L’assenzio

(EdgarDegas, L’assenzio, 1876)

 

Carissimi,

cosa ne pensate di questo dipinto?

Gabriele

Annunci

36 Risposte

  1. Mi fa pensare a due persone che si stanno ignorando perché ognuna di esse è presa dai propri pensieri, forse legati a problemi personali. E’ come se non avessero linfa vitale, soprattutto la donna. Lei è come se fosse la personificazione della solitudine.
    Saluti, Patrizia

  2. mi ha fatto riflettere per la prima volta sulla parola “assenzio”, che si combina con la parola “assente”….
    mentre la risposta di Patrizia mi fa pensare ai social network – deformazione professionale – che sono l’assenza della presenza nella presenza collettiva

  3. La vita.. cos’altro! riflessioni tra amplificazioni, che non per forza significa, visioni falsate! Attesa, in un cammino invisibile agli occhi distratti! come recita un amico di Jung, che non ricordo il Nome, quello che consegno allo stesso il vangelo di tommaso, o come dice E.Zolla, Angeli caduti, Umani che non hanno scordato il Paradiso perso! Questo è tanto altro vedo in questo favoloso quadro!!! Saluti a lei Professore La Porta un abbraccio circolare a tutti gl’inquilini di questo favoloso Habitat.. !

  4. Lei ha uno sguardo rivolto all’interno, lui all’esterno. Tutti e due sono perplessi e rancorosi per quello che vedono

  5. Mi fa pensare al fallimento !

  6. Ciò che è dentro si esprime, ex-siste, parla attraverso quei corpi: l’assenzio è anche la prospettiva, e il moto interiore, del pittore.
    Può risultare insostenibile guardare il mondo con certi occhi: perchè si può soltanto immaginare e soltanto provare ad alleviare il peso di un tormento di cui non si conosce l’origine.
    Forse quell’uomo e quella donna si sentono fuori posto in un locale pubblico, forse perchè abituati all’anonimato di una vita vissuta alle dipendenze, anche affettive, di qualcuno.
    Di solito la donna si identifica e si relaizza con quello che fa, pensa al lavoro anche quando è libera e quando è al lavoro pensa a quell’attimo di libertà, mentre l’uomo…
    Ma posso soltanto provare ad immaginare la loro vera vita… fuori dal tempo…

    Lei: http://lanuovaferrara.gelocal.it/polopoly_fs/1.574245.1308222648!/httpImage/image.jpg_gen/derivatives/landscape_250/image.jpg
    (Bernardo Strozzi)

    Lui:

    (Bernardo Strozzi)

    Forse.

  7. Guardando nel pozzo
    non c’è meraviglia
    al viso di ritorno

    nè vagito di bimbo
    è alba nella stanza

    nè affiorano ricordi
    dalle gialle ginestre

    nè ha odore il mosto
    nei tini allegri

    E’ fermo il capo reclino
    sulla tela abbandonata.
    Bozzoli di nebbia intorno

    anna maria de simone

  8. mi ricorda i nottambuli di Hopper, xò al di là delle differenze di stile, i nottambuli di hopper così immersi nell’oscura notte balzano fuori nella luce del bar, in degas, i due sono soli, confusi , sono immersi nella la loro solitudine, non sapendo se è giorno o sera ,non sembra che siano non in transito con in hopper , ma in pianta stabile, sono proprio senza via di uscita?

  9. LA SOLITUDUNE E’ IL TEMA DEL DIPINTO.

    I SIGNORI SONO INSIEME, MA NON SI FANNO COMPAGNIA, OGNUNO PENSA AI PROPRI PROBLEMI.

    IL QUADRO NON E’ SOLARE, GLI OCCHI E L’ ANIMA ESPERIMONO TRISTEZZA E NOSTALGIA.

  10. Solitudine ,amarezza e pensieri che rubano gli istanti.

    Ha una sua solitudine lo spazio,
    solitudine il mare
    e solitudine la morte-eppure
    tutte queste son folla
    in confronto a quel punto più profondo,
    segretezza polare
    che è un’anima al cospetto di se stessa-
    infinità infinita.
    Emily Dickinson,Tutte le poesie

  11. Una rappresentazione geometrica della crisi
    l’assenzio è il freddo tema principale,uomini vicini ma profondamente divisi …

    La donna vuota lascia trasparire solo un espressione di tristezza e torpore,angoscia anche del fallimento giusto Luca….

    L’assenzio della società che inevitabilmente allontana le figure,le lascia sbiadire ,anime statiche inermi …ad un destino amaro come il contenuto della coppa.

    Avete mai provato del vero assenzio?

  12. http://www.google.it/imgres?q=rose+bianche+mare&hl=it&biw=1279&bih=664&tbm=isch&tbnid=zfCC-

    C’è nei sogni, specialmente in quelli generosi, una qualità impulsiva e compromettente che spesso travolge anche coloro che vorrebbero mantenerli confinati nel limbo innocuo della più inerte fantasia.

    –Alberto Moravia

    ck6ktYV5M:&imgrefurl=http://artevardegiovanni.xoom.it/artevardegiovanni/galleria.htm&docid=pOOxs2DceJEMHM&imgurl=http://artevardegiovanni.xoom.it/artevardegiovanni/images/rose%252520bianche%252520%252520mare%252520barca.JPG&w=670&h=500&ei=c7enULaeNIaAhQeY-4DwCA&zoom=1&iact=hc&vpx=643&vpy=153&dur=1234&hovh=194&hovw=260&tx=154&ty=122&sig=103605886843064797535&page=1&tbnh=141&tbnw=184&start=0&ndsp=17&ved=1t:429,r:3,s:0,i:75

  13. Mi fa pensare che l’alcolismo sia un brutto affare, e anche ciò che penso, che siano persone molto intelligenti ad esserlo, spesso, o meglio, dalle persone intelligenti traspare la disperazione vera che diventa rassegnazione, mentre chi è bruto di natura con l’alcool diviene ancora più materia strisciante, chi quindi beve “beve il divino” poiché dal divino è stato abbandonato. Il senso nel quadro di essere stati abbandonati da Dio c’è, non è rassegnazione è muta consapevolezza, i due sembrano seduti accanto per caso. Magari solo conoscenti che si fanno compagnia. È detto nel Vangelo, due è meglio di uno, ma una triplice corda è difficile che si spezzi, qui la donna l’uomo e il bere che sostituisce il divino…il terzo capo…Dio è morto la corda è talmente bagnata che pende, pende il viso della donna, il cappello inutilmente posto in testa, pende la luce gialla, pende l’intero universo. L’assenzio all’epoca era quasi una droga anzi lo era, creava dipendenza, posso ritrovare lo stesso sguardo in chi gioca alle slot-machines, vitreo, compulsivo, rassegnato alla propria dipendenza, in questo quadro semplicemente … manca l’Amore. Ecco.

