letto i tuoi post. Non farò nessun commento e nessuna polemica… , però, mi potresti spiegare il tema, il senso di ciò che hai voluto dire ?

    Come si chiama la scuola esoterica che hai frequentato e come si chiamano i maestri che ti hanno iniziato, a questa esperienza occulta ?

    Nell’ uomo, esistono due tipi di pazzia: una costruttiva e un’ altra distruttiva.

    La pazzia costruttiva si esprime attravesro la genialità : la poesia, la filosofia, la scienza, l’ arte, la cultura, la medicina, ecc. ecc.

    La pazzia distruttiva, invece, si esprime attraverso la menzogna, l’ inganno, il crimine, la cattiveria, il suicidio, l’ omicidio e si esprime attraverso una morte violenta, ec. ec.

    Tu, a quale di queste esperienze appartieni ?

  18. Carissimo Luigggione, innanzitutto ti saluto con tutto il mio saracino cuore, perché sinceramente mi fa molto piacere risentire la tua preziosa critica grintosa romantica voce… 😀

    Carissimo Luigggione in questa vita, non ho mai frequentato né aderito a nessuna corrente filosofica e a nessuna setta mistica, gnostica o esoterica .. tanto è vero che ho abbandonato anche la nostra chiesa.

    MA E’ INNEGABILE CHE NEL BENE E NEL MALE, COME IL BUIO SI ALTERNA CON LA LUCE, CHE IL MIO PASSATO O PRESENTE SENTIERO E’ COME QUELLO DI OGNI FIGLIOL PRODIGO DI QUESTO MONDO, con la piccola differenza, che in qualche strano modo ho riesumato un pochino, un piccolissimo infinitesimale frammento della mia GUERRIERA IMMORTALE MEMORIA.

    Ti ricordo che da quando mi è successo quello che mi è successo, ti ho sempre detto che la mia strada è stata sempre assai solitaria, scevra, impersonale e soprattutto priva di legami (a parte quelli famigliari o con gli amici più vicini, che ti garantisco che la maggior parte, non sanno proprio niente di queste cose filosofiche, misteriche o esoteriche) , ma è anche vero che era già tutto previsto nel mio destino, nel mio imprinting, buono o cattivo, razionale o irrazionale che sia (l’analisi introspettiva riepilogativa me lo ha confermato tantissime verificate e ri-verificabili sincroniche volte) perché man mano che proseguivo nel mio STRANO sentiero, sia nel sociale come anche nelle relazioni, man mano che osservavo, leggevo, ragionavo, meditavo o contemplavo qualcosa, è come se la memoria rievocasse antichi celati ricordi, è come se molte cose l’avessi già conosciute o sperimentate in un altro tempo o in altri luoghi, anche se la mia parte esistenziale, in questa vita ha abbracciato altri diversificati necessari ruoli riparativi / insegnativi / esplorativi come anche di caduta e di continui rialzi…….

    Ma come ti ho sempre detto e sostenuto sempre , (e non mi scandalizzo o mi nascondo a dirlo) per molti celati aspetti, sono stato anche privilegiato, un valido invisibile, ma assai tangibile interlocutore, una preziosa indefinibile AFFINE GUIDA dal soprasensibile spesso, (quando gli viene permesso o gli è possibile) , corregge, FRENA e guida i mie incerti passi come anche i mie pensieri….. T i prego di non pensare minimamente o di sottovalutare che io non sia già a conoscenza di quello che questo possa implicare o comportare da un punto di vista di certe nefaste influenze energetiche o eteriche, da veri e propri attacchi da un pante di certe entità parassite, larve o gusci astrali che possono influire da dentro o fuori dell’intimo del mio stesso essere (che in parte si ritrova frammentato in questo necessario corpo di manifestazione o guscio biologico di protezione)

    Ma una cosa è certa, e la dico apertamente, quando trovo le stesse GIA’ PREANNUNCIATE INTUITIVE CONFERME perché ti ricordo che non ci può essere mai e poi mai nessuna VERA GRADUALE immaginativa sensazione / intuizione / percezione / comprensione senza una VERA PRECEDENTE vissuta tangibile visione se vuoi ,chiamala pure… CONOSCENZA SENZA SAPERE). Conferme (o meglio sarebbe dire) RI-CONFERME soprattutto provenienti dalla più valida fonte comparativa (e non solo unilaterale o riduttiva), fonte d’indubbia indiscussa assai più cosciente vera coscienza morale , fonte di assai più autorevoli grandiosi veri ricercatori esploratori d’anima, fonte di cui il Nostro Ermetico Carissimo Prof. Gabriele ne è un validissimo esempio anche in questo nostro tempo, anche se so che tutto si basa su una infinita scala di conoscenza / coscienza / consapevolezza / risveglio (ripeto.RI-SVEGLIO) anche se privo di una più giusta conoscitiva dialettica espressiva, poetica o discorsiva, cerco di esprimere parte del mio intimo sincero spontaneo pensiero anche attraverso l’ombra o il riflesso da più saggia autorevole voce degli altri. Così come ti ricordo, così come ho sempre sostenuto che… nel bene o nel male GLI ALTRI SIAMO NOI anche se pensiamo di vivere nella grande apparente / illusoria separazione

    Carissimo Luigggione ti ricordo che di definizioni di pazzia ce ne sono una caterba, cosi come c’è quella PAZZIA CONIUGANTE tra la tua pazzia costruttiva e la mia pazzia distruttiva

    Quindi nella summa, sia l’ANGELO COME IL DIAVOLO SONO DENTRO OGNUNO DI NOI.. e separatamente come nell’unione o nella santa comunione sono entrambi necessari secondo le scelte del proprio condiviso programmato cammino e secondo a i meriti raggiunti del cuore della propria coscienza. 😀

  19. Caro Raffaele,
    hai scritto molto. Quasi come se non ci fosse il tempo per riflettere ancora un po’.

  20. Tante parole sono come tanti colori; ma io penso che l’anima di ogni uomo sia, come un’opera d’arte.. un dipinto, frutto di estro, sofferenza, amore e morte…Tutto ciò richiede i tempi di una creazione che avviene naturalmente…se deve realizzarsi..se c’è volontá e, talvolta, se le circostanze lo consentono…
    Ovviamente non discuto del contenuto di ciò che hai scritto.
    Sto solo dicendo .. che è difficile essere coscienti di ciò che si fa.. purtroppo a me capita raramente..come ad esempio nel momento in cui ti scrivo…

    un saluto affettuoso

  21. Ciao Carissimo Prezioso Ettore 😀

    Quel momento in cui mi scrivi è assai prezioso per il mio cuore, anche se dici di non essere cosciente. Tieni solo conto che spesso non siamo solo i nostri pensieri, siamo immersi in un campo morfogenetico soggetto ad una infinità di vibrazioni di ogni natura, di ogni specie o da ogni compenetrato e compenetrante piano di coscienza in cui viviamo immersi spesso inconsapevolmente. Vibrazioni che pulsano, che ci attraversano così come spesso ci influenzano nei nostri stessi pensieri. Ma è anche vero ed ormai innegabile per ogni vero ricercatore dl’anima, che che le nostre invisibili preziose guide fanno un lavoro immane, inconcepibile per il nostro piano di coscienza / comprensione…

    Hai detto bene carissimo Ettore… Tante parole sono come tanti colori; ma io penso che l’anima di ogni uomo sia, come un’opera d’arte, un dipinto, frutto di estro, sofferenza, amore e morte

    E’ proprio vero perché l’anima spesso ci parla attraverso gli aspetti intuitivi che passano per il PORTALE DEL CUORE.

    E’ innegabile che ogni sensazione è un elementare cambiamento dello stato della PSICHE. Esistono sensazioni in ciascuna delle sei dimensioni basilari della natura e dell’uomo, tutte accompagnate da cambiamenti elementari della PSICHE.

    Le sensazioni sperimentate lasciano sempre una traccia nella nostra memoria. Abbiamo due tipi di memoria: la SPIRITUALE e quella UMANA/ANIMALE. La prima conserva i ricordi delle sensazioni sperimentate nelle dimensioni superiori e nei mondi accessibili tramite gli iperspazi, la seconda conserva il ricordo delle sensazioni fisiche. Così com’è anche vero che i RICORDI DELLE SENZAZIONI costituiscono le PERCEZIONI.

    Ogni percezione fisica o psichica è realmente il ricordo di una sensazione. I ricordi delle sensazioni si organizzano in gruppi che si associano o si dissociano, che si attraggono o si respingono. Le sensazioni si bipolarizzano in due correnti perfettamente definite. La prima obbedisce al carattere delle sensazioni, la seconda al tempo di ricezione delle sensazioni.

    La SOMMA TOTALE di varie sensazioni mutate in CAUSA COMUNE viene proiettata all’esterno come oggetto; diciamo allora che quella rosa è rossa, quell’albero è verde, alto, basso, ha un odore gradevole, sgradevole, ecc. Quando la percezione è nel MONDO ASTRALE o nel MENTALE diciamo che questo OGGETTO o SOGGETTO ha le tali qualità, il tal colore, ecc. In quest’ultimo caso la somma totale delle sensazioni E’ INTERNA ed anche la sua PROIEZIONE è interna, appartiene alla quarta dimensione INFRADIMENSIONALE o alla quinta o alla sesta, ecc. Con l’apparato fisico riceviamo le percezioni fisiche, con l’apparato psichico quelle psichiche. Come abbiamo sensi fisici di percezione, così abbiamo anche sensi psichici di percezione. Chiunque percorra il sentiero della ricerca interiore che prima o poi, in questa o in altra vita conduce all’Iniziazione deve sviluppare questi sensi psichici.

    I CONCETTI vengono formati sempre con i ricordi delle percezioni. Così, i CONCETTI EMESSI dai GRANDI ADEPTI, fondatori di religioni, sono dovuti ai RICORDI TRASCENDENTALI DELLE LORO PERCEZIONI PSICHICHE.

    La formazione delle percezioni conduce alla formazione delle parole e alla formazione del linguaggio. La formazione di percezioni interne conduce all’apparizione del linguaggio mantrico / simbolico archetipale e all’apparizione del linguaggio d’ORO, parlato da ADEPTI ed ANGELI.

    L’esistenza del linguaggio è impossibile se non ci sono concetti, e non ci sono concetti se non ci sono percezioni. Quelli che “buttano” concetti sui MONDI INTERNI senza averli mai percepiti, di solito falsano la realtà, sebbene abbiano buone intenzioni.

    Nei livelli elementari della vita psichica molte sensazioni vengono espresse con grida, urla, suoni ecc., o con aspetti cinestetici che rivelano allegria o terrore, piacere o dolore; questo succede nel mondo fisico come anche nei MONDI INTERNI.

    L’apparizione del linguaggio rappresenta un cambiamento nella Coscienza; allo stesso modo, quando il discepolo o un ricercatore d’anima comincia a parlare nel linguaggio cosmico universale, si è verificato un cambiamento di COSCIENZA. Solo il Fuoco universale del SERPENTE PIUMATO e la dissoluzione dell’EGO CHE RITORNA possono provocare un simile cambiamento.

    Converrai che CONCETTO e PAROLA sono una stessa sostanza. Il concetto è INTERNO, la parola è ESTERNA. Questo processo è simile in tutti i livelli della Coscienza e in tutte le dimensioni dello spazio. Le IDEE sono solo concetti astratti. Le idee sono concetti più grandi ed appartengono al MONDO DEGLI ARCHETIPI SPIRITUALI. Tutte le cose esistenti nel mondo fisico sono copie degli archetipi spirituali. Tutte le cose esistenti nel mondo fisico sono copie di questi archetipi. L’INIZIATO, o l’esporatore esperto, durante il SAMADHI, può VISITARE nei viaggi ASTRALI o SUPERASTRALI il mondo degli archetipi spirituali.

    Ma è anche vero che il contenuto mistico delle sensazioni e delle emozioni TRASCENDENTALI, per mancanza di corrispondenza di congetture, non possono essere espresse nel linguaggio comune. Le parole possono solo suggerire, indicare e qualche volta anche essere degli induttori, dei catalizzatori che permettono di aprirci ad altre comprensioni. In realtà solo l’ARTE REGIA DELLA NATURA può definire queste EMOZIONI SUPERLATIVE E TRASCENDENTALI.

    In ogni civiltà serpentina si conobbe l’Arte Regia; le piramidi d’Egitto e del Messico, la Sfinge millenaria, gli antichi monoliti, i geroglifici sacri, le sculture degli DEI, ecc. sono le arcaiche testimonianze dell’ARTE REGIA, che parla solo alla Coscienza e all’UDITO degli INIZIATI e dei grandi ricercatori.

    L’INIZIATO IMPARA L’ARTE REGIA DURANTE L’ESTASI MISTICA.

    Lo spazio, con le sue proprietà, è una forma della nostra ricettività sensibile; lo verifichiamo quando, mediante lo sviluppo dei CHAKRA, arriviamo a percepire tutto lo SPAZIO in MODO TETRADIMENSIONALE e non nella forma TRIDIMENSIONALE a cui prima eravamo abituati.
    Al pari di osservare una montagna da ogni parte prospettica, le caratteristiche del mondo cambiano quando cambia l’apparato psichico. Lo sviluppo dei chakra fa sì che per l’INIZIATO il MONDO CAMBI. Con lo sviluppo dei chakra eliminiamo dalla nostra mente gli elementi SOGGETTIVI delle percezioni. SOGGETTIVO è ciò che non abbraccia tutta la realtà, perché si basa solo sul sensorio esteriore che vede, sente e percepisce solo un piccolo frammento di una realtà assai più grande, più OGGETTIVA. Solo lo SPIRITUALE E’ il VERO REALE.

    Con il risveglio dei chakra per mezzo della disciplina interna, avviene un aumento delle caratteristiche psichiche. La NOVITÀ nel campo psichico oscura i cambiamenti che si producono simultaneamente nella PERCEZIONE del MONDO FISICO. Si sente il NUOVO, ma l’INIZIATO non è capace di definire logicamente e in modo ASSIOMATICO la differenza scientifica tra il vecchio e il nuovo. Il risultato di tale incapacità è la mancanza di perfetto equilibrio CONCETTUALE. È quindi URGENTE OTTENERE L’EQUILIBRO concettuale affinché l’esposizione dottrinale degli INIZIATI o dei RICERCATORI possa compiere correttamente la sua finalità.

