Sì o No?

…ultimamente sono stato colpito dalla sindrome dell’antipolitica.
Sarà colpa mia?
Oppure no?

42 Risposte

  1. non è colpa sua, è che la politicanon ha più niente a che fare con la classica e rinascimentale scienza della polis.

  2. Esiste ancora la Politica in Italia???

  3. No, non è colpa tua.
    Per oltre trent’anni ho svolto il mestiere del sindacalista. Potevo, come hanno fatto in tanti, buttarmi in politica a fine carriera sindacale ed invece ho avuto una gran nausea SEMPRE per la politica e verso politici e, quando stanco di raccontare balle ai lavoratori circa “conquiste” che tali non erano (tipo i contratti d’area, i CoCoCo e balle varie) me ne sono rientrato al mio lavoro nella stessa categoria in cui ero quando mi sono staccato dalla mia azienda per andare a svolgere attività sindacale.
    Non penso, comunque, che non ci siano politici anche onesti (pur militando nell’estrema sinistra ho avuto sempre un gran rispetto di Tabacci ed ho apprezzato Montanelli per la sua coerenza pur non rassomigliandomi ideologicamente). Di politici onesti ce ne sono, ma la politica è “infettata” dalla disonestà di molti uomini che vi si infilano dentro per risolvere i loro guai con la giustizia o per opportunismo o per fare i loro “affari” e questo mi nausea perché appartengo a quella specie che dico che le persone che si impegnano in politica non dovrebbero farlo per le prebende o per lo status che a loro deriva ma per l’interesse della comunità che rappresentano. Quindi, sono per un impegno civile e volontario a favore della collettività (e, di conseguenza, anche di me stesso) come facevano appunto i primi sindacalisti che, spessissimo, rischiavano in prima persona anche ad assumere incarichi sindacali e le attività sindacale le svolgevano addirittura nel tempo libero perché i permessi sindacali ancora non erano stati conquistati, ed i dirigenti spesso pernottavano in alberghi di pessima qualità e pranzavano nei circoli ferroviari o in bettole di basso livello.
    Siffatte persone, oggi, penso proprio non esistono e se penso ai tanti voltagabbana della politica che si “vendono” al miglior offerente sull’arengo politico sicuramente proverei dei grandi conati di vomito a vedermeli seduti vicini sui banchi parlamentari.
    Una cosa è il cambiamento interiore, che si matura al crescere della coscienza individuale, e che si compendia nella bellissima metafora apparsa su un calendario francescano intorno agli anni ’70 (che pur ateo conservo ancora) dove vi era una frase illuminante che mi ha fatto sempre meditare: “Si si, no, no. Se ti accorgi di non cambiare mai idea vuol dire che non sei disponibile al vero”, una cosa è il cambiamento per opportunismo e tornaconto personale.
    Una espressione stupenda che ancora oggi mi fa pensare anche se tali cambiamenti poi vengono sempre rinfacciati in chiave dispregiativa da coloro che poi vivono sugli intrighi e sul malaffare.
    Insomma, amerei una politica del tipo di quella svolta nell’antica Grecia, dove i vecchi non venivano rottamati ma utilizzati in pieno per la grande esperienza da essi accumulata e per il contributo che potevamo dare alla crescita della società civile e della democrazia.
    Ma non so quanti, oggi, potrebbero capire questo discorso, ma io sono un sognatore ed a quasi 75 anni è difficile che possa diventare una persona razionale anche perché scrivo poesie. Ed i poeti oltre a sognare, “sperano” anche che il mondo possa diventare migliore.
    Un abbraccio e buon anno, caro Gabriele e cari amici del blog!
    Armando

  4. Caro prof.

    sinceramente è un dubbio che di recente ha colpito anche me….solitamente molto interessata alla politica in quanto le ose che fanno questi “signori” si riverberano direttamente su noi cittadini. In passato ho anche partecipato attivamente alla vita politica, ma ahimè dopo più di un anno i “giochi” di partito che sempre più si palesavano ai miei occchi ingenui mi hanno talmente schifatao da farmi allontanare dalla vita politica attiva e, per un periodo, anche quella da semplice cittadina.
    Penso che io sia schiafata da questo gioco di potere in cui questi !signori” pensano non al benessere umano culturale morale ecc dei cittadini ma soltanto alle loro !faccende” personali, alle pensioni d’oro ecc….quando poi gli ospedali sono privi dei farmaci di prima necessità, le scuole e le università prive di fondi e tutto il resto a seguire…solo che credo che dovremmo vincere la nostra sindrome antipolitica e scendere in prima linea per difebdere ciò che questa gentaglia sta distruggendo e di cui ci sta privando. Con la nostra antipoliticità, credo, che facciamo solo il gico dei potenti!
    Un caro abbraccio proffy!!