  14. Accompagnavo anna maria de simone nella sua introspezione: all’assenza di attività emotiva, di meraviglia, di ricordi corrisponde l’immagine di un telaio abbandonato. Pensavo ad un cielo senza stelle… e all’importanza della cura della Memoria; cura, come “prendersi carico” di Sè.
    Quando il ragno non tesserà più la sua tela, anche la donna diventerà estranea a se stessa e nulla avrà più un senso lungo quelle strade che formano la trama della geometria sacra di cui il cosmo è tessuto. E la Storia dell’umanità.
    Un saluto.

  15. Buon lunedì, mio caro Gabriele. Ti abbraccio con affetto… 😉

  16. Ciao, Luigi. Baci baci.

  17. Condivido i vs commenti, anch’io per associazione di idee, ho subito pensato:assenzio=assenza. Ed osservando il dipinto più attentamente sono stata colpita dalle ombre alle loro spalle, sta per prevalere l’ombra di se stessi, la loro identità persa nell’oblio, è proprio quello che stanno cercando…
    Ho trovato questo interessante articolo sulla cosiddetta “Fata verde”
    http://www.galenotech.org/assenzio.htm

  18. Ciao Luiggggine vedo che anche tu sta cominciando a capire tante cose……. Di come quel lo stupido potere vuole controllare il genere umano, il marchio della bestia…… forse quando tutti si accorgeranno di quento celato male viene fatto, sarà troppo tardi….. ma chissà se riusciremo a far ridiscendere qualche angelo guerriero per tagliare la testa a tantissimi t.m. per liberarli dall’Asura che ha preso il controllo del loro corpo……

  19. Anche se il video si conosce, si prega di rivederlo. A domani, forse, il commento, di Inno.. .

  20. A me fa pensare al vuoto. Avevo letto il significato del dipinto che aveva voluto dare il pittore, sul fatto che a quei tempi andava di moda l’assenzio, che era una erba, una droga di facile consumo e per tute le tasche, chi ne faceva uso frequente rimaneva inebetito come nel dipinto, come voleva dimostrare il pittore. Ho scoperto che l’assenzio viene usato in bevante analcoliche e la gente non lo sa nemmeno.

  21. Siamo così travolti dai fatti quotidiani e DALLE BUGIE DEI GIORNALISTI, che non riusciamo più a distinguere la verità dalla menzogna.

    Anzi, l’ inganno viene celebrato, come una grande verità… . Basta ” meditare ” l’ avvento di Monti a Capo del Governo italiano, per capire che è stato una grande truffa, legalizzata.

    Anche se costui fosse il più grande saggio del mondo, il più puro Santo della Storia, non vuol dire nulla, in quanto non si sono celebrati i criteri della costituzione, della libertà e della democrazia.

    Abbiamo assistito, impotentemente, ad un un colpo di stato, ECONOMICO.

    Il ” problema”, non è se il sig. Monti abbia fatto del bene o abbia fatto del male, fra virgolette, all’ Italia.

    IL PROBLEMA VERO E’ STATO, LEGALIZZARE, TRAMITE IL NOSTRO PARLAMENTO, LA DISCESA DELL’ “ILLUMINATO” E DEI SUOI COMPARI, SENZA CHE I CITTADINI, L’ AVESSERO VOTATI.

    TUTTI D’ ACCORDO CONTRO LA SOCIETA’ ITALIANA, RESA FRAGILE E DERUBATA, DA COLORO, CHE CHIEDONO LA LOTTA ALL’ EVASIONE…, QUANDO COSTORO, CON UNA LEGGE, SI SONO EROGATI PER I PARTITI, DUEMILIATDI E DUECENTO MILIONI DI EURO, ALL’ ANNO

    POI FANNO LA LOTTA ALLO SCONTRINO, AI PENSIONATI, AI DISPERATI E A QUELLI CHE NON ARRIVANO A FINE MESE.

    SIGNORI ! L’ ITALIA HA PERSO LA SOVRANITA’, DI DECIDERE NEL BENE E NEL MALE , SULLA VITA DEGLI ITALIANI.

    L’ italia dipende, tragicamente, dall’ Unione Europea.

    . Destra e sinistra sono stati e sono uniti, in questo scellerato progetto, con la scusa del progresso e del benessere.

    Il popolo ha creduto, a questa disfatta.

    I politici stanno aprendo la nostra storia, ad una dittatura mondiale, il tutto senza far prendere coscienza, ai cittadini.

    Porco Satana !

    Per il monento esiste l’ unione Europea, fra qualche anno, arriverà, speriamo mai, IL NUOVO ORDINE MONDIALE.

    Ci derubano la libertà, con la scusa CHE QUESTO NUOVO ORDINE MONDIALE, SIA L’ ATTESO RISVEGLIO DELL’ ANIMA E PER TUTTI NASCERA’ L’ UGUAGLIANZA , LA FRATELLANZA, LA RICCHEZZA, LA LIBERTA’ E LA PACE.

    COME SI FA A CREDERE A QUESTE ILLUSIONI E A QUESTE FOLLIE MENTALI ?

    IL NUOVO ORDINE MONDIALE E’ IL PADRE DELL’ EURO E DELL’ UNIONE EUROPEA.

    La società, dei senza Dio, ha emarginato l’ uomo nel suo dolore, nella sua paura e nella sua tragedia: gli hanno VIOLENTATO la più potente arma, a sua disposizione, il pensiero pensante, che vince sul pensiero che non pensa.

    Questi anticristi, invece di scrivere NUOVA DITTATURA MONDIALE, HANNO SCRITTO ORDINE, AL POSTO DI DITTATURA…. .

    UN SOLO GOVERNO MONDIALE, GUIDERA’ IL PIANETA E IL DESTINO DEI CITTADINI.

    MOLTI CREDONO CHE SIA UNA PANACEA !
    QUESTO NUOVO ORDINE MONDIALE NASCE DI GIA’, CON I COSIDDETTI ILLUMINATI, NEL PERIODO StORICO, RISORGIMENTALE…. , MA ANCHE PRIMA…. .

