I demoni interiori

In risposta ad una domanda di Lorenzo sul cosa siano i demoni interiori. Ne facciamo un post

 

Sono emersioni, dall’inconscio, di coaguli psichici irrisolti. Con il tempo assumono personalità e vita propria fino a condizionare la vita stessa dell’ego razionale. Una personalità dentro la personalità. Insomma, la prevalenza, alla lunga, di Mr. Hyde

 

 

 

71 Risposte

  1. Anima, demone, perturbante.. è la magia delle parole. James Hillman lo chiama daimon, riprendendo il concetto descritto da Platone nel mito di Er. Ovvero “quel demone che ciascuno di noi riceve come compagno prima della nascita e che ci starà accanto per tutta la vita al fine di aiutarci a portare a termine il destino che ci siamo scelti”. Ed è questo “demone” ad essere “responsabile di quella strana sensazione che il mondo voglia che io esista che talvolta proviamo”.. ma anche di: obnubilamento della coscienza, depersonalizzazione, disturbi del sé, personalità multipla, psicosi, comportamento antisociale e psicopatia (forse quando i coaguli non vengono “risolti”).. Una cosa è certa mentre si scala verso il numinoso e ‘notturno’ degli archetipi dell’ inconscio collettivo: il demone ” […] non è né buono, né cattivo. E’ un numen moralmente indifferente che solo attraverso l’incontro/scontro con la coscienza può diventare l’ uno o l’ altro o una dualità di opposti”.

  2. A proposito di ‘personalità dentro la personalità’, caro prof, sto vivendo un periodo che io definisco ‘strano’ ma non è affatto piacevole; o meglio, è terribile ma eccitante allo stesso tempo. Avverto come se una forza prorompente mi spingesse a fare a meno di tutto e tutti, è come se mi spingesse a liberarmi dei legami attuali per aprirmi a nuove esperienze, a nuove amicizie, a nuove imprese, a nuovi percorsi. Sento la necessità di abbandonare situazioni che non mi dicono più nulla e questa ‘forza’ mi urla che qualcosa di nuovo bisogna affrontare, che bisogna guardare oltre, che c’è qualcosa di più grande che mi aspetta. Di notte poi sogno tantissimo: città mai visitate (e che forse non esistono), insegnanti, donne, bambine, parenti defunti. Commentando il suo post devo prendere in considerazione che i coaguli irrisolti stanno picchiando alla porta.

  3. Buongiorno, credo che lei abbia già compreso tutto e sia pronto per nuove esplorazioni…

  4. Mi associo alle belle e importanti parole del Prof.

    Signor Leukos, anch’ io penso che lei abbia compreso tutto…, e che il suo regno interiore sia pronto per grandi conoscenze metafisiche.

    Complimenti ! A lei e al prof.

    IO INVECE NON CAPITO NULLA.

  5. Scusandomi per il ritardo nel rispondere, ringrazio di cuore il professor La Porta e Stefania. Grazie per le risposte, mi sono state di grande aiuto perchè, in fondo, cercavo una conferma. Dato che i sogni vi interessano molto, lasciate che vi racconti quello di stanotte, senza tediarvi oltre natura. Per me è stata la ciliegina sulla torta, come si suol dire. Vagavo per la campagna, all’imbrunire e mi sono imbattuto in uno straordinario albero, grandissimo. Un albero che definirei secolare. Dietro ai suoi foltissimi rami, carichi di frutti, ho notato che il tronco aveva un’apertura, come una grotta e io mi ci sono introdotto. Non ricordo più nulla, ma ho ancora l’odore di umido e di terra. Nello stesso sogno mi sono trovato vestito da monaco o frate e, in seguito, da Re, con tanto di corona in testa. Ho molti dubbi, ma ora sono ‘cosciente’ di cosa devo fare. Grazie ancora caro prof.

  6. …..la prevalenza alla lunga di Mr. Hyde…….
    …forse …sarebbe meglio ….questo.
    Forse piu’ appropriato (almeno per me…..)

  7. Ma che meraviglia l’espressione “coaguli psichici”! Quanto vorrei liberare i miei demoni e lasciare che si esprimano ed agiscano come meglio credono…mi sentirei libera ed appagata. E’ questa la mia sensazione

  8. Spesso ho accennato “che non sempre siamo solo il nostro pensiero, così come ho anche accennato alla natura altamente predatoria di questo nostro universo ” Quindi più che superficiali o banali osservabili “coaguli psichici” , in effetti, sono veramente manifestazioni o aspetti influenzanti di veri e propri “demoni o angeli”, ovvero ENTITA’ vere e proprie. Entità aliene parassite di questo o di altri universi che INSIEME ad un infinito frammento della nostra divina multidimensionale essenza, attraverso la nostra anima ed al nostro “daimon personale” si radicano in un corpo o vascello biologico che viene costruito geneticamente in questo mondo. Noi per le nostre infinite esperienze esplorative di crescita interiore, loro per mantenere la sopravvivenza della loro diversa energetica specie…. Prima o poi, tutto si basa nel prendere VERA consapevole coscienza della propria VERA CELATA INFORME DIVINA ESSERICA NATURA che anche se si intercala, molte volte in una forma, in una parte a volte anche scomoda, in uno degli infiniti compenetrati universi, in uno degli infiniti mondi, in uno o contemporaneamente i più infiniti piani di coscienza, in effetti è solo uno strumento, uno scafandro, una macchina necessaria per percorrere una vecchia o nuova esplorativa strada esistenziale /esperenziale che passa solo attraverso la via PRATICA.

    Per questo io ritengo che l’attuale “psicanalisi” è solo un bimbo appena nato, un bimbo che vuole o pretende di capire perché IO (che nel paragone è come dire sono uno degli infiniti universi di quell’indefinibile aspetto unitario) per es. in questa vita, per capire veramente cosa volesse dire, sia emozionalmente che praticamente rinascere o prendere in prestito un corpo biologico ho scelto di essere MENOMATO e da dentro questa necessaria esplorativa deficienza osservare tutte le influenze o le implicazioni conseguenziali sia con i mie affini compagni di viaggio, come anche osservare come certi “dottori” vogliono scrutare le mie espressioni esteriori.

  9. Si badi bene che CONSAPEVOLMENTE ho permesso ad uno dei mie già trascesi e conosciuti ormai amici demoni, di esprimersi con la sua voce…. Una voce che dice che i “psichici” hanno definito banalmente “scissione della personalità” o “personalità multiple” ecc. , così come ho autorizzato sempre ad un altro mio personale ormai amico “burlone demone” a dire che “non sanno proprio niente della loro stessa PERSONALITA’” e pretendono con questa arcaica (ma già conosciuta scienza Atlantidea ) di sondare la realtà dell’essere ????????????????????

  10. ……. come non fermarsi per leggere Raffaele
    e mi siedo pure.!…..e lo rileggo!
    con calma ; ) ; ) ; ) MI piace. tanto ciò che hai scritto.!!! : ) : ) : )

  11. Ciao carissimo Amico Raffaele,! 😉

  12. E’ interessante sapere che c’è premeditazione e consenso nell’accettare che i “demoni” agiscano attraverso il proprio corpo: se questo significa essere menomati, cosa succederà nel momento in cui si dovrà valutare la richiesta volontaria da parte di un assassino, per esempio, … di infermità mentale volontaria?
    Chi dovrà risarcire il “maltolto” alla famiglia? L’ospite o l’ospitato?
    Ma è più interessante assai sapere che la menomazione non neghi la percezione che ci sia differenza tra premeditazione nel fare del bene e fare del male, e fare del bene o del male per puro “incidente di percorso”. Nessuno che abbia restituito mai qualcosa che gli era stato donato per sbaglio o che sentiva di non meritare. Per esempio. Cosa dovrei sapere ancora, Raffaele? Dovrò io accettare quello che mi dici per fede, che vale un tuo giuramento? Sull’onore di chi in particolare dei tuoi demoni? Se tu sei menomato, i so’ fesso ma dobbiamo accettarci e spiegarci bbuono. Un saluto a tutta la compagnia.