  5. Secondo me NO… 🙂

  6. un saluto a tutti… io purtroppo è parecchio tempo che non credo a nessuno di loro. g.luca

  7. faccio due conti, ho 43 anni e devo frequentare due anni ancora l’università quindi 45, ho fatto l’istruttore per 2 anni ho fatto l’assistente bagnanti per due anni , ho fatto 3 anni di università, ho ho fatto tante cose nella mia vita e il da fare e l’unica cosa che il governo dovrebbe trovare per me,, il da fare, il non stare senza far niente, il governo lo stato, Io le rispondo con questa politica …Alcuni pensano che la felicità sia nel non fare niente altri che la politica sia tale, gli ultimi siamo Noi, ma con gli occhi del cuore vedo gli afflitti risollevarsi… una risposta secca?

  8. credo che stiamo tutti male perchè oggi la politica è serva della finanza e la finanza non ha anima.

  9. Leggo in “Nel loro piccolo, anche le formiche s’incazzano”, di Gino e Michele:”Per sua natura, l’uomo è un animale politico. Quando finisce la politica, rimane l’animale”. Per me, il Parlamento italiano è un grande zoo, infatti trovo “falchi”, “trote”, “caproni”, etc.
    Si accapigliano per le loro poltrone, rapinandoci fino a lasciarci alla fame, depredandoci di dignità e futuro e “smacchiando” il sangue che i nostri nonni hanno versato per fare dell’Italia una Repubblica.
    Mai come in questo momento, siamo tutti deboli di stomaco!


  10. non so riportare il video che invito ad ascoltare:Il Miglior discorso del mondo del presidente dell’Uruguai Presid JOSE ‘ MUJICA

  11. ho inviato per sbaglio il link di Gaber che amo ma questa canzone è come cavolo a merenda.


  12. tutti i politici dovrebbero aver come obiettivo la felicità della collettività

  13. non correggo riporto ciò, che un minuto fa scrissi al mio solito frettolosamente, ma che rende l’idea di ciò che CREDO:
    ORA!, Meglio un mondo di sogni, a cui ci vogliono, Disabituare!!! Normale che questo è il mio “CREDO” A.A !!! Con tutto il realismo del mondo, ma sempre A.A!!! NON cambiare te stesso per la massa, se credi in quel che vedi!!! Certo a chi Gioca dico, Vota a questo punto Monti, si, è un controsenso o siete alcuni di voi Un controsenso?? ALTRIMENTI, NON C’E’ VOTO, PIU’ CHE TENGA!!! GIOCANO CON LA VITA DELLE PERSONE, “CRISI”… UOMINI CHE SI SENTONO VIVI SOLO SE IN POSSIBILITA’ DI RISPONDERE A QUESTA LOGICA DI SISTEMA, ALTRIMENTI, SI ARRIVA AL SUICIDIO, LA VITA GLI HANNO INSEGNATO è IL SISTEMA!!! SUICIDI, IL CINISMO DEL POTERE, A QUESTO RISPONDE CON LE STATISTICHE DEI SUICIDI, QUANTI IN UN PAESE QUANTI IN ALTRI PAESI!!!! MENTRE IMMAGINO CHE CON UNA MATITA O NEL COMP. SBARRANO o ELIMINANO COME UN FILE QUALUNQUE, CHI SI E’ SUICIDATO, MAGARI AGGIUNGENDO QUELLO CHE SOLO E’ “SUONO EMESSO DAL CINISMO MACCHINOSO” DA BRIVIDO PER CHI ANCORA SI SENTE UN ESSERE CON ANIMA E CUORE!! IL SUONO…. DICE: MENO UNO, DUE, TRE, COSI VIA… RIFERITO A CHI SI SUICIDA PER DISPERAZIONE!!! MA RIPETO, SE GIOCHIAMO, ALLORA VOTATE BENE, E’ PER VOI.. che lo dico, Macchinette DEL FUTURO!!

  14. Caro Gabriele, se per antipolitica intendi intenzione di non votare per nessuno, direi che non sei affatto il solo, anzi. E direi anche che, con questa vergognosa legge elettorale, stigmatizzata da tutto il mondo democratico, i veri democratici sono quelli che si rifiuteranno di andare a votare e costringeranno i politici della casta ad ammettere a livello internazionale che non sono affatto rappresentativi del Paese, in cui di fatto, non c’è democrazia, appunto.
    Invito pertanto tutti, anche da questo contesto, a rifiutarsi di votare e di avallare la farsa di questa legge elettorale finalizzata a mantenere al potere sempre la stessa feccia che ci sta rovinando.

  15. Buongiorno carissimo Roberto…. non aggiungo altro 😉

  16. mi spiegate perchè i sondaggi di berlusconi migliorano giorno dopo giorno?

  17. Cara Anna, ti hi preparato una ” letterina” di Natale, finirò di scriverla, nel primo pomeriggio, adesso sono impegnato e dovrò fare un pò di giri.

    I politici non ci hanno insegnato a pensare, ma ci hanno insegnato ad odiare, perchè loro sanno fare questo… .

