Il superfluo

In questa nostra epoca non vi è altro di necessario che il superfluo”.

Oscar Wilde

Amare se stessi

Amare se stessi è l’idillio che dura tutta la vita”.

Oscar Wilde

Guardare la vita

Tutto quello che desidero adesso è di guardare la vita. Potete venire a guardarla con me, se vi fa piacere.

Oscar Wilde

Libertà

Nessuno può essere libero se costretto ad essere simile agli altri.

Oscar Wilde

La bellezza della gentilezza

“Nulla è più provocante della calma e della cortesia”

(Oscar Wilde)

Buongiorno

L’egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell’esigere che gli altri vivano come pare a noi.
Oscar Wilde

Gioie semplici

Ho il culto delle gioie semplici. Esse sono l’ultimo rifugio di uno spirito complesso”.

Oscar Wilde

Amare se stessi


“Amare se stessi è l’inizio di un idillio che dura una vita”

Oscar Wilde

La vita

“Quando un uomo dice di aver esaurito la vita, significa che la vita lo ha esaurito”.

Oscar Wilde

 

Il “duro” lavoro dello scrittore secondo Wilde

“Ho lavorato tutto il giorno  a un poema, al mattino ho aggiunto una virgola, al pomeriggio l’ho tolta”.

Oscar Wilde

La miseria dell’essere povero

“C’è una sola classe della umanità che tiene al denaro molto più dei ricchi: i poveri. Il povero non può tenere ad altro. Questa è la miseria dell’essere povero”.

Oscar Wilde

Segretezza

“La segretezza pare essere l’unico modo di rendere misteriosa e meravigliosa la vita moderna. La cosa più banale acquista un certo fascino, se si fa di nascosto”.

Oscar Wilde

Esperienza

“Esperienza è il nome che tutti danno ai propri errori”.

Oscar Wilde

La rosa

“Meglio vale godersi una rosa che esaminarne la radice sotto il microscopio”.

Oscar Wilde

(Il Giardino delle rose a Firenze)

L’aculeo della vita

“L’uomo può sopportare le disgrazie, esse sono accidentali e vengono dal di fuori: ma soffrire per le proprie colpe, ecco l’aculeo della vita”.

Oscar Wilde

Vivere

“Vivere è la cosa più rara nel mondo. Molta gente esiste: ecco tutto”.

Oscar Wilde

Sull’amore

“La coscienza di amare ed essere amati regala tale calore e ricchezza alla vita che nient’altro può portare”.

Oscar Wilde

Felicità e bontà

Cari amici e care amiche,
vi propongo un riflessione di Oscar Wilde. Che ne pensate? Aspetto le vostre considerazioni:

Quando siamo felici siamo sempre buoni, ma quando siamo buoni non sempre siamo felici.

Oscar Wilde, “Il ritratto di Dorian Gray”, in “Oscar Wilde. Opere”, I Meridiani Collezione, Mondadori, 2005

Fascino

(Oscar Wilde ritratto da Napoleon Sarony nel 1882)

“Vi sono due tipi veramente affascinanti: coloro che sanno tutto, e coloro che ignorano tutto”.

Oscar Wilde

 

L’esperienza

L’esperienza è il risultato di un istinto per la vita.

Oscar Wilde

Stupidità

Tutto ciò che si avvicina al libero gioco della vita ci è praticamente ignoto. Si grida contro il peccatore, eppure non sono i colpevoli, ma gli stupidi che costituiscono la nostra vergogna. Non vi è peccato al di fuori della stupidità.

Oscar Wilde

La sofferenza

La sofferenza – per quanto strano ti possa suonare – è il mezzo tramite cui esistiamo, in quanto è l’unico che ci rende consapevoli di esistere; e il ricordo della sofferenza nel passato ci è necessario come garanzia, come prova, che la nostra identità continua.

Oscar Wilde

Virtù

La virtù è simile a una città collocata sopra una montagna: non può restar nascosta. Noi possiamo celare – se vogliamo –  per un po’ di tempo i nostri vizi, ma la virtù si manifesta sempre.

Oscar Wilde

La vita imita l’arte

La vita imita l’arte più che l’arte non imiti la vita… I Greci indovinarono questa verità con quel loro meraviglioso istinto artistico, e nella camera della sposa ergevano le statue di Ermete o di Apollo, affinché essa partorisse figli belli quanto le opere d’arte che fissava nei momenti di estasi e nei momenti d’angoscia. Essi sapevano che la vita non soltanto acquista dall’arte la spiritualità, la profondità del pensiero e del sentimento, il travaglio o la serenità dello spirito, ma ancora che può modellarsi perfino sulle linee e sui colori dell’arte e rispecchiare la dignità di Fidia o la grazia di Prassitele. Da ciò l’ostilità dei Greci contro il realismo. Essi erano avversi al realismo per ragioni puramente sociali. Sentivano che il realismo rende brutta la razza, e avevano perfettamente ragione.

Oscar Wilde