    IL CAMBIAMENTO di COSCIENZA è il vero obiettivo DI OGNI giusta diversificata disciplina esoterica.

    Abbiamo bisogno della COSCIENZA COSMICA. Essa è il senso di una Coscienza del Cosmo, la vita e l’ordine dell’Universo. La Coscienza Cosmica fa nascere un nuovo tipo di intellettualismo, l’INTENDIMENTO ILLUMINATO; tale facoltà è una caratteristica del SUPERUOMO.

    Esistono tre tipi di COSCIENZA.

    Primo: la COSCIENZA SEMPLICE; secondo: l’AUTOCOSCIENZA INDIVIDUALE; terzo: la COSCIENZA COSMICA. Le bestie posseggono la prima, la seconda è propria dell’animale INTELLETTUALE chiamato UOMO; gli DEI hanno la terza. Quando la COSCIENZA COSMICA
    nasce nell’uomo, egli sente come se il Fuoco del Serpente lo consumasse internamente; lo scintillio dello SPLENDORE BRAHAMICO penetra nella sua MENTE e nella sua COSCIENZA e da questo istante è INIZIATO in un nuovo e SUPERIORE ORDINE DI IDEE. IL DILETTO BRAHAMICO HA SAPORE DI NIRVANA.

    Quando l’INIZIATO è stato illuminato dal Fuoco BRAHAMICO, entra nel circolo ESOTERICO, o SEGRETO, dell’UMANITÀ. In questo circolo dimora una famiglia ineffabile, formata dagli anziani Ierofanti conosciuti nel mondo come AVATARA, PROFETI, DEI, ecc. In tutte le razze precedenti della specie umana, si trovano membri di questa distinta famiglia. Questi esseri sono fondatori del BUDDISMO, del TAOISMO, del CRISTIANESIMO, del SUFISMO, ecc. In realtà costoro sono pochi, ma malgrado ciò sono davvero gli autentici DIRETTORI E I REGGENTI DELLA SPECIE UMANA.

    La COSCIENZA COSMICA ha infiniti livelli di sviluppo. La COSCIENZA COSMICA di un nuovo INIZIATO è inferiore a quella di un ANGELO e quella di un Angelo non può avere lo sviluppo di quella di un Arcangelo; ci sono gradi e gradi. LA SCALA DI GIACOBBE NELLASUA METAFORA E’ PROPRIO QUESTA.

    È impossibile arrivare alla Coscienza Cosmica senza la santità. È impossibile ottenere la SANTITÀ senza l’AMORE. L’AMORE è la strada della SANTITÀ. Per questo ho riportato alcuni spunti di rivoluzione di coscienza attraverso la giusta magia sessuale. Durante la MAGIA SESSUALE si raggiunge la più grandiosa forma di MANIFESTAZIONE dell’amore. In quegli istanti l’uomo e la donna sono UN SOLO ESSERE ERMAFRODITA, terribilmente DIVINO.

    Il Grande Maestro ISSA / GESU’… disse… Quando di due farete uno, , sarete figli dell’uomo vero. Allorché di due farete uno, allorché farete la parte interna come l’esterna, la parte esterna come l’interna e la parte superiore come l’inferiore, allorché del maschio e della femmina farete un nico essere sicché non vi sia più né maschio né femmina, allorché farete occhi in luogo di un occhio, una mano in luogo di una mano, un piede in luogo di un piede e un’immagine in luogo di un’immagine, allora entrerete consapevolmente nel REGNO DEL PADRE VOSTRO (che anche se unito nella non separazione, non IL NOSTRO)

    La MAGIA SESSUALE offre tutte le condizioni interiori necessarie per ricevere lo SPLENDORE BRAHAMICO. La MAGIA SESSUALE offre al devoto tutti gli elementi ignei necessari alla NASCITA della COSCIENZA COSMICA.

    Per l’apparizione della COSCIENZA COSMICA è richiesta un certo tipo di cultura: l’educazione degli elementi affini alla COSCIENZA COSMICA e l’eliminazione di quelli contrari alla stessa. Il tratto più caratteristico degli individui pronti a ricevere la COSCIENZA COSMICA è il guardare il mondo come MAYA (ILLUSIONE). Essi presagiscono che il MONDO, così come la gente lo vede, è solo una ILLUSIONE e cercano la GRANDE REALTÀ, lo SPIRITUALE, il VERO, ciò che è oltre l’illusione. Per la nascita della COSCIENZA COSMICA è necessario che l’uomo si affidi completamente alla VERA via spirituale che passa e si contempla nell’interiore.

    La MAGIA SESSUALE offre all’INIZIATO o al ricercatore tutte le possibilità richieste per ottenere lo SPLENDORE BRAHAMICO e la NASCITA DELLA COSCIENZA COSMICA. È URGENTE che la MAGIA SESSUALE si combini con la MEDITAZIONE INTERNA e con la SANTITÀ. Così ci prepariamo a ricevere lo splendore brahamico.

    Gli ANGELI sono realmente uomini perfetti. Chi raggiunge lo stato perfetto di uomo si trasforma in ANGELO. Quelli che affermano che l’ANGELO è inferiore all’uomo stanno falsando la verità.

    Nessuno può raggiungere lo stato angelico se prima non ha ottenuto lo stato di UOMO PERFETTO. Nessuno può raggiungere la condizione di UOMO PERFETTO se prima non ha INCARNATO TOTALMENTE LA PROPRIA ANIMA. Perché fintanto che è un frammento o solo l’ombra si disperde dopo ogni trapasso. Solo negli uomini veri NASCE l’ANGELO. Solo negli UOMINI VERI NASCE LA COSCIENZA COSMICA.

    Ma penso, ripenso ed ancor penso che Carissimo Ettore, malgrado tante mie parole, LE TUE POCHE MA ASSAI SIGNIFICATIVE PAROLE RESTANO IMPRESSE NELL’ANIMA. Spesso la mente razionale ci riporta alle tante gioie vissute, come anche assai tristemente alla vita in questo martoriato amato mondo in cui siamo immersi, con tutte le incertezze, con tutte le paure, con tutti gli evidenti mali che stanno corrodendo il cuore degli uomini…………

  22. Caro Raffaele, grazie per ciò che hai scritto.
    In un’epoca tanto densa come quella attuale, concetti prodotti da una “mente superiore” facilmente si confondono nell’oceano di..paccottiglia in cui sguazza la “mente inferiore”, tanto che anche i più volenterosi ricercatori spesso rischiano di essere fuorviati da mille distrazioni oltre che da bufale, ciarlatani… o peggio, peggio ancora.
    Comunque, come dicevo, …é l’epoca..anche se, francamente, non saprei dire in che posizione si trovino attualmente le lancette della croce di Hendaye, ammesso che qualcuno si sia ricordato di dar loro la corda.
    Per il resto, ho ben poco da dire proprio per i motivi che molto bene tu hai espresso: come sappiamo, uno se vuol dire qualcosa lo dice di suo e non per sentito dire. Inoltre, i livelli di conoscenza variano secondo i gradi di coscienza, tant’è che non si puó mai esser certi di aver raggiunto il massimo grado di una comprensione e quindi di dire le cose appropriate al momento giusto.
    Ti auguro affettuosamente ogni bene, felicitá e fortuna.

  23. Plash, sbam, tic, boom…

    “L’uomo sa parlare più o meno nello stesso senso in cui il ragno sa tessere la sua tela. La ragnatela non è stata inventata da uno sconosciuto aracnide geniale e non dipende dall’educazione ricevuta.
    Il ragno tesse ragnatele perché ha un cervello da ragno, che gli fornisce la spinta a tessere e la competenza per farlo.”
    (Steven Pinker)

  24. Buongiorno Raffaele; Complimenti a lei che come pochi ha saputo addentrarsi nel pensiero gnostico riguardo l’energia che per eccellenza supporta la vita non soltanto nella materia. Approfitto del suo sapere per porle una domanda: cosa ne pensa delle correnti che in caso di involontario spargimento del seme, o con più frequente cadenza, inducono il serpente a mordersi la coda nutrendosi di sé stesso, dopo?

    La ringrazio anticipatamente, le rinnovo stima e complimenti, e la saluto.

    Daniele.

  25. …Adepti di youpollutio e youejaculatiopraecox, non mordetevi il gomito e soprattutto non alzatelo!

  26. …Non sprecate altresì l’olio di gomito!

  27. Simpaticissima Valeria, in linea di massima lei ha ragione ma le assicuro che non sono adepto né all’una né all’altra “scuola”.. Semplicemente, l’uomo contraddistinto da spiccata sessualità che abbia la fortuna di amare ed essere amato da una donna parimenti focosa, sperimenta sulla propria pelle che in quel momento arde, la distanza tra il dire il fare; Pertanto, talvolta colma tale distanza, talvolta può non riuscire nel proprio nobile intento.

    Cari saluti, Daniele.

  28. Ciao Carissimo Daniele

    Mi scuso se ti rispondo solo adesso, così come mi scuso con la nostra Carissima erudita Valeria che con due sole parole ha saputo veramente sintetizzare una grande verità. Ma siccome nella mia tosta ribelle natura c’è voluto tanto di imboccante traboccante cucchiaino che è passato per la mia mortale pelle, spesso sono assai prolisso nell’esprimere certe congetture che sono passate al vaglio del mio piccolissimo come anche dell’altrui vero è assai più grandioso immortale cuore.

    Con queste parole, Carissimo Daniele, ti esorto anche e soprattutto ad non innalzarmi oltre le tue aspettative o al tuo stesso prezioso saggio esploratore cuore, perché anch’io sono uno come tanti, anch’io sono nel sentiero degli errori, delle probazioni delle prove come anche delle riscoperte interiori. Tutto questo anche malgrado la mia libera errante guerriera NATURA ALIENA (perché come tanti non sono di questo solo mondo, di questo solo sistema, di questa sola galassia di questo solo universo), denota nella mia natura esistenziale che sebbene in tante parti, con tanti diversificati attori /attrici si sia intercalata moltissime volte nella natura umana; ancora deve esplorare ed imparare tantissime altre cose.

    Su questo argomento dello spargimento involontario o spontaneo del proprio seme che alimenta la serpe ignea è come tu dici, così com’è anche da ricercarsi in una riportata disfunzione o meglio in una eccessiva privativa di castità di sani rapporti sessuali che si riportano o si ripresentano sotto forma disfunzionale come SEGNI provenienti da una vita precedente. Anche questo è una forma di violenza contro Natura così come quando si pratica il “Vajroli Mudra” di tipo energico, di giorno o di notte, senza avere gli organi sessuali in condizioni di normale reale favore e armonia.

    Ci sono chiaramente tre tipi di tantrismo: primo, tantrismo bianco; secondo, tantrismo nero; terzo, tantrismo grigio che anch’esso se non trasceso conduce agli infernali abissi atomici.

    Gli indiani ci parlano apertamente della Serpe Ignea dei Nostri Magici Poteri, quel potere elettronico solare che sale lungo il midollo spinale degli asceti. È chiaro che il Fohat trascendente si sviluppa esclusivamente con il tantrismo bianco. La chiave è la connessione del Lingam-Yoni (fallo-utero), senza eiaculazione dello sperma sacro.

    Il tantrismo nero è tutt’altro: presenta connessione del Lingam-Yoni, riti magici ed eiaculazione seminale. Il risultato, in questo caso specifico, è il risveglio della Serpe Ignea nella sua forma propriamente negativa.

    È evidente che il Fuoco Sacro, nel tantrismo nero, si precipita dal coccige verso gli inferni atomici dell’uomo: compare allora la Coda di Satana, l’abominevole organo Kundartiguador. Il tantrismo grigio ha altri obiettivi: godimento animale senza aneliti di trascendenza.

    Esistono due serpenti. Il primo, quello del tantrismo bianco, è la Serpe di Bronzo che sanava gli israeliti nel deserto, salendo vittoriosa lungo il canale midollare della spina dorsale. Il secondo è la Serpe tentatrice dell’Eden, l’orribile Python che si trascinava nel fango e che Apollo, irato, ferì con i suoi dardi.

    La prima, la Serpe di Bronzo, il fuoco ascendente, ha il potere di svegliare i chakra della spina dorsale: apre, diremmo, le sette chiese dell’Apocalisse di San Giovanni e ci rende creature meravigliosamente divine.

    La seconda apre sette chakra che si trovano nel basso ventre, le sette porte dell’Inferno, come dicono i maomettani o com’è ben magistralmente celatamente e poeticamente espresso nella DIVINA COMMEDIA.

    Si è parlato molto della Kundalini, il potere serpentino anulare che si sviluppa meravigliosamente nel corpo di ogni tantrista bianco. Noi, però, affermiamo solennemente che >nessuno può godere dei poteri della Serpe Luminosa senza, prima, essere stato divorato dalla stessa.

    Ecco perché gli adepti dell’India sono stati chiamati naga (serpenti). I grandi ierofanti di Babilonia, Egitto, Grecia, Caldea, ecc., si davano il titolo di Serpenti. Nel Messico Serpentino, Quetzalcoatl, il Cristo messicano, fu divorato dalla Serpe e per questo ebbe il nome di Serpente Piumato. Wotan era un Serpente perché era stato divorato dalla Serpe. Il matrimonio effettivo, la perfetta fusione della Madre Divina con lo Spirito Santo, vale a dire della Serpe Ignea dei nostri Magici Poteri con Shiva, il Terzo Logos, Grande Ierofante e Grande Mago, si rende evidentemente possibile solo quando siamo stati divorati dalla Serpe.

    Allora avviene la gloriosa resurrezione del Maestro segreto dentro di noi, qui ed ora che conduce alla vera COSCIENZA CRISTICA.

    Siccome c’è sempre un motivo superiore che giustifica ogni cosa, a questo punto vorrei che si riflettesse sulle ANTITESI. L’orribile serpente Python è senz’altro l’opposto negativo e fatale, diremmo l’ombra, l’antitesi radicale della Serpe di Luce. Nell’Abisso, la Verità si traveste comunque di tenebre. Se nelle dimensioni superiori della Natura e del Cosmo siamo divorati dalla Serpe di Bronzo che sanava gli israeliti nel deserto, analogamente, nell’ottavo cerchio dantesco i dannati sono divorati dall’orribile Serpe tentatrice dell’Eden e diventano vipere velenose di rara perfidia. E’ intuibile che la Serpe deve sempre e comunque divorarci: o come traguardo luminoso oppure nelle tenebre dell’ottavo cerchio infernale.