    Dimenticano la politica e sposano il male.

    Il male è figlio del pensiero malato. Hanno tutto dalla vita, potrebbero sposare l’ amore…. . A più tardi.

  18. Carissima Anna, se osservi, con distacco, i nostri politici, non fanno altro, che trasferire ai cittadini il ludibrio, la corruzione, la menzogna.

    LA LORA ANIMA E’ FONDATA SULLA CATTIVERIA, L’ INGIURIA, IL PETTEGOLEZZO, I SENTIMENTI BASSI E DEVIATI.
    Praticano il furto legalizzato e poi fanno la morale.

    Sui giornali e sugli schermi televisivi, gridono, si offendono, danno false informazioni, ognuno, si sente migliore dell’ altro, cosi che, l’ avversario è un corrotto, l’ avversario è un demone.

    I cittadini assistono, impotenti, alla demonologia politica, e, simultaneamente apprendono l’ insegnamento dell’ odio.

    I NOSTRI PARLAMENTARI FANNO LA LOTTA A CHI GOVERNA, COSI’ I CITTADINI VENGONO INGANNATI E VENGONO DETURPATI, DA CIO’ CHE HANNO BISOGNO.

    Se avessero nell’ anima, il vero concetto di politica, portebbero l’ Italia fuori dalla crisi; UNITI UNITI, UNITI, UNITI, UNITI, UNITI, andrebbero in parlamento per guarire il cancro che sta portando l’ Italia e il lavoro, nella tomba.

    UN CANCRO PENSATO, CREATO, EDIFICATO, STUDIATO DALL’ OCCULTISMO POLITICO, CHE SI ESPRIME ATTRVERSO LA MAGIA DELLA MORTE, DI POCHI UOMINI.

    HANNO SBAGLIATO CON L’ EURO; HANNO SBAGLIATO PER COME SONO ENTRATI, NEL PARLAMENTO EUROPEO; HANNO SBAGLIATO CON UN’ IMMAGRAZIONE SENZA REGOLE ; HANNO SBAGLIATO CON MONTI, HANNO SBOGLIATO CON LE TASSE;

    HANNO SBAGLIATO CON LA SCUOLA ; HANNO SBAGLIATO CON LA SANITA’, HANNO SBAGLIATO CON L’ ECONOMIA, HANNO SBAGLIATO COL SISTEMA GIUDIZIARIO;

    HANNO SBAGLIATO, CON LE BANCHE, HANNO SBAGLIATO CON L’ IMU ; HANNO SBAGLIATO CON LE ASSICURAZIONI ; HANNO SBAGLIATO CON IL LAVORO;

    HANNO SBAGLIATO CON LA DISOCCUPAZIONE, DEI GIOVANI ; HANNO SBAGLIATO CON L’ EVASIONE; HANNO SBAGLIATO CON LE PENSIONI, MA SOPRATTUTTO HANNO SBAGLIATO CON LE PENSIONI DELLE DONNE.

    SIGNORI ! HANNO MESSO SOTTO PROCESSO LA CULTURA.

    Il ministero più importyante è il ” Ministero dell Pubblica IstruziOne “. E’ LA SCUOLA, CHE DEVONO RILANCIARE, PER CAMBIARE IL MONDO. INVECE TUTTI I PREMIER HANNO SPEZZATO LE ALI, ALL’ INSEGNAMENTO CHE E’ LA PIU’ ALTA ESPRESSIONE, DI ANIMA ED E’ LA PIU’ ALTA ESPRESSIONE DEL SAPERE.

    AI PROFESSORI DOVREBBERO TRATTARE, ECOMICAMENTE, AL DISOPRA DI TUTTI GLI ESSERI, INVECE LI METTONO IN CONDIZIONE, DI ” QUASI ” POVERTA’.

    GLI INSEGNANTI EDUCANO E FORMANO IL PENSIERO DEL DISCEPOLO E SIMULTANEAMENTE, IL PROGRESSO DELLA VITA

    ECONOMIA E FINANZA : ” Sotto esame dell’Agenzia delle Entrate finiranno anche le spese sostenute per l’istruzione, come i libri e le tasse o rette pagate per la scuola – da quella primaria all’università, come pure soggiorni studio all’estero e affitti pagati dai figli studenti universitari.”

    La gente, si congratula che fanno la lotta all’ evasione. INVECE STANNO FACENDO LA LOTTA AL LAVORO.

    ECONOMIA E FINANZA ; ” Il sistema, per ricostruire il reddito personale, userà sia i dati del contribuente che quelli medi della categoria a cui appartiene il soggetto.

    Cento voci significano un ampio spettro di consumi e quindi spese
    per barbiere o parrucchiera, o in istituti di bellezza e centri di benessere.

