Lentamente muore (Ode alla vita)

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente
chi fa della televisione il suo guru.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle “i”
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo
quando è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza
per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita,
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore
chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in sé stesso.

Muore lentamente
chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce
o non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.

Soltanto l’ardente pazienza
porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

Martha Medeiros

17 Risposte

  1. BUON GIORNO E BUON SABATO a TUTTI, BUONGIORNO a Lei caro Professore La Porta! Colgo L’occasione per salutare e ringraziare Raffaele, ricevuto il tuo sms di auguri Grazie a te carissimo amico e Anima fine!!

    Candori e schegge
    al mattino sino alla
    sera.! Sole quando si leva
    Le schegge si contano
    pari ai giorni, eguali alle notti
    Candori sono i nudi piedi..
    e chiudere gli occhi alla
    Notte che guida…
    E le schegge son spine
    sbocciano vestendo
    di solo petali, che al vento
    aprendosi carezzandosi
    e si levano volteggiando
    Si riposano sulle spine
    riconficcandosi
    sul proprio stelo….

  2. Buongiorno, Giuseppe!

  3. Carissimo Giuseppe per la grande stima che nutro per la tua preziosa persona, era doveroso al meno trasmetterti un sincero semplice messaggio del cuore 😀

  4. La dott.ssa, scrittrice, giornalista e donna appetitosa, credo, ha scritto una grande lirica e piace a tutti, penso… .

    Il suo ” melodramma ” penetra nella coscienza del lettore, in quanto forma il pensiero e la psiche.

    Un libro è prestigioso, quando aiuta a far crescere l’ uomo. Anche una sola idea, può far volare un essere umano… ,

    ATTENZIONE, ma, non in senso astrale…, per CARITA’ TA ‘ TA’ TA’, TA’, TA’… , BUM. BUM, BUM, BUM, BUM, BUM BUUUUUUU, POFFFFF. POFFF, POFFFF,

    ma volare in senso, come disciplina del pensiero ovvero portare il circuito pensante in una dimensione di pace e di armonia.

    Questo è il Divino, per “MIA. ”

    Bau, bau, bau, miaoooo, miaooooo, miaoooo .

    Tuttavia, bisogna elargire generosamente e con il cuore, la nostra passionale filosofa. La strofa più alta e più vincente della lirica è la seguente :

    ” Lentamente muore
    chi non viaggia,
    chi non legge,
    chi non ascolta musica,
    chi non trova grazia in sé stesso.”

    Mi inchino ! E’ una che ci capisce… . Brava !

    Sono i versi più più nobili e più potenti… , altri invece si potrebbero anche ” contestare “, ma questi danno il miracolo, la fiducia, la guarigone, sottraggono il candidato alla morte e vincono la sconfitta di satana e dei voli astrali.

    Un affettuoso bacio alla cara Martha e ti invio una canzone possente come la tua grande anima. Io sono l’ Innominato, l’ originale, gli altri sono imitazioni.

  5. Volare, volare, volare … cantare ….. felice di stare lassù…. nel blu dipinto di blu….ma io continua a sognare….. rapito di stelle…. Volare….. 😀

  6. … c’è che ormai che ho imparato a sognare non smetterò…..

  7. SECONDI UNICI:(….)
    Per Quanto possiate dire
    C’è domani, ammesso che..???
    Per ogni luna che ci si è persi
    per ogni sole, pioggia, stagioni
    di attimi, per ogni……….
    Non vi sarà più, Replay

  8. *(1989)
    Ascolta, il sentire
    non il rimprovero
    non v’è necessità
    di finzione, siam già
    finzione!
    Una, la differenza
    Respira, se senti gioia
    Respira. e abbraccia ciò
    che l’inutile, ti dice
    Di Scacciare.