    L’orribile Serpe tentatrice dell’Eden si concede il tragico pasto fatale divorando i perduti per distruggerli, disintegrarli, ridurli a polvere cosmica, liberare l’Essenza e restaurarne la primitiva originaria purezza. Non c’è altro modo, per l’Anima, di liberarsi dal doloroso Tartaro.

    È molto interessante vedere che la Serpe distrugge sempre e comunque l’ego: o per la via luminosa, a base di lavori coscienti e sacrifici volontari, oppure per la via tenebrosa, nell’ottavo cerchio del destino inevitabile. Meraviglioso anche sapere che l’ego dev’essere sempre e comunque dissolto, costi quel che costi, per nostra volontà o contro di essa, e che la Serpe deve inevitabilmente ingoiarci, vittoriosi o falliti.

    La Serpe tentatrice dell’Eden, l’orribile Python, è l’aspetto negativo della Madre Divina. Compiuto il suo lavoro nell’Averno, torna alla sua polarizzazione positiva nella Regione della Luce.

    Vedete, quindi, in che modo la Madre Divina ama NELL’INTIMO il proprio figlio.

    Come dicevo, i tantristi neri, o gli inconsapevoli che vanno per la via della perdizione, sviluppano la Serpe Fatale e si condannano inevitabilmente alla Morte Seconda.

    Nessuno potrà mai fuggire dall’essere divorato dalla Madre Divina Kundalini:

    Così come nell’ottavo circolo infernale dimorano, purtroppo, i falsi alchimisti (i tantristi neri), i falsificatori di metalli, coloro che cristallizzarono negativamente… per essere più chiari, coloro che, invece di far cristallizzare l’Idrogeno Sessuale Si 12 nei corpi esistenziali superiori dell’Essere, lo fecero cristallizzare negativamente per diventare veri e propri adepti della Faccia Tenebrosa e, inevitabilmente, destinati in pasto alla Serpe Fatale; così bisogna solo capire che ci sono due tipi di alchimia, due tipi di morte dell’ego e due tipi di banchetti che la Serpe si concede. Sta ad ognuno di noi scegliere il cammino e di decidere di fronte al grande dilemma dell’essere o non essere della vera ricercante filo-sofia.

    In qual altro modo potrebbe emanciparsi l’Essenza che dopo innumerevoli vite, non ha saputo liberare la propria luce ? Come, diversamente, potrebbe liberarsi per riprendere un nuovo ciclo evolutivo, cominciando, comunque, dalla dura pietra? Datevi una saggia risposta.

    Quando lo è il polo positivo, sulla faccia della terra si impone la forza virile; quando invece è il polo negativo ad essere rivolto verso il Sole, in questa valle di lacrime si impone la forza femminile. Ogni ciclo o periodo magnetico di Urano è di 42 anni: sulla Terra, uomini e donne si alternano, così, al comando, in cicli o periodi di 42 anni. Il periodo completo di Urano consta di 84 anni, 42 di tipo maschile e 42 di tipo femminile. Osserviamo bene le abitudini della gente e la loro storia: vediamo epoche di intensa attività virile, come quella dei conquistatorers, dei corsari degli uomini di potere ecc. ed epoche come la presente o come quella in cui le amazzoni stabilivano i loro culti lunari e governavano su gran parte dell’Europa facendo tremare il mondo.

    Ad ogni ciclo maschile segue uno femminile e viceversa. Tutto dipende dalla polarizzazione di Urano e dal tipo di energia con cui irradia la Terra. È opportuno sapere, per il bene della Gran Causa, che le ghiandole sessuali, sono governate da Urano e dobbiamo comprendere per intero che anche le ovaie femminili sono controllate da Urano.

    Questo pianeta, come reggente della nuova Era d’Acquario, porta al nostro mondo sconsolato una vera e propria rivoluzione. Non c’è quindi da stupirsi se, nella regione sommersa di Urano, nel sottosuolo della nostra Terra, si precisino gli aspetti sessuali di coloro che sono definitivamente perduti e se la Serpe tentatrice dell’Eden inghiotta i dannati per iniziare il processo distruttivo in grande scala che si conclude con la Morte Seconda.

    Non è superfluo informare che l’abominevole organo Kundartiguador, risultato del cattivo uso dell’energia creatrice rubata dal ladrone Caco, si sviluppa non solo negli alchimisti neri o tantristi tenebrosi, ma anche nei decisamente perduti, benché questi non abbiano avuto alcuna conoscenza di magia. Passando ora alla sfera antitetica di Urano, ai fondi abissali del pianeta Terra, anche qui dev’essere distrutto il mostruoso Caco, per la legge degli opposti e delle analogie o delle semplici corrispondenze.

    E’ assai importante considerate dentro noi stesi in che modo si corrispondono e come si sviluppano questi aspetti di luce e tenebre in antitesi tra loro.

    Quindi Carissimo Daniele, anche quella tua citata condizione è un effetto di una causa prima perchè il Daimon, il divino Lucifero interiore, l’istigatore, il tentatore, il trainer ecc. in ogni vita si mostra sempre per metterci alla prova affinché prima o poi si possa arrivare alla vera comprensione per superare i nostri errori i nostri guna ed il nostro stesso INTIMO LUCIFERO DIAVOLO TENTATORE.

    Sul tema del Diavolo molti hanno espresso opinioni verbali o scritte ma a mio avviso sono pochi coloro che ne hanno dato un’efficace spiegazione anche perchè a tutti, in qualche induttivo modo ci è stato lavato il cervello fin dai primi teneri passi.

    L’origine di questo mito va ricercata nelle caverne arcaiche e nelle cripte iniziatiche del passato.
    Se riflettiamo un momento sul Sole. L’Astro Re ci dà senz’altro luce e vita; nondimeno crea contrasto con le tenebre. Qualunque mezzogiorno, per quanto abbagliante, ha le sue ombre, per le fronde degli alberi sulla via solitaria, nelle grotte rupestri o, semplicemente, dietro qualsiasi corpo mobile o immobile. Ognuno di noi, ovunque sia, proietta la sua ombra.

    Luci ed ombre, in antitesi armoniosa, compongono un perfetto dualismo la cui straordinaria sintesi è la saggezza.

    Andiamo un poco oltre: nelle profondità sconosciute del nostro Essere… Sappiamo che al di là del corpo, degli affetti e della mente c’è il Logoi1 interiore, divino… Indubbiamente, quello che è il Reale, l’Ineffabile, proietta la sua Ombra caratteristica, il suo riflesso, dentro di noi, qui ed ora. Anche il Sole Intimo di ognuno di noi ha senz’altro la sua Ombra e questa compie una specifica missione nel fondo della nostra dormiente o risvegliante Coscienza.

    Naturalmente, quest’ombra, come dicevo, questo riverbero logoico, è l’allenatore psicologico, Lucifero, il tentatore… l’indispensabile così come nella palestra psicologica dell’esistenza umana è sempre necessario un allenatore, allo scopo di produrre poteri, facoltà, virtù straordinarie , maestrie ecc.

    In che modo potrebbero fiorire in noi le virtù se non esistesse la tentazione?

    Soltanto con la lotta, il contrasto, la tentazione e la rigorosa disciplina esoterica si possono dischiudere in noi i fiori della virtù. Il Diavolo non è, quindi, quel personaggio tenebroso creato apposta da uno stupido insipiente dogmatismo di alcune sette religiose che si servono per scagliare e guarire i propri anatemi. (E’ anche vero che esistono impinguanti aggregati energetici di forme pensiero cristallizzate in EGREGORE che si nutrono delle energie sottili dei propri consapevoli o inconsapevoli creatori)

    Il Diavolo non è nemmeno quell’entità favolosa che meritava solo disprezzo, Satana, Lucifero, il Diavolo, è qualcosa di più di tutto questo: è il riflesso del nostro Essere intimo dentro di noi e nella nostra Coscienza, qui ed ora. Scorrendo vecchie mitologie d’altri tempi, ci accorgiamo chiaramente che questo mito satanico fu divulgato in tutti gli angoli della Terra dai sacerdoti della religione Eliolatra o Eliocentrica, allora indiscutibilmente universale.

    Ricordiamo che ci furono epoche, nel passato, in cui, ovunque sul pianeta, si elevarono templi al Sole e al Drago. Fiorirono allora i culti dragoniani e i loro sacerdoti prendevano il nome di Figli del Drago o si qualificavano semplicemente Draghi. Il simbolo del Drago fu ispirato a quei giganteschi rettili volanti che vivevano ai tempi della Lemuria e dell’Atlantide. È per noi di certo interessante il fatto che tale simbolo sia stato usato per rappresentare ogni ombra del Sole, ogni riflesso dell’Astro Re, compreso il personale Lucifero intimo di ogni essere umano.

    Nell’Egitto dei faraoni, il simbolo di Osiris è sempre valso ad indicare il Sole del Mezzogiorno, il Sacro Sole Assoluto, mentre Typhon indicava la sua ombra, il suo riflesso, il suo Lucifero. Nei Misteri greci, il Sole Spirituale, la Stella di Natale, il Demiurgo creatore, fu sempre rappresentato da Apollo; al contrario, la sua ombra, il suo Lucifero, il suo Satana, il suo riflesso divino, trovava un’indiscussa allegoria in Python. Il fulgido Cristo Sole dell’Apocalisse di San Giovanni ha sempre per simbolo Michele, la divinità guerriera, mentre la sua ombra cosmica è impersonata dal Drago Rosso. Il Medio Evo dipingeva il Logos con le sembianze di San Giorgio, opponendogli, anche qui,
    il Drago quale Ombra. Troviamo, inoltre, Bel con il Drago, il Sole e la sua Ombra, il giorno e la notte… Il Diavolo non è, quindi, quel personaggio che alcune sette estinte hanno insediato su un trono di ignominia per intimorire i deboli.

    Come ho precedentemente espresso, il grande iniziato Goethe pose in bocca al suo Dio quella frase diretta a Mefistofele: >“Di tutti quelli di tua specie, geni a mia legge ribelli, il men pregiudizievole e dannoso tu sei”

    Del mito satanico si è parlato molto ed alcuni suppongono che sia pervenuto alla cultura occidentale dalla terra d’Egitto. Non sottovalutiamo assolutamente il significato della trasmissione dall’Indostàn al Paese dei faraoni di molte divinità solari con i loro corrispondenti Draghi. Non neghiamo nemmeno la rappresentazione nella vecchia Europa dell’allegoria di Osiride e Typhon. Andiamo però oltre: possiamo ben rifarci agli iperborei e ai loro culti solari non disgiunti dai loro Draghi ed Inferni. L’India prevedica non è stata la sola a trasmettere all’Egitto le sue divinità solari e i suoi culti. Senz’altro, anche la sommersa Atlantide ha lasciato al Paese di Sais, sulle sponde del Nilo, arcaici culti al Sole e ai suoi Draghi. Vincere il Drago, ucciderlo, è quanto occorre se si vuole che la Serpe ci ingoi per diventare noi stessi Serpenti.

    Questo significa trionfare su tutte le tentazioni poste dal Drago, uscirne vittoriosi, eliminare l’ego, disintegrare tutti gli aggregati psichici che lo compongono, ridurre a polvere cosmica tutti i ricordi del desiderio, ecc. Naturalmente, dopo essere stati divorati dalla Serpe, ci trasformiamo a nostra volta in Serpenti. Sarà poi l’Aquila, il Terzo Logos, l’Arci-Ierofante, l’Arcimago, il nostro Reale Essere, il Maestro Segreto, ad ingoiare la Serpe. Allora diverremo Serpenti Piumati, il Quetzalcoatl messicano, il Mahatma, e l’Opera sarà stata compiuta.

    * * * * * * * * * * *
    >Giunto a queste altezze trascendentali dell’Essere, a queste rivalorizzazioni intime, il riflesso del Logos, la sua personale ombra dentro di noi, il Diavolo, torna al Logos, si mescola a Lui, si fonde con Lui, perché nel fondo Lui è Lui…

    * * * * * * * * * * *

    Comunque, dopo questa necessaria piccola chiarificante parentesi di un ipotetico inesistente fantomatico diavolaccio, che esiste fuori dei mie stivali e così temuto da tanti che si affidano all’illusorio controllo di altrettanti insipienti pseudo conoscitori che si fanno chiamare ESORCISTI ; ritorno su alcuni chiarimenti che meglio possono farci comprendere cosa sia l’aspetto inferiore rispetto al normale o al raggiungibile consapevole stato di superiore coscienza.

    S’intende persona dalla sessualità normale chi non ha conflitti sessuali di alcun genere. L’energia
    sessuale si divide in tre diversi tipi:
    PRIMO, l’energia in relazione alla riproduzione della razza e alla salute generale del corpo fisico; SECONDO, l’energia che è in relazione con le sfere del pensiero, del sentimento e della volontà; TERZO, l’energia in relazione con lo Spirito Divino dell’Uomo.

    L’energia sessuale è realmente e senza dubbio l’energia più sottile e potente che normalmente viene prodotta dall’organismo umano e che scorre in esso. L’uomo in tutti i suoi aspetti, incluse le tre sfere del pensiero, del sentimento e della volontà, non è altro che l’esatto risultato dei diversi mutamenti dell’energia sessuale.

    >A causa dell’aspetto tremendamente sottile e potente dell’energia sessuale, il controllo e l’immagazzinamento di questa energia risultano indubbiamente difficili. Inoltre, la sua presenza rappresenta una fonte di immenso potere che, se non viene maneggiata correttamente, può arrivare a causare una vera catastrofe.

    Nell’organismo esistono certi canali attraverso i quali normalmente dovrebbe circolare questa poderosa energia. Quando quest’energia arriva ad infiltrarsi nel delicato meccanismo di altre funzioni, allora il violento risultato è la rovina: in questo caso vengono danneggiati delicatissimi centri dell’organismo umano, e di fatto l’individuo si converte in un INFRASESSUALE.