    ESSO, INVECE, RAPPRESENTA, NEL COSMO DI ANIMA, UN MALE TRAVESTITO DI BENE,

    E’ L’ ASCESI DI UNA NUOVA DITTATURA MONDIALE, OSSIA IL SOGNO DEREALIZZATO DA STALIN E DA HITLER.

    TUTTI E DUE, INSIEME, HANNO FATTO SCOPPIARE LA SECONDA GUERRA MONDIALE.

    NESSUNO C’ E’ RIUSCITO, MAI PRIMA ! ADESSO CI RIUSCIRANNO, IN QUANTO SONO TUTTI UNITI I POLITICI, COMPRESO IL PAPA, AFFINCHE’ NASCA L’ APOCALISSE DELL’ ANTICRISTO, OVVERO L’ ANTICO AVVERSARIO DEL LOGOS E DELL’ UOMO.

    UN SOLO PARTITO GOVERNERA’ IL MONDO, CON LE STESSE FACCE TRADITRICI E BUGIARDE.

    NON CI SARA’ PIU’ LA LOTTA, FRA DI LORO…. , GOVERNERANNO INSIEME, MA CON UNA GOVERNABILITA’, PEGGIO DI QUELLA ATTUALE.

    SARA’ LA TERZA GUERRA MONDIALE E LA SUBIRANNO I POVERI CITTADINI.

    PORTERANNO L’ UOMO ALLA SCONFITTA TOTALE, NESSUN’ OGGETTO SARA’ DI PROPRIETA’ DELL’ UOMO,

    MA TUTTO APPARTERRA’ AL NUOVO MOSTRO MONDIALE. SI STA PARLANDO, PERFINO, CHE I FIGLI, NON DOVRANNO APPARTENERE AI GENETORI, MA DOVRANNO ESSERE FIGLI DELLO STATO, APPENA NASCERANNO.

    Ecco spuntare il microcip ! Viene propagandato, dai giornalisti e dai politici, come uno strumento per salvaguardare la malattia, i problemi e i pericoli, dei cittadini. E’ FALSO !

    IL MICROCIP SERVE SOLO PER SPIARE LE PERSONE, SERVE PER SAPERE DOVE SIAMO, COSA DICIAMO, COSA FACCIAMO, ETC.

    STESSA COSA CON L’ EVASIONE FISCALE, TRAMITE I MOVIMENTI DEI CONTOCORRENTI, IL
    SISTEMA SERPICO E IL REDDITOMETRO FANNO SIA LA LOTTA ALL’ EVASIONE, MA SOPRATTUTTO VOGLIONO SPIARE LA VITA PRIVATA, DI OGNUNO DI NOI.

    VANNO A SPIARE, SE VAI IN CROCIERA, SE HAI ABBONAMENTI AL TELEFONINO, SE VEDI IL CALCIO LA DOMENICA, SE SEI SCRITTO A QUALCHE PALESTRA, SE VAI A FARTI FARE UN MASSAGGIO, INQUINALE…., SE FREQUENTI CENTRI BENESSERE, SE HAI PAGATO LA BOLLETTA DELL’ ACQUA, SE VAI A TEATRO, SE SEI SCRITTO A QUALCHE CIRCOLO, SEI HAI COMPRATO PRESERVATIVI, ECC.ECC.

    Signori, ci sono delle voci che assommate arrivano a qualche centinaia di euro. Questo significa spiare, inciviltà, arrivare piano, piano alla dittatura. Molti dicono, ma se uno è a posto, non deve aver paura.

    Non è così ! Allora mettiamo una legge che la Polizia, ogni mattina, possa entrare nelle case dei cittadini, per vedere quello che fanno e quello che dicono.

    Questo è manipolare la mente dei cittadini, per accedere, in modo indolore alla tirrania, ossia al Nuovo Ordine Mondiale.

    MEDITATE LA PAROLA ORDINE, CHE SEMBRA INNOCUA !

    I PIU’ GRANDI INTERPRETI DELL’ ECONOMIA HANNO SCRITTO CHE L’ EVASIONE, NON ESISTEREBBE, SE DESSERO VALORE ALLA FATTURA, ALLO SCONTRINO.

    IN TURCHIA, PERFINO UNA TAZZA DI CAFFE’ VIENE DETRATTA DALLE TASSE.

    Attenzione, sotto gli anticristi ! GUAI CHI SBAGLIERA’… ! LA NUOVA DITTATURA MONDIALE STACCHERA’ LA SPINA, DAL MICRO E PER COSTUI LA VITA FINIRA’ IN QUEL PROGRAMMATO ISTANTE.

    Finisco : gli attori del video, basta seguirli con attenzione, esprimono solo parole, dialettica e solo chiacchiere, senza un’ idea vera .

    Amici, siamo di fronte ad una vera tragedia umana, un attacco alla Divinità dell’ anima, ma, questo non ci deve scoraggiare…, e, non ci deve sconfiggere…, ma ci deve portare all’ evocazione che esista qualcosa di superiore, oltre la terra e oltre la vita.

    FORSE RIVOLGENDOCI AL DIVINO, POSSIAMO VINCERE LA DIFFICILISSIMA ESPERIENZA UMANA SULLA TERRA, FINO AD OGGI DA NOI TRADITA, in quanto, la Conoscenza, la Fede non è percepibile con la ragione e con gli organi umani.

  22. Il Governo del Bilderberg

    di Ida Magli

    L’Europa è ormai tutta felicemente conquistata.

    Il programma messo a punto dalla società segreta Bilderberg nella riunione del maggio 2009 è stato quasi del tutto realizzato. Diciamo meglio: dato che la parte più difficile e tuttavia indispensabile era quella riguardante la liquidazione delle nazioni d’Europa, essere riusciti a impadronirsene è il segnale che ormai l’opera è al sicuro, nulla potrà più ostacolarne il completamento.

    Le bandierine del Bilderberg sventolano allegramente sui colli e le torri europee più importanti. La Banca centrale europea ne è per certi aspetti il capolavoro.

    Attraverso la Bce (Banca centrale europea) il Bilderberg ha in mano la vita di quasi tutti gli Stati che, con una decisione illegittima e assurda dei loro governanti, hanno rinunciato a battere moneta e si sono consegnati alla volontà di coloro che ne sono i padroni (partecipanti al patrimonio): Beatrice d’Olanda, il principe Constantjin, Sofia di Spagna, Philippe del Belgio, David Rockfeller, Filippo di Edimburgo, Mario Draghi (in quanto partecipante della Banca d’Italia), tutti membri del Bilderberg e presenti alla riunione del 2009.