  9. A chi s’alza, apra al cielo
    ciò che allo stesso in noi
    chiudemmo.
    Serrammo le porte
    otturammo i canali..
    ove scorreva il fiato
    Vivo delle acque in noi
    Stolti, chiudemmo al cielo
    Chiudendo a noi.
    Tu, che prima ti levi
    soffia al mio sonno
    da quel cielo….
    Soffia, prima del Sole, tu sei!,
    Ritornami accanto….
    è, di brezza mattutina
    l’or più dolce, di Morfeo
    Il Regno….

  10. *****(….)
    E’ quasi sempre di giorno
    L’entrare nella sera…
    s’entra uno alla volta
    E’ quasi sempre di giorno
    l’entrare nella sera…
    s’entra, uno, alla, volta….
    fu cosi, che ingannammo
    Il gaio giorno e la superba sera
    Noi, entrammo uno/a, alla volta
    Noi, insieme, entrammo uno/a….

  11. IL PRIMO:(1988)
    Il primo d’ogni accadimento
    Son io! solo il primo
    non v’è un secondo…
    Son quel che chiamaste,
    E Che buffo espressione “Sonoro”?
    nell’indicarmi….
    Vita, e per ciò che
    non capite, vedete, Sentite,
    ….Morte.

  12. BUON INIZIO SETTIMANA A TUTTI….. 😉

    MAGIA:
    Non vorrei dire,
    cosi come nulla
    si dice alla magia,
    tra l’essere il sogno,
    l’opacità ,
    e frammenti….
    la sottile delicata ombra di luce
    di chi dorme, ma poi dorme?
    e veglia idem…
    La Bellezza, che,
    non può definirsi
    Né, esser Definita….
    L’azzardo è Già
    Averle dato un Nome..
    In un respiro, di cui
    Sempre meno udito
    sempre più folle
    è la bellezza sua, tua..
    II
    INUTILITÀ DEL NOME:
    Tra le ombre del sogno,
    quel sogno che pari e
    superiore a se stesso,
    che tanti chiamano vita
    che io chiamo, o forse,
    mai chiamata….
    Non necessita..
    *******
    ORCHIDEA:(….)
    Un solo petalo
    ne basterebbe
    uno….
    in questa sera febbrile.
    Orchidea….

  13. Con questo video, di cui sotto, non voglio dire nulla…… .

    Però, consiglierei di aprire gli occhi e le orecchie, per il proprio bene; il male sconosciuto potrebbe portare danni irreversibili.

    La medicina che possa salvare l’ umano è il pensiero educato, esso è la vera arma di Dio. I riti, i viaggi astrali, le messe nere, le droghe, le sette, le false dottrine, i maghii, i cartomanti ecc.ecc. sono esperienze, di uno spirito primitivo corrotto e senza evoluzione.

    E’ inutile nasconderci, dietro un dito, il bene e il male passano attraverso il pensiero. Uno che si suicida da dove arriva questa richiesta ?
    Così, uno che espleti un atto d’ amore verso il prossimo, l’ atto viene dal corpo ? Non credo !

    SOLO IL PENSIERO SVINCOLATO, DA CIO’ CHE CI OPPRIME E DA CIO’ CHE CI INGANNA, POSSA DARE LA PACE.

    Mica chiediamo tanto…. ? Però, la pace è Dio.

    Anche gli atei la cercano…. , senza sapere che cercano Dio.

  14. Caro Luigggione questo video veramente mi ha fatto ridere con sentite sbellicanti lacrime piegate 😀 di sicuro dietro c’è qualche inconsapevole psichico (ben diverso dagli animici o da pneumatici) che ancora non ha capito un cavolo di come è fatto veramente l’essere….. 😀 l’unica cosa che sa è che ci sono gusci, diavoli, parassiti e tantissimi altri satanassi…. che in questi casi, si possono nascondere ed annidare dentro la debole mente incosciente di tanti inconsapevoli…. 😀

