Non chiederci la parola

Non chiederci la parola che squadri da ogni lato
l’animo nostro informe, e a lettere di fuoco
lo dichiari e risplenda come un croco
perduto in mezzo a un polveroso prato.

Ah l’uomo che se ne va sicuro,
agli altri ed a se stesso amico,
e l’ombra sua non cura che la canicola
stampa sopra uno scalcinato muro!

Non domandarci la formula che mondi possa aprirti,
sì qualche storta sillaba e secca come un ramo.
Codesto solo oggi possiamo dirti,
ciò che non siamo, ciò che non vogliamo.

Eugenio Montale


 

 

 

Annunci

6 Risposte

  1. Monoteismo della ragione e del cuore, politeismo dell’immaginazione e dell’arte: di questo abbiamo bisogno. Dobbiamo avere una nuova mitologia al servizio delle idee. Se non rendiamo estetiche le idee, vale a dire mitologiche, esse non avranno alcun interesse e di converso se la mitologia non è razionale il filosofo deve averne vergogna.

    Hegel

  2. Perchè dover scegliere tra se stesso e se stesso quando l’uomo può conoscere facendo suo il Sapore della cosa…?

  3. non si sceglie mai veramente, ma si è scelti

  4. @Rossano
    …mi è difficile capire quel dover essere razionale della mitologia per non far vergognare il filosofo

  5. Credo che Hegel qui preannunci o intuisca la rivoluzione junghiana sull’archetipo e l’inconscio collettivo (anche se lui usa il termine raziocinio), un filosofo dovrebbe capire che un mito non è soltanto una favola ma rappresenti qualcosa di più profondo, e che dunque un bravo filosofo, secondo lui, deve riuscire a sviluppare il mito nei termini di una estetica contemporanea, se non ci riuscisse dovrebbe provarne vergogna

  6. Ah, certo, il cambiamento qualitativo dovuto al semplice incremento quantitativo di un gesto per cui il mezzo diventa il fine per rendere reale qualsiasi scopo. E’ come dire che “se mi tolgo un capello sono uno che ha i capelli, se mi tolgo due capelli sono uno che ha i capelli, se mi tolgo tutti i capelli sono calvo”: sarebbe molto più junghiano se, per esempio, indossassi una parrucca per riprodurre la varietà degli aspetti del mondo e attraverso di essa manifestassi anche la mia intenzionalità nel mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...