  13. Interessante!!! seriamente…. interessante….. Malanga… chi altro, è una piccola provocazione, e spiego perché “ehhehhe”? Dico “Malanga” per citare uno dei più in voga almeno mediatica-mente in questo periodo, su tali argomenti! Bene, io non so come dire?… li leggo, li studio, li capisco pure,”non aggrappiamoci al termine capire, come un “razionale” ecc.ecc! Dicevo, ma.maaa…. non la ragione, bensì quella mia parte sopra l’anima stessa, non sente.. totalità, su certi argomenti di tale “Teorie”, non me ne abbiate se chiamo teorie! Allora, su alcuni concetti mi trova d’accordo, su altre No!! Ci tengo a precisare, che, non mi trova d’accordo non perché non possa credere in altre miliardi di forme si dette, di Vita!!! Comunque, non mi chiudo a nulla, ma in quel silenzio del pensiero razionale, in quel mondo che ognuno di noi, conosce, in quella “Visione” che va oltre, quell’Io allo specchio di questa vita, sento ben altro! Rispetto sempre, ogni opinione, Continuo, la mia passeggiata, non sempre fatta di ricerca, qualche volta, forse, di Certezza! CERTEZZA?? Mmmmmmh? SiIII, la mia…!! Trovo comunque, interessante lo scambio! Questa è la cosa per me più bella! Per il resto, ripeto, continuo la MIA Passeggiata, piacevolmente Incontrandovi, Tutti!!! Buona serata a tutti!!

  14. Ciao Carissima Alessandra 😀

    Ciao Carissimo Giuseppe 😀

    Ciao Carissima Valeria 😀

    E’ vero che dal punto di vista dell’umano capire ci sono cose assai irrazionali, assai illogiche ed assai inaccettabili.

    Quel consenso esiste è stato previsto è stato già pianificato con tutte le implicanze, ma è anche vero che è stato tessuto/partorito contemplato da un piano di coscienza non ancora definibile, non esprimibile su questo nostro limitato piano di osservazione.

    Ma è anche vero che a nessuno, mai verrà imposto o approvato un piano di vita superiore alle proprie raggiunte forze conoscitive… più di quello che il suo cuore può sopportare o la sua mente di capire… TUTTO E’ UNA CONTINUA CONQUISTA CHE SI RAGGIUNGE PER GRADI.

    Facci caso, giorni fa, i giornali riportano la notizia che due coppie ed un fratello si sono suicidate per mancanza di fonti….. (che dal punto di vista umano questa è pura follia) e finalmente un’altra notizia, che la cassazione ha approvato la legge che Equitalia non può rivalersi su debiti inferiori a 8.000 euro… Stesso discorso di quello che è successo in Giappone, quanti morti…. hanno evitato che in Europa si continuasse a pianificare di costruire altre centrali atomiche ecc. NULLA AVVIENE PER CASO PERCHE’ C’E’ SEMPRE UNA LEGGE, UN AMORE PIU’ GRANDE CHE GIUSTIFICA OGNI PICCOLO O GRANDE DOLORE….

    Ho sempre detto che la vita è un continuo esplorativo sentiero che passa per tantissimi aspetti soprattutto PRATICI.

    Come faccio ca capire il dolore che ho provocato inconsapevolmente in una vita passata se non lo provo anch’io per capire le implicanze e i sentimenti che ho oppresso ? Non ho forse affermato che in questo mondo non ci saranno mai ne’ Vinti e né vincitori ?

    Come faccio a comprendere cose che ho disprezzato se non vivendole dentro me stesso per apprezzarne dopo, i loro effettivo valore?

    Come faccio a capire veramente cosa voglia dire vivere una vita seduto su una sedia a rotelle, privo dell’intelletto così come sono privo del movimento?

    Come faccio a comprendere un mio passato stato di malevolo ricco tiranno se non dopo, ritornando sotto le misere spoglie di un suddito mendicante?

    Come faccio a distinguere una bella giornata da una brutta oscura giornata?…

    Non ho forse detto che molti venerati santi, in effetti prima sono stati dei grandi malevoli esseri, demoni o diavoli che si voglia intendere ?

    Solo conoscendo le forze opposte, solo provandole entrambe posso poi comprendere e solo dopo posso in quella coincidenza degli opposti equilibrare/controllare quelle necessarie forze opposte…

    Se fosse tutta luce o tutto buio non potremmo mai capire e neanche sarebbe nato in noi l’impulso di porgerci o di ricercane gli aspetti del PERCHE’ DI OGNI COSA. Non ho fosse detto che se privi di quel ricercante esplorativo impulso, di quella fiammella, ancora saremo in uno stato primitivo a tal punto da continuare a cacciare le mosche con una clava?

    La divisione esterna tra gli uomini nasce infatti dalla divisione interna, dettata da una falsa morale imposta che pretende di dividere il «bene» dal «male». L’ANGELO e il
    DEMONE. Due molteplici aspetti della stessa medaglia…

    E siccome effettivamente non ci conosciamo, non sappiamo effettivamente come siamo fatti, perché ci hanno nascosto tantissime verità… dobbiamo solo capire che NON SIAMO I SOLI ESSERI IN TUTTO IL CREATO come dobbiamo anche capire che per una legge universale, per la legge dell’EQUILIBRIO IL LATO OSCURO E’ INVINGIBILE SE LO SI COMPATTE, MA SVANISCE SE LO SI COMPRENDE. e per comprenderlo ogni buon guerriero deve prima lottare soprattutto dentro se stesso. Dopo aver trasmutato i propri demoni, dopo averli capiti e facile farseli amici ed in consapevole cooperata sinergia affrontare ostacoli e mete molto più grandi….

    Nel nostro più intimo intuitivo percepire sappiamo di non essere entità separate, né tanto meno distinte l’una dall’altra, e neanche dal resto della creazione, siamo in Dio come Dio è in noi e in tutto
    il creato.

    Oggi, grazie alle nuove scoperte della scienza in sinergia con il libero pensiero si è più consapevoli di tanti eventi sincronici, è come se Dio stesso cominciasse a farsi conoscere come la somma ed in ogni componente di tutto l’universo manifesto. Ogni particella della creazione è un necessario dettaglio vivente Co-Creante del Creatore la cui rivelazione si esprime nella totalità dell’esistenza stessa. Dio che è in ogni essere è sempre presente
    nel processo di creazione in un universo sempre in continua espansione verso l’esterno così come per amorevole forza trainante si espandono anche i nostri destini individuali.

    Siamo Co-Creatori insieme alla grande MENTE COSMICA, per esprimerci e comprenderci attraverso questa nostra non unica, non solitaria ricerca della coscienza umana, ma in sinergica fratellanza con tutte le forze e gli esseri del creato, con i fratelli minori e per aprire sempre di più quei cancelli energetici dimensionali con nostri Fratelli Maggiori. Fratelli che abbiamo dimenticato di chiamare con il loro vero nome; le GERARCHIE SPIRITUALI che operano su un più alto piano di consapevolezza,
    dove tutto è regolato secondo la luce emanata in quell’immensa forza trainante che è generatrice d’ogni cosa, d’ogni universo d’ogni intelligenza che nella pura semplice essenza universale si chiama AMORE.

    Ieri la scienza moderna riduceva l’esistenza e l’uomo ad un semplice evento casuale meccanicistico e quasi depersonalizzato, spersonalizzato e sminuito della natura, come anche le religioni istituzionali si preoccupavano più di mantenere il loro potere temporale e la loro importanza invece di essere sorgente di giusta trascendentale capita ispirazione spirituale.