    Le partecipazioni degli Stati sono in percentuali minime e forse servono, oltre che a salvare le apparenze, anche a ricompensare i politici per la loro rinuncia alla creazione e alla gestione della moneta.

    Cosa avevano deciso i membri del Bilderberg nella riunione del 2009?

    Volendo raggiungere come meta finale la realizzazione di un’unica civiltà planetaria, ne erano state predisposte le tappe (ormai per quanto riguarda l’Occidente quasi raggiunte):

    * la distruzione delle identità nazionali, da perseguire attraverso la sovversione dei valori che vi si fondano e l’eliminazione dei singoli Stati;

    * il controllo centralizzato di tutti i sistemi educativi di cui l’avvio è stato dato in Europa con il Trattato di Maastricht e la cosiddetta “armonizzazione” dei programmi scolastici;

    * il ripudio delle discipline storiche e del loro insegnamento in quanto possibile ostacolo nei giovani all’accettazione del Nuovo Ordine Mondiale e al superamento psicoaffettivo del valore della Patria, della tradizione, dei costumi in tutti i campi;

    * il controllo delle politiche interne ed estere, come già avviene in Europa attraverso l’esame preventivo delle finanziarie e i vari trattati sui confini, sull’immigrazione, sull’uguaglianza dei diritti;

    * una lingua unica, che è quella già in uso e che a poco a poco tutti sono obbligati ad adoperare: l’inglese.

    Il perno sul quale i bilderberghiani si fondano in tutti i loro progetti è però sempre quello finanziario visto che, tramite le banche e le speculazioni di Borsa, riescono a guidare concretamente ogni tipo di politica riducendo a propri esecutori gli uomini di governo dei singoli Stati.

    L’instaurazione di un mercato unico e di una moneta unica è quindi la meta più importante; ma essere riusciti, con la creazione dell’euro, a eliminare quasi tutte le monete europee rappresenta la loro vittoria più significativa in quanto segnala che il progetto finale è sulla via del traguardo.

    Di fatto tutta l’operazione “Unione europea” è stata pensata come una specie di esperimento la cui riuscita avrebbe confortato i progettisti nel proseguire sulla stessa strada.

    Nessuno creda che le crisi finanziarie, l’impoverimento dei popoli, l’eccesso di tassazione, siano per il Bilderberg segnali negativi, tutt’altro: era programmato che sarebbero stati questi gli strumenti con i quali giungere alla meta.

    Come abbiamo potuto vedere attraverso quello che è successo in Italia, il colpo di forza con il quale un banchiere è diventato capo del governo ha avuto come “giustificazione” il crescere del debito, il differenziale sempre più alto con i titoli tedeschi.

    ma per chi è padrone del gioco di Borsa provocare tali squilibri è facilissimo, tanto più quando i manovratori sono d’accordo sul da farsi essendo tutti membri del Bilderberg o dei suoi rami più importanti, quali la Trilateral Commission e l’Aspen Institut: Mario Monti, Mario Draghi, Giorgio Napolitano, Carlo Azeglio Ciampi, Romano Prodi, José Barroso, Giuliano Amato, Vincenzo Visco, Enrico Letta…

    Tutti nomi citati più volte e da diversi autori, oltre me, negli anni scorsi, quali per esempio Daniel Estulin con il suo “Il Club Bilderberg” pubblicato nel 2005, Marco della Luna con “Euro schiavi” anch’esso del 2005, Elio Lannutti con “La repubblica delle banche” pubblicato nel 2008, senza che nessuno li abbia mai smentiti.

    Dunque possiamo constatare che tutte le previsioni si sono avverate: gli Stati d’Europa hanno perso la sovranità, l’identità, le loro ricchezze e quelli più difficili da domare a causa della loro creatività, del loro attaccamento alla propria storia, alla propria indipendenza.

    La Grecia, l’Irlanda, la Spagna, l’Italia, sono stati ridotti, tramite la pressione sui titoli sovrani, a dipendere dalla “generosità” dei banchieri con una nuova, orribile immagine di sé, quella di “mendicanti”, di possibili ladri cui è pericoloso prestare soldi se non danno se stessi e i propri figli in garanzia.

    I banchieri hanno adesso finalmente raggiunto il loro ultimo scopo: darsi la mano diventando interscambiabili con i politici e proclamando così apertamente che è iniziata una nuova era: il Regno dei Banchieri.

    Avevo scritto due anni fa, nella Dittatura europea, che avrei creduto a questa ricostruzione, che pure ero stata io stessa a fare con puntigliosa, scrupolosissima ricerca, il giorno in cui avessi visto i banchieri mettersi al posto dei politici. È proprio quello che è avvenuto. Ed è avvenuto -cosa incredibile- con l’aiuto, la complicità dei politici.

    Ho tante volte interrogato negli anni scorsi i maggiori leader del mondo politico, religioso, industriale, giornalistico sul perché avessero accettato in silenzio di uccidere se stessi, insieme all’Italia, senza riuscire ad avere una risposta. Oggi però non possono continuare a tacere e consegnarsi alla storia come dei vigliacchi traditori della propria nazione e del proprio popolo.

    È indispensabile che si scuotano dalla passività nella quale sono sprofondati e si convincano che la desertificazione attuale dei partiti, l’assenteismo e il ripudio degli elettori, perfino la corruzione che ha invaso tutte le istituzioni, sono la conseguenza di questo tradimento perché nessuno ha più davanti a sé una Patria da difendere, un valore collettivo in cui credere, un futuro in cui sperare e da costruire per i suoi figli.

  23. Ciao carissimo Luiggggione…. 😀

    quoto tutto quello che hai giustamento detto…

    Vedi come a volte le verità fanno anche male……

    Lo ri-riporto per una maggiore comprensione….

    Una cosa che è urgente fare, in questo nostro martoriato tempo, un messaggio per tutti i viaggiatori astrali consapevoli, CONSAPEVOLI delle loro celate potenziualità, così come è stato fatto simbolicamente e giustamente nel film “il signore degli anelli”, è andare nei mondi astrali più bassi per cercare di convincere certe anime con la sincera promessa di aiutarli a riprendere il sentiero della vera chiara luce. Per cercare di mandare una bella squadra di immortali, non di angeli perché sono anche molto distruttivi, ma di demoni (uomini che come lo erano in vita, ancora per la loro bassa evoluzione spirituale lo sono ancora nel basso piano eterico /vibrazionale) per cercare di rompere il paniere a tutti sti stronzi detentori del potere che sono dei veri delinquenti/mafiosi/politicanti mangiapane a tradimento …… Questo per qualche non conoscitore si chiama PATTO di INVOCAZIONE per INTERCESSIONE di spiriti più evoluti perché può avere anche un fine, uno scopo benefico, un amore più grande che giustifica ogni piccolo o grande male, ma è assai importante che deve essere fatto con un consapevole immortale solitario coraggioso cuore assai grande (perché altrimenti si rischia di essere controllati e di cadere sotto il dominio da queste stesse basse forze…..) SOLITARIO senza sponsor/padrini/partiti/sette o associazioni di qualsiasi natura si voglia intendere… solo utilizzando la propria conoscenza e la propria coraggiosa forza del cuore.