    Ogni disposizione negativa della mente può condurre, direttamente o indirettamente, a queste catastrofi violente e distruttrici dell’energia sessuale. L’odio verso il sesso, l’odio verso l’ARCANO
    A.Z.F., lo schifo e la ripugnanza verso il sesso, il disprezzo del sesso, la sottovalutazione del sesso, le gelosie passionali, la paura del sesso, il cinismo sessuale, il sadismo sessuale, l’oscenità, la pornografia, la brutalità sessuale, eccetera, trasformano l’essere umano in un INFRASESSUALE.

    Il sesso è la funzione creatrice per mezzo della quale l’essere umano è un vero DIO CREATORE. La sessualità normale è il risultato della piena armonia e della concordanza di tutte le altre funzioni. La sessualità normale ci conferisce il potere di creare figli sani, o di sviluppare la creatività nel mondo delle arti e delle scienze. Ogni disposizione negativa della mente nei confronti del sesso, produce infiltrazioni di questa potente energia in altre funzioni, provocando paurose catastrofi il cui fatale risultato è l’INFRASESSUALITÀ.

    Tutti gli atteggiamenti negativi della mente forzano l’energia sessuale e la obbligano a circolare per canali e sistemi adatti alle energie mentali, della volontà, o a qualunque altro tipo di energia meno potente dell’energia sessuale. Il risultato è fatale, perché questo tipo di canali e di sistemi, non potendo resistere al tremendo voltaggio della potentissima energia del sesso, si surriscaldano e si fondono come un cavo troppo fine e sottile in cui passa una corrente elettrica ad alta tensione.

    Quando l’uomo e la donna si uniscono sessualmente in MATRIMONIO PERFETTO, in quegli istanti di voluttuosità, sono VERI DEI INEFFABILI. L’uomo e la donna uniti sessualmente, formano un ANDROGINO DIVINO PERFETTO, UN ELOHIM MASCHIO-FEMMINA, UNA DIVINITÀ TERRIBILMENTE DIVINA. Le due metà, separate fin dagli albori della vita, per un istante si uniscono per creare: ciò è ineffabile… sublime… è una cosa da PARADISO…

    Su questo tema riporto le sante parole…..
    “Quando di due ne farete uno, quando di una donna e di un uomo ne farete uno solo…. quando ri- diventerere puri come i bimbi…. solo allora le porte del PADRE VOSTRO vi saranno riaperte”. Queste sante parole hanno tanti significati, ed uno di questi è proprio la SANTA CONSAPEVOLE FUSIONE SIA BIOLOGICA CHE SOPRATTUTTO ETERICA / ENERGETICA FRA DUE E SOLO DUE CONSAPEVOLI ESSERI DI SESSO OPPOSTO

    L’energia sessuale è pericolosamente volatile e potenzialmente esplosiva. Durante l’atto segreto, durante l’estasi sessuale, la coppia è circondata da questa energia terribilmente DIVINA. In quegli istanti di gioia suprema e di baci ardenti che incendiano le profondità dell’anima, possiamo trattenere questa luce meravigliosa per purificarci e trasformarci in modo assoluto. Quando si versa il vaso di Hermes, quando avviene lo spargimento, la luce degli Dei si ritira, lasciando le porte aperte perché nel focolare entri la luce rossa e sanguinolenta DEL PROPRIO LUCIFERO. ALLORA L’INCANTO svanisce e subentra la disillusione e il disincanto. In breve tempo, l’uomo e la donna prendono la strada dell’adulterio, perché il loro focolare si è trasformato in un inferno.

    È caratteristico della natura mobilitare enormi riserve di energia creatrice per creare un cosmo qualsiasi, tuttavia essa, per realizzare le sue creazioni, impiega solo una quantità infinitesimale delle sue enormi riserve. Ad ogni eiaculazione seminale l’uomo perde sei o sette milioni di spermatozoi, nonostante sia necessario un solo spermatozoo per generare un figlio.

    Nella Lemuria nessun essere umano eiaculava il seme. Allora, per creare, le coppie si univano sessualmente nei templi. In quegli istanti, le gerarchie lunari sapevano utilizzare uno spermatozoo ed un uovo per creare, senza che fosse necessario arrivare alla eiaculazione seminale. Nessuno spargeva il seme, l’atto sessuale era un sacramento che si realizzava solo nel tempio. In quell’epoca la donna partoriva i suoi figli senza dolore, e il Serpente si innalzava vittorioso lungo il canale midollare. A quei tempi l’uomo non era uscito dall’Eden, l’intera natura gli ubbidiva, non conosceva il dolore né il peccato. Quelli che insegnarono all’uomo a spargere il seme furono i tenebrosi Luciferi. Il peccato originale dei nostri progenitori fu il crimine dello spargimento del seme. QUESTA È LA FORNICAZIONE. Quando l’uomo paradisiaco fornicò, penetrò nel regno dei LUCIFERI.

    Com’è osservabile e constatabile anche nelle massime espressioni politiche/dirigenziali di questa nostra società, l’uomo attuale è LUCIFERICO, UN GRANDE PERVERSO FORMICATORE.

    È assurdo spargere sei o sette milioni di spermatozoi, quando per creare ne è necessario uno solo. Un solo spermatozoo sfugge facilmente dalle ghiandole sessuali, senza bisogno di spargere il seme. Quando l’uomo sarà tornato al punto di partenza, quando avrà ristabilito il sistema sessuale dell’EDEN, il Serpente sacro del Kundalini si alzerà, vittorioso ancora una volta, per trasformarci in Dei. IL SISTEMA SESSUALE dell’EDEN è LA SESSUALITÀ NORMALE; IL SISTEMA SESSUALE DELL’UOMO LUCIFERICO È ASSOLUTAMENTE ANORMALE.

    >Non si fornica solo fisicamente, esiste fornicazione anche nei mondi mentale ed astrale. Quelli che fanno conversazioni lussuriose, quelli che leggono riviste pornografiche, quelli che assistono a film erotico-passionali, quelli che cambiano coppia continuamente … sciupano enormi riserve di energia sessuale. Questa povera gente utilizza la materia più fine e delicata del sesso, sprecandola miseramente nella soddisfazione delle proprie brutali passioni e volizioni mentali.

    La fantasia sessuale produce impotenza di tipo psicosessuale. Questa categoria di ammalati ha erezioni normali, sono uomini apparentemente normali, ma nell’istante in cui stanno per effettuare la connessione del membro e della vulva, l’erezione del fallo cede e rimane in loro il più orribile stato di disperazione. Essi hanno vissuto nella fantasia sessuale, e quando si trovano davanti la cruda realtà sessuale, che non ha nulla a che vedere con la fantasia, allora si confondono e non sono
    capaci di rispondere come si deve.

    Il senso sessuale, grazie alla sua energia finissima ed imponderabile, è sottilissimo ed estremamente
    rapido. >Il livello molecolare a cui agisce il senso sessuale, è milioni di volte più rapido delle onde del pensiero. La mente logica e la fantasia sono pietre d’inciampo per il senso sessuale. Quando la mente logica (con tutti i suoi ragionamenti) o la fantasia sessuale (con tutte le sue illusioni erotiche), vogliono controllare il senso sessuale o indirizzarlo dentro le loro illusioni, allora esso viene fatalmente distrutto. Quando la mente logica e la fantasia sessuale cercano di mettere al loro servizio il senso sessuale, lo distruggono. L’impotenza psicosessuale è la più spaventosa tragedia che possa affliggere gli uomini e le donne di tipo fantasioso o razionale.

    La lotta di molti monaci, suore, anacoreti, pseudo-yogi, ecc., per imbottigliare il sesso all’interno del loro fanatismo religioso, per imprigionarlo nel carcere delle loro penitenze, per imbavagliarlo e sterilizzarlo, per proibirgli ogni manifestazione creatrice, ecc., trasforma il fanatico in uno schiavo delle sue stesse passioni, in uno schiavo del sesso incapace di pensare ad altra cosa che non sia il sesso. SONO QUESTI I FANATICI DEL SESSO, I DEGENERATI DELL’INFRASESSUALITÀ.

    Questa gente si scarica tutte le notti con nauseanti polluzioni notturne, o contrae vizi omosessuali, o si masturba miseramente. Voler rinchiudere il sesso è come voler imbottigliare il sole. Un uomo così è il più abbietto schiavo del sesso, senza profitto alcuno né vero piacere, un uomo così è un infelice peccatore. Una donna così è una mula sterile, una vile schiava di quello che vorrebbe ridurre in catene (IL SESSO).

    I nemici dello Spirito Santo sono persone dell’abisso. A gente così, sarebbe convenuto non esser nati, o attaccarsi al collo una bella pietra e gettarsi in fondo al mare della mia bella Sicilia.

    L’essere umano deve imparare a vivere sessualmente. E’ arrivata finalmente l’età del sesso, l’età della nuova Era d’ACQUARIO. Le ghiandole sessuali sono controllate dal pianeta URANO, e questi è il reggente della costellazione dell’Acquario. Perciò l’Alchimia Sessuale è di fatto la scienza della Nuova Era d’Acquario. Nelle università della NUOVA ERA DELL’ACQUARIO sarà ufficialmente accolta la Magia Sessuale. Coloro che presumono di essere messaggeri della Nuova Era d’Acquario e che però odiano l’Arcano A.Z.F., dimostrano fino alla nausea di essere degli impostori, perché la Nuova Era d’Acquario è governata dal reggente del sesso. Questo reggente è il PIANETA URANO. L’energia sessuale è l’energia più fine del Cosmo infinito. L’energia sessuale può trasformarci in Angeli o in Demoni. L’immagine della verità, si trova depositata nell’energia sessuale. Il disegno cosmico dell’ADAM-CRISTO si trova depositato nell’energia sessuale. IL FIGLIO DELL’UOMO, IL SUPERUOMO, nasce dal sesso normale. IL SUPERUOMO non potrebbe mai nascere dagli INFRASESSUALI. Il Regno degli INFRASESSUALI è l’abisso. Il saggio poeta greco Omero disse: >“Vale più essere un mendico sulla terra, che non un RE nell’impero delle ombre”. Questo impero è il mondo tenebroso degli INFRASESSUALI.

    In nome di ciò che non ha nome dico: il Kundalini è la Duade mistica, Dio-Madre, Iside, Maria, o per meglio dire Ram-Io, Adonia, Insoberta, Rea, Cibele, Tonantzin, ecc., è lo sdoppiamento trascendentale di ogni Monade Divina nel profondo del nostro Essere. Analizzando la radice della parola Kundalini, risulta evidente che deriva da due termini: kunda e lini. Kunda ci ricorda l’abominevole organo Kundartiguador. Lini è parola di Atlantide che significa fine. Kunda-lini: fine dell’abominevole organo Kundartiguador.

    È ovvio che con l’ascesa della fiamma sacra attraverso il canale midollare, si pone fine all’organo delle abominazioni e alla sua cieca forza fohatica. Tale Fohat (Raggio di Luce primordiale ) negativo è l’agente sinistro che opera nel nostro organismo e mediante il quale l’ideoplastico si converte nella serie, in una LEGIONE DI IO che personificano i nostri difetti psicologici. Quando il Fuoco si proietta verso il basso dal chakra coccigeo, appare la coda di Satana, l’abominevole organo Kundartiguador. Il potere ipnotico dell’organo dei sabba addormenta ed abbruttisce le masse umane. Coloro che commettono il crimine di praticare Tantrismo Nero (Magia Sessuale con eiaculazione seminale), risvegliano e sviluppano inevitabilmente l’organo di tutte le fatalità.

    Quelli che tradiscono il proprio Guru o il Maestro interiore, benché pratichino Tantrismo Bianco (senza eiaculazione seminale), metteranno in attività l’organo di tutte le malvagità. Questo potere sinistro in opposizioni alle sette chiese che conducono all’auto realizzazione / perfezione dell’essere IO SONO COME ANCHE VOI LO SIETE, invece apre le sette porte del basso ventre (i sette chakra infernali) e trasforma in demoni terribilmente perversi.

    L’amore, unico cammino di salvezza. I nemici dell’AMORE si chiamano FORNICATORI; essi confondono l’AMORE con il DESIDERIO. Ogni Mago che insegna la eiaculazione del seme è MAGO NERO; chiunque sparga il liquido seminale è FORNICATORE. È impossibile arrivare all’AUTOREALIZZAZIONE INTIMA finché non si uccide il desiderio animale. Quelli che versano il Vaso di Hermes sono INCAPACI DI AMARE; l’AMORE e il DESIDERIO sono INCOMPATIBILI. Chi versa il VASO DI HERMES è vittima del DESIDERIO ANIMALE. Il DESIDERIO e la FORNICAZIONE sono incompatibili con il vero AMORE.

  29. Grazie di cuore caro Raffaele, quando si definisce “uno come tanti” è tanto umile quanto illuminante. La sua grande passione per i culti misterici ed esoterici che in realtà, ricondotti al messaggio del Cristo originario sono l’unica verità possibile, è davvero ben coltivata. Anch’io da sempre ho subito il fascino di culture che ne sapevano allora ben più della nostra scienza che dice poco, e quel poco se non è sbagliato è scritto da millenni. Le dirò, mi sono definitivamente convinto che tutto in realtà, è frequenza, energia sessuale in primis, da quando sono diventato vegano ed ho smesso di fumare, rigettando il peggior “cibo degli arconti” ed il fumo di sigaretta non mi sono “soltanto” sentito meglio fisicamente ma ho iniziato a pensare in modo diverso; Quando dice di seguire il suo cuore afferma una grande verità, è lì la sede dell’anima e da esso la mente se non ottenebrata da egoici vizi è segretamente diretta. In realtà quindi, la mia priorità è stata risparmiare le creature che hanno un cuore e quindi un’evoluta forma di coscienza, abbandonare inutili vizi, non rincorrere il denaro, non affannarmi per ottenere più del necessario. Questo mi ha portato in seguito a “scontrarmi” con l’oculata gestione dell’energia sessuale della quale prima, le dico il vero, non mi sono mai preoccupato e credo di aver sparso una ragguardevole quantità di vasi pur non scadendo in pornografia, annessi e connessi; ma come si dice, è inutile piangere sul latte versato, vediamo piuttosto come gestire il prossimo ed in tale ottica mi chiedevo anche, cosa ne pensa delle correnti di pensiero, mistiche ma anche scientifiche che attribuiscono al seme maschile molteplici proprietà nutritive che ne consiglierebbero (qualora inavvertitamente sparso) l’assunzione in luogo del totale e triste oblio in condutture idriche o fazzoletti, lo gnosticismo non menziona tale eventualità poiché punta all’optimus ma d’altro canto, una soluzione tampone potrebbe talvolta tornare utile. Altra cosa di cui non so bene cosa pensare è la posizione di alcuni medici in rapporto alla ritenzione del seme, che dicono poter causare infiammazioni a testicoli e prostata, ma in tal caso è probabilmente da comprendere su quali tecniche essi basino il loro concetto di ritenzione del seme.. Caro Raffaele non la tedierò oltre con i miei dubbi, mi risponda pure quando ne avrà voglia e con suo più totale comodo.. Faremo nascere prima o poi figlio dell’uomo (insieme alle donne;-)

    Tanti cari saluti, Daniele.