    Oggi niente è più convincente dell’esperienza personale, diretta specialmente, quando va al di là della nostra usuale, ordinaria mente razionale per toccare con la silente mente, l’anima in un’esperienza transpersonale. E’ come dire, che come San Tommaso vogliamo capire da noi stessi senza nessuna benevola,
    giusta o ingiusta imposizione, senza nessun imposto dogma di qualsiasi credenza religiosa così come nessun lavaggio psicologico imposto da fuori.

    In questo tempo di grande materialismo, molti hanno dimenticato di possedere un’anima perché non hanno mai avvertito la sua presenza o tanto meno la sua celata esistenza o perché sviati dai
    numerosi quotidiani impegni materiali e problemi della vita. Ma è anche vero che anche oggi, come per un trascinevole vortice, è come se tutta la coscienza di massa si stia movendo verso una maggiore consapevolezza. Questa è anche la sincronicità, perché
    è una legge universale che in ogni benevolo/malevolo evento ha il potere di riaprire quelle porte, quei portali che ci permettono d’essere consapevoli della propria anima e soprattutto del proprio sé inferiore, delle numerose schiere di tiranne entità aliene, come anche di percepire uno spiraglio maggiore del proprio SE’ superiore, dell’IO, dello spirito immortale.

    La chiave d’orata come ci rapportano gli antichi sapienti greci era conosciuta come la katharsis, quella celata forza che è nella trasfigurazione emotiva, nella purificazione dell’animo umano, quando questa rincontra il Divino. Quella divina forza che di sicuro, non si trova su una montagna, racchiusa fra quattro mura o in una chiesa, ma in quella vera Cattedrale di Dio, in quella Sancta Sanctorum, in quella divina custodia biologica, nel CUORE d’ogni uomo, là in quel divino legame tra ogni consapevole battito del nostro cuore e la pulsazione esterna del cosmo. Là e solo là si trova la divina congiunzione dove il mondo esterno s’incrocia con quello interno. Ed è proprio quella benevola esperienza estatica, catartica dell’estasi, di coscienza modificata, espansa che c’è il legame mancante con la realtà spirituale del nostro IO Superiore che a volte riscopriamo nella nostra ricerca di coincidenza significativa dei perché di ogni causa prima attraverso la meditazione, la contemplazione o attraverso le percezioni extra sensoriali che spesso si rivelano in un grande inaccettabile dolore.

    La sincronicità instilla la comprensione e compassione per tutte le cose animate o inanimate perché c’aiuta a vedere che ognuna è un pezzo importante nel crescente espansivo mosaico della creazione, un’opera d’arte che sarebbe incompleta, sminuita, degradata dalla perdita di un solo piccolo frammento. Così come ci appare sfocata un’immagine in un televisore o in un quadro, di un mosaico se viste da vicino, così ci sfugge alla sua completezza finché qualche causa di coincidenza significativa ci fornisce la giusta prospettica distanza in una VISIONE di un tutto molto più chiaro. Pensate proprio ancora che molte cose avvengono per puro caso? Da questo si evidenzia che la vita è sacra e va vissuta in ogni micro secondo, in tutto il suo esistere, in tutto il suo percepire.

    Continuando su questa scia, con questa visone più ampia, con questo pensiero positivo di continua ricerca delle cause prime, dei motivi, dei perché senza fine; immaginiamo di essere dentro un gioco virtuale, oggi c’è più facile capire grazie alla tecnologia. Immaginate di non usare tutti i nostri sensi ma solo una parte. Se ci riflettete un po’ capirete che da semplici attori e comparse a volte siamo anche e soprattutto i veri spettatori e non al caso anche registi del nostro gioco. E’ come programmare un viaggio prevedendo e organizzando ogni cosa, ogni tempo, ogni particolare del tour che faremo immaginando e rivedendo ogni momento con la mente, come se fosse tutto reale.

    Come il buon Platone ci tramanda nel mito della caverna degli specchi della mente: Immaginate che questa vita sia un meraviglioso gioco virtuale in uno dei tanti universi olografici che la nostra mente elabora continuamente e che solo trascendendo o armonizzando questa ultima possiamo elevarci all’essere che è dentro di noi. Gesù e tanti altri maestri di saggezza sono discesi in questo piano del confronto indicandoci e tracciandoci la via del ritorno. Del ritorno al Nostro Personale Padre di tutte le cose, che aspetta sulla soglia della consapevolezza quel figliol prodigo tanto amato, tanto atteso, da tanto tempo dimenticato.

    ecc…

  15. Il grado, di….? come dicei tu raffaele, lo accetto ma, non certo legato alla, sopportazione, o meno! Quel cammino nei tempi lo rispetto, pur con visione diverse! M, non per incapacità di sopportazione o meno, come vi fosse, quasi una benevole volontà, che cela ai meno, e uso “meno”, senza offensiva definizione di ciò,! Non credo, a quella che diciamo in altri termini qualcuno spiega, con Dio, ha consegnato ad ognuno una croce su misura? Crdo che capirai, anzi levo il credo, la similitudine, che riguarda i piani di conoscenza, e la quasi protezione, nei confronti di chi non è ancora Pronto!!! Credo, che serva tempo, tu sai che per piccolo che sia, lo sempre sostenuto, ma a mio avviso, ha motivazioni diverse, se di motivazioni si possa parlare!!! Sempre, un abbraccio a te, con affetto, carissimo Raffaele!!!

  16. Raffaele,Perdona, ho risposto, tentato, se vuoi 😉 solo a una parte, del tuo, scritto !!! che il comprendere sia la vera lotta, o realizzazione… su questo non c’è dubbio! non esiste un combatterlo in modo diverso, ma… ma…. non è tutto cosi semplice! Il.., “non è tutto cosi semplice”, non è riferito solo alla difficoltà, di tale Realizzazione, di tale combattimento, lo riferisco al Discorso tutto! So, che tu come altri amici/che, siete coscienti di ciò, non v’è bisogno che sia io a dire…!

  17. Ci vedremo Oltre… 😀 !!!

  18. Cara Valeria, se io ancora sono un anima giovane, un essere animicamente e spiritualmente ancora debole, sarò soggetto ancora alla legge inconsapevole altamente predatoria della giungla, del più forte e di conseguenza risponderò delle mie azioni della mia non ancora raggiunta consapevolezza, così come risponderò anche delle azioni causate dai mie demoni interiori, che è come dire per certi aspetti “di non guadare solo i peccati di tanti frequentatori di quella particolare chiesa, ma la gloria o le colpe della nostra chiesa interiore, della nostra vera raggiunta o ri-aggiunta essenza” perché noi siamo il portatore, noi siamo l’attrattore, noi siamo gli induttori, noi siamo la nave con tanti passeggeri, così come siamo il comandante di questo vascello biologico, e se non siamo all’altezza o se abbiamo causato qualche danno altrui anche a causa dell’influenza non intelligente o malevola di qualche nostro collaboratore, o se ancora dobbiamo imparare altre lezioni di vita per condurre la stessa nave, risponderemo noi stessi a noi stessi al nostro personale giudice imparziale secondo i meriti o demeriti raggiunti dal nostro cuore 😀

  19. Una cosa è certa, perchè nella nostra vera riscoperta esserica divina immortale natura prima o poi risaremo tutti angeli 😀

  20. Caissimo Giuseppe quoto il tuo pensiero perchè conosco già l’errante dimentico guerriero che dimora dentro il tuo prezioso cuore 😀
    Non tutti sono di questo solo mondo, non tutti sono di questo solo universo, non tutti sono di questa sola ottava 😀

  21. La A . Grande quanto l’immisurabie solo può Essere!!!

  22. NON è mai…. Comoda. tutto chiuso in queste due parole!!

  23. BUONA SERATA… A TUTTI NOI!!!

  24. Universo, Uni.. poché, se multlipi, sono sempre Uno, cosi… viceversa, in un certo senso, non speculativo, certo!!! “MultiUniversi”… o Universo, per me è lo stesso!!! Un abbraccio Amico Mio, quello Sempre, sempre e Comunque! L’Amore che nutro, va oltre ogni verità possibile, quindi… è sempre Bello terminare con Un vero stretto abbraccio!! 😉 😀 tutto il resto è meno di nulla, se.. non c’è … quella A !! Oh, so che non ho bisogno di precisare, eheehe.. Raffaele, per te, è l’abbraccio, il resto di questo mio piccolo frammento finale di pensierino, è, un mio Sentimento, se lo preferisce lo si vuole, lo si chiami come… meglio.., “SENTIRE, Io lo chiamo, senza chiamarlo Affatto, poiché è oltre il SENTIRE!!! Ancora, mio prezioso amico….!