    Caro amico mio, tu non sai quanti milioni e milioni di invisibile anime stanno ascoltato queste mostre parole… Immagina, perché non ci può essere nessuna immaginazione senza una precedente visione…..

    Qualcuno giustamente potrebbe ed ha pensato/creduto che queste come tante mie strane parole, non parlano di amore e di bellezza, ma disfattista e quasi apocalittiche…. ma nel mio sincero intento, c’è solo un fraterno messaggio, un messaggio che superando tutte le barriere psicologiche dovute al condizionamento sociale, vuole solo esortare a risvegliare la coscienza interiore che plagiata ed ipnotizzata è stata celatamente (ed oggi alla luce del sole) coercizzata schiavizzata da tantissimo tempo… SOLO LE VERITA’ CI POTRANNO SALVARE…. perchè altrimenti, qualcuno, domani, si sveglierà con l’intento inconsapevole, ma reale di ammazzare almeno un politico al giorno. (che forse è ….. )

  24. ” Mario Monti, un pericolo mortale”. Intervista ad Augusto Grandi, giornalista del Sole24Ore

    redazioneon December 2, 2012—6 Comments

    Riccardo Ghezzi Quelsi

    C’è un’Italia contro “Il Grigiocrate” al servizio dei mercati. E’ l’Italia di Augusto Grandi, Daniele Lazzeri e Andrea Marcigliano, autori del libro intitolato appunto “Il Grigiocrate”, soprannome poco lusinghiero riservato al premier italiano Mario Monti. “Un grigio tecnocrate”, ex commissario Ue al servizio dei mercati. Tutt’altro che disposto a fare gli interessi degli italiani.
    Nelle 175 pagine del pamphlet si raccontano verità scomode, noi di Qelsi ne abbiamo parlato con uno degli autori: Augusto Grandi, giornalista economico del Sole24Ore, scrittore di saggi politico-economici e di narrativa. Vincitore del premio St. Vincent di giornalismo, ha recentemente realizzato con reportage di viaggio alcune mostre fotografiche sullo sfruttamento del lavoro nel mondo.
    In questa intervista esclusiva rilasciata a Qelsi, Augusto Grandi ci parla del “Grigiocrate”.

    Augusto Grandi, la tesi principale de “Il Grigiocrate” suggerisce che l’Italia sia stata indicata come luogo giusto per sperimentare un nuovo modello politico. In cosa consiste questo modello? E perché l’Italia?
    Il modello è quello di un’Europa del sud trasformata in una sorta di Bangladesh per l’europa del nord. Bassi salari, fuga dei cervelli e importazione di braccia per lavori non qualificati. Ma un Bangladesh anche a vocazione turistica. Il paradiso dove verranno a svernare ricchi cinesi e tedeschi, russi e americani. Perché l’Italia? Perché la Grecia è troppo piccola e debole per sperimentare un modello. L’Italia è la terza economia europea, la seconda manifatturiera. Dunque la sperimentazione ha davvero senso.
    Nel libro, Mario Monti è definito “un uomo abituato a essere nominato e non eletto”. Chi è Mario Monti? E perché è stato scelto lui?
    Un uomo per tutte le stagioni. Commissario europeo in quota centrodestra e pure in quota centrosinistra. Membro del cda Fiat all’epoca delle tangenti di cui non si era accorto. E poi Goldman Sachs e agenzia di rating che declassava l’Italia mentre lui non se ne accorgeva. Un tipo distratto, ma silente e sobrio esecutore degli ordini dei poteri forti. Quei poteri forti che secondo lui non esistono, per poi sostenere che aveva perso il loro favore. L’uomo ideale per svolgere il lavoro sporco nell’interesse dei mercati internazionali e a danno dell’Italia.
    Mario Monti si può definire un “uomo solo al comando” oppure la sua ascesa è frutto di un intreccio di rapporti e amicizie?
    Mai solo al comando. Sempre e soltanto all’interno della sua cerchia di potenti e di camerieri dei potenti.
    Altra figura di spicco di questo governo è Elsa Fornero, ministro del lavoro. Una frase del libro recita “In realtà ad Elsa interessava scardinare tutto il sistema sociale italiano, basato su tutele a volte eccessive ma comunque indispensabili per garantire la sopravvivenza dell’economia nazionale”. Perché questo?
    La Fornero è il braccio armato del governo. Ha portato l’età delle pensioni ai livelli record d’Europa. Non si è accorta, distratta anche lei, delle decine di migliaia di persone che, grazie a lei, perdevano pensione e reddito da lavoro. Ha dato la libertà di licenziare e di fronte a 800 mila disoccupati in più ha ricordato che in un’azienda gli occupati erano aumentati. Grazie alle follie della Fornero i lavoratori italiani sono costretti ad accettare condiziono indecenti o ad emigrare. Il progetto di impoverire l’Italia non può prescindere da lei.
    Nel “Grigiocrate” si fa più volte riferimento ai “giornali amici” del governo tecnico. Quali sono?
    C’è solo l’imbarazzo della scelta. A partire dal Corriere, che ha avuto Monti come editorialista per vent’anni, per passare a Repubblica che su Monti vuol creare il partito “scalfariano”. E poi l’ipocrisia de La Stampa che descrive sbavando servilmente le sobrie vacanze di Monti a St. Moritz. E ancora Il Messaggero casiniano.
    L’Italia ha già conosciuto precedenti esperienze di governi tecnici: Amato e Ciampi. Quali sono le analogie e quali le differenze con Monti?
    Amato era un politico. E non a caso è finito nella squadra di Monti, visto che anche Amato era molto distratto quando non si accorgeva delle tangenti. In fondo Monti completa il disastro di Amato e Ciampi che hanno portato il debito italiano all’estero, creando le condizioni per la speculazione attuale. Il Giappone, con un debito doppio rispetto all’Italia, paga interessi pari a un terzo, perché il debito è in mano giapponese.
    Cosa impedisce all’Italia di fare come il Giappone?
    Avere governanti al servizio degli speculatori. Il debito deve rientrare in Italia, ma se i soldi dell’Imu e delle altre tasse servono per pagare gli interessi, non ci sono più per ricomprare il debito. E alla speculazione fa molto più comodo incassare il 6 per cento sui titoli italiani.
    Cosa cambierà nell’Italia del dopo Monti? E quali alternative hanno gli italiani, soprattutto giovani?
    Per cambiare servirebbe una volontà politica di cambiamento. Invece, con l’attuale classe politica, si rischia che il dopo Monti sia un altro Monti, o comunque una indecente ammucchiata che mantenga lo sfruttamento degli italiani per accontentare i mercati. Per i giovani italiani esiste un modello alternativo, quello dell’Argentina della tostissima Kirchner.
    Si parla spesso di complotti delle banche, signoraggio primario e secondario, piani per impoverire i Paesi dell’Europa del sud. Eccessivo complottismo o c’è qualcosa di vero?
    Nessun complottismo. La strategia per cambiare l’assetto europeo è dichiarata ufficialmente. Nessuna segretezza. I poteri forti non si nascondono neppure più.
    Risanare i conti pubblici e ridurre il debito pubblico: sembrano queste le priorità del governo tecnico. Si tratta solo di spauracchi sventolati in faccia agli italiani o sono esigenze reali?
    Risanare si deve. Ma per ridurre il debito pubblico si deve crescere. Se si continua a massacrare il risparmio degli italiani, si riducono i consumi e si provoca la recessione. E in queste condizioni non si risana l’economia e non si riduce il debito.
    Quello di Monti è stato spesso definito dai critici un “modello cinese”, nel “Grigiocrate” si sostiene invece che il modello Monti rappresenti una regressione rispetto a ciò che sta avvenendo in Cina. Perché?
    La Cina si è resa conto che deve migliorare le condizioni economiche della popolazione, Monti le peggiora in nome degli speculatori. La Cina recupera Confucio e chiede che i giovani si occupino degli anziani, Monti e Fornero vogliono che i giovani emigrino lasciando gli anziani a morire negli ospizi.
    Il governo Monti può essere definito una sconfitta della politica? Se sì, in cosa ha sbagliato la classe politica italiana?
    Sicuramente Monti è una sconfitta della politica. Che ha rinunciato a governare per asservirsi totalmente ai mercati internazionali. Politici che non hanno avuto la capacità di realizzare le riforme, che hanno assunto decine di migliaia di finti lavoratori per mero clientelismo. Che non hanno avuto il coraggio di prendere esempio dal governo peronista argentino. A Buenos Aires la popolazione vale più dei banchieri e degli speculatori.
    All’Italia converrebbe uscire dall’euro oppure no? E’ vero che l’uscita dall’eurozona sarebbe una catastrofe?
    Sarebbe un disastro per l’Europa, prima ancora che per l’Italia. Per noi i problemi potrebbero essere ridotti da accordi internazionali con Paesi come la Russia, in grado di garantire liquidità.