    A NESSUNO VIENE CONCESSO O PERMESSO DI PROVARE PIU’ DI QUELLO CHE IL SUO CUORE PUO’ SOPPORTARE

    A NESSUNO VIENE CONCESSO O PERMESSO DI CAPIRE PIU’ DI QUELLO CHE LA SUA MENTE PUO’ COMPRENDERE

    Visto che anche tanti santi, tanti mistici, tanti grandi maestri, tanti grandi istruttori, tanti grandi iniziati, tanti già addestrati guerrieri come anche tanti veri ricercatori di ogni tempo e di ogni luogo (JUNG compreso) di questo mondo hanno provato spontaneamente o volutamente queste esperienze (per molti aspetti assai ) naturali e soprattutto sapendo/conoscendo (la maggior parte consapevolmente ) a cosa andavono incontro…. al solito mio, suggerisco di andare a scuola di un vero sciamano… ma non per imparare l’arte del sognare e del volare nel sogno, dellla bilogazione o della proiezione del pensiero a distanza, ma soprattutto per imparare a fortificare il loro ancora debole pauroso prigioniero piccolo cuore 😀 E’ anche vero che lo stesso effetto può essere raggiunto, per i più devoti, con una preghiera o con una litania continuastiva, ma assasi necessario è che almeno sia alternata con 77 Ave Maria e 77 Padre Nostro ripetute almeno 7 volte. Con questa ultima tecnica o preghiera cristiana… sarà di sicuro gantita la completa accenzione di tutte le lampadine che coronano ed illuminano l’ainma per rendere la mente un po di più consapevole, per capire alla fine, di essere ancora assai inconsapevole….. 😀 Anche queste parole veramente mi hanno fatto ridere con lacrime piegate 😀 tanto è vero che involotariamente ho indotto/coinvolto anche altri cari amici a ridere a tal punto che il coro era così grande da farsi sentire anche da fuori. Ma la cosa più stupefacente, con mio grande gioioso stupore è stato osservare… come anche la gente che passava per la strada incuriosita non solo si fermava per capire…. ma oltre i mie cari amici, in molti di quei passanti anch’essi finalmente per induzione, in qualche strano modo sono usciti fuori dalla grande caverna dello specchio della mente di Platone…..
    😀

    (ps. sto solo scherzando)

  15. Caro Rafeluzzzzzu, a te, il video ha fatto ridere, invece a me, il video, ha fatto piangereeeeee, ho consumato una valigia, di fazzoletti di carta.

    Carissssssimo, consapevole, chi ti scrive è un inconsapevole.

    Siamo diversi… .

    Tu cerchi, te stesso, la verità e il mistero attraverso i voli astrali e attraverso l’ insegnamento sciamanico.

    Io cerco il mio io, la verità e il mistero attraverso l’ educazione e la forza del pensiero.

    PER IL MIO EQUILIBRIO INTERIORE, EVOCO DIO, UTILIZZO LA LETTURA, LA MUSICA, LA PREGHIERA , NON MI IDENTIFICO CON LO STATO D’ ANIMO TENEBROSO; RIPETO UNA POESIA AL CONTRARIO, sembra una sciocchezza… ? E, A VOLTE PRATICO IL DIGIUNO.

    Ecco cosa ha scritto il Prof. Umberto Veronesi : ” ……. per me il digiuno è fonte di chiarezza mentale”.

    Non stimo i maestri sciamanici, non stimo i viaggi astrali e non stimo nessun’ altra dottrina esosterica.

    STIMO SOLO I MAESTRI DELL’ ANTICA GRECIA. ” Che vo fa “.

    Ciao, Rafelù.

  16. Carissimo Luiggggione rispetto il tuo pensiero perché in ogni vita ognuno ha la sua particolare diversificata via, ma converrai almeno che è assai importante che la via intrapresa qualsiasi essa sia abbia soprattutto un CUORE 😀

  17. Rafeluzzzzzzu, sei democratico, mi fa tanto piacere…. . ciaoooooooooo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...