Carne della carne

«Nessuna donna è stata più vicina al suo compagno di quanto io lo sia, sempre e assolutamente ossa delle sue ossa, carne della sua carne. Io non conosco mai noia in compagnia di Edward, e neanche lui, almeno non più di quanto ognuno di noi due ne provi nei riguardi delle pulsazioni del cuore che batte nei nostri petti; di conseguenza, stiamo sempre insieme. Essere insieme è per noi essere allo stesso tempo liberi come fossimo da soli, e felici come se fossimo in compagnia».

Charlotte Brontë , “Jane Eyre”

2 Risposte

  1. …mi piace…la sensazione della complicità che si crea tra Anime affini…e dell’Appartenenza…….ma mantenendo sempre…
    quell’unicità che contraddistingue due esseri
    non ho mai creduto alla metà perfetta
    ho sempre visto esseri unici che danzano
    ognuno con il propio sentire
    se questo poi si armonizza con un altro essere…allora è Incanto !!!
    Ma bisogna sempre essere se stessi
    si magari…unirsi in una danza..; )
    ma mai..pestare i piedi

    due danzano : )
    due conducono : ) !!!
    ed è Armonia………!

  2. Jane Eyre…..mi è piaciuto tanto..leggerlo da piccola….. : )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...