Invito a riflettere: è possibile l’amore tra due persone molto diverse tra loro?

Carissimi,

cosa ne pensate della storia d’amore del film “Sarà il mio tipo?”? Quanto può durare una relazione tra due persone completamente diverse tra loro? E’ possibile che possa nascere un’attrazione?

Gabriele

Annunci

4 Risposte

  1. Non sono un esperto… e non ho visto il film però secondo me se c’è intesa o ‘collante’… è possibile; anche superare… le differenze …

  2. Credo che gli opposti possano convivere soltanto quando rinunciano ad una quantità della propria energia a favore di un equilibrio che preservi le rispettive caratteristiche, scongiurando l’ “estinzione” di entrambi. Certi risultati positivi si raggiungono soltanto in vitro, al cinema, nella Bibbia, nel Vangelo, nella Torah, nel Corano, nel Buddhismo, quando si è bambini e soprattutto in un ambiente saturo di rispetto per le rispettive identità. Ma, come pure è stato esperito, nello stesso ambiente “il male è il risultato di ciò che accade se l’uomo non ha l’amore nel cuore (Albert Einstein)”.

  3. Credo che l’Amore non abbia nulla a che fare con la ragione o per così dire con le scelte ragionevoli…Quelle che poi noi chiamiamo affinità spirituali, intellettuali ect. in realtà sono solo aspetti di superficie nel nostro reale Sé: foglie, fiori, frutti in continuo mutamento di stagione in stagione, da recidere o da cogliere secondo l’occasione e la necessità..
    Invece le nostre Radici sono tutta un’altra cosa, sono ciò che conta davvero per la nostra evoluzione e per le nostre relazioni, esse sono, nascoste nel buio e nel silenzio e ci raccontano storie diverse da quelle che crediamo di sapere su noi stessi.
    E’ proprio in quelle radici che due individui, o meglio due anime s’incontrano , si trovano , si riconoscono… a patto che riescano ad andare al di là delle apparenze e delle loro sovrastrutture culturali e sociali, a condizione cioè che siano capaci di spostarsi dal proprio piccolo Io verso l’Altro.
    E più di tutto l’Amore resta un mistero..un mistero da non svelare..che giammai deve essere illuminato dalla fiaccola ardente di Psiche…questa è la condizione che ci domanda ogni giorno il dio Eros…altrimenti periremo…

  4. Certo, Aracne, anche io penso che la felicità è quel segreto di cui ognuno di noi è il custode: parlare non servirebbe a chiarirne il mistero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...