Il “Totem sciamanico”, culture antiche che sopravvivono anche oggi

Intervista a Rita Zeppa

Nella tradizione indiana ogni uomo è legato ad un animale totem che lo accompagna nel suo cammino di vita e dal quale poi ottiene le proprie capacità naturali e il suo talento. Nell’antichità, le popolazioni avevano un rispetto particolare per alcuni tipi di oggetti materiali. E’ come se questi reperti testimoniassero l’esistenza di un rapporto speciale tra la persona e l’oggetto in questione. Nei racconti epici che ci hanno tramandato compaiono riferimenti importanti sia sul mondo vegetale, sia su quello animale. Nei suoi risvolti religiosi, il Totemismo si manifesta come un vero e proprio culto dell’animale – totem, e cioè dell’animale che era ritenuto come un proprio antenato. I rapporti tra l’uomo ed il suo totem sono reciprocamente benefici: il totem protegge l’uomo e l’uomo esprime il suo rispetto per il totem in diversi modi: ad esempio, non uccidendolo, quando si tratta di un tipo particolare di animale (se si è costretti ad ucciderlo, lo si fa osservando un prescritto rituale di scuse e di cerimonie espiatorie) o non cogliendola, quando si tratta di una pianta.Per appagare la nostra curiosità al riguardo abbiamo fatto delle domande alla Presidente di  Wonderful Life, Rita Zeppa, visto che la sua associazione di recente ha organizzato un incontro per aiutare a conoscere il proprio animale Totem.

Cos’è un Animale Totem?

La tradizione indiana è la madre degli Animali Totem, di cui sono famosi i capi tribù che asserivano di trasformarsi in particolari animali. E’ importante da non confondere gli Animali Totem con gli Animali Guida, che sono invece solo una forma in cui troviamo la nostra Guida.

Dove si trova il luogo degli Animali Totem?

Gli sciamani sapevano come muoversi in stato di trance profonda, in tre “mondi”: il mondo di sopra, il mondo di mezzo e il mondo di sotto. In quest’ultimo risiede il luogo degli Animali Totem.

Come si fa per arrivare a loro?

Generalmente si usa entrare in uno stato meditativo ascoltando i suoni dei tamburi sciamanici. possiamo chiedere che ci venga mostrato quale sia il nostro personale Animale Totem.

Come siamo sicuri che sia proprio il nostro animale?

Generalmente lo si comprende a seconda del nostro personale metodo di comunicazione, per alcuni basteranno delle immagini eloquenti a cui ttribuiranno il significato di aver trovato il proprio animale Totem; per altri potrebbe avvenire una comunicazione telepatica o ascoltare l’animale parlare. abbiamo la capacità più o meno sviluppata di “sapere” quando abbiamo trovato il nostro Animale Totem.


Dove nasce questa credenza?

In quasi tutte le culture sciamaniche, si trova la credenza degli animali come alleati. Questi diventano quasi sempre guide o protezioni per lo sciamano e ciò vale sia durante il viaggio nei mondi sottili, sia nel mondo fisico, nella Cultura celtica si credeva che gli animali fossero degli alleati da cui essi discendevano ( il totem) e che potevano fare proprie anche le caratteristiche di questi ultimi.

Il totem che si rivela ci accompagna per tutta la vita?

L’Animale Totem che ci si rivela può accompagnarci tutta la vita oppure no. Non c’è una regola fissa, in quanto dipende molto da ciò di cui abbiamo bisogno in quel particolare momento della nostra vita. Generalmente è più facile che il proprio animale Totem muti durante l’età della crescita che in età adulta, almeno questo è ciò che ho potuto constatare nelle esperienze avute durante i viaggi sciamanici fatte con altre persone in questi anni.

Lo stesso animale può essere condiviso da più persone?

Certamente! Gli Animali Totem possono essere condivisi da più persone, in quanto ciò che in realtà viene condiviso realmente, non è l’animale di per se stesso, ma le qualità che esso rappresenta. Una volta conosciuto è bene non fissarsi ma comunque tenerne conto. Cosa può cambiare in noi? Una volta trovato il nostro animale Totem, possiamo attingere da esso le qualità che esso rappresenta in quanto noi in quel momento non abbiamo la consapevolezza di averle in noi stessi.

Ci fai degli esempi di animali e significato?

Un esempio molto citato nelle tradizioni indiane americane è L’Orso. Rappresenta la forza primordiale, la ferocia quando si combatte, ma anche l’amore forte, l’amore verso gli altri. Rappresenta anche l’introspezione, visto la ricerca della grotta dove passare l’inverno. Questo Totem sommariamente può farci capire l’importanza di trovare del tempo per fare il punto della situazione, attraverso la calma ed il silenzio per poter ascoltare la voce del nostro essere più intimo che può dare risposte a tutte le domande in noi.

(Intervista di Claudia Coppola)

Rita Zeppa, iscritta nel registro Nazionale degli Operatori Olistici di ASPIN (Associazione dei Professionisti Italiani della Naturopatia e delle Discipline Olistiche), ai sensi della legge 4/2013, codice RM-0088-OP-P, livello “Professionista”. Counselor (Operatore professionale nelle Relazioni di Aiuto Psicologico ad orientamento Ipnologico Costruttivista) con livello “Professionista”, codice RM-0076-CO-P. Programmatrice Neuro Linguista, ha frequentato il corso di Counseling Professionale in Ipnosi Costruttivista e PNL dell’AERF di Roma presso il Centro di Ricerca Erba Sacra. Dirigente Consigliere di A.S.D. Magic Training, opera come Sport Coaching e Life Coaching. Reiki Master,Teacher Training of Shaktypat  and III° Livello Trisaktipat  of Trisakti – Yoga.

http://www.ritazeppa.it

Annunci

Una Risposta

  1. 😀 sono felice che si parli anche di queste conoscenze sciamaniche 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...