    Spese per gioielleria, bigiotteria, argenteria, orologi, borse, valigie ed altri effetti personali. Le spese per il cibo e le bevande, le scarpe ed i vestiti, i mobili e gli elettrodomestici, i detersivi, le pentole, e pure quanto sostenuto per pagare i collaboratori domestici.

    Ci sono i giochi ed i giocattoli, gli hi-fi, i computer, i libri, i dischi, le riviste e i quotidiani, gli abbonamenti alla radio, alla televisione ed alla pay-tv, radio, tv, hi-fi, computer, libri non scolastici, giornali e riviste, dischi, cancelleria, abbonamenti radio, televisione e internet, spese per lotto e lotterie, piante e fiori.

    E ancora l’acquisto di cellulari, smartphone, e le spese per il traffico telefonico. Per la casa si terrà sotto occhio il mutuo, oppure il canone di affitto e di leasing immobiliare, le spese per manutenzione ordinaria e straordinaria, le spese di condominio, e quelle collegate all’intermediazione immobiliare.

    SE TU STATO MI CONTROLI CHE VADO DAL BARBIERE, CHE ACQUISTO LE SCARPE, CHE ACQUISTO FIORI, CHE ACQUISTO LIBRI, ECC., NON STAI FACENDO LA LOTTA ALL’ EVASIONE, MA STAI FACENDO UN ATTACCO ALLA LIBERTA’, STAI FACENDO UN ATTACCO AL LAVORO.

    SE TU MI SPII, IO NON ACQUISTO IL LIBRO, IO NON VADO PIU’ DAL BARBIERE,.

    Così il libraio, il fioraio, il centro estetico, col tempo chiuderanno il negozio, PERDERANNO IL LAVORO, perchè gli italiani hanno paura di comprare.

    Perdere il lavoro, significa FAME. Sono addolorato, perchè la gente, non si rende conto, come l’ inganno, il veleno procede travestito di verità, procede come fosse un aiuto, al cittadino.

    La soppressione della libertà, la dittatura di un popolo, nasce dalla fame, nasce dalla miseria.

    Questa magia del male, cara poetessa, è stata studiata a tavolino, dal i954, ma anche prima, però non posso allungare il brodo, non ho tempo, sarà per la prossima volta.

    Hanno studiato che il male deve essere pubblicizzato, come fosse un bene mondiale.

    La gente ci crede. INVECE STIAMO ASSISTENDO, CON GRANDE SOFFERENZA E CON GRANDE PENA, AL CAVALLO DI TROIA

    Dietro la gioia dell’ euro, dietro l’ unione europea, dietro l’ immigrazione selvaggia, dietro la ” sconfitta ” della chiesa, dietro questa ferocia crisi economica e feroce crisi di pensiero, nobilissima Anna, si cela NUOVO ORDINE MONDIALE.

    Tradotto in modo elementare e rozzo, vuol dire ” UNICA DITTATURA MONDIALE”, con pochi illuminati a comandare.

    ILLUMINATI, MA DI UNA LUCE RIFLESSA !

    IO NON MI FACCIO IPNOTIZZARE, DAL SERPENTE, IN QUANTO FACCIO APPELLO ALLA DONNA VESTITA DI SOLE CHE SCHIACCIA E INCENERISCE VITTORIOSAMENTE, LA TENEBRA DEL MONDO.

    Ci usciranno ? Speriamo di no !

    Ma se dovessero arrivare al potere in parte o totale, io ci vado preparato,

    IL MALE PIU’ TERRIBILE, IL MALE PIU’ INFERNO, NON E’ ESPRESSIONE DI VITTORIA, MA E’ ESPRESSIONE DI SCONFITTA..

    NON BISOGNA TEMERE NULLA,

    LA MORTE TEME CHI NON HA PAURA DELLA MORTE.

    Anna devo correre, non posso perde un minuto di tempo e non ho il tempo di rileggere il post..
    Un abbraccio.

  19. L’ARPA:(1988)
    Futile viltà
    la ruggine
    rende
    scheletro
    l’antica Arpa
    nel terremoto
    continuo
    non più arpeggi
    giocondi isteria,
    farsa di smorfie
    ricordo di sorrisi
    visi di cera…
    come mummie
    scimmiottano
    la gaiezza perduta!!!

  20. E’ UNO!!!:(1988)
    Sorgo ora
    per visitar la
    Stella che apre
    le vie al Sole,
    m’incamminerò
    verso est…
    aprirò il sipario
    a questo giorno
    che è il Primo
    a cui nasco!!!