  25. Caro Rafeluzzzzzzzzzu, del mio cuore, sono d’ accordo e condivido, con la tua anima, la lotta alla politica ; però quando parli di esoterismo, non mi trovi d’ accordo…. .

    Hai scritto: “!…. Per cercare di mandare una bella squadra di immortali, non di angeli perché sono anche molto distruttivi, ma di demoni (uomini che come lo erano in vita, ancora per la loro bassa evoluzione spirituale lo sono ancora nel basso piano eterico /vibrazionale) per cercare di rompere il paniere a tutti sti stronzi detentori del potere che sono dei veri delinquenti/mafiosi/politicanti mangiapane a tradimento ……

    Questo per qualche non conoscitore si chiama PATTO di INVOCAZIONE per INTERCESSIONE di spiriti più evoluti perché può avere anche un fine, uno scopo benefico, un amore più grande che giustifica ogni piccolo o grande male, …..

    Caro Raf, non sono io che voglia, far polemiche con te, ma sei tu, che contraddici, te stesso: vorresti inviare contro i politici dei demoni, che erano in una situazione primitiva e lo sono ancora nel basso eterico, per rompere il pianere… .

    Questo attacco, lo chiami : PATTO DI INVOCAZIONE PER INTERCESSIONE, DI SPIRITI PIU’ EVOLUTI…

    Ma come ? Prima hai scritto che sono di bassa evoluzione spirituale.., poi per intercessione, diventano evoluti !

    Rafè, spiegati meglio, altrimenti mi sembra di guidare la macchina sul ghiaccio, ahahahaha.

    SEI UN GRANDE E ANCHE AMICO.

    ————————————————————————————-
    Monti va da un barbone; “buongiorno sono mariomonti”

    e lui “uh meno male che non ho la casa ! ” e

    Monti: “sì ma questi stracci…”

    ———————————————————————-
    Quando Mario Monti e Dracula si incontrano, Dracula si fa il segno della croce.
    ———————————————————————-

    Sui muri di Roma : ” Monte Mario sì, Monti Mario no ”

    ———————————————————————————-
    «Dal bunga bunga al banca banca».
    ——————————————————————

    Non credo che vedremo mai la Fornero passeggiare, sola, per le vie cittadine della sua città , senza scorta, senza la stampa, senza lecchini e, soprattutto senza un cuscino legato sul suo fondoschiena.

    ————————————————————————–
    il prossimo governo propongo …”ali baba e i quaranta ladroni” … almeno sono solo quaranta
    —————————————————————————
    Ogni mattina rivolgo un pensiero “Gentile “alla Fornero.Spero che qualcuno mi ascolti e mi renda felice.
    —————————————————————————————

  26. Ciao Carissimo Luigggione 😀

    se ben ricordi su questo stesso argomento ti dissi che IL FUOCO SI COMBATTE CON LO STESSO FUOCO Se questi emeriti stronzi ancor non hanno capito niente della vita che li attende, perchè solo dopo si renderanno conto di quanto male hanno fatto… allora per questa loro inconsapevolezza ci vogliono esseri della stessa natura, ma a differenza di quelli ancora in vita, essendo già trapassati su un piano di coscienza dove è possibile meglio osservare il proprio cammino…. un modo per riscattare i loro passati errori ed il loro stesso prossimo e quello d’impedire che questi ancora incarnati stronzi facciano ancor male a tanta gente (anch’essa assai inconsapevole, ma almeno onesta) Così’ come fu detto, come pensi mai, che saranno gli umili ed i puri di cuore ad ereditare la nuova terra, quando ci sono così tanti spregevoli inconsapevoli malevoli esseri che tenderanno con ogni mezzo di distruggerla? Vedi che c’è sempre un limite in ogni cosa, così come c’è anche punto di rottura di non ritorno, allora o questi panni sporchi verranno lavati in questa stessa nostra sfera, o ci saranno guai più grossi e inimmaginabili per TUTTI…

  27. Caro Rafeluzzzzzu, mi piace tanto il tuo animo da guerriero pistolero e mi piace tanto la tua grinta per sperare ad un mondo più libero, più vero e più giusto.

