Benessere

La curva della correlazione fra benessere materiale e “felicità” è ripida nella fascia a basso reddito, mentre si appiattisce nei livelli superiori. Ciò significa che in un paese povero un aumento dello standard di vita produce una significativa crescita del benessere soggettivo, mentre in un paese ricco ilvantaggio si avverte di meno (…) una volta assicurati i bisogni fondamentali, un benessere aggiuntivo nonporta grandi vantaggi. Maggior benessere non produce ‘automaticamente’ maggiore felicità.

JAN DELHEY

7 Risposte

  1. La consapevolezza…e la forza
    viene proprio dall’assenza
    di un cero tipo di ..benessere

    ………………………per Fortuna ; )………….. : ) : ) : ) !!!!!

  2. ……..donne battagliere : )….queste….anche

    sotto la pioggia …… : )…….son toste ; ) !!!!

    e come…….se son toste !!!!…………..dolcemente toste !!!!

  3. A commento del post…

    …Allora c’è da sperimentare il brivido della curva nel caso i paesi poveri dovessero avere la possibilità di migliorare il proprio tenore di vita. Sono certa che i paesi ricchi non aspettano altro che misurarsi con questa curva. Già le wild-vacanze testimoniano una certa insofferenza all’attesa. Magari meno tagli all’istruzione e alla sanità potrebbero accelerare i tempi di ammortizzazione e raggiungimento dello Spin!

  4. HHAhhahahah è vero.!!!..sotto forma di cartoon…qualsiasi

    cosa ……..diventa divertente….. : )……..qualsiasi “roba”….

  5. ….è propio come Madame Mede……Medusa !!!…HHAhhahah

  6. In fondo ti vuol bene…..
    E’ l’estate che incombe…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...