Burrasche emotive

Ma io vivevo solamente negli spazi delle mie emozioni d’amore e dove più stavo male e più le intimità erano stravolte dalla passione e i miei pensieri dal sentimento, e dove i miei equilibri più infranti e le mie sicurezze turbate, più mi sentivo di esserci. Cercavo solamente grandi burrasche emotive. Questo per me era l’unico modo di amare.

Pier Vittorio Tondelli

Annunci

Una Risposta

  1. … questo era l’unico modo di dimenticare, vale a dire uscire da quel circolo chiuso, entro il quale le passioni costringono a pensare e giustificano se stesse perchè dominano dall’interno, entrandoci!
    Questo era l’unico modo per riaccendere il desiderio di vivere: accondiscendere a questo vizio.
    Attraversare il grembo dell’abisso rendeva più reali le cose.
    Che Mnemosyne abbia pietà di lui!

    (rileggevo “Il ritratto di Dorian Grey”. quando si dice che, accondiscendendo ad un’ossessione, si trova anche la risposta che porta verso la via d’uscita!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...