  21. Caro Luigi,

    condivido pienamnete le tue parole!!! Un conto è la lotta all’evasione, che è cosa giustistissima, ma un conto è lo !stato di polizia”, di presunta colpevolezza e non di presunta innocenza!!!
    Insomma ancora una volta alle frodi “legalizzate da certi signori” deve sopperire il cittadino onesto che paga le tasse e adempie atutti i suoi doveri sociali….ma i suoi diritti di cittadino, quelli tutelati anche dalla carta costituzionale o dalla carta dei diritti dell’umanità o dal semplice buon senso o dalla morale dove sono finiti???
    Inno ti mando un bacione

  22. caro inno ,” io so.”
    So
    che è così ma come liberare il popolo da questa schiavitù?Quando Mosè salì sul monte a prendere le Tavole ,il popolo , dimentico della Terra promessa ,si abbandonò al divertimento adorando l’idolo d’oro.La Storia si ripete .,
    Come far rinascere il fiore del sacrificio , come creare l’interconnessione con l’altro per ricostruire il futuro?
    La poesia non basta perché è chiusa in perimetri stretti .
    Devo andare,al mio rientro riprenderò il discorso . Vado a scuola nel tempio che si prende cura del futuro.Ci vado contenta e pensierosa perché non voglio ingannare i bambini.
    Grazie per l’appassionata risposta.

  23. Cara Beatrixxxxxx, è un piacere legggere il tuo nome su questa valle di anime. Attenzione, a non mancare, se tu manchi se ne va un pezzo di luce e di armonia. Un bacione, Beatrixxxxxxx e non dimemticare, di fare i miracoli, Grazie !

  24. riprendendo il discorso interrotto………
    lo scenario politico -sociale è quello descritto ed io non vedo sbocco d’.uscita.non abbiamo nemmeno la libertà di scegliere i nostri rappresentanti.I listini sono proposti dai partiti ed i nomi sono scelti con i criteri delle correnti e delle parentele.Da cittadini siamo diventati sudditi nonostante la Costituzione,(che io adoro e faccio studiare fin dal 1999, quando nessuno ne parlava)
    Mi piace la potente immagine della donna vestita di sole che schiaccia le tenebre ma va aiutata dallo sforzo collettivo dell’impegno civico
    Ora ritorno a scuola con rinnovata passione ed impegno quotidiano,convinta della massima dantesca
    “fatti non foste per vivere come bruti,
    ma per seguire virtude e conoscenza”
    Ti saluto affettuosamente inno

  25. Ciao Carissimo Luiggggggione 😀

    condivido TUTTO quello che hai detto perchè tutto quello che hai riepilogato è una vera e propria OMISSIONE DELLA LIBERTA’, E’ innegabile che con questo passo, e come già è evidente alla luce del sole, soprattutto la povera gente, la gene onesta, è costretta a subire più di tutti questa miseria imposta da pochi stronzi detentori del potere..

    Come cavolo erediteranno la terra i puri di cuore se non sarà concesso a loro di manifestare il loro amore ?

    Carissimo Luiggggione, il tuo saggio cuore che cosa suggerisce di Fare ?

  26. Caro Luigi,

    ……..per i miracoli mi sto attrezzando….ahahah!!!!

    tanti baciiii

  27. mi possono togliere tutto,ma non possono privarmi del mio Sé e delle interconnessioni con l’invisibile.come fanno a tassarlo?non si approprieranno mai della vera ricchezza, della mia follia.

  28. Carissima Anna Maria,

    condivido in peino le tue parole!
    bacio

  29. Mister Raffaele, mi hai scritto che sei d’ accordo con il mio post, riguardante la politica italiana, in più, mi ha chiesto, cosa si potrebbe fare, per uscire dalla crisi: Bravo Rafeluzzzzzzzu !

    Ieri, in parte, ho risposto alla tua domanda, ma siccome, tu hai a cuore questo antico e passionale problema, sinceramente, vorrei sentire, la tua perspicace idea e la tua “cura “, per uscire da questa ” STUDIATA esperienza assassina” !

    Principe senza misteri, senza occultismo e senza magia… ; tuttavia grande erudito, grande uomo solare e grande uomo col cuore che supera il cielo e la terra.

    La tua simpatia, mi fa impazzire dalle risate… . In un tuo post, hai scritto che vivrai , ancora, altri 25 anni, per favore, vedi se puoi allungare, gli anni.

    E’ un favore che ti chiedo ! Grazie !

  30. Cara Anna Maria, il problema non è preservare la coscienza del nostro proprio se’, ma IL PROSSIMO, IL PROSSIMO, I NOSTRI FIGLI, GLI AMICI, I FIGLI DEI NOSTRI FRATELLI DI VIAGGIO….

    Saresti tu felice sapendo che anche se tu andrai di sicuro in paradiso, mentre per causa d’indotte forze, i tuoi figli, domani, sarebbero costretti a commettere delle azioni non morali ? Azioni che per quella stupidissima arcaica inevoluta indottrinante coscienza li spedirebbe di sicuro in un fantomatico inferno?

