Destino

« Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà d’un solo momento: il momento in cui l’uomo sa per sempre chi è».

Jorge Luis Borges

Annunci

3 Risposte

  1. …sapere chi si E’…..
    sentire profondamente l’Anima….e sentirsi
    è come saper respirare

    si respira di se stessi attraverso il respiro del mondo
    si sta’ in ascolto del Tutto …e lo si ^filtra sempre
    perchè cio’ che non ti appartiene…lo si deve far scivolare come
    un fiume che scorre limpido fra i sassi………..

    cio’ che si E’…lo si cerca fra il silenzio di voci
    per scelta ascoltate e selezionate d’Istinto Originario

    cio’ che si E’…in parte non si sceglie
    e in parte lo si coltiva con Amore e Devozione verso la propia Anima

    L’Essere e il Sentire..la Vita che scorre lungo i propri binari
    è meraviglia e profonda consapevolezza

    e mentre gli altri possono confondersi sulla tua Natura
    Tu sei centrato e radicato nel tuo Essere Umano

    senti , ascolti.vedi e respiri di Tutto
    ma di quel Tutto
    ne scegli i Soffi
    e loro scelgono te
    in una Danza che è Amore naturale

    l’Essere e apire di se…..può forse sfuggire a chi ti osserva con occhi
    impietosi e frettolosi
    ma ciò è comprensibile

    Ma avere coscienza di se
    è sublime…e faticoso allo stesso tempo

    ma di quella fatica dal gusto dolce
    che si gusta…chiudendo gli occhi
    e amandosi profondamente
    si accetta di sentire la propia Anima
    e delle volte…..dipende dal Suono
    e dall’Amore….anche l’Anima degli altri

    che arriva come e comunque se si ascolta il Tutto
    e così si sceglie se danzare in compagnia
    o se è il caso………di danzar da soli

    e questo lo si può fare solo
    se prima si conosce di noi stessi
    prima di vedere gli altri

    bisogna ascoltare il propio Respiro
    attraversato da una miriade di Suoni e Soffi….

    e radicarsi in silenzio
    ci si chiama
    e ci si ascolta………

    e oggi è calma
    domani è fuoco e vento
    ma si E’
    esseri umani
    si è Dei
    ed è questo che io sento.

  2. La solitudine ci è silenziosa compagna..
    ..ma nell’attimo profondo in cui si immergiamo in lei, percepiamo il vago ricordo di noi stessi e del nostro destino.

  3. Ode alla Cipolla ( Pablo Neruda )

    Cipolla
    luminosa ampolla,
    petalo su petalo
    s’è formata la tua bellezza
    squame di cristallo t’hanno accresciuta
    e nel segreto della terra buia
    s’è arrotondato il tuo ventre di rugiada.
    Sotto la terra
    è avvenuto il miracolo
    e quando è apparso
    il tuo lento germoglio verde,
    e sono nate
    le tue foglie come spade nell’ orto,
    la terra ha accumulato i suoi beni
    mostrando la tua nuda trasparenza,
    e come con Afrodite il mare remoto
    copiò la magnolia
    per formare i seni,
    la terra così ti ha fatto,
    cipolla,
    chiara come un pianeta,
    e destinata a splendere
    costellazione fissa,
    rotonda rosa d’ acqua,
    sulla
    mensa
    della povera gente.
    Generosa
    sciogli
    il tuo globo di freschezza
    nella consumazione
    bruciante nella pentola,
    e la balza di cristallo
    al calore acceso dell’ olio
    si trasforma in arricciata piuma d’oro.

    Ricorderò anche come feconda
    la tua influenza l’amore dell’insalata
    e sembra che il cielo contribuisca
    dandoti forma fine di grandine
    a celebrare la tua luminosità tritata
    sugli emisferi di un pomodoro
    Ma alla portata
    delle mani del popolo,
    innaffiata con olio,
    spolverata
    con un po’ di sale,
    ammazzi la fame
    del bracciante nel duro cammino.

    Stella dei poveri,
    fata madrina
    avvolta
    in delicata
    carta,esci dal suolo,
    eterna,intatta,pura,
    come semenza d’astro,
    e quando ti taglia
    il coltello in cucina
    sgorga l’ unica lacrima
    senza pena.
    Ci hai fatto piangere senza affliggerci.

    Tutto quel che esiste ho celebrato,cipolla,
    ma per me tu sei
    più bella di un uccello
    dalle piume accecanti,
    ai miei occhi sei
    globo celeste, coppa di platino,
    danza immobile
    di anemone innevato

    e vive la fragranza della terra
    nella tua natura cristallina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...