  30. Daniele, sono d’accordo con te! Evviva il saper fare partecipe il partner del senso della distanza che contraddistingue e aiuta l’altro a prendere le “giuste misure”.
    Un caro saluto anche da parte mia.

  31. Grazie anche a Te Carissimo Daniele 😀

    Sull’aspetto che hai citato, avevo già riportato qualcosa che parla del potere sessuale e di come da sempre alcune logge massoniche (che ormai si sono degradati al punto di generare tantissime distorsioni sui veri saggi antichi dettami sapienziali), convergendo tutte le loro ormai poche conoscenze al dio denaro ed al potere temporale che da sempre ha cercato attraverso il CONTROLLO di schiavizzare questa nostra AMATA MARTORIATA UMANITA’

    https://gabrielelaporta.wordpress.com/2013/11/05/psicologia-e-alchimia-2/#comment-58435

    Caro Daniele, qui se vuoi mi mostro anche alla tua giusta critica come anche alla tua introspettiva visione.

    https://gabrielelaporta.wordpress.com/2010/06/04/presto-un-forum/#comment-17952

    https://gabrielelaporta.wordpress.com/2012/10/05/a-lungo-durera-il-mio-viaggio/#comment-47638

    ecc..

    Ti chiedo cortesemente di approfondire di più su questo argomento, per darti delle risposte dal tuo stesso assai prezioso libero immortale cuore 😀 Considera anche l’INNATO che è dentro in ognuno di noi così come anche e soprattutto convergi le tue attenzioni extrasensoriali alle nostre personali preziose invisibili GUIDE che spesso in incognito ci inducono a certi passi….

    L’aspetto trino dell’essere oltre ad essere dominato/manipolato/indotto da NUMEROSI LEGGIONI DI IO indipendenti (che abbiamo impinguato e cristallizzato in ogni vita) , per una santa immutabile legge dell’armonia e dell’ equilibrio, i mondi dell’anima dell’essere sono anche e soprattutto regolati dall’ASPETTO POLARE dell’essere che oltre dal necessario DAIMON / TRAINER / LUCIFERO è coronato / bilanciato anche e soprattutto dell’ ANGELO DELLA PRESENZA (che agisce attraverso la legge delle impressioni che si mostrano attraverso la MEMORIA cellulare / eterica e Akashica).

    E’ solo una questione di sperimentabile intuitiva conoscenza / consapevolezza che prima o poi ci può permettere di comunicare / canalizzare con i nostri divini aspetti interiori, nella stessa misura in cui con una maggiore attenzione e auto osservazione (così come hai ben evidenziato ed agito saggiamente il tuo bel cuore) bisogna prima osservare per riconoscere e poi controllare o superare / trasmutare tutte quelle (necessarie fino ad un certo grado) forze disarmoniche che agiscono dentro di noi.

    E’ ormai innegabile che nell’essere umano ci siano latenti certe celate forze primordiali cosmiche, che anche se frattali possibilità / probabilità sono veri potenziali di dimentica deità, se opportunamente risvegliate (con certe antiche conoscenze tecniche contemplative / meditative) potrebbero finalmente cambiare per migliorare tutto ciò che attraverso quella insipiente indotta addomesticata addormentata coscienza collettiva ci ha fatto credere fino ad ora.

    LA vera via è LA VIA DEL CUORE che attraverso la VERA COMPASSIONE si mostra (anche se è una piccola candela) come una salvifica luce che finalmente illumina una stanza buia, ma il vero santo scopo non è solo per essere solo osservata, ma soprattutto per essere EMULATA ed AMPLIFICATA da ognuno di noi 😀

    Con Tanta Stima e Simpatia

    Affettuosamente

    Raffaele

  32. Da quello che capisco, Raffaele sostiene piuttosto la posizione del missionario rispetto a quella di molti medici.

  33. No Cara Valeria, sono solo un Tosto Ribelle Testone che vuole mettere in discussioni tantissime cose che crediamo siano immutabili, mentre tutto è dinamicamente “cangiante” secondo la voce del tempo. C’è sempre un momento più propizio per ogni cosa.

  34. Infatti è da tempo che non prendo per definitivo quello che dici ciclicamente. Tanto tutto torna.

  35. Signore e Signori, perché non è possibile dedicarsi esclusivamente a coltivare energia sessuale e nelle pause, elucubrare con filosofi e poeti? Siamo ed interagiamo attraverso frequenze intrappolate in tale densa “realtà” che di fatto, ci costringe a macinare le suole rincorrendo il nulla e riservare al tutto irrispettosi ritagli di tempo. Cari Valeria e Raffaele, grazie per l’approvazione e l’attenzione che mi avete concesso ed alla quale purtroppo rispondo in ritardo. Molto interessanti le discussioni segnalatemi dal gentil Raffaele riguardo l’usanza di talune correnti mistiche ed esoteriche dedite allo “shakeraggio” dei fluidi, in realtà ne conoscevo l’esistenza ma qui ho avuto modo approfondirne taluni dettagli; Sento comunque tali pratiche assai distanti dal mio essere e riconducibili a divinità slegate dal mio sentire, con tutto il rispetto per la spiritulità di chi a ragione, o a torto le venera. Riconosco ad esse il merito di aver chiuso il cerchio poiché lo shakeraggio da un lato e la ritenzione dell’altro, fanno apparire l’assunzione del fluido accidentalmente versato il “giusto mezzo ma tendente all’alto”, aggiungendo a questo il “nulla osta” da parte di Raffaele e della comunità scientifica che al fluido sessuale maschile attribuisce divini pregi seppur in termini scientifici, a conferma di quanto il cuore mi bisbigliava direi si, abbiamo una “soluzione tampone” rispettosa di tale nobile fluido. Rimanendo in tema, o meglio uscendone solo parzialmente vorrei esporvi quanto nel mio caso, il cuore, ancora una volta non abbia sbagliato inducendomi ad abbandonare il consumo di carni: eruditi ed animici quali voi siete, addentrati nel pensiero gnostico avranno ben presente la figura del baphomet e la necessità di ferirlo a morte, ebbene, qualora si desideri iniziare a ferirlo dalla testa di capro che in tale area rappresenta appunto “il capro espiatorio” mi son detto, o meglio il mio cuore ha suggerito alla mia mente che ha elucubrato ed esclamato: Certo! Da dove iniziare se non dalla testa? Sollevando creature che posseggono un cuore e quindi un anima dalla loro infame condizione di indifesi agnelli sacrificali in allevamenti intensivi e quindi, giustappunto nella condizione di “capri espiatori”? In seguito, la mia visione ha preso ancor più forma in considerazioni scientifiche che a conferma di quanto insegna il cuore non disturbano affatto, e riportano che tutta la materia se ridotta alla propria reale essenza ossia in microparticelle esse, quando non osservate si comporteranno come onde, se osservate torneranno a comportarsi come particelle; Carissimi, una bistecca è anch’essa materia e se la materia non è materia ma in realtà frequenza, la frequenza di un bistecca sarà quella di un anima-le che viveva ed è stato ucciso, viceversa, la frequenza di una mela sarà quella di un frutto che ancora vive. Raggiungo quindi consapevolezza dell’intera visione e comprendo che secondo questo principio, che sta alla base per chi predilige la terra, e sta in cielo per chi predilige l’alto, tutto si determina, prende forma ed anima, anche nei fluidi sessuali dei quali abbiamo discusso del buon utilizzo ma non di preservarne la purezza. Non parlo da mente ad altre menti per convincere, ma da anima ad altre anime per condividere.

    Riguardo le massonerie, carissimo Raffaele, sanno fin troppe cose e “giocano” a mettere ciò che è buono al posto di ciò che è cattivo o apparentemente frivolo. Goditi a proposito di carni, la sugosa scena del tradimento dal film matrix. Su youtube, cerca “matrix tradimento”.

    Ben più peso in tal senso hanno l’anima e gli scritti di Giordano Bruno, Gandhi, Einstein, Tolstoj, Pitagora, Leonardo, Galileo, Empedocle, Ovidio, Lamartine, Platone, Plutarco, Erasmo, Buddha, Aristotele, Shakespeare, King, Paganini, Voltaire, Tesla, Goethe, Seneca, Ippocrate, Schopenhauer, Hugo, Socrate, Newton, Jung, Chaplin.. (vuoto di memoria 🙂

    Preziosi Raffaele e Valeria, grazie d’avermi concesso la vostra attenzione ed i vostri consigli dei quali come vedete, ho fatto e farò tesoro, riservandomi di bussare nuovamente a questa pregiata ma leggera porta vi saluto ed ovviamente, rimango in ascolto.

    Daniele.

  36. Quello che si rinnova sempre in modo credibile, invece, è l’ambizione di controllare l’energia di ombra annientando il corpo. E siccome ciò che è più vicino alle sensazioni, al corpo, è la Donna… , sostituirsi a lei è più che logico e sicuramente accade. Come sempre è accaduto in tutti i campi dello scibile “maschile”… Le preziose guide mi consigliano di pubblicare la parola “maschilista” al posto di “maschile”.

    “Sto modellando la tua ombra.
    Le ho già tolto le labbra,
    rosse e dure: bruciavano
    Te le avrei baciate
    ancora molte volte.

    Ti fermo poi le braccia
    lunghe nervose, rapide.
    Mi offrivano la via
    perchè io ti stringessi.

    Ti strappo il colore, la forma.
    Ti uccido il passo. Venivi
    dritta verso me.

    Ciò che
    più mi ha fatto soffrire
    quando l’ho messa a tacere,
    è la tua voce.
    Densa, calda
    più palpabile del tuo corpo
    Ma stava ormai per tradirci.

    Così
    il mio amore è libero, affrancato
    con la tua ombra spoglia di carne.
    E posso vivere in te,
    senza temere
    ciò che desidero di più,
    il tuo bacio, i tuoi abbracci.

    Non pensare ormai ad altro
    che alle labbra, alla voce,
    al corpo,
    che io stesso ti ho sottratto
    per potere, senza di loro infine,
    amarti.
    Io, che li amavo tanto!

    E stringere all’infinito, senza pena
    – mentre se ne va inafferrabile,
    e dietro a lei il mio grande amore,
    la carne per il suo cammino –
    il tuo corpo possibile:
    il tuo dolce corpo pensato.”

    (Pedro Salinas)

  37. “Siamo carnivori travestiti da vegani” : ovvero siamo schiavi delle passioni e si vede da come mangiamo, nonostante la ragione si sprechi nel tentativo di trovare un equilibrio tra desiderio e realtà. Niente da fare, i desideri cambiano il mondo, lo consumano, perchè
    non desideriamo il mondo così come accade sotto i nostri occhi, ma facciamo di tutto affinchè esso accada secondo i nostri desideri. Perciò, Daniele, è vero: “Siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i sogni”… Ma sogniamo una bistecca, oppure una mela? Due Valerie che non si daranno tregua, fino a quando l’una non diventerà l’animale da compagnia dell’altra, come il pollo rosolato insieme alle mele.
    La vera tragedia sono gli allevamenti intensivi che non si basano su equilibri di ecosistema e l’equazione che non ammette soluzioni “se un bovino diventa carnivoro, l’uomo non distingue più la cioccolata dalla merda”. Svegliate quel tipo che stava sognando ‘sto schifo!
    Un caro saluto, Valerie!

  38. Cara Valeria, rassicura le tue preziose guide poiché per quanto mi riguarda, ogni parola è altresì rivolta al mio femminino interiore, a quello degli altri uomini, al mio amore, a tutte le donne ed alla loro componente maschile. Tutto è unito ed appena discosto, sia nella materia oscura, sia nella materia che pur percepibile inganna. Tale, medesimo principio che definitivamente salverà le donne dal maschilismo, salverà ogni cosa ed ogni essere, nulla è veramente distante o diverso, non solo gli uomini e le donne; la guida che ho nel petto mi assicura che la soluzione di un problema che appare nostro o di una categoria di esseri, può essere ricercata altrove.

    Stupenda poesia, elaborata e densa di contrasto, ne ho apprezzate anch’io finché trovando il vero amore ho compreso che in realtà, esso rappresenta la negazione di tali contrasti ed imporrebbe per non essere snaturato, la composizione di poesie così sublimi da divenire incomprensibili o così semplici da risultare noiose; l’amore è in realtà poesia da vivere. Così, come gli scienziati s’illudono di aver compreso quale energia guidi i pianeti nelle loro orbite, i poeti s’illudono di scrivere d’amore.

    Saluti a te carissima Valeria, ed alle donne tutte.

    Daniele.

  39. Grazie per le tue parole Carissimo Daniele,

    Da tempo, insieme a mio assai carissimo amicone Rocco Bruno abbiamo assai investigato per conoscere MATRIX così come attraverso l’investigazione soprasensibile conosciamo i VALODORES e lo specchio della mente in cui virtualmente / olograficamente siamo immersi dentro la caverna di Platone…

    Per questo, un giorno su questa preziosa casa ho affermato: “Coloro che capivano e sentivano la musica delle sfere superiori erano considerati folli e pazzi dai non conoscitori. Ma ancor più folli e pazzi erano considerati coloro che danzando con sbullonate mimiche amalgamazioni (nel tangibile o nell’intangibile o invisibile soprasensibile) in qualche strano modo uscivano fuori dalla specchio della mente indotto dentro la caverna di Platone.”

  40. Chiedo pardon a Salinas se accosto alla sua Poesia stupenda, queste quattro mie righe …

    Lento m’apre la notte
    e il sospiro d’altri luoghi
    Dormir per strada lì
    dove le palpebre si calano
    nel vico dove sì dette prostitute
    festeggiano, e il mio dormir
    è tranquillo tra le vere genti.