    Se domani certi effetti dovrebbero condurre la gente ad una vera e propria lotta per la sopravvivenza. che potrebbe anche privarci facilmente del nostro piccolo se’ interiore costringendoci con la forza ad entrare in forno crematorio (così come è già successo) ….. NON penso proprio che le bonarie sagge parole potrebbero sanare ogni cosa, quanto la storia ci insegna che spesso è necessario soprattutto AGIRE, e quale sia la forma migliore, che produce menu distorsioni in questo agire, questo è IL VERO REALE TANGIBILE PROBLEMA CHE DOBBIAMO RISOLVERE.….. problema che avevo chiesto di discutere insieme al nostro carissimo Luiggggione, ma che malgrado la sua saggia raggiunta comprensione, penso , ripenso e proprio penso, che DIETRO IL FACILE MURETTO DELL’IMCONPRENSIONE, IN MOLTI NAVICHIAMO E FACILMENTE CI FACCIAMO TRASPORTARE NEL MONDO ASTRATTO DELLE PAROLE CHE PRODUCONO SI BENEFICI EFFETTI VIBRAZIONALI NEL MONDO INTERIORE, MA E’ ANCHE VERO CHE CI ALLONTANANO DALLA REALTA’ CHE CI CIRCONDA, MA OGGI E’ RICHIESTA UNA FORTE VIBRAZIONE ANCHE E SOPRATTO FUORI DAI NOSTRI AMALGAMATI CONDIZIONATI SCHEMI MENTALI.

    Luigggione ha sottolineato l’importanza di plasmare il PENSIERO….(anche se lui non sa proprio niente della psicotronica, di come camminare sopra le acque o di come trasmutare la materia) Ma la vera domanda che dobbiamo porci è se siamo veramente consapevoli degli effetti che esso può produrre sulla coscienza di massa? Abbiamo quell’antica conoscenza che permetteva con un solo intento focalizzato di pensiero di ALZARE O SMUOVERE LE MONTAGNE? Penso che il molti non sanno niente dei legami energetici benefici e catastrofici che la coscienza collettiva attraverso le FORME PENSIERO influenza o impingua in qualche modo INCONSAPEVOLMENTE l’andazzo, degli eventi, con tutti i nefasti effetti dovute agli scompensi energetici causati da questa insipiente coscienza collettiva nei cristalli di coscienza della nostra amata madre terra con cause e concause scatenanti assai evidenti in tante anomale turbolenze terrestri che hanno anche impatto in maremoti/terremoti/uragani e tante altre cose ?

    CI HANNO LAVATO E CI CONTINUANO A LAVARCI IL CERVELO CON TANTE BELLE INDOTTE FESSERIE ED E’ PROPRIO IN QUESTO CHE BISOGNA RISVEGLIARE LA FENICE INTERIORE…. ATTRAVERSO UNA VERA E PROPRIA RIVOLUZIONE DI COSCIENZA INTERIORE….

    DOBBIAMO IN QUALCHE MODO SCOLLARCI DI DOSSO DI QUESTI INFETTATI ENZIMI, DI QUESTI NATURALI PARASSITI, DI QUESTI SANGUISUGA ENERGETICI…. IL PROBLEMA E’ PROPRIO COME? IL COME E’ POSSIBILE MANDARE A VAN FAN CULO TUTTI STI STRONZI CON IL MINIMO DANNO POSSIBILE.

    Su questo tema di carattere e natura esistenziale, sarebbe assai benefico e illuminante sapere cosa ne pensa il nostro Carissimo Prof. Gabriele 😀

  31. Caro Luigggggione. io ho già dato la mia stupida insensata soluzione….. “ammazzare almeno un politicvo al giorno” a mio avviso, nella situazione in cui ci troviamo,,,, oltre a quella di intimidirli attraverso il ricorso di forze invisibili (come ho già espresso) non ho altre soluzoni anche se so che un bel lavaggio servirebbe a risvegliare la coscenza addormentata di tanti….

  32. ti abbraccio Beatrice

  33. Rafè, il mio post è pronto. Aspetto il tuo, senza fretta. Guerriero errante, senza armi, ma con un cane, con i pidocchi. Ti voglio bene.

  34. caro Raffele , io, che sono donna di scuola,ti rispondo riportando Durkeim in merito al compito dell’educazione delle giovani generazioni”…..”costituire in loro uno stato interiore profondo, una sorta di polarità dell’anima che li orienti in un senso definito, non solamente durante l’infanzia, ma per tutta la vita.” si parla di sapienza.
    saranno i giovani a correggere i nostri errori ma la loro fortuna dipende dall’adulto che incontrano nel percorso educativo. Ci vuole l’incontro con la filosofia, con la poesia , con la pittura………con la letteratura………Io conosco queste armi

  35. Cara Anna, purtroppo debbo anche smentirti, di sicuro con tutte le sagge eccezioni di questo mondo perché come tu stessa hai evidenziato, la base costruttiva per ogni sana crescita sia etica che morale in una società che vuole diventare sana è proprio devoluta all’insegnamento. Purtroppo questo insegnamento, da quando si è esteso dopo la prima rivoluzione industriale, in effetti si è anche corrotto nel perseguire in linea generale gli aspetti lineari di un amalgamante orientamento solo finalizzato alla produzione bilanciata di quella domanda e offerta di mercato che di volta in volta ha caratterizzato un qualsiasi osservabile periodo della nostra storia.

