UN PO’ DI CHIAREZZA SULLE PROFESSIONI CHE DOVREBBERO CURARE LA NOSTRA ANIMA

La psiche è un termine con cui tradizionalmente si usa individuare l’insieme di quelle funzioni cerebrali, emotive, affettive e relazionali dell’individuo. Psyché (ψυχή) è un termine greco che indica una delle nozioni portanti dell’intero mondo classico. La resa del termine in lingua italiana, come in qualsiasi altra lingua moderna, risulta piuttosto difficoltosa in quanto non riuscirebbe a coprirne l’intera area semantica. Genericamente il lemma moderno meno inadeguato può essere quello di “anima”.

Le caratteristiche o funzioni psichiche variano da individuo a individuo determinando la sua personalità, che a sua volta determina il comportamento di adattamento cioè il proprio modo di reagire/interagire con l’ambiente.

Questo articolo è ispirato da particolari scaturiti da numerose chiacchierate con amici e conoscenti, alcune delle quali mi hanno davvero lasciato perplesso. E dalla conseguente consapevolezza che quello che ad uno specialista del settore sembra ovvio (riguardo alla propria specialità), per gli altri non lo è.

Perché è importante che le persone abbiamo le idee chiare? Perché quando si rivolgono alle figure professionali che diventano responsabili del proprio benessere psicofisico dovrebbero avere un minimo di cognizione di causa.

Chi sono dunque e che cosa “possono fare” lo psichiatra, lo psicologo, lo psicoterapeuta, il counsellor etc.? Ecco una piccola “guida” per orientarsi almeno un po’ tra le varie “psico-professioni” (il suggerimento è sempre ove possibile quello di chiedere ulteriori indicazioni al medico di medicina generale, che dovrebbe essere il “centro di smistamento” delle richieste di vario genere).

Lo psichiatra è un medico, laureato in Medicina (6 anni), che successivamente ha conseguito ulteriore specializzazione in Psichiatria (4 anni) ed è abilitato alla somministrazione e prescrizione di farmaci. Qualora poi, oltre alla specializzazione in Psichiatria, abbia per vocazione o professione conseguito un’ulteriore specializzazione quadriennale in Psicoterapia, oltre alla somministrazione di farmaci è abilitato ad effettuare psicoterapia.

La psicoterapia e’ un tentativo di guarigione dalla malattia mentale. Prevede una definizione della normalita’, ovvero della fisiologia, con riferimento alla quale viene identificata l’eventuale circoscritta alterazione del soggetto. Si applica quindi una cura a tale specifico processo altrettanto specifico, finalizzato alla restitutio ad integrum di tale anormalità’.

Conformemente ai principi costitutivi della terapia medica, che e’ necessariamente “precisa” (per funzionare efficacemente), deve potersi realizzare in termini ben chiari e quanto piu’ possible oggettivi, la sequenza: identificazione del quadro di riferimento definibile come stato di normalita’, diagnosi (chiara definizione del meccanismo agente di alterazione rispetto a tale norma), cura (modi di intervento su tale processo causale), guarigione (ritorno alla condizione fisiologica normale); con i suoi corollary dell’anamnesi (identificazione della evoluzione patognomonica precedente la cura) e della prognosi (esatta previsione degli esiti successivi alla cura).

Lo psicologo è un professionista della salute mentale e comportamentale, che ha conseguito una laurea in Psicologia, con successivo esame di stato che lo abilita all’iscrizione all’Albo degli psicologi e conseguentemente alla pratica professionale. Lo psicologo che, successivamente alla laurea ed al conseguimento dell’abilitazione al proprio Albo professionale di appartenenza, ha conseguito specializzazione quadriennale in Psicoterapia, può esercitare la psicoterapia.

Il counseling (o anche counselling secondo l’inglese britannico o formazione personale secondo alcuni) indica un’attività professionale che tende ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità del cliente, promuovendone atteggiamenti attivi, propositivi e stimolando le capacità di scelta. Si occupa di problemi non specifici (prendere decisioni, miglioramento delle relazioni interpersonali) e contestualmente circoscritti (famiglia, scuola, lavoro).

La formazione personale non si occupa di “estirpare” una malattia o un agente patogeno, ma riguarda il dare forma alla persona ovvero alla personalita’. Consiste nel rendere attuale (ovvero realizzare) la possibilita’ per ognuno di esprimersi in quanto persona: nelle sue parti e nel suo carattere profondo, ovvero di dipanare la propria storia come soggetto. Si tratta per cosi’ dire di una spinta naturale alla realizzazione del se’.

La consulenza filosofica in quanto tale invece non deve essere confusa con le psicoterapie, o con forme di consulenza psicologica e formazione personale; tale rischio è a volte presente, anche a causa della commistione con il counseling che è stata operata in ambito anglosassone.

Diversamente da ogni forma di psicoterapia o consulenza psicologica, la consulenza filosofica non può e non si deve occupare di psicopatologia, e non può fare riferimento a nessun tipo di “strumento” (psicologico, comunicativo, di ascolto, terapeutico) per operare consulenza, sostegno, diagnosi o intervento di tipo psicologico, né tantomeno una “guarigione” nel consultante.

Caratteristico della consulenza filosofica è il fatto che il consulente prende parte alla ricerca alla pari del consultante, ovvero egli stesso, nel dialogo, mette alla prova le sue idee, le sue teorie, la sua visione del mondo e pertanto non ha nulla da “insegnare” al consultante, che si limita ad accompagnare nell’esplorazione della sua visione del mondo. Il consulente filosofico è un filosofo che, dopo la sua formazione superiore in filosofia e la sua pratica della ricerca filosofica anche in ambito teoretico, abbia anche conseguito una formazione specifica nell’ambito della pratica filosofica, che lo abbia reso capace di affrontare con atteggiamento filosofico anche dialoghi vertenti su problemi concreti e quotidiani, ed in presenza di dialoganti non esperti di filosofia. L’attività attualmente non è regolamentata e non è riconosciuta in alcun modo dallo Stato.

Massimo Lanzaro