    Detto questo… , non credo che la tua medicina possa partorire ad un vero risveglio della politica e, in quanto tale, possa vincere la ” tragedia ” che sta attraversando, l’ Italia.

    La sconfitta che stiamo assistendo, non è solo economico- finanziaria ma è, anche, un sconfitta che colpisce il pensiero e la speranza dei cittadini .

    Ogni anno, in Italia, assistiamo a tanti suicidi : migliaie di aziende e migliaie di commercianti, artigiani e professionisti chiudono bottega, grazie a questa politica.

    Non è con il fuoco che si combatta il fuoco ; non è con l’ odio che si combatta l’ odio; non è con il buio che si combatta il buio, non è con l’ ignoranza che si combatta l’ ignoranza, ecc.

    L’ ODIO SI COMBATTE CON L’ AMORE ; IL BUIO SI COMBATTE CON LA LUCE ; LA POVERTA’ SI COMBATTE CON IL LAVORO ; L’ IGNORANZA SI COMBATTE CON LA CULTURA, etc. etc.,

    Immagina di combattere l’ ignoranza, con l’ ignoranza…. ; immagina di combattere il buio, con il buio; immagina di combattere la povertà, con la povertà ; immagina di combattere la pazzia, con la pazzia…. . Amico mio, se così fosse, non si vincerebbe la battaglia, ma aumenterebbe il conflitto.

    LA VITTORIA DELL’ UOMO E’ NEL PENSIERO, E’ LI’ CHE SI NASCONDE IL BENE E IL MALE.

    LA VITA E LEGGI NASCONO DAL PENSIERO.

    LASCIA STARE I PRETI, I PROFETI, I GUARITORI, I DON JUAN, LE CORRENTI SPIRITUALI, GLI ILLUMINATI, I GRANDI SAPIENTI, LASCIA STARE LE IDEOLOGIE ; ETC.

    Tutte queste esperienze umane, che ti possono fare ? NULLA ! SONO, SOLO, FANTASMI, PER LA TUA ANIMA.

    FRATELLO CARO, TE LO DICO COL CUORE, CHI SI RIVOLGE ALLE SETTE, HA FINITO DI ESISTERE… .

    LA FORMA ETERNA E DIVINA DELL’ UOMO E’ IL PENSIERO. E’ NEL PENSIERO CHE SI REALIZZA IL FIRMAMENTO.

    CHI CERCA LA VERITA’ FUORI DALLA DIMENSIONE PENSANTE, INCONTRA UNA TIEPIDA FEDE, INCONTRA LA SUPERSTIZIONE, SPESSO IL FANATISMO RELIGIOSO, L’ ATEISMO E L’ INGANNO.

    COME SI PUO’ TROVARE IL BENE, LA PACE, ESCLUDENDO IL PENSIERO ?

    LA PRIMA LEGGE CHE DOVREBBERO FARE I PARLAMENTARI, E’ OBBLIGARE AD OGNUNO DI ESSI, AL SOTTOPORSI A SEDUTE PSICOANALITICHE, Anche se l’ aiuto è debole, almeno qualche difetto, insegna a guardarlo e a superarlo.

    COSTORO SI SONO DIMENTICATI DELL’ ANIMA, LA LORO ANIMA PROMUOVE SOLO IL MALE.

    I CITTADINI ASSISTONO A BUGIE E MENZOGNE, EPPURE MOLTI CI CREDONO.

    E’ NEL PENSIERO LA RISOLUZIONE DELLA POLITICA E DELLA FLAGELLAZIONE CHE STIAMO ASSISTENDO INERMI, IN QUESTO PERIODO STORICO, DELLA NOSTRA ESISTENZA.

  28. Ciao Carissimo Luigggione

    ci credono, perchè molti ancora sono inconsapevoli ammuccalapuna..

    ti ricordo che per una legge universale, la bilancia non sarà mai in equilibrio se c’è troppo BENE o troppo MALE… ma solo chi ha raggiunto quella coincidenza degli opposti conosce e può usare queste forze come mezzi induttori di grande propulsiva trasformazione….

    Chi ti ha mai detto di una mia eventuale appartenenza a qualsiasi associazione, setta o religione quando ti ho sempre rivelato che il mio percosso pratico è stato e sarà sempre SOLITARIO?

    Ti rispondo con le stesse parole che un giorno ho detto alla nostra cara Valeria….

    Capisco la tua giusta ridevole ironia per quello che ho espresso sopra, la stessa che il tuo subconscio (trasduttore dell’inconscio) ti suggerisce di manifestare alla tua bella penetrante mente cosciente. D’altronde è anche giusta perché è stata modellata da quell’abbracciante sistema dottrinario che spesso si è sposata con quella contraddittoria caratteristica di tutte le filosofie storiche che spesso abbiamo definito come reale e assai logico vero spirito di opposizione.

    Certamente ti sarà sfuggita anche l’idea che la mia esortante sincera richiesta era destinata ad una specifica ristretta cerchia di manovalanza di esseri in incarnazione che io ho espresso “a tutti i consapevoli viaggiatori astrali”. Ci sono lavori che richiedono una specifica esperta manovalanza, che sebbene possa essere intellettualmente apparentemente o non apparentemente inferiore di sicuro è più propizia per eseguire certi lavori più pesanti… perchè di sicuro, certamente non si chiamerà una squadra di esperti ingegneri o di dotti professori per spostare delle grosse pietre che richiedono anche forza fisica. Forza fisica che spesso viene modellata ed adattata con minor o maggiore intensità in funzione all’attività di lavoro o pensiero da espletare.