    Con questo non voglio dire che l’insegnamento non ha dato slancio ad esseri più dotati e più sensibili di manifestare le loro innate benefiche ispirazioni su tanti campi dove è stato possibile manifestare la CREATIVITA’ , MA MA MA è anche vero che se isoliamo questi pochi illuminati saggi , il resto mi sembra proprio che viva in una realtà di puro e vero materialismo dove quello che più conta è l’apparire e non l’essere, dove quello che più conta è la situazione economica che uno riesce in qualche modo a raggiungere. Ed oggi questa importanza è timorosamente finalizzata al controllo esterno di una quasi “necessaria sopravvivenza” che sta portando a radicali mutamenti sia psicologici che biologici a tanta onesta gente…

    Se solo si avrebbero seguito gli antichi insegnamenti, per far nascere non un individuo che deve necessariamente subire l’influsso di una specifica cultura del suo tempo, ma anche e soprattutto un insegnamento orientato a far riemergere l’individuo stesso, le proprie innate aspirazioni, i propri innati talenti, allora forse oggi si potrebbe meglio parlare di cultura orientata all’essere e non all’apparire e non un essere che è diventato un numero, per essere visto e valutato come una merce di scambio.

    un piccolissimo paradosso….
    Se io ti dico che ho sulle spalle già milioni di esistenze, che malgrado la mia poca cultura di oggi, in questa vita, mi portano a quell’aspetto intuitivo/immaginativo/simbolico che mi permette di capire che già conosco molte cose di questo piano, perché li ho già incamerate, vissute e sperimentate su ogni esperienza di crescita interiore che mi sono programmato ogni volta, in cui ho assunto una specifica parte esistenziale che mi ha condotto ad assimilare altri aspetti della realtà. Supposto che questo dire, questa mia affermazione sia vera, così come è ormai comprovabile che siamo esistiti anche in un lontano passato, in una civiltà che aveva raggiunto una tecnologia assai più avanzata di quella di oggi, che ci aveva permesso di viaggiavano anche nel cosmo (perché la verità va ricercata per essere validata o invalidata e non semplicemente rifiutata solo perché può’ essere in contraddizione con quello che afferma il sistema), non pensi che in me ( ma lo stesso vale per TUTTI) che dopo tantissima diversificata esperienza, io o gli altri, non abbiamo già acquisito quello che tu giustamente dici sono gli aspetti propulsivi di queste sagge armi, mentre per chi ha raggiunto certi livelli di comprensione queste stesse necessarie armi non sono più necessarie o tanto meno diventano solo un pretesto per ricordare o come dire per ritornare alla scuole elementari con una raggiunta maggiore consapevolezza esprimibile attraverso una maggiore intuizione?

    Allora con questa visione, a cosa pensi che dovrebbe essere effettivamente l’orientamento degli insegnamenti ai nostri figli che in effetti sono anime molto antiche. Anime che sono ritornate per una finalità a noi assai sconosciuta, ma se si vuole anche profetizzabile/intuibile per altre celate finalità di natura esistenziali ma soprattutto spirituali?

    Certo è facile osservare che oggi la maggior parte dei giovani al sistema appaiono come ribelli, incapaci, svogliati, drogati, fumati, delinquenti, e quasi inconsapevoli per questo sistema che noi stessi abbiamo creato e cerchiamo ancora di mantenere malgrado gli evidenti osservabili cambiamenti di coscienza planetaria, così come è anche vero che inconsapevolmente vogliamo credere in un futuro migliore, è un quasi “vogliamo affidarci loro”, nella speranza che loro abbiano più forza di risolvere i guai che noi abbiamo creato o che abbiamo permesso che gli altri creassero.

    A mio avviso, nel proprio tempo di manifestazione, è necessario che ognuno si assuma le proprie responsabilità, ma è assai importante che questo sia con coscienza, con consapevolezza. E per raggiungere questo stato di vera coscienza è anche vero che è necessario capire il vero motivo, le finalità, lo scopo che ci ha indotto a ritornare in questa vita….. altrimenti, come è già successo innumerevoli volte, saremo trascinati nel mare insipiente ed illusorio di una finta evoluzione morale/intellettuale che segue l’inconsapevole andazzo degli eventi come fatti puramente casuali e devoluti ad altri o ad altri aspetti materiali.

  36. Buon Giorno Luiggggggione 😀

    spesso, come ho sempre sostenuto è assai importante ricercare le cause prime e non limitarsi solo a curare gli effetti in superficie.

