E tu, dove hai la tua stella?

E tu dove hai la tua stella? In quale memoria trovi il tuo orientamento? Dove la tua sicurezza? A quale immagine di città ricorri quando vuoi sapere chi sei? Quando vuoi trovare la forza di sentirti diversa dal montare della marea altrui?».

(Tiziano Terzani, Lettera a Saskia, 13 dicembre 1999, Hong Kong)

Advertisements

3 Risposte

  1. l’orientamento psicologico non sempre facile.Non ci sono sicure lode star.Uno forse rinunzia a questo orientanento

  2. Vorrei aver viaggiato di più e allo stesso tempo non essermi mai allontanata da quei luoghi, diversi dai luoghi di origine dei miei genitori, dove stavo cominciando a costruire la mia identità… Ero felice. Dopo non mi sono mai sentita veramente “a casa”. Ero felice e lo sapevo.

  3. La Stella polare…

    SONETTO 116 W. SHAKESPEARE

    Non sia mai ch’io ponga impedimenti
    all’unione di anime fedeli;

    Amore non e’ Amore se muta quando
    scopre un mutamento o tende a
    svanire quando l’altro s’allontana.Oh no!

    Amore e’ un faro sempre fisso
    che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
    e’ la stella-guida di ogni sperduta barca,
    il cui valore e’ sconosciuto,
    benche’ nota la distanza.

    Amore non e’ soggetto al Tempo,
    pur se rosee labbra e gote
    dovran cadere sotto la sua curva lama;

    Amore non muta in poche ore
    o settimane,ma impavido resiste
    al giorno estremo del giudizio:
    se questo e’ errore e mi sara’ provato,
    Io non ho mai scritto,
    e nessuno ha mai amato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...