Compimento

«Ma, mio caro, pochissime cose giungono a compimento: che cos’è, in genere, la vita, se non una serie di episodi incompleti? Si lavora nelle tenebre, si fa quello che si può, si da quello che si ha. Il dubbio è la nostra passione e la nostra passione è il nostro retaggio… E’ il desiderio di sapere la fine che ci fa credere in Dio, o nella magia; credere almeno in qualcosa».

Truman Capote, “Altre voci altre stanze”

24 Risposte

  1. Stupendo…

  2. Si. Sono d’accordissimo con questo pensiero. Aggiungo solo e…lasciare il sospeso al compimento di altri. Mirka

  3. …La presenza di tanti cerchi non chiusi, può nascondere l’incapacità di lasciarsi coinvolgere, non certamente la paura che la noia sommerga i sensi, se questi sono presenti nella realizzazione, che è scoperta e costruzione assieme, del miracolo… del Sè. L’intera Umanità sembra oggi un cerchio non chiuso e quello che la muove apparentemente sembra essere il dubbio che ha di se stessa. Eppure…

    “Un miracolo comune:
    l’accadere di molti miracoli comuni.

    Un miracolo normale:
    l’abbaiare di cani invisibili
    nel silenzio della notte.

    Un miracolo fra tanti:
    una piccola nuvola svolazzante,
    che riesce a nascondere una grande pesante luna.

    Più miracoli in uno:
    un ontano riflesso sull’acqua
    e che sia girato da destra a sinistra,
    e che cresca con la chioma in giù,
    e non raggiunga affatto il fondo
    benché l’acqua sia poco profonda.

    Un miracolo all’ordine del giorno:
    venti abbastanza deboli e moderati,
    impetuosi durante le tempeste.

    Un miracolo alla buona:
    le mucche sono mucche.

    Un altro non peggiore:
    proprio questo frutteto
    proprio da questo nocciolo.

    Un miracolo senza frac nero e cilindro:
    bianchi colombi che si alzano in volo.
    Un miracolo – e come chiamarlo altrimenti:
    oggi il sole è sorto alle 3,14
    e tramonterà alle 20.01

    Un miracolo che non stupisce quanto dovrebbe:
    la mano ha in verità meno di sei dita,
    però più di quattro.

    Un miracolo, basta guardarsi intorno:
    il mondo onnipresente.

    Un miracolo supplementare, come ogni cosa:
    l’inimmaginabile
    è immaginabile.”

    (Traduzione di Pietro Marchesani)

  4. …io penso solo…più che altro “sento”…rispetto al pensare
    che nel “compimento” del tutto bisogna solo Amare
    e sentire…abbandonarsi all’onda
    non fare resistenza
    la magia….in un compimento…..è
    aver saputo immaginarne la fine

    …più o meno come esser in un altro luogo
    chiudere gli occhi…e immaginare di parlare
    con gli Dei dell’Olimpo
    togli le scarpe
    danzi un poco
    …e tutto si compie……….
    perchè era scritto…………è così che doveva essere….e Sia!!!

    …si deve Amare profondamente la Magia
    e crederci…profondamente…………………
    ma non perchè la si studia
    ma perchè….ne si è parte
    la si desidera
    la si respira

    …e poi ti scegli un Dio……o una Dea….a piacere
    e ..e…e……e…suoni…e vibri…………….e Miau a tutti
    e a tutto l’ Universo……………Miau!!!!

    Perchè…anche i Gatti……vedono…e sentono
    perfette sentinelle…..e……e………

    ………….(…ovviamente così è come la “vedo” io….micaaa…..
    no …dico…………..libero sentire……. vado…..vado….
    …e lascio le parentesi aperte
    …altrimenti…..non posso uscire.. ; ; )…….. : ) : ) : )………………….

    …………………………………*******……… …….. …….. …….. ; )……. … …. ….*

  5. …il resto è calcolo di PaRoLa…..quindi…niente!!!
    HAhah HHAhaha ecco perchè per loro…..
    la Magia non risuona : )
    perchè CaLcOlAnO…………….peccato!!!

