Pessoa

Perchè dici di voler comprendere
se dici di voler sentire?

Fernando Pessoa, Faust

Annunci

2 Risposte

  1. Il ricordo, e quindi l’apprendimento, la comprensione, è sempre legato ad un’esperienza percettiva: la più importante in assoluto è il “nutrimento” che passa dalla madre al neonato e propizia i sensi ad accogliere il mondo: attraverso quel mezzo lei nutre di Sè l’inconscio del figlio, lo rende umido, accogliente…

    ( “Ti do me stessa
    le mie notti insonni,
    i lunghi sorsi
    di cielo e stelle – bevuti
    sulle montagne,
    la brezza dei mari percorsi
    verso albe remote.

    Ti do me stessa,
    il sole vergine dei miei mattini
    su favolose rive
    tra superstiti colonne
    e ulivi e spighe….” di Antonia Pozzi)

    …In assenza di questo legame con il mondo, l’essere Animato non sa leggere, pur sapendo scrivere…
    (“In materia d’amore tutti sappiamo scrivere, ma nessuno sa leggere”. Dino Segre Pitigrilli )

  2. sentire è cadere dentro il quadro ” I cipressi ” di Van Gogh , nel profumo dei fiori nel vortice del cielo e dei cipressi. Immersi nella natura che pervade tutto e fuoriesce raggiungendo l’osservatore, Comprendere?
    sarà forse capire la tecnica , il momento in cuI ha dipinto insomma diversi piani di lettura.
    xrò sentire è attraversare, comprendere è l’atto razionale
    ma..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...