Sonetto XXXII

Lungo molti anni

A grande prezzo,

Viaggiando attraverso molti paesi,

Andai a vedere alte montagne

Andai a vedere oceani.

Soltanto non vidi

Dallo scalino della mia porta

La goccia di rugiada scintillante

Sulla spiga di grano.

Rabindranath Tagore

Il grido

Il grido che risuona nel mio cuore è anche il grido della sua terra.

Il filo con cui essa lega me, lega anche lei.

L’ho cercata ovunque,

L’ho adorata dentro di me,

Mi ha cercato anche quando ero nascosto in quella adorazione,

Attraverso i vasti oceani venne a rubare il mio cuore.

Dimenticò di tornare, avendo perduto ogni sua cosa.

Il suo fascino giocò da traditore per lei,

Tese la rete, non sapendo

Se avrebbe preso o sarebbe stata presa.

Rabindranath Tagore