  25. Una Buona Santa Notte a TUTTI 😀

    Che ci piaccia o no, siamo noi la causa di noi stessi. Nascendo in questo mondo, cadiamo nell’illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi. Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini, che possiamo modificare il corso degli eventi. Non è la materia che genera il pensiero, è il pensiero che genera la materia. Un’unica forza, l”amore unisce infiniti mondi e li rende vivi. È per virtù dell’amore che tutto è stato prodotto, e l’amore è in tutto. L’amore riscalda ciò che è freddo, illumina ciò che è oscuro.

    ( Giordano Bruno )

    In qualche modo rispecchia una piccola parte del mio sentire e del mio capire… Che ci volete fare è la mia innata ribelle guerriera libera immortale natura che ha contemplato anche il DAIMON INTERIORE che in effetti è il nostro trainer/istruttore che spesso ci sottopone a delle prove da superare. E’ quella luce interiore che erroneamente è stata apposta spersonalizzata,maltrattata e rilegata ad un illusorio tentatore per occultare quella DIVINA VERITA’. La stessa Verità che appunto il Grandioso Giordano Bruno decantava e gridava a quattro venti: «L’universitade che mi dispiace, il volgo ch’odio, la moltitudine che non mi contenta, una che m’innamora: quella per cui sono libero in suggezione, contento in pena, ricco ne la necessitade e vivo ne la morte». Solo «per amore di essa io mi affatico, mi crucio, mi tormento»

    Ogni essere umano ha una risorsa infinita ed eterna, al suo interno: LA COSCIENZA DI SE’, dell’IO SUPERIORE che Gesù predicava – IO e il Padre MIO Siamo UNA SOLA COSA, non è un sogno, ma «L’UNICA FORZA, L’AMORE CHE UNISCE INFINITI MONDI, INFINITI UNIVERSI E LI RENDE VIVI” così come diceva il grande Giordano Bruno che questa nostra chiesa con tanta inconsapevolezza ha bruciato non sapendo che era anche GESU’ RITORNATO TANTE VOLTE IN QUESTA TERRA camminando vicino, nello stesso sentiero degli uomini così come aveva detto: SARO’ CON VOI FINO ALLA FINE DEI TEMPI (quelli di oggi) COSI’ COME LO SIAMO STATI GIA’ STATI FIN DALL’INIZIO DEL TEMPO (della creazione di questo universo)

    Quella meravigliosa energia che scaturisce da ogni cosa e soprattutto anche da ogni benevolo cuore che è condensabile in una sola parola, AMORE. Anche la scienza oggi sta verificando questa indefinibile forza perché l’unica Forza che unisce infiniti universi è quella che la fisica oggi ha scoperto e chiamato «DEBOLE»: è l’altro lato, IL LATO LUMINOSO della Forza Elettrodebole, riconosce la fisica oggi; il lato che l’essere umano sente come amore, eros, emozioni, anelito al rispetto, la giustizia e la dignità di tutti, nessuno escluso. Noi, umani, SIAMO GLI ARTEFICI DELLA REALTA’; comprendere entrambi i due lati della Forza Elettrodebole, OSCURO E LUMINOSO, è ricomporre la propria integrità tra EROS E PSICHE ovvero la celata natura animico spirituale….

    😀

    zzzzzzzzzzzzzzz

  26. @Raffaele…Un Inchino….. ; )

  27. Raffaele, leggerti e’ sempre un Piacere che abbraccia tutti i sensi. Buonanotte a tutti

  28. A… come: Alla redazione chiedo apertamente che in futuro vengano censurati post con offese rivolte a persone facenti parti la mia famiglia.

    A… come: Aqueidueperoggi… Avetedettoerimestatoinunagiornatapiùstronzatevoiduemessiassiemechetuttoilgenereumanodaquandol’universoèstatocreato.mistosbagliandolastronzatapiùoffensivadioggil’hadettal’avvocatodellasocietàdellacostaconcordiamasperocheraffaelenonabbiasperatodirisolvereinquestavitaiproblemicercandodifaraffondarelanaveconmesopra.bastafareibuffoni.noncredochesipossamettereinmezzoilprofessorelaportaperlapiccolezzadelvostrocervellomaquestolosapeteeccome.pretendochequandositoccanogliaffettipersonalimieisistiapiùcheattenti.fatequellochevoletedeivostriinquestaoinunaltravita.mainquestachedobbiamocondividerecisonoioedèqualcosachelavostraintelligenzanonpuòignorare.sonosicuradiesserestatachiara.nonmiinteressanoivostrischifosicambidigenereastrale.

    A… come:

  29. E’ scomparso un post che spero sia stato comunque recepito. Grazie.

  30. E’ ricomparso. Prego.
    Spero che nessuno voglia saldare i debiti pregressi e futuri con il proprio Karma facendo affondare una nave ed influenzando il karma degli altri passeggeri. E riportando il proprio allo stadio di protozoo coscientemente in grado di provvedere a colmare il Karma dei parenti più evoluti. Grazie.

  31. INTESO, SE UNO DI QUELLI AD AVERE DETTO STRONZATE E’ IL SOTTOSCRITTO, ALLORA….:
    essendo che, sono qui anche per ascoltare, non rispondo al fatto delle stronzaggini dette da me, stufo di questo modo di fare? Raffaele, se vorrà, Risponderà lui! Ma ripeto, potrei fare del facile stupido contro risposta per fare… chiacchiere,o perseguire per una strada che non m’interessa! Invece, chiedo, e non con fare ironico, né, di chi la sa più lunga, dove sono le stronzate, dette da me!! Seriamente, sono in ascolto, per quanto sia minima la mia capacità, cercherò di afferrare, di capire!!! Grazie Valeria!!!

  32. 😀 chi non ha colpe scagli pure la propria pietra 😀

    e se conosce la legge di attrazione, si sappia solo che prima o poi, in questa o in altra vita quella pietra cadrà sulla testa della mano inconsapevole che l’ha scagliata 😀

    Ma è anche giusto che questo avvenga perché come si potrà mai capire la vera legge morale se non dopo aver subito la stessa sorte che io per es. ho inflitto ad altri ?

    E dopo?

    Sarà come disse Wagner nel Persifal “la ferita può richiuderla solo la lancia che l’ha aperta”. Perché è necessario a volte anche con tanto dolore con tanta lotta, espandere la coscienza, attraverso la continua ricerca di quella invisibile e celata coppa d’oro. Affinché per lo stesso principio di causa ed effetto, si possa ricostruire, si possa risanare quella ferita che fu creata apposta, affinché si possa riconciliare ogni frammentata realtà duale con quell’unità reale che fu scissa apposta in maschio e femmina e che siamo noi stessi a diversificare, a frantumare e a lacerare continuamente? D’altronde come si può abbracciare l’infinito dal finito? Solo analizzandolo a piccoli frammenti…. così come è nel detto “dividi et impera” E’ l’essere umano che per un principio creativo ed evolutivo, per capire meglio, per risalire alla sua fonte, all’origine di tutte le cose, scinde e frantuma la realtà, che per sua natura è unitaria, in tante diverse realtà che s’identificano e si aggregano nel dualismo della polarità di questo nostro tridimensionale universo.

    Sue queste strane parole, vorrei meglio spiegare….

