L’agire, orientato in senso etico, può oscillare tra due massime diverse e opposte

“Dobbiamo renderci chiaramente conto che ogni agire orientato in senso etico può oscillare tra due massime radicalmente diverse e inconciliabilmente opposte: può essere cioé orientato secondo l’«etica della convinzione» oppure secondo l’«etica della responsabilità». Non che l’etica della convinzione coincida con la mancanza di responsabilità e l’etica della responsabilità con la mancanza di convinzione. Non si vuole certo dir questo. Ma v’è una differenza incolmabile, tra l’agire secondo la massima dell’etica della convinzione, la quale – in termini religiosi – suona: ‘Il cristiano opera da giusto e rimette l’esito nelle mani di Dio’, e l’agire secondo la massima dell’etica della responsabilità, secondo la quale bisogna rispondere delle conseguenze (prevedibili) delle proprie azioni”.
(Weber, “La politica come professione”)

Annunci

Coerenza

“L’unico vero fallimento nella vita è non agire in coerenza con i propri valori”.

Buddha

Consapevolezza nell’agire

Non badi ai torti altrui, non a ciò che altri avrebbero dovuto fare o  non fare: osservi, piuttosto, ciò che egli ha fatto o non ha fatto.

Buddha