Spontaneità

 L’educazione deve promuovere l’indipendenza interiore e l’individualità de bambino, il suo sviluppo e la sua integrità. Nella nostra civiltà, tuttavia, l’educazione, troppo spesso, produce l’eliminazione della spontaneità.

E. Fromm

Annunci

7 Risposte

  1. Nel mondo di oggi non e’ solo un fatto che riguarda i bambini: la maggior parte di adulti che conoscono non sanno nemmeno cosa sia la spontaneita’.

  2. …Basta non confondere un’educazione ad certo pudore per le emozioni con l’eliminazione della spontaneità… di sentirsi disarmati: sono sicura che sverrei se mi trovassi davanti il Principe Azzurro… e non credo che sia un’autocensura.
    Mi metto in gioco, è vecchia, ma Mi son tornata in mente:

    “Preparai per te un dolce bacio:
    lo immaginai di tuono
    ma ti sfiorai la guancia.
    Allora pensai ad un abbraccio,
    che potesse accoggliere la tua stanchezza,
    ma al tuo ritorno abbassai lo sguardo e la guardia
    e mi riproposi di darti invece una carezza:
    Non te l’ho mai data, in verità,
    perchè la verità è che
    non penso di amarti poco
    e che forse sarebbe più originale
    non dirti nemmeno un “ti amo”.
    La prossima volta che ti incontrerò, Amore,
    stammi a sentire, ti prego,
    dammi un bacio,
    fammi una carezza,
    stringimi forte senza dirmi niente.
    Fallo prima che io abbassi lo sguardo
    e mi metta a piangere
    oppure non riesca a fare più nemmeno quello.
    Semplicemente nutrimi di amore
    senza darmi il tempo di pensare che mi stai amando
    e che potrei non vederti più
    fino al prossimo incontro.
    Se passerai di quà
    mi raccomando
    di ricordarti tutto quello che ti ho detto
    e di farlo velocemente,
    con la velocità di un addio
    con la stessa rapidità con cui mi hai tradito
    l’ultima volta che ti ho conosciuto.”

    Valeria D.A

  3. Occidente e Oriente a confronto:
    Educazione alla calma per ascoltarsi… o all’autocontrollo per controllare la situazione intorno?

    “Ho imparato che la calma è molto più destabilizzante della rabbia…
    che un sorriso disarma molto più di un volto corrugato,
    ho imparato che il silenzio di fronte ad un’offesa è un grido che fa tremare la terra.
    Ho imparato che come un amore rifiutato non si perde ma torna
    intatto a colui che voleva donarlo, così accade per la rabbia, le offese…
    siamo noi a decidere se farci toccare o meno da un sentimento,
    di qualsiasi sentimento si tratti.
    Non importa se stai procedendo molto lentamente…ciò che importa è che tu non ti sia fermato.”
    Confucio

  4. Val potresti scrivere più poesie tue,
    perchè sono semplicemente belle
    e anche dolci..

    ps: nello scrivere mi sono corretta
    stavo usando: dovresti,
    ma poi mi sono ricordata che non si impone,
    sopratutto certe cose non si impongono mai..
    quindi: potresti, sarebbe bello se tu lo facessi
    ed io avrei piacere nel leggerle.

  5. Mel, ti ringrazio.
    Cercherò di “curare” questo aspetto e spero che tutto venga fuori nella maniera più spontanea che ci si possa aspettare… da me. Sai, quando ho finito di scrivere quella che hai letto, mi sentivo come se avessi fatto i massaggi con la grattugia.

  6. Buon Giorno ……………………………. 😀

  7. Buongiorno Giuseppe 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...