L’ombra del vento

Aveva, come altre persone, l’abitudine di sorridere esageratamente quando voleva trattenere il pianto.

Carlos Ruiz Zafón, L’ombra del vento

Coincidenze

Le coincidenze sono le cicatrici del tempo.”

Carlos Ruiz Zafòn

Vantaggi del mestiere

“… Se davvero vuoi scrivere, o almeno scrivere perché altri ti leggano, devi abituarti al fatto che a volte ti ignorino, ti insultino, ti disprezzino e che quasi sempre ti dimostrino insofferenza. E’ uno dei vantaggi del mestiere.”
Carlos Ruiz Zafòn

Grandi speranze

“… So che alberga nel cuore grandi speranze, ma che nessuna di esse si è realizzata, e so che questo, senza che lei se ne renda conto, la sta uccidendo un po’ ogni giorno che passa.”

Carlos Ruiz Zafón

Conoscere gli altri

Non mi fido della gente convinta della gente convinta di avere molti amici. È segno che non conosce gli altri.

Carlos Ruiz Zafòn

Metamorfosi d’amore

Si finisce per diventare ciò che si vede negli occhi di quelli che si desiderano.

Carlos Ruiz Zafòn

Sull’invidia

L’invidia è la religione dei mediocri. Li consola, risponde alle inquietudini che li divorano e, in ultima istanza, imputridisce le loro anime  e consente di giustificare la loro grettezza e la loro avidità fino a credere che siano virtù e che le porte del cielo si spalancheranno solo per gli infelici come loro, che attraversano la vita senza lasciare altra traccia se non i loro sleali tentativi di sminuire gli altri e di escludere, e se possibile distruggere, chi, per il semplice fatto di esistere e di essere ciò che è, mette in risalto la loro povertà di spirito, di mente e di fegato. Fortunato colui al quale latrano i cretini, perché la sua anima non apparterrà mai a loro.

Carlos Ruiz Zafòn