    Quale forma migliore di crescita interiore nel capire la verità celata in porgi l’altra guancia. Immaginate che qualcuno vi dia uno schiaffo (anche morale) immaginate anche che oltre per quella benevola forma di rispetto, di morale o di amore altruistico che ci viene insegnato, ci sia un altro motivo, più sottile più importante, necessario e celato a noi stessi. Immaginate che un vostro nemico di una vita passata oggi è l’immenso amore vostro padre, vostra madre, vostra moglie, vostro marito, vostro figlio, vostra figlia o un grandioso fraterno amico/amica. Oppure che un amore grandioso di una vita passata oggi, in questa vita, per un motivo risolutorio è il vostro peggiore nemico. Se capissimo e accettassimo consapevolmente tutto questo, di sicuro porgeremo l’altra guancia, perché anche noi, possiamo aver sbagliato, ci siamo scordati del nostro passato, dei nostri errori, perché siamo umani ma siamo anche esseri pensanti, esseri divini e prima o poi troveremo la strada che ci permette di rilasciare le vecchie energie che ci hanno creato tanto turbamento, tanto dualismo, tanta rivalità, tanto odio, tanti rancori e tanti mali.

    Se vi dicessi “lasciate che siano i morti a seppellire i loro morti” quale vera riflessione si mostra al vostro cuore? Perché non si vuole capire il vero senso di queste sante parole? Perché non si vuole credere che chi non crede nella vita dopo la morte sono loro stessi già morti tante volte? Perché non si vuole credere che chi crede nella vita eterna nel suo intimo cuore sa che sono più vivi di noi in un piano di più elevata consapevolezza?.

    Se vi dicessi che ISLAM = rilascia, lascia andare, sii più tollerante, sii più amorevole, sii più compassionevole. Se vi dicessi che Maometto era stato anche Mosè quante
    complicanze, quanti dubbi e riflessioni per tutto quello che erroneamente e volutamente è successo e succede ancora nel mondo? Capite perché nel padre nostro diciamo rimetti noi i
    nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori?
    Capite che quando diciamo non c’indurre in tentazioni ma liberaci da ogni male è errato o volutamente tradotto male?
    Quel padre celeste non è un tentatore è amorevole è un padre, che vuole che i propri figli crescano anche attraverso i lori illusori errori, perché solo cosi si potranno capire le differenze di percezione, di sentimento e di vita, nell’essere un inconsapevole malevole regnante o un povero suddito mendicante.

    Perché Gesù parlava a tanti dicendo che non avevano riconosciuto ELIA nel Precursore nel Giovanni il Battista? Oppure quando diceva che né i loro genitori né il loro sgorbio e malato figlio avevano colpe passate? Riflettete su queste parole riflettete con il cuore e capirete.

    Certo sono tantissimi gli ostacoli nei sentieri e percorsi di vita, privati dai ricordi dalle esperienze e di tanta memoria passata ma, ognuno è unico nell’universo non esiste un duplicato, anche se molte volte ci rapportiamo alla genealogia o con somiglianze derivate da caratteristiche ereditarie.

    Perché alla fine, come disse l’altro Gesù sulla croce YUZ ASAF
    (Yeshua Ben Josepf – figlio di Giuseppe di Arimatea, che non era un povero falegname) sapendo che quel padre si era molto arrabbiato (per non dire qualcos’altro) Perdonali o Padre Celeste, sono ancora bimbi ma cresceranno.

    Perché alla fine tutti ri-saremo angeli, perché sebbene con mezzi differenti, sebbene con tempi differenti, tutte le strade portano a Roma e tutti prima o poi alla fine arriveremo alla meta.

    Può mai un professore universitario parlare di fisica quantica, di integrali esponenziali, di buchi neri ecc. ad un bimbo delle elementari?
    Quel padre celeste è assai amorevole e vuole che i propri figli crescano per capire cosa voglia dire veramente AMORE ed imparare cosa voglia dire vivere e AMARE I PROPRI FRATELLI e solo quando quei figli avranno raggiunto quella richiesta maturità, quello stesso linguaggio del cuore si potrà parlare con l’immenso indefinibile cuore dell’ALTISSIMO CHE E’ GIA DENTRO DI NOI.

    Tantissime sono le possibilità concesse all’essere per capire e per crescere ed elevarsi oltre gli errori commessi per mancanza di conoscenza o per omissione d’amore, di tolleranza, di compassione e tutto ciò che il cuore, l’anima e lo spirito immortale sa ri-conoscere come tale.

    Il saggio dio egiziano THOTH (Apollo, Ermes, Mercurio, Merlino l’Arcangelo Raffaele ecc.) dopo il trapasso, al cospetto del dio Osiride usava pesare il cuore degli uomini contrapponendo al peso di una piuma. Qualora nel confronto non si compensava il peso della piuma; con assai divina amorevole compassione Thoth non bruciava quel cuore, ma cercava in qualche modo di trasformarlo nel cuore di in un santo e di un radioso angelo . E per far questo, concedeva a quell’anima ancora rimasta indietro nel processo evolutivo di ritornava con il vero proposito d’AMARE IL PROSSIMO PIU’ DI SE’ STESSO.

    Ecc..

  33. Buon Giorno Cara Valeria 😀

    un piccolo consiglio, perché inimicarsi così tanto, perché non comunichiamo attraverso le vibrazioni del proprio cuore… tutti diciamo cose vere, poco vere o non vere, così come diciamo anche tante stronzate perché alla fine in questo mondo assai denso e materiale siamo anche umani… ma la forza più grande che dobbiamo risvegliare è quella della “COMPASSIONE” perché se io riconosco l’aspetto affine in un’altra persona come rispecchiamento attrattivo così come riconosco un mio aspetto repulsivo verso un’altra persona perché la mia VERA raggiunta legge morale attraverso il sentire dell’anima mi dice che quell’aspetto è solo un lontano superato riflesso di un mio stesso vissuto e capito passato cammino è perché anch’io l’ho sperimentato, ci sono passato, ho commesso gli stessi errori che ora sto osservando come spettatore consapevole, e quindi non ho da biasimare o da calpestare la dignità altrui, ma solo da capire che è un necessario cammino per crescere sempre di più moralmente e soprattutto spiritualmente.

    Il mio scevro amichevole sincero suggerimento è quello di UNIRTI ALLA NOSTRA SBULLONATA DIVERSIFICATA DANZA per cantare e ridere consapevolmente sui nostri stessi errori e se vuoi proprio incazzarti, fai come me, che con il solo pensiero, ne ammazzerei veramente uno al giorno di quei veri celati diavoli detentori del potere che stanno causando tantissimo male 😀

  34. a proposito, Cara Valeria, sai, mi è piaciuto tanto il video, è molto divertente…. mi ha fatto veramente ridere, hai fatto centro, rispecchia in parte quello che avevo detto prima sui molteplici tiranni aspetti ….. E se ci fai caso che caso non è … qualcun altro l’ha già compreso tanto da manifestarlo attraverso questo semplice bel cartone…… in qualche modo rispecchia quello che ho sempre affermato sulle “rivelazioni” …. “non ci può essere nessuna inconsapevole immaginazione senza una precedente vissuta o pianificata visione