  41. Giuseppe, non so se Salinas ti avrebbe concesso il perdono: io considero sacri tutti i luoghi che conciliano il riposo all’anima e al corpo… uniti.
    Grazie.

  42. Daniele, leggendovi ho pensato al Siddharta di H. Hesse… Ah, l’amore degli uomini-filosofi-bambini!

  43. Ritornando al video di Matrix,, di cui sopra, l’ arma che utilizza l’ antico serpente contro l’ uomo è la paura.

    In queste immagini si vede il mondo che precita, scoppia e va in fiamme.

    C’ è quel ragazzo che fugge, si sente perso, non conosce la sua storia,non sa cosa fare, allora subentra il maligno lo ipnotizza, gli mette ansia e terrore.

    Dalla prima parola, all’ utima, il video è dominato da satana, dice stranezze che affondano l’ anima nel regno della morte.

    APRITE GLI OCCHI, APRITE GLI OCCHI, APRITE GLI OCCHI-

    ATTENZIONE, ATTENZIONE, ATTENZIONE

    NEL FILMATO NON ESISTE LA LUCE, NON ESISTE IL CORAGGIO, NON ESISTE LA SAPIENZA, NON ESISTE LA SAGGEZZA, NON ESISTE LA BONTA’, NON ESISTE LA MUSICA , NON ESISTE, L’ ARTE E NON ESISTE L’ AMORE, LE CUI FORZE COSMICHE SBOCCIANO E DANNO SLANCIO METAFISICO E POTENZA , NELL’ ANIMA UMANA;

    MA ESISTE, NEL VIDEO, L’ OMBRA, IL BUIO, LA TRAGEDIA , LA MENZOGNA, ILA MORTE L DISASTRO, LO SPAVENTO E IL REGNO DEL DEMONIO.

    Verso la fine satana dice: ” … campo sterminato dove gli esseri umani non nascono, ma vengono coltivati.. ” ( Ma va a f…. ).

    Ma che cosa vuoi dire ? Che pace, che amore e che armonia porta un video di questa forza al pensiero umano ?

    SOLO UN DEMONIO PUO’ AVERE QUESTE IDEE, PER TRASCINARE L’ UOMO ALLA DISPERAZIONE E AL SUICIDIO.

  44. Al contrario Carissimo Luiggggione serve per aprirci la mente alla visione degli antichi (pensi proprio che il mito della caverna del grande Platone sia una grossa fesseria?) per capire finalmente come siamo veramente immersi in questo mondo illusorio dei balocchi. Basta alzare il proprio naso, il proprio scevro impersonale sguardo ed osservare cosa succede proprio in questo mondo, dove non è mai esistita la vera PACE, la vera FRATELLANZA, perché è proprio la sede dell’ OMBRA, del BUIO, della TRAGEDIA , della MENZOGNA, della MORTE del DISASTRO, dello SPAVENTO del regno DEL DEMONIO perpetuato da tanti furbacchioni per non innalzare l’essere alla sua giusta regale deità.

  45. Cara Valeria hai detto bene paragonando me e Raffaele a bambini, nessun bambino infatti è così folle da credere alla realtà degli adulti fino a che gli adulti non faranno a lui ciò che è stato fatto a loro: Bene, anch’io oltre a spargere fluidi sessuali mangiavo bistecche, fumavo sigarette, bevevo superalcolici, rincorrevo il denaro, credevo al mondo per come appare ma poi, ho deciso di azzerare tutto ed ascoltare l’anima, zittendo l’ego ogni volta che provava ad inventarsi una scusa per essere rimpinzato. Non è stato semplice ma ora chi vede, pensa e parla sono davvero io: la mia anima ovvero il Dio che mi batte nel petto. Questo in rapporto a cosiddetti “adulti” è tornare bambini poiché l’anima sa ciò che loro non vedono; fintanto che ho permesso a queste droghe di condizionarmi ero per loro “normale”, ora che mi sono depurato dicono a me di “cambiare spacciatore”.. Qualcosa non torna ed ho bisogno di rivolgermi a bambini come me, ad esempio bimbo Raffaele che è amico di bimbo Rocco che però mangia carne, lo so perché dice tante parolacce, confonde verità per metafore e non vede cose che altrimenti vedrebbe: l’energia sessuale è importante ma la storia della fornicazione è chiaramente un falso del demiurgo, nessun essere spirituale costituito cioè da una componente di antimateria può essere caduto dai più elevati eoni del pleroma perché ha fornicato. Qualsiasi cosa avvenga nella carne è fomentata dal demiurgo fortunatamente disturbato e smascherato dal Cristo originario, e dal Cristo Interiore; in buona sostanza Adamo ed Eva contenevano anime già belle e cadute a causa di basse frequenze, essi rappresentavano semplicemente il prototipo del moderno contenitore delle anime (ego) che poi si sarebbe replicato per “accogliere” altre anime nella caverna; Platone ed altri filosofi furono sapienti che al sapere unirono un sentire superiore, le massonerie spostano la verità sugli schermi cinematografici sicuri di colpire anime ingabbiate, la verità è ovunque ed in primis nel Pistis Sophia, non vi è quindi problema nel trovarla ma nel ritrovarla nel proprio cuore e solo in questo modo operare “la scelta a livello base inconscio” che tanto preoccupa il grande architetto; l’universo è olografico, l’atomo è composto per il 99,9% di energia, senza di essa l’umanità occuperebbe lo spazio di una mela. Non interagiamo, non siamo e non ci nutriamo di materia, nulla è come appare. Gli amichetti del demiurgo che tu Raffaele definisci voladores, sono in realtà gli arconti dei quali il Cristo parla non certo metaforicamente, sono entità di quarta dimensione che parassitano l’umanità a livello energetico, esattamente come l’umanità parassita gli animali ma con una differenza: sanno quello che mangiano.. Credimi bimbo Raffaele, vedo adulti in gabbia che credono di essere liberi.

    Parole di Plutarco e voce di Battiato, cantano anima e pensieri di Platone..

  46. …STOOOOP!… Buona la prima!

  47. I video dell’ horror non li cerco e non cerco la follia distruttiva; ma cerco la sapienza degli intellettuali, LIBERI, non condizionati, dai poteri, i quali hanno edificato l’ anima, l’ amore, il pensiero e la storia dell’ uomo.

    ANCORA INSISTI ! MA INSOMMA UN PO’ DI DIGNITA’.

    Il video, del dragone rosso, ha detto : ” … ci sono campi, campi sterminati dove gli esseri umani non nascono, ma vengono coltivati.. ”

    Solo un demone può dire. una frase del terrore.Un vero Dio schiaccia la testa del serpente.

    Io ti conosco. Per te il male è il Cristo. Il bene è satana.

    Raffaele questa è la tua vera spiritualità. E, come li difendi questi video della tragedia.

    Madre di Dio proteggimi da Lucifero e dai tanti suoi discepoli… . Grazie ! Grazie ! Grazie !

    vade retro satana

    Ave, Maria

    Ave, o Maria, piena di grazia,
    il Signore è con te.
    Tu sei benedetta fra le donne
    e benedetto è il frutto del tuo seno,
    Gesù.

    Santa Maria, Madre di Dio,
    prega per noi peccatori,
    adesso e nell’ora della nostra morte.
    Amen.
    ——————————————————————-
    questo è un video che evoca l’ armonia, non il terrore.

  48. Chiedi a te stesso inno, perché quella frase così breve,non volgare e grammaticamente corretta ti turba in tal modo. Agitarsi non serve a nulla, rimani nei tuoi stati animici ed indaga per tuo conto; il lago dei cigni ridotto a via di fuga diviene sabbia per struzzi.

  49. Caro Luigggione, non ti scordare le sante parole AIUTATI CHE IL TUO DIO TI AIUTERA’ tutto è una conquista in questo o in altri mondi o in altri piani di coscienza, tutto deve essere conquistato. Ogni adepto, ogni discepolo, ogni iniziato ogni grande Maestro che è ridisceso in questo mondo è passato per tantissime prove. La Maestria è una meta come anche e soprattutto una conquista. Poi ognuno è libero di rivolgersi a chi vuole, sebbene lo conosce solo per sentito dire, solo attraverso quello che gli altri ci hanno propinato ed inculcato. Ti ricordo che 2000 e passa anni fa io ero presente in quel tempo come attore consapevole, perchè era nel mio strano destino ed in qualche modo, anche se in un frammento ho riesumato un po della mia passat vissuta sperimentata memoria akashica . Nessuna concessione viene donata spontaneamente, sarebbe una vera e propria discriminazione verso altri fratelli. Tutto è una conquista secondo i propri meriti del cuore…. E quando parlo del cuore, sappi che sto parlando con sincerità.

  50. Daniele, felice di conoscerti. Mi metto da parte per ascoltarvi meglio.

  51. No Valeria, ti prego, in questa Fenice prendi il posto che spetta al regal sesso di Monna Lisa, di Iside, del Sole Nero..

  52. Caro Raffaele, ti stimo e ti voglio bene. Ognuno sceglie la propria strada, per trovare se stesso.

    Tu sei il più grande seduttore che io abbia incontrato nella mia vita.

    E, sei un grande conquistatore di anime.

    Un grande abbraccio.

  53. 😀

  54. Non ho nessuna intenzione di assumere posti che proiettano ierofanie a seguito di sublimazione di reliquie corporali. La sensualità per me è altra cosa da quello che leggo in questo post, da quando ho accolto come sposo il demone di un cuoco: sono già sacerdotessa/interprete di succulenti piatti ispirati alla dieta mediterranea, attraverso i quali il mio sposo mi parla d’amore… Lo metto in pausa, ogni tanto, andando a fumarmi una sigaretta.
    Prenderei quindi il posto che spetta al regal sesso di Iside, grazie, quanta grazia ma, in quanto manifestazione archetipica del fallo ctonio di qualcuno, avrei bisogno di lunghe pause da me stessa per andare al mare, correre, giocare, mangiare, dire, fare il bucato, baciare… Insomma declino l’invito.
    Daniele, scherzo sempre. Un caro saluto e buon proseguimento.

  55. Carissimo Luigggione ti ringrazio per le tue preziose parole, ma devi credermi sinceramente, non sono un conquistatore e neanche un trascinatore di anime, semmai uno stupido alieno guerriero ( l’ultimo del carro di quella preziosa santa alleanza di diversi sistemi dell’SACRO interstellare) che oltre a mettersi in discussione con se stesso, vuole solo battersi anche per un umile filo d’erba di questo amato martoriato mondo. Così come ti ricordo che sono uno qualunque, forse meno degli altri, ma che vuole solo parlare di tante cose che sono passate per il mio sperimentato vissuto strano destino. Certo con un’altra visione, con altre strane prospettive, forse vere, forse ingiuste, ma che di sicuro, nel bene e nel mal, ci possono fornire maggiori informazioni che in qualche modo possono aiutarci a minimizzare gli errori dovuti alla INTERPRETAZIONI. Ti ricordi cosa ti dissi un giorno a tal proposito? Anche se spesso interagiamo con forte spirito di opposizione (secondo il proprio raggiunto modello di pensiero o il proprio intuitivo cuore) , alla fine quel che più conta è se qualcosa, anche un piccolo particolare, possa essere fonte di critica come anche di ricerca o di verifica anche da tanti nostri cari amici e care amiche che frequentano questa necessaria radiosa preziosa illuminante casa.

  56. Eh eh eh cara Valeria, dopo questa sfuriata dell’ego direi piuttosto che l’anima ha fermamente accettato; Leonardo che per anni ha lavorato, non ha mai concluso ed è morto con al seguito la propria interpretazione del Sole Nero alias Madonna/Iside, e riempiva il proprio piatto di veri e vivi manicaretti, aveva ben capito dove sono davvero le cose vive, e le reliquie.

    L’anima che mai è nata né morrà, l’anima che è sempre stata conosce bene il vero sole poiché esso è il suo sole.

    Caro Raffaele, rivolgo anche a te ed al tuo animico acume il seguente passo dal Vangelo di Filippo (apocrifo):

    “Non è possibile che uno veda qualcuna delle realtà autentiche, a meno che non diventi come esse. La Verità non è come per l’uomo nel mondo: egli vede il sole, me non è il sole, e vede il cielo e la terra e tutte le altre cose, ma non sono per nulla quelli autentici..”

    Nulla vieta ovviamente, come diceva Hermete, di stendersi al sole d’oro normale ignorando il sole d’oro alchemico, sarebbe auspicabile però sentirli entrambi e convogliarne l’energia. Ti assicuro Valeria, che la sigaretta in questo non diverte e non aiuta, è semplicemente mer.. deiezioni che “qualcuno” ha deciso di propinare alle masse, nessuno è nato con la sigaretta in bocca. Senza è tutto più divertente, meno puzzolente, e dal lungo bacio e respiro.

    Fate signori la vostra scelta a livello base inconscio, una quarta dimensione reale al pari della terza vi contiene e condiziona, essa è il luogo dove le anime non nascono ma vengono ingabbiate e parassitate. Non lo gradite? Resuscitate ora nella vostra stessa carne e ne uscirete.. Dimostrate di gradire affossando l’anima in favore dell’ego e le sue droghe? Vi rimarrete attraverso il ciclo delle reincarnazioni. Il problema è: La scelta.

    Evito di postare riscontri di quarta dimensione che farebbero recitare ad Inno l’intero rosario, ma posto per Raffaele uno dei tanti e gustosi video che come matrix costringono a vedere o ignorare, ossia continuamente, a scegliere..

  57. Un saluto a Valeria Dell’Anna… ? aaahahahahhaa… io l’ho chiesto poi se me lo avrebbe concesso o meno….. affari suoi!!! “Naturalmente scherzo”, Ancora un saluto a te! e sì, Anima & Corpo…

  58. 😀 Grazie 😀

  59. Un caro saluto anche a te, Giuseppe!

  60. Spero che un Dio abbia scelto di dimorare in mezzo agli ultimi. Essere perfetti e pedanti a volte stanca (se stessi e gli altri!)

  61. Daniele, “a nessuno viene dato un peso maggiore di quello che non può sopportare”: nemmeno le deiezioni letterarie profumano, però hanno trovato un rimedio all’alitosi. Con altri “profumi” si può imparare a convivere e, in certi casi, addirittura comunicare.