    Se tu hai un problema diciamo alla cervicale, e ti rivolgi ad un macellaio, di sicuro questi ti dirà di metterci una fetta di carne cruda sopra, come un cataplasma per curare l’infiammazione (vero) , un falegname, ti dirà di cambiare le tue reti metalliche con doghe in legno, (vero), – un muratore, di isolare la tua casa con del materiale traspirante, (vero) un ecologista, di impinguare nella tua stanza delle piante per assorbire le tue distoniche vibrazioni, (vero) le stesse cose che ti direbbe un animalista sulle vibrazioni amorevoli di un animale (vero) un dottore di usare delle creme cortisoniche (vero) , un chirurgo di operarti perché questo è dovuto allo schiacciamento di alcune vertebre nella tua colonna vertebrale /vero) ecc. ed infine un semplice illetterato pratico chiropratico di dirà che tutto il tuo dramma con la cervicale è dovuto semplicemente ed essenzialmente ad una cattiva persistente postura e per tanto di consiglierà giustamente di indossare dei semplici plantari correttivi nelle tue scarpe..

    Lasciando perdere le mie personali ribelli strane opinioni (perché io sono un guerriero macellaio) su come sanare questa nostra martoriata società, tu sai benissimo che su questo aspetto, sulle condizioni sociali, tantissimo si potrebbe dire…. se solo ascoltassimo il cuore di chi con grande coraggio e con grande intelligenza, aveva già affrontato questa tematica esistenziale……. Vedi per es. quello che ha detto Steiner sulla tripartizione dell’organismo sociale.
    E se poi, con un altra visione assai più chiara e veritiera osserviamo quello che dice il grande Archiati,,, allora vediamo/constatiamo che come appena spostiamo di pochi gradi, il nostro punto di osservazione ( finestra affumicata che si mostra nello specchio della mente di Platone) nella sfera percettiva del nostro guscio energetico di protezione, di sicuro tante cose si mostreranno ancor meglio a tal punto che cambierebbero il nostro modo di vedere la realtà.

  37. E se queste cose sono in parte vere (ovvero dimostrabili attraverso l’attenta osservazione sia scientifica che spirituale) o assurdità (anch’essa da comprovare attraverso una attenta analisi comparativa) allora bisogna chiedersi il perché ci troviamo di questo stato altamente decadentistico e altamente immorale A TAL PUNTO CHE ABBIAMO ACCETTATO CHE CHI CI STA COVERNANDO IN EFFETTI DI MORALE DI ETICA DI ESTETICA DI SAGGEZZA NON NE SA PROPRIO NIENTE A TAL PUNTO CHE IO, PER LA MIA NATURA LI DEGRADO AL DI SOTTO DEL LIVELLO DI ANIMALI A mio avviso, il plagio, il condizionamento sociale che ha avuto il maggiore impatto e quindi le maggiore colpe e le maggiori omissioni di vero amore, PER NON AVER PARLATO CON VERITA’ sono da imputare a questo nostro CATTOLICESIMO, che con tante belle sagge amalgamanti sdolcinati attrattivi docmatici ALTERATI insegnamenti, in qualche modo HA LETTERALMENTE ADDORMENTATO LA COSCIENZA DELL’ESSERE “io sono uno col il mio personale padre celeste, come voi lo siete col vostro personale padre celeste anche se non ne siete consapevoli perché vi hanno fatto credere che siete solo dei POVERI peccatori” CHE BEI LUPI TRAVESTITI DI AGNELLO (che di si curo non sono da ricercare negli amorevoli preti del nostro paese o città, ma come esistono dei legami fra stato e malavita organizzata, il vero potere di controllo mondiale/economico è celatamente operante massonicamente dentro l’organismo stesso di questa nostra chiesa…….

  38. Carissimo Prof. Gabriele, questa è veramente nuova di zecca….. 😀

    Da una piccola indagine, si scopre a cosa a portato tanto materialismo nella nostra società, dovuto essenzialmente per non aver divulgazione certe verità…. ad esempio, molte persone credono che l’Italia sia uno “Stato”, mentre in effetti è una società privata registrata presso la Securities And Exchange Commission (SEC) di Washington D.C. Il popolo italiano non è considerato l’azionista di tale società, ma ne costituisce il collaterale, il collettame, la materia prima, il controvalore, la merce di scambio, o la banca dati a cui attingere energie economiche. Che bella verità….. Per capire certi nascosti meccanismi di potere, sarebbe interessante a questo punto sapere chi è e chi sono dentro questa società……… ma penso che con un po’ di immaginazione si potrebbe leggere anche il pensiero di tantissimi stronzi politici…. 215 simboli presentati per le elezioni politiche….. ?????? Minchia è lampante è proprio vero, siamo dei veri “ammuccalapuna” perché non vediamo cosa si nasconde dietro quel “ DIVIDE ET IMPERA” .
    SSiòre e SSiòri: siete pregati di indagare…………….

  39. date un occhiata ad alcuni documenti presenti in questo link

    http://www.sec.gov/cgi-bin/browse-edgar?action=getcompany&CIK=0000052782

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...