Gaudio l’amarti

Gaudio l’amarti,
illimitato gaudio
credere al riso dei tuoi occhi,’
è vertigine ancora
la certezza d’esser da te cantata,
oh più tardi, negli anni non più miei,
or che tremare la vita sento
sul ciglio estremo…

Sibilla Aleramo

Una Risposta

  1. ..
    oh più tardi, negli anni non più miei, or che tremare la vita sento
    sul ciglio estremo…
    Sarà sempre stato gaudio l’armarti ed essere stata innamoratamente amata…. ma con la consapevolezza, che meglio ancora dopo, nel superiore indefinibile radioso piano di coscienza, possiamo continuare ad amarci illimitatamente a costo di scegliere di ritornare in questo come anche in altri mondi😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...