Cuore

” Tutti dicono che il cervello sia l’organo più complesso del corpo umano, da medico potrei anche acconsentire. Ma come donna vi assicuro che non vi è niente di più complesso del cuore, ancora oggi non si conoscono i suoi meccanismi. Nei ragionamenti del cervello c’è la logica, nei ragionamenti del cuore ci sono le emozioni. ”

~ Rita Levi Montalcini

Annunci

19 Risposte

  1. Uno dei libri in cui ho trovato “cuore” è stato: l’ amico ritovato di Fred Uhlman,
    lì il “cuore” c’è tutto e non solo la fra le sue pagine, essendo tratto da una storia vera, c’è “cuore”, anche proprio in quella vita, che il libro da l’ oppurtunità di conoscere.
    E’ una storia di vita che porge il “cuore” su una mano a chiunque abbia voglia di ascoltare col cuore.

  2. Una serena serata e nottata e lo auguro con il “cuore in mano”

    🙂

    Ciao a tutti!

  3. Splendide parole!

  4. Ciao carissima Bea.. un piacere ogniqualvolta leggerti… ! Ancora, un abbraccio, e Un saluto esteso a tutti, Professore La Porta, redazione tutta, Tutti tutti…. 😀 🙂 😉

  5. Che dura BELLA Condizione, quella dell’emozioni… sia nata o sempre Esistita, sia del Divino creatore o se piace 🙂 , “Demiurgo” nel completare quell’opera che fu ed è l’aver generato ogni cosa… Emozione,… tanto da dire, ma pur tanto da tacere, nel senso di Viversele… facendo si, che siano le stesse a Dire. e….e……..e……e……………………. E’ 🙂

  6. QUELLE PIÙ’ BELLE: (1988)
    Le più belle
    storie son
    quelle del
    vento…
    del mare
    le più belle
    storie son
    quelle che
    vorrei ascoltare
    saper raccontare
    le più belle storie
    son quel lume
    di notte…
    quel fiammifero
    che accende
    il cielo in me
    che sono in te…
    un sorriso!!!

  7. …………………… Bussa… se senti di…. / Aprirò se sento di…/….
    ORA, più di prima…. accanto, mettiti, o sconosciuta, accanto
    a me, sconosciuto/ E nella profonda notte, quella vera…
    avviticchiati stretta al mio corpo straniero, che ti riconoscerà
    Non come, si riconoscono le Genti / Si volterà, voterà a te, senza aprir gli occhi…./ Lasciandoti entrare tra le braccia, e il camino di me straniero, S’accenderà per te…….Tutto nel, ssssssssssssssssss….

  8. Oltre a essere un gran Musicista compositore, espressione d’un Jazz che pur conservando, le basi classiche del genere, Surman, è tra i tanti che portarono il Jazz oltre, non solo in termini di Modernità, ma proprio come, creatività, ecco un suo brano, che adoro, e associo a questa pag del Blog, che ha come Post iniziale.. Il Cuore le Emozioni!! Condivido con voi questo brano seguite dalle scene dell’altrettanto, per me, stupendo FILM.. Che dire Buon Ascolto, possa emozionarvi, rilassandovi donarvi quella dolcezza e quella calma, che J. Surman, riesce spesso a donare con la sua Musica, Quella calma, che aiuta a ricondurci ALL’ARMONIA…. , BUON ASCOLTO a quanti lo faranno, Buona Serata e Nottata a tutti….

  9. Carissomo Amico Majo’,

    sei Anima e cuore….bell’anima e cuore davvero profondo!

    Ti abbraccio forte forte, caro amico.

  10. Cuore…
    una così semplice parola
    che contiene un mondo, forse troppo usata, che oramai quando si pronuncia
    non si fa più caso al “cuore”, al valore prezioso di questo “mondo”…

    Nella piccola isoletta Dispersanelloceano vivevano felici tre stelle:

    Una stella piccina picciò
    una stella stremenda e tremendina
    e una stella luccico luccichio

    Tutte e tre le stelle si volevano bene,
    Tremendina, detta così non a caso passava il giorno a fare i dispetti alle altre due, che risate!!Che si faceva!

