La filosofia

Gli uomini hanno cominciato a filosofare, ora come in origine, a causa della meraviglia: mentre da principio restavano meravigliati di fronte alle difficoltà più semplici, in seguito, progredendo a poco a poco, giunsero a porsi problemi sempre maggiori: per esempio i problemi riguardanti i fenomeni della luna e quelli del sole e degli altri astri, o i problemi riguardanti la generazione dell’intero universo. Ora, chi prova un senso di dubbio e di meraviglia riconosce di non sapere; ed è per questo che anche colui che ama il mito è, in certo qual modo, filosofo: il mito, infatti, è costituito da un insieme di cose che destano meraviglia. Cosicchè, se gli uomini hanno filosofato per liberarsi dall’ignoranza, è evidente che ricercano il conoscere solo al fine di sapere e non per conseguire qualche utilità pratica. E il modo stesso in cui si sono svolti i fatti lo dimostra: quando già c’era pressochè tutto ciò che necessitava alla vita ed anche all’agiatezza ed al benessere, allora si incominciò a ricercare questa forma di conoscenza. E’ evidente, dunque, che noi non la ricerchiamo per nessun vantaggio che sia estraneo ad essa; e, anzi, è evidente che, come diciamo uomo libero colui che è fine a se stesso e non è asservito ad altri, così questa sola, tra tutte le altre scienze, la diciamo libera: essa sola, infatti, è fine a se stessa.
(Aristotele, Metafisica I,2,982b)

Annunci

2 Risposte

  1. Il lampo sordo del cielo piombò sopra l ‘unica casa del campo
    si catapultò nel nulla, il nulla fu squarciato
    dall’ eterno fulmine straversale

    piombò di getto sulla cascina l’ incendio divampò nel cielo con sfumature accese da arancione e giallo e il cielo si illuminò di rosso
    apparve un sole accecante nella notte
    che sole non era
    Il fulmine scatenò tutta la sua ira sull’ unica forma che si ergeva nel campo deserto
    ma quella che si vede a chilometri di di distanza fu un fulmine
    una scintilla
    non un incendio e miracolosamente la casa viveva ancora anche dopo l evento non una sola bruciatura l aveva colpita.

    Essa sorrideva fra le chiome doro che si scuotevano sul campo di grano a tempo del vento.

    Fu un fenomeno del cielo
    e non fuoco
    un fuoco celeste
    Il fulmine attraversò l etere e una cosa sola colpì
    vividamente
    la terra tutta la sua furia si schiantò
    come siluro lanciato da un aereo che esplode nel suo culmine
    ma la bomba non esplose
    si irradiò con pari energià sulle basi della terra ed essa attutì il colpò lo inghiottì
    come una bomba dissinnescata buttata dal cielo
    che si getta a capitombolo nelle profondità dell’ oceano per poi risalire e galleggiare sulla superficie
    così la scarica del fulmine si era irradiata in ugual misura sulla terra
    ed essa di era equamente distibuita rimanendo neutrale.

    Nel cuore della casa una bimba alla finestra aveva assistito al fatto e da quel momento decise di guardare le stelle una volta nella vita, almeno
    volse il suo guardo oltre le nuvole che avevano generato il fulmine
    e nella schiarita del cielo vide miliardi stramiliardi di luci sopra di lei
    e presa da quell’Immnso fra se recitò la sua prima preghiera:

    Sono innamorata di questo mondo di questa Terra e della mia vita

    e da allora la serenità e la felicità l’ accompagnarono sempre, una stabilità e una fermezza verso il mondo si inaugurarono e grazie a questa serena meraviglia prima di dormire tutte le notti fece sogni di pace, sonni così piacevoli e riposanti, da allora dormì sempre serena e sicura e le stelle della notte
    si aprirono a finestra nell’ anima eterna.

    http://lh3.ggpht.com/-k7s79jhC7r0/UKTWIAde8PI/AAAAAAAAFZM/4rGLyI1o43Y/astri%25255B4%25255D.jpg?imgmax=800

    Anna

  2. Libero genio in libero uomo!…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...