Amo

E VOI, CARISSIMI, CHI AMATE?
Quali scrittori, poeti, pittori, filosofi… (seguendo uno schema simile a quello di Calvino)
UN ABBRACCIO
GABRIELE

«Amo soprattutto Stendhal perché solo in lui tensione morale individuale, tensione storica, slancio della vita sono una cosa sola, lineare tensione romanzesca.
Amo Puskin perché è limpidezza, ironia e serietà.
Amo Hemingway perché è matter of fact, understatement, volontà di felicità, tristezza.
Amo Stevenson perché pare che voli.
Amo Cechov perché non va più in là di dove va.
Amo Conrad perché naviga l’abisso e non ci affonda.
Amo Tolstoj perché alle volte mi pare d’essere lì lì per capire come fa e invece niente.
Amo Manzoni perché fino a poco fa l’odiavo.
Amo Chesterton perché voleva essere il Voltaire cattolico e io volevo essere il Chesterton comunista.
Amo Flaubert perché dopo di lui non si può più pensare di fare come lui.
Amo Poe dello Scarabeo d’oro.
Amo Twain di Huckleberry Finn.
Amo Kipling dei Libri della Giungla.
Amo Nievo perché l’ho riletto tante volte divertendomi come la prima.
Amo Jane Austen perché non la leggo mai ma sono contento che ci sia.
Amo Gogol perché deforma con nettezza, cattiveria e misura.
Amo Dostoevskij perché deforma con coerenza, furore e senza misura.
Amo Balzac perché è visionario.
Amo Kafka perché è realista.
Amo Maupassant perché è superficiale.
Amo la Mansfield perché è intelligente.
Amo Fitzgerald perché è insoddisfatto.
Amo Radiguet perché la giovinezza non torna più.
Amo Svevo perché bisognerà pur invecchiare.
Amo…»

Italo Calvino – Durante un’intervista a L’Europeo del 1980

Annunci

5 Risposte

  1. Amerò sempre chi mi dona la volontà d’essere felice,di credere che la gioia sia un diritto e non un’opzional,ma amo chi continua a donarmi un pensiero d’avventura e concreto nel suo valore individuale e universale. Poi c’è il mio Lucrezio,Agostino,Tagore Neruda l’imbattibile coscienza d’amore e combattente mai morto.

    Ciao,Bianca 2007

  2. Amo in ordine sparso: nel senso che è l’ultimo che faccio a loro, poichè li ho tutti amati in tempi non sospetti, tutti dopo la prima pagina fino alla fine soltanto dopo averci fatto due salti, dopo averli ripresi, sezionati, messi l’uno difronte all’altro come coi soldatini, dopo essere stata prima da questa e contemporaneamente da quell’altra parte per partito preso… Dunque i miei amori a prima vista virgola in ordine sparso virgola perchè amo i cantastorie:

    Baricco Alessandro;
    Eco Umberto;
    Neruda Pablo;
    Poe Edgar Allan;
    Kafka
    Calvino Italo
    Fedro
    Montanelli Indro
    De crescenzo Luciano
    Szymborska Wislawa
    Gesù

  3. …Volevo dire che è l’ultimo “torto” che faccio a loro.

  4. Caravaggio – la luce e la tenebra
    Van Gogh – i lacci dell’anima
    Dalì – la forza di Psiche
    G. Dorè – scolpire con la punta d’oca
    Mozart – la musica
    Wagner – la poesia e la musica
    Omero – le radici favolose
    Platone – le radici velate
    Shakespeare – le radici rappresentate
    Kafka – l’ironia della vita
    Tolkien – il movimento incessante delle forze
    Hugo – il movimento incessante delle forze (continua)
    Anatole France – una patata d’oro sotto la brace

  5. ce ne sono davvero tanti.. tanto per dirne uno.. un libro che mi ha sicuramente colpito anche per originalità è ‘Il cigno nero’ di N.Taleb..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...