    Picciò andava in cerca di conchiglie sulla spiaggia

    e l’ultima sognava,Luccichio vedeva nel sole, un brillare quasi “magico”, perchè così a volte in quel luccicare, che fosse di sole o di luna vedeva qualcosa di invisibile, una sorta di “magia” e mistero.

    Nessuna delle stelle qui sopra sarebbe stata più bene nè felice, se anche una sola di esse fosse mancata, nessuna esclusa e la loro unione a fare la loro forza, la loro felicità…

    Tremendina portava tutti con i piedi per terra, Picciò ricordava come è essere fanciulli e lo spirito del fanciullo e Luccuchio guardava avanti oltre e portava sempre tutti oltre, o almeno ci provava e questa loro forza insieme creava lo splendido equilibrio che si era instaurato fra quelle tre stelle.

    Un giorno l’isola Dispersanelloceano si stufò di essere in (tralasciate l esprressione) Inculandia e decise e di andavìre nel pieno del casino mondaiolo, nel bel mezzo della movida, del traffico e si trasferì nella più grande città del mondo: Megalopoli.

    Le povere stelle, poverine, abituate all armonia e alla tranquillità del mare si trovarono di un botto catapultate nel centro del Boom casinesco: clacson, luci,grida, ma col passare del tempo si abituarono e cominciarono a divertirsi in quella grande “baldoria”, anzi la festa divenne piacevole,è per questo che nascono le feste..

    Ma di tanto in tanto Luccichio alla sera alla finestra guardava..Oltre…

    Fine primo tempo,
    continua nel prossimo post,
    a meno che la vostra immaginazione l abbia già fatta continuare in altro modo…

  11. Un caro saluto alla Redazione, Gabriele e Michele

  12. e a tutti, ma proprio tutti, tutti, nessuno escluso!!!

    😀

  13. Buonasera Melusina

  14. ciao Mel. ..

  15. Ciao Gianluca..

    🙂

  16. Inizio secondo tempo:

    E fu così che guardando oltre, la stella si svegliò appoggiata delicatamente col viso alla finestra, mentre la prima stella del mattino si accendeva d’ argento, il suo cuore iniziò a battere man mano più forte
    e pian piano velocemente,
    ad un certo punto il so cuore esultò
    come fosse un battito di gioia, nello stesso momento una stella cadente attreversò quel cielo meraviglioso e la scia che lasciò dietro sè illuminò per sempre il cuore e gli occhi di Luccichio.
    L’isola a quel palpitare di cuore cambiò volto e divenne
    ImmensoBludAnima e tutte le sue vibrazioni,
    cominciarono a scintillare nel suo cuore, proprio nel centro del suo profondo Cuore. Anche le altre due stelle avvertirono la scossa d’ Amore e scintillarono a loro volta, l acqua intorno giaceva immobile e la luna quieta
    si inabissava nella pace più profonda,
    ecco, è a quel punto che il Cuore di tutte e tre le stelle
    cominciò a battere all’ unisono, quasi fosse una “magia”
    e da allora le tre stelle brillarono ognuna di una propria luce interiore e furono sempre più legate fra loro, al secondo scocco di cuore di palpito,
    l’ Anima coincise, per quanto ogni stella ne avesse una propria, ma l Anima risuonò di tutte le dolcezze del mondo e l’isola, solo allora si staccò dalla “baldoria” e andò veleggiando verso un altro arcipelago ripieno di isole affini e fiorite, dove la dolce vita scorreva delicata al battito dell onda, non nella solitudine, ma nella più piacevole compagnia.
    Le stelle si ritrovarono insieme e allora con le mani nelle mani, a formare un cerchio si presero e strinsero forte una la mano dell altra al terzo palpito di Cuore un fuoco Armonioso si accese sotto i loro piedi, Cuore non stette più nella pelle,
    ed esse sfavillarono nel cielo infinito, volando,
    ritornavano nell’ aere insieme, per poi discendere e far risplendere i loro cuori all’ unisono al resto del mondo.

    Titolo: Il cuore, spicchio di luce

    By Mel

  17. la storia del video è la stessa,
    ma qui volevo EVIDENZIARE..

    l ultima immagine del video che trovo SUBLIME!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...