…Roma contemporanea

Annunci

3 Risposte

  1. E’ bellissima anche se tante cose sono cambiate, anche se il moderno si è accostato all’antico e poi , beh, la visuale da San Pietro è unica ..

  2. Io solo nel 2008 sono andata a Roma. Con una gita di gruppo, ho visto molti monumenti e San Pietro. Ma non è che mi colpivano molto perché quelle cose le si vedono sempre in TV. Ma le cose che mi hanno colpito che non pensavo che mi creassero emozioni, la fontana di trevi e la casa di Keats a Roma a piazza di Spagna, anche se era chiusa.
    I musei vaticani sono stati molto belli o meglio e opere d’arte dentro. Di cui ho potuto vedere alcuni dei dipinti preferiti tra cui “La scuola di Atene”. Ma ho avuto alcune esperienze belle, tra cui vedere il giudizio universale mi faceva venire le vertigini, e con quelle strane sensazioni quando ci si trova davanti ad un capolavoro immenso, e un altra esperienza tipo spirituale, a San Pietro, siccome tempo prima avevo imparato il padre nostro in aramaico (la lingua di Gesù) non potevo dirlo a nessuno e nemmeno far sapere che avevo imparato questa cosa nella lingua originale di Gesù, perché la gente e strana e pure le persone che frequentano la chiesa non capiscono questo genere di cose. Così per caso a san Pietro entrai in una stanza dove scoprii che c’era il S.S.Sacramento, visto che la chiesa dice che nell’ostia c’è Gesù, così il pater nostro glielo detto direttamente a Gesù. Ed io allo stesso modo sono molto critica verso la chiesa e verso queste cose esteriori. Le persone sentono e vivono le esperienze secondo la propria interiorità o le cose che gli piacciono. Ma spesso quando si va a gite organizzate le persone sembrano non capire niente di quello che vedono.

  3. Questa l’avevo scritta diversi anni indietro. E penso che vada bene ancora oggi! E’ una Roma antica e, purtroppo, anche moderna….

    R O M A

    Roma dei vecchi palazzi,
    dei grandi portoni, dei cortili immensi.
    Roma dei vecchi rioni,
    dei grandi ponti tesi sul suo fiume.
    Roma di Villa Borghese,
    della famiglie che fan le scampagnate.
    Roma scanzonata, dai mille colori,
    di Trinità dei Monti e dei suoi barboni.
    Roma delle invasioni, delle devastazioni.
    Roma della corruzione, delle bustarelle,
    del campagnolo in cerca d’una occupazione,
    dell’operaio con le sue preoccupazioni.
    Roma del Campidoglio,
    delle sfilate dei cavalleggeri.
    Roma della confusione, del suo traffico intenso,
    del suono dei clacson impazziti.
    Roma multirazziale,
    un mondo davanti alla stazione.
    Roma del Papa buono, del Presidente onesto.
    Roma dei nuvoloni, degli acquazzoni,
    Roma…..
    Santoro Salvatore Armando
    (Aosta 31.10.1992)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...