  62. «Non importa ciò che uno rivela o tiene per se. Tutto ciò che facciamo, tutto ciò che siamo, poggia sul nostro potere personale. Se ne abbiamo a sufficienza, una sola parola gettata a noi può bastare a mutare il corso delle nostre vite. Ma se non abbiamo sufficiente potere personale, il più splendido brano di saggezza può esserci rivelato, e questa rivelazione non cambierà proprio nulla».
    C. Castaneda, L’isola del Tonal

  63. Valeria, se nessuno avesse “pedato” me, oggi farei ancora i tuoi discorsi. Non mi sarei accorto che liberarsi di strati di zozzure non è affatto un peso, tutt’altro, tale passaggio con un minimo di buona volontà è sopportabile ed auspicabile per chiunque. Pesi insopportabili gravano piuttosto sulle povere vittime della pigrizia e dell’ingordigia, non certo su di noi. Riguardo le “deiezioni letterarie” ogni cosa scrivi o leggi tra una sigaretta ed una fetta di salame perde significato e ne assume il fetore; anch’io ho letto d’amore e filosofia con la stanza appestata di fumo e la carne incastrata tra i denti, ma a cosa vale? Che senso ha illudersi di evolvere in tale stato di profonda contraddizione? Davvero qualcuno in questo blog, crede sinceramente (con il cuore e l’anima che esso contiene) che questo sia possibile? Non soltanto io, ma tutte le più grandi anime che abbiano calcato la materia densa concordano per un sonoro NO. Non è possibile attingere fuori ciò che dobbiamo divenire dentro. Vivevo nell’illusione che ciò fosse possibile, ma ora sono sveglio e te lo confermo, no, non è possibile.. 😉

  64. bellissimo quel pensiero che riporti,caro Raffaele.Parole importanti

  65. Raffaele, concordo in pieno e devo dire che nel mondo, se ciò che dici è ascoltato da pochi sarà nella maggiornza dei casi giusto ed attraverso quei pochi sortirà grandi effetti; se al contrario è accolto dalle masse sarà probabilmente, nient’altro che “comoda” menzogna e stagnerà. Quindi, diffondere il proprio sentire vale come prova del 9 (bel numero;-)), qualora esso venga accolto da chiunque sarà chiaro che ci si è illusi di sentire, quando invece si stava soltanto pensando.

  66. 😀 Riconosco in queste assai sagge parole l’affine lontano siculo amicone che ho sempre stimato 😀

  67. Daniele, che sfuriata dell’ego a seguito di un diniego! Non scomodiamo Leonardo Da Vinci.
    E poi…
    Non ho mai letto o scritto niente tra una sigaretta e una fetta di salame, anche se apprezzo il profumo del buon tabacco e quello del salame. Aggiungerei un buon bicchiere di vino e la compagnia giusta che aiuta ad aprirsi, ad essere se stessi senza vergogna… E’ che non sopporto gli eccessi; in un senso o nell’altro sono indice di mancanza di armonia che, prima o poi, anche a livello inconscio, provoca sonore ricade nelle proprie contraddizioni… Perchè arrivare ad odiare le …”sigarette”, viverle come una sozzura, una colpa, invece di imparare ad “usarle” nel posto e al momento opportuni, senza costringere gli altri a sopportare le nostre scelte, giuste o sbagliate che siano?
    Bene, tutto il resto lo rispedisco al mittente allegando, per sua conoscenza, quanto è a mia conoscenza, invece, a proposito del Sol Niger, che in un suo post ha commistiato allegramente con la sigaretta Tutto il resto, contaci Daniele, sono deiezioni se non portano ad intenderci! Intendiamoci, saluti.

    ————————————————————————————
    Ringraziando il sito: http://www.geagea.com/07indi/07_03.htm

    “Le violenze maschili sono il sintomo patologico della mancata integrazione tra il lato numinoso del fallo ctonio e il lato ombroso del fallo solare.”
    L’Ombra, nel pensiero junghiano, coincide con “ciò che non si vorrebbe essere”; l’incontro con se stessi passa per una prima fase molto spiacevole a cui, per quanto si può, si sfugge, proiettando tutto il “negativo” sul mondo circostante. E la prima cosa che l’uomo spesso incontra, accettando d’incontrar se stesso, come responsabile delle sue angosce inconsce, è il suo corpo, meglio la sessualità. E con essa, ovviamente, il proprio sesso ctonio quale elemento fondante la sua identità virile. Egli spesso, per primo lo maltratta, lo sbeffeggia con gli altri uomini. Sono forme di esorcismo verso una realtà che mostra il sacro nel suo carattere autonomo. Il fallo si erige quando vuole e con chi vuole. E non si erige quando vuole l’uomo. Vi è numinosità nel fallo fisico che è esso stesso manifestazione e ierofania del sacro. Anche per questo ogni obelisco, ogni grattacielo, ogni cattedrale gotica, affascinano tanto. Gli uomini tendono a reprimere questo aspetto del proprio interesse per il fallo, a provarne disagio, a disprezzarlo in sè e negli altri uomini. Essi, dopotutto, sono il fallo. Non si osserva nè tanto meno si adora ciò che si è! La conseguenza è l’impossibilità maschile di un rapporto col proprio fallo come manifestazione archetipica. Ho parlato del sesso maschile perchè l’uomo lo elude sempre volentieri. E perchè solo se egli integra a sè il vissuto e tutto ciò che riguarda il fallo ctonio, il fallo solare (Logos) saprà essere davvero armonioso e non ombra di se stesso. Non può cambiare la vita e farsi più “umana” se l’uomo non integra a sè anche i lati brutali, ma comunque sacri, di se stesso. Le violenze maschili rappresentano in modo patologico la non integrazione alla personalità del lato violento del portatore di Fallo. Il processo d’integrazione crescente presuppone il riconoscimento e l’accettazione della propria indole. Vi sono uomini “apollinei” (Apollo: dio ordinato, razionale, prudente, regolare) e uomini “dionisiaci” (Dioniso: dio femmineo, pulsionale, estatico) . Più essi analizzano la loro natura peculiare, più potranno guadagnar terreno verso la caratteristica mancante e così in sè armonizzarsi. Meno ci proveranno e più il lato presente si farà nell’uomo la caricatura di se stesso. Dioniso è anche femminile. Ma l’uomo che non armonizzi rischierà di esibire i lati peggiori dell’esser Donna. Per l’altro verso, più un uomo se ne sta a distanza dalle radici e dall’oscurità della sua natura apollinea, più rappresenterà il lato peggiore del Logos: razionalismo, alienazione, disumanizzazione, mito del Superuomo. A questo proposito Jung così si esprime: “Il Superuomo resiste ad ogni compassione e si erge contro l’’uomo più laido, l’uomo ordinario che è ognuno di noi. L’Ombra non deve essere scorta, ma va negata, rimossa o trasformata in qualcosa di straordinario. Il sole splende ognora radioso, e tutto riflette la sua luce. Non v’è posto per debolezze che sminuiscano il proprio prestigio. Il Sol Niger non si vede in nessun luogo. Soltanto nelle ore di solitudine se ne paventa la presenza. Le cose vanno assai diversamente con la luna: ogni mese essa si oscura fino a divenire indistinguibile, come ognuno può notare, ed essa non può dissimulare il proprio stato a nessuno, neppure a se stessa. Chi, invece ha mai sentito parlare di un sole oscuro? Chiamiamo questa proprietà della luna “vicinanza” della donna alla natura”, mentre amiamo ravvisare lo “spirito maschile” nello splendore infocato e nell’aria ardente che circondano la superficie delle cose. Nonostante tutti i tentativi di negare od offuscare questo fatto, esiste un inconscio – ossia un Sol Niger che è responsabile del fenomeno sorprendentemente comune della dissociazione maschile, in cui la mano destra ignora e deve ignorare ciò che fa la sinistra. Questa scissione nella psiche maschile, da un lato, e il regolare novilunio nella donna, dall’altro, possono spiegare il fatto significativo per cui la donna viene accusata di essere la causa di ogni oscurità per l’uomo, mentre quest’ultimo si bea nel pensiero di essere un’autentica fonte di vitalità e di chiarezza per il femminile che lo circonda. In realtà egli ha fatto molte volte del suo meglio per trascinare lo splendore del suo spirito nel dubbio più profondo. Allo “spirito” (che tra l’altro è un grande imbroglione, come Mercurio) non riesce difficile ammettere una schiera di peccati nella maniera più convincente e associarvi il sentimento falsato di un atteggiamento etico, senza accostarsi minimamente ad una vera intuizione, che non può mai essere raggiunta senza la partecipazione del sentimento. Ma l’intelletto lascia spazio a quest’ultimo soltanto quando gli conviene. L’oscurità lunare della donna è, per l’uomo, fonte di continue delusioni, che facilmente sono causa di amarezza, ma che allo stesso tempo assicurano la saggezza, nella misura in cui sono comprese dall’uomo. Naturalmente ciò è possibile soltanto se egli è disposto a riconoscere il suo Sol Niger, ossia la sua Ombra.” L’uomo finora si è difeso dall’incontro con la sua Ombra attraverso l’istituzionalizzazione del suo ruolo, in essa trovando rassicurazione alla sua identità seppur con l’inevitabile prezzo dell’autoestraneamento. Per fortuna questo meccanismo mostra salutarmente i suoi limiti e l’uomo non pare più poter allontanare da sè la sofferenza che sempre si accompagna al primo gesto introspettivo. Ma da esso soltanto può partire il processo liberatorio che permetterà all’uomo di esistere oltre la sempiterna dinamica edipica, indipentemente dalla società matriarcale (potere della madre di cui deve restar “fallo”) e dalla società patriarcale (potere del padre il cui “fallo non accetta altro fallo”) . Bibliografia: C.G.Jung “Mysterium Coniunctionis” Opere, Boringhieri,E. Monick “Phallos” Red ’89, A. Cortese “Risorse e Creatività” GEA ’93.
    Ada Cortese

  68. Quale sfuriata Valeria? Il Cristo orginiario (quello vero), Leonardo da Vinci, Giordano Bruno, Platone ecc.. Andrebbero scomodati più spesso, invece di servirsene una tantum a comodo.. Piuttosto, che c’azzecca il copia/incolla sulle violenze maschili? ..Non sono violento con le donne, non lo sono con gli uomini, e non lo sono con gli animali.. Non faccio classifiche insomma; Riguardo le sigarette, il momento, il modo, ed il posto più consoni al loro utilizzo è prima possibile infilandole nel secchio della spazzatura.. Questo è quanto, scientificamente provato:-)

  69. Diniego! Allora c’azzeccava! … Vado a fare un’esperimento: mi leggo un Topolino, quello originale, mentre fumo una sigaretta. Che c’azzecca? Vedrai che, dopo tutto quello che si è scritto, ci azzecca anche questo.

  70. gustosissimo questo tuo commento,cara Valeria.

  71. e con che dolce pazienza la ragazza dell’ikona ci osserva(ma senti quante ne hanno inventate ,e senza ritegno)

  72. Figurati Valeria, buon topolino affumicato! Semplicemente, a beneficio dei figli di qualcuno che dovessero incappare in questa pagina, rileggendo le avvertenze su vecchi pacchetti, ho preferito dire le cose come stanno invece di continuare a “raccontarla” agli altri per convincere me stesso.. Saluti 😉
    ________________________

    Qualcosa di esclusivamente rivolto a: donne/uomini/bambini/adolescenti/eterosessuali/gay/lesbiche/bisessuali/transgender/animali di ogni genere (non solo cani, gatti, canarini e cocorite):

    “Per amore, nessuna donna tenti d’innalzare le altre donne sortirà un grande effetto, nessun uomo tenti d’innalzare gli altri uomini otterrà di elevarli, nessun animale tenti di mordere il proprio carnefice avrà salva la vita. Ognuno di loro sarà salvato dall’uomo che difende le donne, e dalla donna che difende gli uomini, dal sacro cuore androgino che AMA aldilà dei sessi, dei colori, dei generi, delle forme, che onora la vita e restituisce dignità a tutte le creature”
    *Author: Cristo interiore*

    L’amore dev’essere coltivato in sé e nella propria interezza, portato avanti in blocco e con senso di giustizia, l’amore a scaglioni e l’amore impari non esistono, questa è solo contraddizione alla quale il cosmo (le massonerie lo sanno bene) risponde più severamente che all’antitesi dello stesso, poiché questo non è amore e neppure odio, non è bontà e neppure cattiveria, questo è nulla. Non desidero certo impormi su nessuno, non sarebbe né giusto né possibile ma desidero unicamente, quando ne ho la possibilità restituire all’amore la sua divina, incontestabile e semplice essenza, in un mondo che lo nomina e lo chiede per sé quando potrebbe semplicemente concederlo e brandirne il grande potere. Il positivo dev’essere positivo, il negativo può essere negativo, il neutro può rimanere tale finché non scorge le forze ed è chiamato a scegliere; L’universo è un denso fenomeno elettromagnetico che non premia i cortocircuiti. Tale conoscenza, consente a pochi di sprofondare masse nella medesima condizione in qui le masse sprofondano gli animali: bestiame da parassitare.
    __________________________

    Raffaele, all’acume del tuo Cristo interiore.. “Wide Awake” di Katy Perry, condotta in camerino da un ragazzo di nome John (Giovanni, è scritto sulla maglietta) riceve il logos, contatta il primo eone del pleroma, ritrova la propria anima, sconfigge capri ed arconti.. Ben inteso, per i fans il video narra della Perry stanca di bisticciare con il marito.. Buona visione! 🙂

  73. È quello che mi dicono anche le mie figlie, in fondo, quando per essere coerente mando loro a dare da mangiare al cane: ” ah, se lui sapesse leggere sulla scatoletta!” , sentenziano….
    In effetti il cane non può scegliere basandosi soltanto su delle bestialita’ grammaticali. Come nessuno dovrebbe rifiutare amore soltanto perché proviene da un peccatore. Il Cristo fece così. Chi sono io a raccontarla ad un cane?

  74. Gilberto, ti ringrazio. Sto cercando invano di attirare l’attenzione sull’importanza del movimento che crea cinema ma anche Karma e tanto altro a livello psichico… un’icona è qualcosa di troppo statico e mi sa di qualcosa da rimuovere a favore del suo contrario. Movimento, movimento!

