non pensare…

Gli uomini,non avendo potuto guarire la morte,la miseria,l’ignoranza,hanno risolto,per vivere felici,di non pensarci.
(Pascal)

9 Risposte

  1. come se bastasse!!!

  2. … ma lasciando la polvere sotto il tappeto, la ‘casa’ non è meno sporca. Solo nel qui e ora non c’è morte, foss’anche l’ultimo qui e ora che sperimentiamo. Grazie per questo blog, al Prof. La Porta e a tutti i Fratelli di penna. 🙂

  3. E’ la felicità dello struzzo.Intanto non possiamo definirla felicità. La felicità è consapevolezza di essere e di vivere. Poi non si è sconfitta la morte perchè non la si è compresa. Non si è compreso la sua natura essenziale quanto la vita: niente morte, niente vita. Essa ci accompagna in ogni istante della vita, è l’altra faccia della stessa medaglia. La miseria e l’ignoranza appartengono invece alla mente che non vuole conoscere ma appagarsi di piaceri. Una mente immersa in piaceri è una mente ottusa, drogata, “morta” all’esperienza della vita. Una mente sobria è viva, attenta e cosciente.
    La felictà non è fare come lo struzzo ma immergersi nella vera conoscenza che ci avvicina sempre più agli dèi e all’Altissimo.

  4. Caro Prof., una serena domenica, a Lei e famiglia!

  5. Professore magari fossimo in grado di non pensare, come propongono certi maestri di meditazione! Il problema è che pensiamo ad altro e sprechiamo la nostra attenzione pensando cose inutili ed inessenziali!

  6. Buongiorno Andrea… non era inteso come sospensione dei pensieri ma, proprio come hai indicato tu, avere pensieri “superficiali” che sembrano una assenza del pensiero.

  7. Anche a te, cara Anna. Un abbracco affettuoso. Gabriele 🙂

  8. Giustissimo Thirdeye… dovremmo sempre vivere qui e ora. Un abbraccio. Gabriele

  9. Chiudere gli occhi e far finta di niente, non serve a nulla,
    anzi aggrava la situazione.
    La felicità è data dalla consapevolezza e non dalla superficialità.
    Vivere in fondo e a pieno l’ ora porta alla felicità solo agendo e costruendo oggi le cose possono migliorare, se non serve a nulla.

    Chiudersi in un “mondo” a parte porta tristezza
    e questo il cuore lo avverte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...