Arriva il bastimento

Arriva il bastimento. Lievi scendono i passeggeri.
Dopo molti traffici
attendono impazienti alla banchina
i parenti e gli amici – adesso calano
gli operai rivestiti come a festa.
Giovanissimo è questo che ci viene
incontro sorridente dall’America.
Bacia il padre la, madre la sorella.
Ma un fanciullo (non conta forse ancora?)
non riceve quel bacio che si aspetta
tenendo avidamente per la stoffa
del vestito il suo giovane amico.
Che si accorge di questo. E tanta lieve
gioia e ironia, se proprio cede, mette
nell’inchinarsi a quei mille bacetti.

Sandro Penna
Annunci

Una Risposta

  1. Quel bimbo sembra arrivare sgomitando in mezzo alle speranze realizzate che arrivano da lontano con quel bastimento. Egli appare come la trasposizione in immagine di un ricordo sempre presente, come i sentimenti “messi da parte” a causa di una lunga attesa, e che si attivano richiamando su di sé l’attenzione, per ottenere una “ricompensa- zione”. I bacetti, infatti, ottengono gioia: la ottengono sempre!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...