Il vuoto

Ammazzare il tempo non si può senza riempirlo di occupazioni che colmino quel vuoto e poiché pochi sono gli uomini capaci di guardare con fermo ciglio in quel vuoto, ecco la necessità sociale di fare qualcosa, anche se questo qualcosa serve appena ad anestetizzare la vaga apprensione che quel vuoto si ripresenti in noi.

– Eugenio Montale

Annunci

Un uomo e una donna

E poi e poi e poi
e poi e poi
non ho più voglia di parlare,
son confuso
non so neanche decifraquesto gran rifiuto che io sento
non so se è un odio esagerato,
o un grande vuoto,
o addirittura un senso di sgomento,
di disgusto che cresce,
che aumenta ogni giorno

mi fa male tutto quello che ho intorno.

E poi e poi e poi …..
questo gran parlare
che mi viene addosso
bocche indaffarate,
volti da rubriche di successo
eterne discussioni
sono innocue esibizioni, ma fa effetto
questo gusto, questo sfoggio
di giocare all’uncinetto con le opinioni
sono stanco vorrei andarmene lontano
ma purtroppo mi ci invischio
ogni volta mi accanisco
è una droga, non ne posso fare a meno.
E poi e poi e poi
e poi e poi…

Ci siamo noi, un uomo e una donna ,
con tutte le nostre speranze, le nostre paure
che a fatica ogni giorno cerchiamo di capire
cos’è questa cosa che noi chiamiamo amore.

E poi e poi e poi
è un gran bombardamento di notizie
la vita è piena di ingiustizie
di soprusi veri
devi dare una mano
non puoi tirarti fuori
devi andare a votare, poco convinto
devi fare il tuo intervento
devi partecipare
a questo gioco di potere
sempre più meschino e scaltro
e tutto quello che io sento
è qualcos’altro è qualcos’altro.
E poi e poi e poi
e poi e poi…

Io e lei, un uomo e una donna,
in cerca di una storia del tutto inventata
ma priva di ogni euforia e così concreta
che intorno a sé fa nascere la vita.

E poi e poi e poi
non saremmo più soli io e lei
finalmente coinvolti davvero
potremmo di nuovo guardare il futuro
e riparlare del mondo
non più come condanna
ma cominciando da noi
un uomo e una donna.

E riparlare del mondo
non più come condanna
ma cominciando da noi
un uomo e una donna….

 
Gaber

Entrò nel buio

Entrò nel buio delle coperte e mi coprì tutto il corpo col suo. Stavo sotto di lei a tremare di felicità e di freddo. Le nostre parti combinavano una coincidenza, mano su mano, piede su piede, capelli su capelli, ombelico su ombelico, naso
a fianco di naso a respirare solo con quello a bocche unite. Non erano baci, ma combaciamento di due pezzi. Se esiste una tecnica di resurrezione lei la stava applicando. Assorbiva il mio freddo e la mia febbre, materie grezze che impastate nel suo corpo tornavano a me sotto peso di amore. Il suo teneva sotto il mio e il mio reggeva il suo, come fa una terra con la neve.

Erri De Luca

Appunti a margine

Ci sono giornate che sono filosofie, che ci suggeriscono interpretazioni della vita, che sono appunti a margine, pieni di altra critica, nel libro del nostro destino universale.
Fernando Pessoa

Se ci fosse….

Se ci fosse
un cacciavite
per togliere le idee sbagliate
e un martello
per fissare le buone intenzioni,
una chiave inglese
per stringere per sempre l’amore
e una sega
per tagliare col passato!
(S. Benni)

A volte la malinconia…

” A volte la malinconia è solo un modo per godere appieno di ogni goccia di felicità che è dentro di noi”

Charles Bukowski