  75. Penso che il commento di Valeria del 14 luglio sia giustificato.

    Probabilmente, però, quel commento sarebbe stato ben diverso se fosse stato evidenziato che tutto il contenuto riportato da Raffaele nei suoi post si riferisce, …forse..penso..ma non può che essere così…., sia agli uomini che alle donne, nella stessa identica misura..

  76. Provo a suscitare il meritato silenzio, che intendo io…
    Dunque, ci provo…

    Ti ringrazio, Ettore, per il consiglio. Ma con il mio commento volevo evidenziare quello che pensavo, mentre scrivevo, relativamente alle dritte fluidofobiche di qualcuno (il quale, mi sa, ha ancora dei conflitti non risolti nella fase anale). Niente altro che un disagio personale, a prescindere dal destinatario di certi messaggi.

  77. Carissimo Daniele hai centrato in pieno il mio immortale guerriero alieno cuore che per quella divina frattale figliolanza, per un amore più grande, dopo aver creato gli universi insieme a tanti provenienti da ogni dove dell’infinita creazione, ci siamo intercalati consapevolmente nel mondo e nei livelli di MATRIX per sperimentare la nostra stessa creazione come INCONSAPEVOLI ATTORI UMANI 😀

  78. Carissima Valeriona del mio saracino cuore, 😀

    Assai bella è la tua significativa citazione che denota la tua innata attrattiva per il fantastico mondo di Topolino, così com’è quello di Paperino e di tanti altri buoni saggi cartoni. Sono saggi cristallizzazioni portati in manifestazione per la gioia di tanti bimbi come anche per gli adulti. Giornaletti e filmati che in effetti rispecchiano inconsciamente quanto effettivamente possiamo creare nei mondi intermedi spirituali.

    Una particolare categoria fra le innumerevoli manifestazioni che si trovano nei diversi piani dei mondi astrali che invisibilmente compenetrano questo nostro mondo, oltre agli umani vivi o morti e ai non umani sono proprio gli ARTIFICIALI.

    Questa, la più grande classe di entità astrali, è anche la più importante per l’uomo. Essendo interamente una sua creazione, essa è correlata a lui con i più stretti legami karmici, e la sua azione su di lui è diretta e incessante. E’ un’enorme massa rudimentale di entità semi intelligenti, che differiscono tra loro come differiscono i pensieri umani, praticamente incapaci di qualsiasi tipo di classificazione o ordine. La sola divisione che può essere utile è quella che distingue fra gli ELEMENTALI ARTIFICIALI creati inconsciamente dalla maggioranza dell’umanità, e quelli creati dai maghi con scopi definiti; mentre possiamo relegare in una terza classe, il piccolissimo numero di entità create artificialmente che non sono affatto elementali.

  79. Carissimo Ettore, hai detto bene perché il vero essere è androgeno E’ PURA INDEFINIBILE DIVINA LUCE / ENERGIA, ma in questo mondo, per la santa via della continua creante sperimentante diversificata vita è necessario la dualità. Dualità che in questo più materiale mondo, vestendosi per mostrarsi in un necessario corpo di manifestazione; nasce dalla necessaria alternante inversione della polarità dell’essere (che meglio sarebbe dire da un frammento dell’essere) che per elevarsi a se stesso, per riunificare essenze della sua diversificata deframmentata manifestazione, anche e soprattutto attraverso la grande APPARENTE SEPARAZIONE deve alla fine, conoscere e riscoprire tutto di questo mondo. 😀

    dal libro di Tommaso….

    [22] Gesù vide dei bimbi che succhiavano il latte. Disse ai suoi discepoli: “Questi bambini che prendono il latte assomigliano a coloro che entrano nel Regno”. (su questo tema ho detto qualcosetta citando che non esisterà ogni il vecchio saggio a consultare un bimbo appena nato)

    Gli domandarono: “Se noi saremo bambini, entreremo nel Regno?”. Gesù rispose loro:
    “Allorché di due farete uno, allorché farete la parte interna come l’esterna, la parte esterna come l’interna e la parte superiore come l’inferiore, allorché del MASCHIO e della FEMMINA farete un unico essere sicché non vi sia più né maschio né femmina, allorché farete occhi in luogo di un occhio, una mano in luogo di una mano, un piede in luogo di un piede e un’immagine in luogo di un’immagine, allora entrerete nel Regno della CONSAPEVOLEZZA”.

  80. Per Raffaele, qualcosa che potrebbe sintetizzare la “nostra” allegorica presenza su questo piano …

  81. Si. La seconda delle tue citazioni è, peraltro, connessa al seguente passo del vangelo di Giovanni che, tempo fa erroneamente pensavo si riferisse alla legge della trasmigrazione dell’anima.
    Invece il passo ha una centralità enorme:

    ” Vi era tra i farisei un uomo di nome Nicodèmo, uno dei capi dei Giudei. Costui andò da Gesù, di notte, e gli disse: «Rabbì, sappiamo che sei venuto da Dio come maestro; nessuno infatti può compiere questi segni che tu compi, se Dio non è con lui».
    Gli rispose Gesù: «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall’alto, non può vedere il regno di Dio».
    Gli disse Nicodèmo: «Come può nascere un uomo quando è vecchio? Può forse entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e rinascere?». Rispose Gesù: «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce da acqua e Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito è spirito. Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere dall’alto. Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai da dove viene né dove va: così è chiunque è nato dallo Spirito».
    Gli replicò Nicodèmo: «Come può accadere questo?». Gli rispose Gesù: «Tu sei maestro d’Israele e non conosci queste cose? ”

    Oggi ci sono più maestri che allievi…🙉

  82. “Io ti lodo e ringrazio, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai saggi e agli scaltri e le hai rivelate ai pargoli”. (Mt 11, 25)

  83. Brillante spunto 👶🏻!!
    Effettivamente non può esserci libertá senza grazia di Dio, nulla togliendo al libero arbitrio ovviamente, come sostenuto da S. Agostino.👍🏻🌹

  84. Credi Valeria, 😀 ho riso con le lacrime 😀 da questo tuo bel ridevole cartone animato, subito mi si è mostrata l’immagine interiore del PICCOLO e del GRANDE GUARDIANO SULLA SUGLIA che tutti prima o poi dobbiamo AFFRONTARE per riconoscere con immensa gratitudine e devozione quanto grandiosi esseri cosmici ci permettono di sperimentare attraverso il giusto sentire il giusto volere ed il giusto pensare per essere pronti ad elevarci al disopra del tessuto sensoriale di questo necessario mondo assai materiale.

  85. Carissimo Ettore, ti faccio solo notare, contrariamente a quanto si possa pensare, che se ci rifletti se c’è grazia non ci può essere vera conquistata libertà. Perchè la vera libertà o la vera grazia non sono finalizzate a questo mondo materiale, ma sono aspetti che servono ad ELEVARE L’ESSERE ALLA SUA STESSA CELATA RAGALE DIVINITA’.

    Che senso ha invocare inconsapevole la grazia per essere guariti da un male o per ottenere un qualcosa o la libertà su un qualcosa quando siamo stati noi stessi che consapevolmente abbiamo pianificato la nostra vita futura con tutte le sue variabili e sfaccettature possibili e probabili prima di ridiscendere in questo mondo scegliendo di sperimentare inconsapevolmente questi sentimenti di gioie come anche di dolore ?

    Che senso ha parlare di fede, di miracoli, di tutte quelle apparizione olografiche su cui si basa ormai una decandentistica dogmantica religione come la nostra che ha sempre inculcato il princio DEL PERDONO anzichè far nascere e coltivare una VERA SANA COSCIENZA MORALE.

    Abbiamo ancora una interpretazione, una associazione una idea assai errata di che cosa sia veramente DIO perché ancora non siamo entrati consapevolmente dentro i nostri stessi compenetrati mondi interiori così come non abbiamo ancora varcato la soglia che ci permette di conoscere gli innumerevoli mondi superiori. Finché non entriamo nella sintesi delle analogie e delle corrispondenze e relazioni fra micro e macro cosmo e del pensiero astratto / oggettivo indagatore che con silente voce ci parla dicendoci che COME SOPRA E’ SOTTO così COME DENTRO E’ FUORI…..

    Su questo tema ho sempre espresso la mia consapevolezza sulle GERARCHIE SPIRITUALI che presiedono e governano dai mondi iperfisici e spirituali, così come ho sempre sostenuto che su cerchi concentrici spiraliformi sempre più grandi si basa tutta l’intera creazione.

    Ho anche affermato anche che alla fine, tutta questa creazione può essere a sua volta una micro cellula di un organismo ancor più grande e così’ via fino all’infinito che a sua volta è un puntino di un infinito ancor più grande che da qui chiamiamo DIO. Un DIO che a sua volta potrebbe essere un macrocosmico essere ancora assai INCONSAPEVOLE DI TUTTI I SUI UNIVERSI E MONDI INTERIORI che sono animati dalla sua stessa non conosciuta intelligente energia vitale. Per questo ho sempre espresso il concetto della DEFRAMMENTAZIONE NON DI UN DIO INFINITO, MA DI UNA ENTITA’ ALTAMENTE SPIRITUALE CHE PER UN AMORE PIU’ GRANDE SCEGLIE CONSAPEVOLMENTE ANCHE LA VIA DEGLI INCONSAPEVOLI.

    Ho anche detto che sebbene una candela sia salvifica e fa la differenza in una stanza buia in effetti non è paragonabile alla vera luce del sole. E’ giusto FINO AD UN CERTO GRADO che molti inconsapevoli chiamano questa candela DIO, ma solo fino a quando non hanno riscoperto il proprio sole interiore da manifestare fuori con grande consapevole scevro impersonale spontaneo sincero altruistico amore.

    Amore per ogni guerriero di questo come anche di altri innumerevoli mondi è sacrificare la propria o togliere l’altrui malevole vita per aiutare tanti inconsapevoli o più deboli esseri a continuare la loro vita. (questa è una congettura che il pensiero indottrinato non accetterà mai, perché mai potrà comprendere che esiste un continuo perenne equilibrio da mantenere in tutta la creazione nella stessa misura in cui è osservabile analizzando qualsiasi ecosistema che si basa sulla legge DELL’ECONOMIA)

  86. La grazia di Dio é l’aiuto che da Lui ci viene dato per raggiungere lo stato della cosidetta salvezza.
    Questo aiuto, però, non contrasta con il libero arbitrio, cioé la volontà dell’uomo di decidere della propria scelta. Ciò perché la grazia é sempre la risposta ad una richiesta dell’uomo a Dio. Sia quando tale richiesta si sostanzi in una espressa preghiera rivolta alla divinitá, sia quando essa consista in una conseguenza meritoria: il karma.

    Comunque, qualunque sia la modalitá con cui ci si accosti alla divinitá, e a prescindere da quale sia la forma di questa, nella sostanza non si realizza alcuna opera se non per concorso tra azione dell’anima e forza dell’Essere che presiede a quella.
    Anzi, direi che il grosso del lavoro lo compie l’Essere nella sua totalitá con le sue componenti di cui l’anima umana, il famigerato 6, da te Raffaele spesso giustamente citato, pur costituendone una parte fondamentale non é l’unica.
    Nell’ ” Inno alla perla” non sono forse il Re e la Regina ad inviare un aiuto, sotto forma di lettera, al figlio che, inviato in Egitto per ritrovare il tesoro, si era smarrito?
    E non é forse vero che le coincidenze significative sono i suggerimenti seminati per noi dalla divina madre natura? O pensi che siano frutto solo della mente intuitiva dei pochi pratici?
    E non é forse vero che il pentimento, insegnato nel Pistis Sophia, é un vero atto di invocazione e richiesta di aiuto con il quale le varie parti dell’Essere convertono i difetti nelle virtù corrispondenti?
    Come può un’opera, degna di questo nome, svilupparsi se non all’interno di un atanor che escluda ogni dualismo?
    Proprio tu spesso hai lodato quell’eccelso essere spirituale che ti ha guidato; da Chi pensi sia inviato, se non da un Essere superiore?

    É probabile che anche questa volta mi sbagli, ma qualunque cosa io abbia, ritengo di averla non per mio merito esclusivo ma per azione condivisa del Tutto del quale io, come te, come tutti, faccio parte.

  87. Carissimo Ettore

    Molte volte ho già espresso questa congettura, TUTTO E’ UNA CONQUISTA SECONDO I PROPRI RAGGIUNTI MERITI DEL CUORE.

    Siamo una divina goccia di acqua cristallina immersa in un immenso mare cosmico che per quella stessa divina figliolanza anche se frattale può diventare lo stesso indefinibile mare.

    In quanto a colui che mi guida nella voce del silenzio interiore, sostituendosi al mio immenso eterno affine amicone NEMO è ora colui che mi è stato figlio in questa vita… Il mio interstellare grandioso Vigilantes Arturiano Alieno ORAZIO del mio immortale guerriero cuore. Sai anche lui appartenente all’interstellare SACRO ORDINE DELL’ARCO istituito dal grandioso THOTH in un altro tempo, in un altro spazio di un altro piano di coscienza..

    Per quando riguarda il karma è le relazioni con le coincidenze significate… ho già espresso il mio pensiero parlando di quel già programmato IMPRINTING che viene rilasciato con tanti significativi segni, coincidenze, simboli come anche attraverso le parole e le relazioni ecc.. che sono celati aspetti che ci parlano per chi ha occhi per vedere e orecchie per ascoltare al fine di intuire e di capire. E’ ovvio che le ancora giovani anime vengono guidate a scegliere su programmi esistenziali già programmati da esseri superiori, mentre per altre anime la via viene lasciata libera di scelta per chi ha già conseguito una certa elevazione spirituale.

    Capisco che molte cose, per la mia incurante veloce scorretta esposizione o per quello che affermo che è passato per la mia sperimentata via pratica, non sono cose facili da digerire. Così’ quando dico che sono consapevole della mia GUERRIERA ALIENA vera natura, qualcuno giustamente potrebbe anche ridere…. così come spesso getta le mie insensate parole nel cesto delle inutili ricorrenti o alternanti periodiche incomprensioni…

  88. Sai che leggo sempre con attenzione il tuo pregevole pensiero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...