    Certamente e mi rendo benissimo conto che spesso è difficile trasmettere le proprie sensazioni, il proprio capire soprattutto per mancanza di giusti termini di paragone che nella mia dialettica esteriore (che io definisco assai sgrammaticata) non trovano parole e termini adatti per esprimere certe proposizioni o congetture che si voglia intendere. Ma che questa diversità sia evidente e assai comune ed assai ordinaria perchè è anche dovuta ad un inevitabile contrassegno della relatività delle nostre concezioni della vita e del suo continuo divenire. Una impossibilità, direi anche fisica di poter assimilare ed esprimere una idea del reale difronte all’incoercibile tendenza che ha la mente umana di formulare sistemi chiusi e soventemente appesantiti da troppi dogmantistici insegnamenti. E’ quel concetto di “dividi et impera”, d’altronde non si può abbracciare un insieme se prima non si conoscono tutti i particolari dei suoi stessi sottoinsiemi….

    Ma è anche vero, magari appoggiandoci, per un solo istante a certi principi metafisici (che diventano anche fisici,tangibili man man che penetriamo in profondità riscoprendone e riconoscendone le cause prime) che qualsiasi PICCOLISSIMA O UNIVERSALE IDEA non è limitata, chiusa o finita perchè ormai, per quel sempre evolutivo pensiero ricercante, rappresenta lo stimolo, il propulsore intellettivo e soprattutto INTUITIVO che con vero reale logico o illogico dinamismo aperto (perchè tutto è movimento) che meglio ci avvicina “ AD OGNI INTEGRAZIONE CHE CI PROVENGA DA QUELL’INFINITO CUI DOVREMMO ANDARE INCONTRO”

    Per quella mia necessaria ricercante traccia interiore, non potevo non tenere conto della logica del sistema di pensiero nel quale mi sono immerso introspettivamente e consapevolmente sapendo già dalla naturale intrinseca carenza di capacità della natura umana di accostarsi ad una realtà superiore con una visione modellata di tipo storico/culturale etico/religiosa o morale/filosofica. Una visione quindi estremamente assai relativa che pretende di assoggettare ai propri schemi operativi ed intellettuali una realtà che già di per se stessa, per definizione è più grande di essa……e difronte alla quale essa, piccola realtà, non rappresenta altro che un trascurabile episodio che nasce/vive muore/sparisce ma soprattutto, alla fine, si trasforma per riabbracciare la stessa realtà più grande da cui proveniva come manifestazione.

    E’ come dire di cercare di imbottigliare / trattenere / circoscrivere / limitare / governare / controllare un mare dentro un bicchiere….. lo stesso limite che bisogna rompere / infrangere / trasmutare per superare qualsiasi schema che cerca di coercizzare la vera natura umana. E’ una qualche forma di equilibrio che bisogna ricercare/ritrovare/capire dove libero arbitrio e libertà non coincidono.

    Ma è anche vero che l’impulso creativo/ricercativo nell’essere umano, per lo stesso principio creativo ed evolutivo, per meglio capire, per meglio comprendere, per risalire alla sua stessa fonte, all’origine di tutte le cose, spesso deve scinde e quasi frantumare la realtà o frapporsi / allontanare, un quasi deprogrammare qualsiasi riconosciuto amalgamante del proprio schema di pensiero, in quanto, con una intuitiva visione maggiore si riconosce che per loro natura, in effetti, molte cose sono unitarie, in quanto aggregazioni di tante diversificate multi realtà che in qualche modo s’identificano e si aggregano nel dualismo della stessa polarità… (di sicuro non ti sarà chiaro questo mio pensiero che vuol spiegare come le forze interiori da risvegliare spesso devono essere mosse da un consapevole intento che si basa sulla conoscenza di certe leggi naturali, ma forse un giorno troverò le parole giuste per esprimerle meglio )

    Spesso la divisione esterna tra gli uomini nasce infatti dalla divisione interna, dettata da una falsa morale imposta che pretende di dividere il «bene» dal «male». L’ANGELO e il DEMONE. Per una legge universale, per la legge dell’EQUILIBRIO IL LATO OSCURO E’ INVINGIBILE SE LO SI COMPATTE, MA SVANISCE SE LO SI COMPRENDE.

    Come disse Gesù: quando capirete e ri-scoprirete,resterete sbalorditi e stupefatti ma, aggiunse anche, che non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire per capire, perché sapeva in virtù di quel principio di libertà che ogni essere è libero di restare nella sua prigione.

    Caro Luigggionea, per concludere questa strana leggera illogica superficiale e forse stupida disquisizione, diciamo brevemente, con semplici parole che E’ l’ascensione alchemica nel cammino dell’Uomo verso l’infinito dove Natura e Dio, Materia e Spirito finiscono per coincidere nell’UNO.

    Con tutte queste strane parole, alla fine, nella sintesi ti voglio solo dire che tutte le buone parole di ogni tempo e di ogni luogo non sono servite a mutare il cuore duro degli uomini… e siccome c’è un limite di sopportazione per ogni cosa, spesso nelle condizioni assai critiche di non ritorno si è costretti a usare le maniere forti, visto che non è bastata tutta la buona volontà dal cuore sano e santo di questo mondo…….

    Ma penso che anche questo ti è assai difficile comprendere, perché la tua natura come i tuoi percorsi (anche se assai affini) non sono come i mie trascorsi.

  29. Caro Rafelezzzzzzzu saracino del mio cuore.

    Buon Natale !

    Cerca di riposare e cerca di ascoltare musica, possibilmente classica.

    SEI UN GRANDE, ALLA RICERCA DI CIO’ CHE FA GRANDE, LA GRANDEZZA.

    Ti voglio bene e mi fai una sana tenerezza.
    Un abbraccio.

  30. Grazie Carissimo Luigggione 😀

    Quando ero ragazzo, anche se ho dimenticato quasi tutto, suonavo il pianoforte e l’organo della chiesa madre di Santa Lucia del mio paese natio.

    Ci fu un tempo anche di gloria, ma ormai dimenticato, per cui ero apprezzato per la mia musica e per le armonie che riuscivo a manifestare fuori con il il mio violino….

    Amo la musica classica, perché spesso mi fa entrare in armonia con la mia innata rata armonica che mi sono portato in questa vita.

    Ricambio con sincero rispettoso amabile cuore il tuo augurio. Che sia un Santo Radioso Natale per la tua preziosa persona e per tutti i tuoi immensi amori terreni e celestiali.

  31. Con lo stesso Sentito Sincero Sentimento, trovo spunto per Salutare ed Augurare un Santo Buon Natale alla nostra assai Erudita ed anche Scherzosa/Grintosa Carissima Valeriona 😀

  32. Caro raffaele, ricambio gli auguri e li estendo ai tuoi familiari… quelli presenti, quelli prossimi, quelli remoti e anche quelli futuri, naturalmente, così non sbaglio e li becco tutti. 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...