  35. Chiedendo scusa, questo solo per educazione e rispetto al Professore, e a tutta la redazione: Sono arrivato al punto d’essere stanco di leggere, fesserie, esseri superiori e inferiori in questa Spiritualità, o cammino e comprensione dell’Anima, sono proprio svilito, ma tanto per, non è che mi stia ammazzando! Dicevo tutta questi gradini di superiorità, di conoscenza, o quant’altro, ne ho le scatole colme, lo dico con tutta tranquillità! se cosi fosse, avrei visto il DIO dell’umiltà! E, questo Dio non lo mai visto? Se cosi fosse, sarei contento, per parafrasare Socrate, d’essere gravido, o addirittura farmi ingravidare… !! Tutti possiamo dire, tutto, al di la dei libri, al di la, di tutto, ognuno Conosce la sua storia, non psichica come “dolore”, come quell’anima che ha visto?? ma metto l’interrogativo di proposito! parto dal, concetto che ciò che ognuno sa, Fantasia, per alcuni verità per lo stesso, non potrà donarla, allora e comunque, si ascolta cercando di sentire!? Ognuno usa il proprio linguaggio, in base a ciò che Conosce! Conoscere, non dai libri, quindi usando frasi altrui, o, dico; felice per chi è arrivato a tanto partorire attraverso di questi! Ma, c’è chi partorisce uguali cose, in modo diverso, quindi si esprime, secondo questo, secondo Natura! Secondo natura, amici cari voi sapete che non s’intende, secondo Istinto, o solo istinto!! Comunque, non viene qui a dire o fare, IL Gigante dell’Assoluto!!! Giganti non ne vedo! Siii, vedo delle persone, con un certo grado culturale, non sapienziale, più o meno grande, ma, nulla di più!! Ora, chiudo cosi. Vi fosse, Maestri, allora, se non altra capacità, questa l’ho, quindi li avrei visti, Notati, da cosa…??’ semplicità!!! Non vedo Junghini, oquanto altro! Ripeto, si, vedo fare Anima, spesso nel senso, di una comune terapeutica, che tale non è !! Vedp, o vorrei vedere, un dialogare, senza dei in terra! Ripeto, se poi ci sono, si noterebbero, senza voglia, come il Sole splende, cosi in totale sua natura, irradierebbe Luce!! Quindi, detto ciò, Dei in terra non ne vedo!! Sarò cieco? pazienza, allora e comunque non vedo bastoni, in caso fossi io il cieco!!! Mi si dirà: caro Giuseppe anche questo, è fare Anima? si tutto è fare Anima… tutto, a questo punto, sono d’accordo! Solo, credevo, non vi fosse necessità, d’insana per me competizione? Quella competizione, che non induce all’ascolto! quella competizione, “Esempio”che, mentre io in caso, stessi esponendo un concetto, l’altro/i, invece di sentire, attraverso l’ascolto, alle mie prime sillabe si prepara già alla risposta, non avendo colto nulla, prescindendo se quello che avrebbe colto, lo avrebbe trovato in linea, corretto, oppure, comunque argomento da controbattere, ma mettendo come meta il sapere, quindi quel cammino verso lo stesso!! NHon mi disturba, che ognuno abbia il suo Dio, e il suo credo, Ci mancherebbe!!! Ma, per conto mio, dico e mi ripeto Dei in terra non ne vedo, e ancora, se fossi io il cieco a non vederli, non vedo neppure eventuali bastoncini per ciechi!!! Spero, si comprenda ciò, che ho espresso? Questo rimanendo sempre e comunque rispettoso delle scelte di tutti, ma non accettando, questo modo di fare, quindi rispettoso, e desiderando lo stesso rispetto del vedere altrui, chiedendosi, avvolte, chi è cosa, o altro. Oppure non chiedersi nulla, ma, comunque Nessun Dio o dei in terra!!! rispetto di tutto e tutti, ma, per prima, di me stesso!!! Con questo, ripeto, spero si comprenda il mio “post”..? Cosi non fosse, pazienza, ma non aderisce da nessuna parte, almeno con me, questo modo di fare! attenzione, capiamoci, quando dico Dei in terra, non ci si aggrappi, a interpretazioni che non sono, meglio non è il mio messaggio!! Una Santa Serata a tutti!!!! Non rileggo, dovrei, per sistemare magari…. ma, lancio INVIO!!!

  36. E, dico se fossi cosi cieco, da non sentire bastoncini, o cani guida, ancor Meglio mi sento!!! Stricerò, come si striscia… da fuoco in fuoco, da acque in aque, e cosi via, seguendo l’unica via Maestra: LA VIA…!!! Felice comunque… di quei fuochi, di quelle acque tempestose, delle morti continue, cosi dei soli, delle lune smeraldine, del cielo che diventa mare e viceversa!!!Ma…. Unica Maestra che riconosco, è La Via…. labirintica? Ma è L’UNICA!!!! Con questo, Saluto per stasera, tutti, Ancora, mi scuso con Il Professore e la redazione tutta, se pur so, che, non essendoci offesa alcuna, non vi sia motivo! Quindi il mio scusarmi, è nei confronti dell’idea bella di questo Blog, nel quale, avrei fatto a meno di scrivere quanto sopra, nel post prima ho fatto!!! Poiché riconosco, la bellezza quando l’incontro, se pur in queste nuove forme, mediatiche tecnologiche!!! Dicevo, Per oggi, per stasera, va bene cosi!! Una Serena Notte a tutti, a lei carissimo Professore, e che ognuno veda, ciò che proiezione gli comanda, o, VUOLE!!!!

  37. …… a che ero qui..e salutando semprePEPPE e RAFFAELE ; ) ; ) ; )
    Anche io volevo postare …un cartone…… : )) 🙂 : )
    per……….CRUDELIA……

  38. Occhio piangente,
    occhio sorridente,
    bilancia, quale il peso?…
    Lacrima di sale,
    nella cavità sinistra
    come mare,..
    una vela naviga
    frivolamente!
    Voglio conoscere
    le altezze d’ogni cuore.
    “Alpinista”!!
    Il mio, faticosamente
    per primo!
    Sarà rarefatto l’ossigeno
    se mai, la vetta giungerò?
    Quale il suo peso?
    I suoi Dei protettori,
    sveleranno?,
    o, con magie dolcemente,
    M’Inganneranno?!?

  39. 😀 ? 😀

  40. @Ale!!!!!! Che bello! Da ragazzina ho consumato la videocassetta per vedere e rivedere quello spezzone! :))))

  41. @Martaaaaaaaa !!!!! ; ) ; ) ; ) ; ) Incantevole MARTA !!!

  42. I demoni, mi risulta, sono elementi estranei a noi stessi ma che coabitano in noi.
    Sono i nostri difetti: ..una legione di difetti .. una legione di demoni.
    Essi sono stati creati da noi stessi, e continuiamo a crearli, o ad alimentarli se già esistenti, con le nostre passioni, le nostre paure, i nostri appetiti d’ogni genere.
    Essi si affannano per conquistare un trono che loro non appartiene: la nostra anima, la nostra essenza.
    Non dobbiamo temerli, ma riconoscerli in noi stessi (non negli altri) e combatterli. Spesso siamo portati a riconoscere i nostri difetti in chi ci sta di fronte. Ma due persone che si criticano sono solo mucchi di poveri diavoli che combattono tra loro.
    Per eliminarli bisogna scovarli dentro di noi.
    Per scovarli bisogna essere concentrati e presenti a noi stessi il più possibile. Guardare come i nostri demoni chiacchierano continuamente dentro di noi. Allora ci rendiamo conto di quanti Ettore, di quanti Gabriele, di quante Alessandre o di quanti Giuseppe affollano la medesima persona. Essi formano il quadro psicologico della nostra falsa personalità: cioè di coloro che ognuno di noi crede di essere in questa vita. Sono le maschere di carnevale che si susseguono, e che bisogna incenerire (le ceneri..)
    Allora chi siamo noi, veramente?
    E ‘ ciò che dobbiamo scoprire. Come fece Dante, scendendo nei suoi inferi per poi risalire a riveder le stelle.
    Di certo siamo una scintilla che proviene da Dio.
    Una scintilla che aspetta di emergere man mano che i demoni sono distrutti.
    Noi non simo animali, siamo di più; abbiamo la possibilità di decidere, di fare una scelta.
    Ora siamo la terra di mezzo, il cui possesso dev’essere difeso contro legioni di orchi.
    Per distruggere i demoni, dopo averli individuati occorre studiarne il comportamento, come agiscono in noi. Poi comprenderli e decapitarli con tutta l’energia dell’amore che la nostra scintilla riesce a sviluppare verso Dio e tutto ciò che gli appartiene.
    Essi sono astuti: prima desiderano, poi giudicano gli altri celandosi dietro il velo del sant’uomo.
    Credo sia fondamentale riconoscerne la presenza, ma senza aver paura. Siamo tutti nella stessa barca. Ed avere la volontà di distruggerli per liberare la nostra anima: thelema.

