So che la notte

So che la notte non è come il giorno: che tutte le cose sono diverse, che le cose della notte non si possono spiegare nel giorno perché allora non esistono, e la notte può essere un momento terribile per la gente sola quando la loro solitudine è incominciata.
Ernest Hemingway
Annunci
« »

18 Risposte

  1. ….: ) : ) : )…quando .s’impara a danzare con le stelle……..

    di Notte….non si è mai soli……..Mai !!!

    Se la notte…….la chiami “sorella” : )
    lei ti sorride………..
    ……e ti sorridera’ sempre……… : )

  2. La notte è mistica ispirazione.

  3. Di notte cresce in maniera esponenziale quel senso di estraneita’ col mondo, di inesprimibile solitudine e di incantata meraviglia per cio’ che leggo o annoto nel mio diario. piccoli pensieri scritti per non dimenticare passi di un viaggio verso il domani.

  4. La notte è il grande dubbio
    del mondo e del tuo amore.
    Ho bisogno che il giorno, ogni giorno mi dica
    che è il giorno, che è lui
    che è la luce: e lì tu.
    Mi hai mai amato?
    E mentre tu taci, ed è notte,
    non so se luce, amore esistono.

    Pedro Salinas, la voce a te dovuta,

  5. I poeti lavorano di notte
    quando il tempo non urge su di loro,
    quando tace il rumore della folla
    e termina il linciaggio delle ore.
    I poeti lavorano nel buio
    come falchi notturni od usignoli
    dal dolcissimo canto
    e temono di offendere Iddio.
    Ma i poeti, nel loro silenzio
    fanno ben più rumore
    di una dorata cupola di stelle.

    Alda Merini da “Destinati a morire”

  6. Sia nella notte sia nel giorno:

    VITA!!!

    ma la vita in cui si vive felici…
    una “buona” vita!

    SEMPRE!

    non mollare mai la presa, mai!!!!

    VITA!!!!!

    🙂

    FORZA VITA!!!!!!!!!

  7. ciao Michele mi sembra di vedere il tuo zampino in qualche post recente…

    e ciao Redazione, Gabriele e tutti!!!

  8. giorno e notte sono espressioni, manifestazioni di differenti vibrazioni … provenienti però da un’unica origine (come la musica);

    quando da piccolo avevo paura del buio, mio padre per rassicurarmi accendeva la luce e mi diceva: “vedi?..è tutto uguale a prima, gli stessi oggetti restano tali e quali a prima. Solo che non sono illuminati e tu non li puoi vedere. Ma non c’è alcuna differenza.”
    Allora pensavo che la differenza era solo in me, e che la paura nasceva dalle mie sensazioni (oggi direi, i miei preconcetti).

    Scrive Pirandello che ..bisogna guardare le cose con gli occhi di quelli che non possono più vedere.

    (un giorno dissi a me stesso: forse solo quando io non sarò più presente, percepirai quanto è vero ciò che ora non vedi, e non percepirai più come vero ciò che ora credi di vedere)

  9. Un po’ di “zampetta” ce la metto sempre 🙂

  10. la gatta con le sue “posatine”

  11. Tanto va la gatt al lardo che ci lascia lo zampino…

  12. Busso chiedendo permesso,dopo una lunga assenza; Per un Saluto Veloce ma di cuore a tuttiIniziando dal padrone di casa o meglio Ideatore della stessa, Professore La Porta, alla redazione tutta! Un saluto circolare a tutti i partecipanti e amici di questo Blog, con affetto Majò…. Ancora, Un abbraccio a Tutti Voi. 😉

  13. Buongiorno Giuseppe 🙂

  14. sogni d’oro !!! http://youtu.be/UqOOZux5sPE

  15. Ciao Peppe!
    Buon mare…

  16. NON BISOGNA MAI DARSI PER VINTI!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...