Un solo passo

Un viaggio di mille miglia comincia con un solo passo”.

Lao Tzu

Advertisements

6 Risposte

  1. Essenziale dunque partire col piede giusto.Saluti.

  2. i saggi cinesi lo sono davvero e con semplicità. Sereno pomeriggio

    gilberto

  3. …Poi può succedere di non ricordarsi come è cominciato, quel viaggio che, di mille miglia in linea d’aria, ne avremmo percorsi molti di più: in largo e in lungo, intorno e circa il fare anima, facendo tardi ma sempre nello stesso posto, anticipando i moti del cuore, in disuso eppure ancora là. Che non è scomparso nell’essere umano, come la coda, il cuore, perchè nessuno aveva avvisato che erano mille miglia e nella fattispecie la parte che vive di sogni senza meta mi è saltata comodamente al collo e lì ci è restata fino adesso. Perciò non li ho contati, i passi: mi sarò voltata indietro mille volte ma poi ho guardato avanti….
    Insomma è bella questa, che mi racconto e che ho appena commentato sulla scia di un La di… Lao:

    “Non ti chiedo di seguirmi
    perché non saprei guidarti.
    Non ti chiedo di guidarmi
    perché non saprei seguirti.

    Ma ti chiedo di starmi accanto
    perché saprei amarti,
    come un uomo che può
    e che ama la sua donna.”
    (“Seguimi amore” di Agostino Buffa)

  4. UN VOLO D’AMORE PER OSIRIDE

    (tuffarsi nell’aria come personalita’ distorte dalle sfere floreali,dalla faccia lunatica e partorita in un Plutone che esiste trasformando
    un fluido di antichi faraoni che proiettano raggi illuminati

    fati voi ruotate regnanti sulla notte dell’essere e muovete i lacci del destino
    fino a quando chiaroveggenti troncate il filo,come serpi attorcigliati dalla trasformazione,
    dall’apparizione tra passato e futuro dai sensibili effetti rappresentati

    come una sacrificale giustizia,un divino volere curioso che lascia spazio al respiro infernale un tocco stagionato
    dal compito consequenziale in un palmo di mano dalla carezza inequivocabilmente fetale

    segrete azioni che ricoprono le vostre velenose caduche lingue dallo strano Mercurio che guida all’essenza nascondendosi
    dalla verita’ che vuol esprimere la sua vivace immaginazione in un fertile nascere dalla Gloria virginale

    creando così forze cosmiche che come uccelli egizi dal fiore d’oro iniziano con saggezza un viaggio terreno nell’abbondanza

    rincorrendo ombre dalla salvezza ancora sulla soglia credenti dalla Venere armoniosa bellezza “disarmante” dal labbro di zaffiro
    e dalla pelle di colonia lealmente equilibrante dall’obiettiva istanza

    come pioggia collettiva che lava le menti e i cuori donando un chiaro giudicare in un sacro velo dal tempo mascherato
    e diagonale

    nemesi intrisa dall’Osiride risvegliato dall’amore leggero in un piumaggio voluttuoso dalla Sfinge alata che ricomposta riprende
    il suo volo tra culti d’amore dall’animo gioviale)

    EVA MARLEN

    (Caro Prof buongiorno a Lei e alla sua Redazione mi piacerebbe mandarle il mio scritto posso ?)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...