  43. ^^^^^….. Questa devo rileggermela bene……. ??? …!!!!!!!!…..??? ^^^^^

  44. ^^^^^@Sig.Ettore……..ho letto e riletto il suo scritto…capisco bene ciò che ha scritto………iIo l’ho ascoltata bene………….ma :
    non mi trova d’accordo……..non pienamente.
    Non ho mai visto Demoni…..nel Mio essere ma Daimon
    Non nutro la Mia Anima di presenze cupe
    La Mia Anima si Muove verso ciò che ritiene Giusto
    e non ha briglie e padroni se non l?univerao stesso

    Ora co questo certo non voglio comunicarle che Io sia infallibile
    o altro
    Vorrei solo farle capire che IO sono Io……….
    e non mi Muovo ” a Comando”…………
    Nessuno decide per me
    L’Universo Indica e Io scelgo Arbitrariamente
    di cominciare una Danza o no durante il Mio Cammino

    Scelta ARBITRARIA !!!!!!! MIA !!!!!

    Mi auguro di esser stata chiara !!!? : )

    Se poi duranta questa mia Danza…la Mia…..

    Mi si avvicina “qualcuno”

    che cerca di “intralciare” la Mia Crescita personale

    quello che si Muove dentro Me IO LO SO!!!!

    …quello che gli altri avvertono come ri-Sonanza

    per loro stessi……………saranno loro

    a dover provvedere a ..”dargli Un Trono”

    Non IO !!!!!

    IO per me stessa lo faccio da sola

    Da molto tempo.

    Le ripeto………….

    Nella mia psche…………..NON CONOSCO DEMONI non hanno Trono!!!!!!!!!

    SOLO DAIMON…………….

    Buona giornata Sig.Ettore.

  45. ………AMO molto il Mare.!!!…Ma Io Danzo Sola !!!!
    Il Cammino…….. La Strada….è Cosa Seria !!!!

  46. Devo dire che non condivido la visione di Ettore, incenerire i demoni…distruggere e scacciare come fece Eracle negli inferi…sguaino’ la spada pensando di poter uccidere cio’ che non puo’ essere ucciso…a me sembra che lei stia parlando dei demo’ni ….io vedo, invece, solo daimon..(fortunato colui che lo trova), da riconoscere, accettare, seguire…perche’ e’ colui che puo’ indicarci la strada delle nostre vocazioni e passioni.
    A lui concederei il trono.
    Ho espresso il mio punto di vista, spero di non essere fraintesa:)

  47. @MARTA…..non sai quanto in questo momento io…….vorrei
    se solo potessi……….

  48. Certo, quello che dite, Alessandra e Marta, lo comprendo.
    Vi abbraccio.

  49. @lLorenzo….son sicura che questo abbraccio ti piace….
    se mi ricordo …un tuo post….. ; ) : ) : )

  50. Già e vero e un bel abbraccio, un abbraccio anche a te Ale 😉

  51. Grande Melusina… dove sei andata a cacciarti? bé… un buon sabato a te!!!

  52. @Peppe………..ciao !!! Ti volevo salutare
    …………..pensavo ci fosse anche Melusina!!!
    ……ma dove l’hai vista………ma sei sicuro…… ????

  53. @Peppe….ripensandoci ; )io quasi quasi…ti abbraccio

    …………………certo se ci fosse anche Melusina
    ……………ma non c’è……… !!!

  54. Ho sbagliato, pag…. Alessandra,…. Questo si,!!! Avevo letto melusina,.. poi………….. 😛 ricambio l’abbraccio…. Continua a salutare.. anche lei, cosi tutti del Blog.!!!

  55. “« Che accadrebbe se un giorno o una notte, un demone strisciasse furtivo nella più solitaria delle tue solitudini e ti dicesse: “Questa vita, come tu ora la vivi e l’hai vissuta, dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte, e non ci sarà in essa mai niente di nuovo, ma ogni dolore e ogni piacere e ogni pensiero e sospiro, e ogni indicibilmente piccola e grande cosa della tua vita dovrà fare ritorno a te, e tutte nella stessa sequenza e successione […]
    L’eterna clessidra dell’esistenza viene sempre di nuovo capovolta e tu con essa, granello della polvere!”». Non ti rovesceresti a terra, digrignando i denti e maledicendo il demone che così ha parlato? Oppure hai forse vissuto una volta un attimo immenso, in cui questa sarebbe stata la tua risposta: «Tu sei un dio e mai intesi cosa più divina»? Se quel pensiero ti prendesse in suo potere, a te, quale sei ora, farebbe subire una metamorfosi, e forse ti stritolerebbe; la domanda per qualsiasi cosa: «Vuoi tu questo ancora una volta e ancora innumerevoli volte?» graverebbe sul tuo agire come il peso più grande! Oppure, quanto dovresti amare te stesso e la vita, per non desiderare più alcun’altra cosa che questa ultima eterna sanzione, questo suggello?”

    (FRIEDRICH NIETZSCHE)

  56. (Così parlò Zarathustra F. Nietzsche)

    “E quando guardai il mio demonio, lo trovai serio, pesante, profondo, solenne: era lo spirito della gravità – e
    a cagion sua cade ogni cosa.”

  57. Ciao Carissimo Lorenzo 😀

    nella ruota del tempo, in ogni progressivo/continuativo momento presente, in ogni percepito dinamico “QUI” e ORA, dell’essere consapevolmente presenti nel potere di “ADESSO” attraverso ogni proprio attenzionato/focalizzato respiro, a colui che sa percepire e trascendere l’illusione del tempo lineare di sicuro si mostra ogni aspetto di quel tempo circolare che potrebbe innalzare alla spirale spazio/temporale superiore 😀 In qualche modo è come dire di salire su un più alto piano di coscienza/consapevolezza.

    F. Nietzsche dall’alto della sua poderosa montagna percettiva, fu un vero e proprio grande lottatore del suo tempo, un super uomo da capire e da apprezzare anche e soprattutto in questo nostro tempo di maggiore comprensioni. 😀

  58. Ciao Raffaele ai ragione F.nietzsche è un grande filosofo poco capito ancora purtroppo e molto frainteso…

  59. aver la forza di veder il lato spicevole assegnatoci,può consentire di accostarci al la complessità del daimon interiore , inteso come dice Hillman e si possono scoprire e riscoprire le varie persone che siamo?!

  60. No Carissima Bianca…. 😀

    l’essere è qualcosa di più grande rispetto a quello che quella coscienza collettiva ci ha indotto a credere 😀

    Mio figlio Orazio mi ha ben spiegato che NON SIAMO SOLO SU QUESTO PIANO DI COSCIENZA, IN QUALCHE MODO E’ COME SE UNA PARTE DI NOI, DEL NOSTRO ESSERE, CON UN ALTRA PERSONALITA’ E FORMA, STA AFFRONTANTO. OLTRE CHE SU QUESTO PIANO (così come ci viene tramandato ermeticamente e simbolicamente attraverso le 7 manifestazione del drago) CONTEMPORANEAMENTE, ANCHE CON ALTRE ESPERIENZE E FINALITA’ SU ALTRI MONDI E PIANI DI COSCIENZA…….

    SIAMO DIVINI ESSERI MULTIDIMENSIONALI che per tanti fini conoscitivi/esplorativi/costruttivi/sapienziali affronta dei sentieri della vita biologica e non biologica.. in questo come anche in tanti altri compenetrati universi dove vigono leggi differenti.

