L’incubo: una mia riflessione

(Johann Henrich Füssli, L’incubo, 1781)

Quello che mi colpisce di quest’opera (a parte i simboli volutamente ricercati) è il solito teorema del Femminile soggetto a incubi e a spaventose creature oniriche. È vero che il Femminile è in diretto contatto con l’inconscio, ma non è detto che sia sempre succubo.

Gabriele

Annunci