Baci

«I baci sulla pelle fanno piangere e sono una consolazione. In casa non piango. Quel giorno in quella camera le lacrime mi consolano del passato e anche dell’avvenire. Gli dico che un giorno mi separerò da mia madre, che un giorno non proverò più amore neppure per lei. Piango. Appoggia la testa sul mio corpo e piange perché mi vede piangere».

Marguerite Duras, “L’amante”

4 Risposte

  1. RIPENSO IL TUO SORRISO

    Ripenso il tuo sorriso, ed è per me un’acqua limpida
    scorta per avventura tra le petraie d’un greto,
    esiguo specchio in cui guardi un’ellera i suoi corimbi;
    e su tutto l’abbraccio di un bianco cielo quieto.
    Codesto è il mio ricordo; non saprei dire, o lontano,
    se dal tuo volto s’esprime libera un’anima ingenua,
    o vero tu sei dei raminghi che il male del mondo estenua
    e recano il loro soffrire con sé come un talismano.
    Ma questo posso dirti, che la tua pensata effigie
    sommerge i crucci estrosi in un’ondata di calma,
    e che il tuo aspetto si insinua nella mia memoria grigia
    schietto come la cima di una giovinetta palma…

    non è mia ovviamente….smack smack

  2. Lo scienziato non studia la natura perché è utile, ma perché ne prova piacere e ne prova piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena studiarla e la vita non varrebbe la pena di essere vissuta.
    Ben inteso non parlo di quella bellezza che colpisce i sensi, della bellezza delle qualità e delle apparenze; non che io la ignori, lungi da me, ma essa non ha nulla a che vedere con la scienza:
    Parlo invece di quella bellezza più intima che viene dall ordina armonioso delle parti.

    matematico Poincarè

    *******

    Se Einstein è arrivato a formulare ciò che ha formulato,
    sarà ben partito dall osservazione della natura, del mondo circostante,
    l osservazione è la base per poi mettere su i sogni e la loro realizzazione, per comprendere il proprio cammino e intraprenderlo..

    ***************

    “Ebbrezza gioiosa e di meraviglia al cospetto della bellezza e della grandiosità di questo mondo e che costituisce l’impulso più potente e più nobile alla ricerca scientifica”

  3. In riferimento al post pubblicato qui dalla redazione:

  4. levate la parola cantiere:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...