    Per questo ho detto tantissime volte che la “psicologia” fin tanto non si rende conto della vera esserica natura dell’essere… non potrà mai esplorare e neanche sondare gli infiniti mondi ed universi dell’essere IO SONO ma solo osservare da una SOLA SUPERFICIE gli strati appena un po più profondi di protezione che compenetrano una personalità o una individualità che si voglia intendere 😀

  61. La nostra psicologia e’ cosi’ giovane…il problema e’ che ha un disperato bisogno del riconoscimento scientifico….e questo e’ un male…

  62. Buon Giorno Carissima Marta 😀

    Non tutto è male quello che può venire da un riconoscimento scientifico
    soprattutto se questo riconoscimento tratta della natura animico/spirituale dell’essere..

    Su questo aspetto già L’ANTROPOSOFIA DI RODOLF STEINER E’ UN GRANDE ESPLORATIVO MONDO METAFISICO INTROSPETTIVO, FILOSOFICO, ARTISTICO E SOPRATTUTTO MISTICO CHE OGGI ATTRAVERSO LA RIELABORAZIONE DI QUELLA TECNOLOGA INTERIORE IN PARTE MESSA IN MANIFESTAZIONE FUORI CON TANTA RICERCANTE TECNOLOGIA ESTERIORE HA GETTATO LE BASI PER MEGLIO COMPRENDERE IL “CAMPO UNIFICATO DI OGNI COSA”

    MOLTE SONO LE DIMORE DEL PADRE MIO CELESTE diceva il mio grandioso maestro THOTH (che si era deframmentato nei TRE GESU’) , ed oggi quel dire ha un suo fondamento anche scientifico, attraverso la fisica quantica che insieme a quella nuova scienza delle apparenze, insieme a quell’eterno INTUITIVO PRINCIPIO INDAGATORE che è innato nell’essere, già da molto tempo ha parlato attraverso il cuore di tanti grandiosi ricercatori d’anima, Ricerca che OGGI è sempre più convergente a questa nostra realtà illusoria e alla vera realtà multi compenetrata, della natura multi dimensionale ed olografica dell’universo così come della vera natura multidimensionale dell’essere.

    COME SOPRA SOTTO COME DENTRO FUORI queste sole parole hanno una valenza così grandiosa ed universale che in pochi se ne rendono conto delle potenti verità che queste parole esprimono… ma le similitudini, le simmetrie e le analogie fra il microcosmo ed il macrocosmo sono la chiave di accesso agli universi, ai mondi e agli esseri (demoni e angeli) che su spiraliformi sempre più grandi coesistono nei numerosi involucri che su cerchi concentrici proteggono l’essenza che racchiude l’anima vero bagaglio / deposito di quell’incommensurabile MEMORIA COSMICA.

    L’Anima è solo un necessario mezzo/principio spirituale di cui si avvale LO SPIRITO IMMORTALE ….

  63. In quanto alla psicologia in genere così come ho già espresso, al di fuori di tutti i benefici effetti sanatori o correttivi. OGGI è innegabile che che è diventata un servo scientifico, un potente strumento meccanicistico di controllo da parte di quello stronzo potere temporale di pochi che dall’alto di una montagna programma e guida le sorti di tanti esseri di questo nostro mondo. Lo stesso motivo che condusse gli Atlantidei ad autodistruggersi…. Così come molto , ma molto tempo prima avvenne sul pianeta MALLORA…..

  64. Per quello che serve, insomma che importa, 🙂 sono in totale Sintonia con te, caro Raffaele!! Non avevo nessuna voglia di “Scrivere”, ma leggendo il tuo secondo Post, a proposito della “psicologia” oggi come strumento di controllo, e non solo…. ma, strumento di guadagni infiniti, e tanto altro!! Potrà sembrare dietrologia, qualunquismo ciò che tu per primo hai postato, ed io sono in totale sintonia con te! Dicevo, potrà apparire una considerazione di facile dietrologia, e qualunquismo, ma sappiamo bene che non lo è,!! In più aggiungo, che il qualunquismo, non esiste! Sono le persone, in base al credo vero, a quanto, in base allo stesso, di conseguenza ognuno cerca quel vero Cambiamento personale, in quel famoso Conosci te stesso!!! Come dire quando in mano avrò la lanterna non ho bisogno di cercare l’uomo! Poiché, sarò quella lanterna, non saremo due cose separate, come in Realtà mai lo fummo!!! Totalmente In Sintonia Caro Rafé 😀 !!! Vedi spesso si parla di Filosofia dell’interiore, nome con il quale, nostro Padrone di casa, ( si accetti il termine, padrone di casa, per quello che è, perché so, che il professore ci ha resi, tutti padroni!!), Professore La Porta, ribattezzò, quella antica Sophia Hermetica,…!! Ma spesso, quel guardare il dito è più forte, del guardare la Luna!!! perchè, se è tutt’altra cosa, la cosi ribattezzata, “Filosofia dell’Interiore” se si è dalla parte che “Sophia e psicologia”, camminano da sempre Insieme. Allora non si può, infine, come spesso, a mio modesto parere, “Vedo & SENTO” trattare il quanto, allo stesso modo, di come altre “scuole di pensiero” fanno!!! Scuole di pensiero altre, che,. come ben sai, sono Dominanti, non certo per eccellenza…!! Ma GIUSTO come… ( SISTEMA DI POTERE)!!! Buona serate a te Raf, Buona Serata a tutti!!! 😉

  65. ah!!,Piccola premessa, cosi tanto per!! Può capitare come è sempre capitato, senza vederne per questo “Fantasmi”, di postare erroneamente su d’una pag, qualcosa che andava postata su altra/o!!! Normale, errore, o distrazione, spesso capitata a tutti Noi, 🙂 chi è ormai da tempo sul Blog, lo sa!! Dicevo, capita … quindi non c’è bisogno di Vedere Fantasmi!! Come è sempre stato, senza che, nessuno di noi, “per capirsi”, e non sottolineo ciò, di certo per dello stupido “cameratismo da veterani” che da qualche tempo partecipa in questa casa, abbia mai visto in questi, errori, che tali non sono, “Fantasmini”!!! Altrimenti, si rischia di scadere, in ciò che mi auguro non si scada!!! Preciso, ancora, per la miliardesima volta, io, entro ormai da anni in questo blog dico la mia, sulla tematica trattata, stop!! Il resto, non mi appartiene, né, qualcuno mi tiri in Mezzo a questo modo di fare!!! Ancora Insisto, Ribadendo, un certo “atteggiamento”non è, il mio modo, né il mio MONDO!! Quindi, con me se si vuole, si discute per quanto possibile, della tematica, niente di PIU’!!! So, che chi è nel Blog, da tempo, conosce questo mio modo, cosi, come io conosco il loro, rispettandoci nelle diversità di veduta, coabitando da anni!! Buona serata, ancora a tutti!!! 😀

  66. Buonasera Raffaele, condivido tutto cio’ che hai detto…alcune cose non le conosco (L’’ANTROPOSOFIA DI RODOLF STEINER) ma ho intenzione di informarmi…la mia impressione e’ che la psicologia sin dalla sua nascita ha avuto il “complesso” di dover essere accettata dalla comunità scientifica…e per questo motivo ha dovuto rallentare e tarpare le proprie ali…io conosco gran parte delle cose che hai detto…ma chi altro le conosce? Nelle scuole insegnano questo? Nemmeno nelle universita’…purtroppo c’e’,come tu dici, l’interesse a mantenere chiuse le menti e le anime…mentre queste “cose” dovrebbero essere uno stile di vita e non trattate alla stregua di fenomeni da baracconi…questo io vedo nel mondo reale collettivo…ti faccio un semplice esempio…nella mia città la facoltà di psicologia e’ stata fisicamente spostata in quella di medicina…il corso di psicologia dinamica e’ scomparso….mi e’ stato detto che questa e’ una vittoria perché forse adesso anche gli psicologi potranno, finalmente, prescrivere farmaci….Per le mie personali prospettive questa non e’ una vittoria ma una grande sconfitta! Un altro passo in direzione della strada sbagliata…Buonanotte a tutti voi:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...