    Li dove Magia non si vede….Magia..per loro non esiste…..
    immaginano grandezze di tuono
    e di Soffi son sprovviste

    Si vede povere…. a loro dispiace……
    ma se CaLcOLA…male…….
    starnazza…un poco..e poi tace….

    che di Starnazzi la sua vita e fatta
    e si!!! …è propio triste
    la sua vita “senza magia”…è sfatta !
    per lei donna cupa
    ^Sara’ Disfatta^……………….

    .

  6. …ma quanto mi piace…questa….Immagine…..ma quanto….

  7. Aggrapparsi al credere per sostituire il vuoto che uno si porta dentro?
    certo che no!

    Ribellarsi fermamente e costantemente alla propria condizione, per andare oltre ..
    .. e cercare, sperimentare, …cadere e rialzarsi..
    per poi scoprire se stessi, a poco … apoco..

    questo si, è provare a vivere!

  8. …A tutti gli utenti, udenti e vedenti, nonchè veggenti e/o senzienti:
    è stata ritrovata una bacchetta, a seguito di un soffiante molto potente. Il proprietario/a , sicuramente un soffiante, è pregato di ritirarla presso la redazione. Grazie.

  9. HHahhaha ancora con le bacchette stiamo…HHAhahah
    dio mio…….che ridere…..HHAhhahaha
    le bacchette…….mai avute………e non penso che in redazione
    perdano tempo con bacchette o………..”cose inutili”…….

  10. …ma magari…..è solo Immaginazione….poca cosa direte l’Immaginazione…….vabbè ; )…ognuno è libero di
    vivere e Credere in Ciò che Ama……..è forse un delitto???
    Non credo……………………….. : ) : ) : )

  11. ….Un po di Fantasia….e Allegria… : )
    Margarita di Mezzanotte !!!!……..ma perche no ???? !!!! ; ) ; ) ; )… 🙂

  12. …e poi…..; )……REBIS……ma se mi piace…..mi piace !!!!

  13. ..e poi…e poi Immaginazione……maledetta/benedetta Immaginazione
    ognuno Danza…e per chi Danza…o per cosa Danza
    son “colori ” suoi…………No??? !!!………io direi di si !!! : ) : ) : )

  14. ………. ; ) Rebel … … always and only Rebel against human folly and ferocity………………..

  15. “Altre voci altre stanze”, ma ci sono stanze che ancora sono assai nascoste a tanti compreso Truman Capote.

    http://esimo.altervista.org/blavatsky/Le%20Stanze%20di%20Dzyan.pdf

    http://www.antiguatau.it/doc-scarico/pdf-teosofia/stanze_di_dzyan_commentario.pdf

  16. @Raffaele : )……………….

  17. Grazie, Alessandra,
    le immagini che giornalmente metti su questo blog , sono belle e significative, ciao viki

  18. Quando il ricercante ribelle libero guerriero viandante riscopre le tracce dei suoi passati cammini….. al solo intuire, al solo sentire, al solo percepire o semplicemente al solo ri-contemplare ciò che la sua previgente più colta mano aveva immortalato nel tempo delle manifestazioni, si stupisce, si meraviglia, un quasi non credere a tanta magnificenza, ma nell’intimo contemporaneamente si rende consapevolmente conto di quando piccola sia l’esistenza rispetto agli infiniti passi del suo indefinibile Personale Dio Creatore che in parte, in una sopita piccolissima stilla di luce diamantina si mostra alla superficie del suo capire, eco ispirativo/immaginativo del proprio necessario prigioniero frammentato dio interiore 😀

  19. @Raffaele…sappi che prima o poi io e te ci vedremo..e ti abbraccerò sul serio….che siamo figli della stessa Terra….abbraccio Te
    e Tutta la tua Tribù…. ; )
    @Viki.ti ringrazio ……..e…..sono felice..che ti piaccia
    ciò che il tuo Cuore sa cogliere
    e la tua Anima…”sentire”.quindi …è vero…..che io metto
    delle “cose”… ; ) : ) : )……..ma TU “sai vederle”…………….
    quindi sono Io che ringrazio VOI ………………… : ) : ) : )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...