Quattro Quartetti, East Coker, I


Nel mio principio è la mia fine. Una dopo l’altra
Case sorgono cadono crollano vengono
Ampliate vengono
Demolite distrutte restaurate o al loro posto
C’è un campo aperto o uno stabilimento o
Una via di circonvallazione. Vecchia pietra
Per costruzioni nuove vecchio legname
Per nuovi fuochi, vecchi fuochi
Per cenere e cenere
Per terra che è carne e pelo
Escrementi, ossa
Di uomo e di bestia stelo di grano
E foglia. Case
Vivono e muoiono: c’è un tempo per costruire
E un tempo per vivere e generare
E un tempo perché il vento infranga
Il vetro sconnesso e scuota il rivestimento
Di legno dove trotta il topo, e scuota
Il logoro arazzo ricamato con un motto silenzioso.

Nel mio principio è la mia fine. Ora la luce
Cade per il campo aperto, lasciando
La via incassata riparata dai rami, buia
Nel pomeriggio dove ci si appoggia contro una sponda
Mentre passa un carro e la via incassata
Insiste nella sua direzione fin dentro al villaggio nel caldo
Elettrico ipnotizzata. In una calda caligine
La luce afosa è assorbita, non rifratta
Dalla pietra grigia. Le dalie
Dormono nel silenzio vuoto. La civetta
Non si farà attendere.

In quel campo aperto
Se non venite troppo vicini, se non
Venite troppo vicini, una mezzanotte d’estate
Potrete udire la musica
Del flauto sottile e del tamburo
Piccolo e vederli danzare intorno al falò
L’associazione dell’uomo e della donna
In danza, quale di matrimonio è significazione, sacramento
Degno e conveniente. A due
A due, congiunzione necessitata
Tenendosi l’un l’altro per la mano o il braccio
Che figura è di concordia. Giro a giro
Al fuoco, balzando tra le fiamme
O uniti in circolo, rusticamente
Solenni o in rustiche risate
Alzando piedi pesanti in scarpe goffe, piedi
Di terra piedi
Di argilla alzati
In allegria campagnola, allegria
Di quelli che da lungo tempo sotto terra
Nutrono il grano. Attenti al tempo attenti
Al ritmo della loro danza come a quello
Del loro vivere nelle viventi stagioni
Il tempo delle stagioni e delle costellazioni
Il tempo della mungitura e il tempo del raccolto
Il tempo della copula tra l’uomo e la donna
E quello delle bestie. Piedi che si alzano
E cadono. Mangiare
E bere. Letame
E morte.

Spunta l’alba, e un altro giorno
Si prepara a calore e silenzio. Al largo
Increspa e scivola. Io sono
Qui, o là, o
Altrove. Nel mio principio.

Thomas Stearns Eliot

 

Annunci

6 Risposte

  1. °Grazie di cuore
    °Vicini alla prova
    °Notte di Natale
    ° Vincente sempre l’amore.

  2. LA VITA di R. M.

    L’aria suona
    come una chitarra
    e…
    le foglie ballano
    come l’uomo.
    Sono come vita
    dolcezza o cattiveria.
    Anche il pensiero balla
    come un carillon che va e
    si ferma.
    Ma occorre ricaricarlo come la mente
    piena di cultura e di intelligenza.
    La vita è come il tragitto di un fiume
    nasce e muore
    ma ricco di conoscenze.

  3. Il principio di realtà! Quando “cogliere l’attimo” muta il senso dell’attimo di qualcun altro che lo stava cogliendo lì e nello stesso momento… Quando significa che lui e lei, e l’uno nell’altra, sono in sintonia; che alla fine quell’attimo è stato… “condivisione”.

  4. (…Ma il principio di piacere rimane sempre nell’altrove del sogno che è alba…)

  5. la vita creata dall’alternarsi del positivo al negativo, del fuoco all’acqua, dell’elettricità al magnetismo, dell’affermare al negare, dell’amore che spinge oltre alla morte che ci trattiene per restituirci al mondo incorporeo, il numero 10 che ritorna e l’infinito imponderabile 10.000 dei cinesi, la ruota del samsara che gira ininterrottamente ripercorrendo nascite e morti,

    tutto questo, sempre mediato da una terza forza che concilia le altre due

  6. “Gli uomini periscono perchè non sanno congiungere il principio alla fine” – Alcmeone di Crotone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...