Scelte…

Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la responsabilità di cambiarle”
Denis Waitley

Annunci

5 Risposte

  1. Il classico bivio dove bisogna decidere quale dei due sentieri scegliere… a volte non è facile ma bisogna ponderare molto molto bene
    Buona notte, Patrizia

  2. questa frase mi riporta a esperienze molto contrastanti, in cui dovevo accettare l’una o altra e dovevo infrangere delle leggi e regole. Nella società o piccolo gruppo in cui si vive è una grande battaglia. In cui l’egoismo prevale di più. La società da molto tempo ha formato delle regole e tendenze che se una cosa è così, così deve restare. Ma credo che solo la gente ignorante vive su queste cose e non le persone culturalmente colte. Per esempio ci sono i maltrattamenti delle donne e queste donne non riescono a fare nulla e accettano le cose come sono, oppure la società come quella di oggi che accetta e non cambia le cose che succedono. Ultimamente leggo libri sul’illuminismo, e solo nel leggere queste cose fa venir voglia di cambiare le cose, (anche se filosoficamente non è il mio periodo preferito). Leggendo quelle cose allora sembrano più avanti di oggi, ma in realtà sia allora in Italia che oggi la società quella comune in cui viviamo noi non aveva e non ha queste idee di cambiare le cose e prendersi le proprie responsabilità.

    Certe volte nel quotidiano certe persone possono pensare di vivere una situazione o una vita che non gli piace e non la può cambiare e certe volte piace che sia così o la colpa è propria oppure si ha paura di cambiare e prendersi il merito o le responsabilità di cambiarle.

  3. …E se, per poterci assumere le responsabilità di cambiare le condizioni in cui viviamo, fosse prima necessario accettare di star vivendo in quelle condizioni? Perchè penso che non ci sia altra strada che porti fin lì: al “voler” cambiare realmente e non soltanto per un dovere o per guadagnare il tempo necessario ad imbastire un piano di recupero…
    L’Amore non stipula patti. Anche se è saggio legarsi un fiocco al dito per ricordarselo spesso. Magari ogni giorno.

  4. Se tracci col gesso una riga sul pavimento, è altrettanto difficile camminarci sopra che avanzare sulla più sottile delle funi. Eppure chiunque ci riesce tranquillamente perché non è pericoloso. Se fai finta che la fune non è altro che un disegno fatto col gesso e l’aria intorno è il pavimento, riesci a procedere sicuro su tutte le funi del mondo. Ciò che conta è tutto dentro di noi; da fuori nessuno ci può aiutare. Non essere in guerra con se stessi, vivere d’amore e d’accordo con se stessi: allora tutto diventa possibile. Non solo camminare su una fune, ma anche volare.

    Herman Hesse

  5. Reblogged this on A n i m a e S p i r i t o and commented:
    SVEGLIAMOCI!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...