18 consigli per la vita

1) Tieni sempre conto del fatto che un grande amore e dei grandi risultati comportano un grande rischio.
2) Quando perdi, non perdere la lezione.
3) Segui sempre le 3 “r”: Rispetto per te stesso, Rispetto per gli altri, Responsabilità per le tue azioni.
4) Ricorda che non ottenere quel che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna.
5) Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato.
6) Non permettere che una piccola disputa danneggi una grande amicizia.
7) Quando ti accorgi di aver commesso un errore, fai immediatamente qualcosa per correggerlo.
8 ) Trascorri un po’ di tempo da solo ogni giorno.
9) Apri le braccia al cambiamento, ma non lasciar andare i tuoi valori.
10) Ricorda che talvolta il silenzio è la migliore risposta.
11) Vivi una buona, onorevole vita, di modo che, quando ci ripenserai da vecchio, potrai godertela una seconda volta.
12) Un’atmosfera amorevole nella tua casa dev’essere il fondamento della tua vita.
13) Quando ti trovi in disaccordo con le persone a te care, affronta soltanto il problema attuale, senza tirare in ballo il passato.
14) Condividi la tua conoscenza. È un modo di raggiungere l’immortalità.
15) Sii gentile con la Terra.
16) Almeno una volta l’anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima.
17) Ricorda che il miglior rapporto è quello in cui ci si ama di più di quanto si abbia bisogno l’uno dell’altro.
18) Giudica il tuo successo in relazione a ciò a cui hai dovuto rinunciare per ottenerlo.

Dalai Lama

Annunci

16 Risposte

  1. Credo che la felicità e la gioia siano lo scopo della vita. Se sappiamo che il futuro sarà molto buio o doloroso, perdiamo la nostra determinazione a vivere. Perciò la vita è qualcosa che si basa sulla speranza… Una qualità innata tra gli esseri senzienti, particolarmente tra gli esseri umani, è il bisogno o la forte inclinazione a incontrare o a provare la felicità e ad evitare la sofferenza o il dolore. Dunque l’intera base della vita umana è l’esperienza a vari livelli della felicità. Raggiungere o provare la felicità è lo scopo della vita.

    Me

  2. Credo che la felicità e la gioia siano lo scopo della vita. Se sappiamo che il futuro sarà molto buio o doloroso, perdiamo la nostra determinazione a vivere. Perciò la vita è qualcosa che si basa sulla speranza… Una qualità innata tra gli esseri senzienti, particolarmente tra gli esseri umani, è il bisogno o la forte inclinazione a incontrare o a provare la felicità e ad evitare la sofferenza o il dolore. Dunque l’intera base della vita umana è l’esperienza a vari livelli della felicità. Raggiungere o provare la felicità è lo scopo della vita.

    Nel cuore di ogni uomo risiede la speranza
    Così come nella vita
    Risiede la felicita
    e la bellezza di vivere questa felicita

    Una radiosa giornata, domani, possa farvi felici

  3. La prima frase è del
    Dalai Lama

  4. Reblogged this on A n i m a e S p i r i t o and commented:
    Bellissimo!!!

  5. Beh, se penso abbiamo cosi tanti belli e saggi consigli dal tutto il mondo, e nonostante siamo incapace ad applicarli nella nostra propria vita… Pif

  6. Pensieri che fanno riflettere! Grazie!

  7. Sagge parole e alta filosofia per andare incontro, al risveglio della psiche ed a una potente formazione umana. Certo non è facile… .

    Il mondo, a questo monaco tibetano, lo ha incoronato : ” sua santità “.

    Costui è ” Santo “, per molti uomini.. , ma lui, non parla di Dio ; il suo Dio, si esprime attraverso una spiritualità interiore, ricca di valori, umani.

    Mi dovete consentire : se esiste L’ Eterno, possiede i diciotto, ” comandamenti, ” meditati dal Dalai Lama ?

    Allora l’ uomo ha bisogno, di un aiuto, del Divino, altrimenti, non ce la fa a realizzare l’ impossibile, anche se sono affascinanti e verissimi.

    Anche gli atei, davanti a questi 18 archetipi, si emozionano… , però una cosa è capire… , una cosa è realizzare.

    Non sono tragico molti libri, di psicoanalisti, ( il carissimo Gabriele, ne ha parlato) fanno appello alla preghiera, per rendere meno difficile il lavoro di ANIMA. ossia per realizzare, ciò che è diffccile.

    L’ UOMO REALIZZA, TUTTO CIO’ CHE COINCIDE, CON LA PROPRIA NATURA.

    ARMONIZZARE GLI STATI D’ ANIMO E’ DIFFICILISSIMO, E’ LA PROVA DELL’ UOMO SULLA TERRA.

    Rafffffaellllone, sono rientrato adesso, ho anticipato, in quanto, oggi pomeriggio, sono pieno di impegni, tutte ” cassate “., aspetta il mio post.

  8. Ciao Luigggione 😀
    certo che aspetto caro grintoso (e assai sbullonato, nel senso buono) amico mio, ma nel frattempo insieme a tanti cari amici e care amiche di questa preziosa casa, tralascinadfo l’aspetto pubblicitario, cortesemente potreste dare un occhiata a questo nuovo sito…. http://www.eposcaffe.it
    Cerchiamo collaboratori/venditori/agenti …..e se me lo permettete, anche questo è un modo per aiutare il prossimo….

  9. E’ vero che è difficile mettere in pratica queste regole,ed è vero che per farlo ci vuole un aiuto “divino” ma il “divino” è anche dentro di noi.Forse, prima di tutto dovremmo lavorare su noi stessi per portare in superficie il nostro Sé ed allora le 18 regole non sarebbero più regole da rispettare ma modalità naturali di essere ed agire.Lo sforzo comunque va fatto…
    “Oh amico! Confida in Lui mentre vivi,conosci mentre vivi,comprendi mentre vivi. Perchè la liberazione è di questa vita.Se non spezzi i ceppi durante la tua vita quale speranza di liberazione nella morte?Se lo trovi ora lo troverai dopo altrimenti la città della morte sarà la nostra sola dimora.Se ora raggiungi l’unione l’avrai anche dopo…..
    Kabir
    Buona notte a tutti! Anna da Firenze

  10. Caro Rafeluzzzzzzu, sei un eroe, un uomo che ha vinto la tragedia, un uomo che chiede spiegazioni, ai misteri del fato.

    Con te scherzo, ma ti stimo, perchè hai saputo trasformare in amore, in conoscenza, un destino difficile.

    Il Cardinale Martini era definito il Papa degli atei. Eugenio Scalfari, una volta disse :”… non ha fatto, mai, nulla, per convertimi… .” Ognuno è libero di fare ciò che vuole ed è libero di pensare ciò che vuole. Perbacco !

    PERO’, ATTENZIONE ! E’ MOLTO PIU’ FACILE, NON AIUTARE , IL PROSSIMO, NESSUNA OPERAZIONE UMANA E’ RICHIESTA.

    INVECE PER ANDARE INCONTRO AL PROSSIMO, CI VUOLE L’ AMORE, LA GENEROSITA’ E LA CONOSCENZA

    Tu, invece, sei il Papa degli umili, degli oppressi e dei disperati.

    Però, la tua grande erudizione cerca di rivoluzionare, tutto il sapere umano, non solo il Paracleto del cristianesimo.

    Sei un ” terrorista ” della cultura ufficiale, in quanto porti nell’ anima, dell’ ignaro lettore, una dottrina, una conoscenza, un sistema ” nuovo “, del sapere. Ma tu capisci come, sei fatto?, ahahaha,.

    I tuoi scritti sono anche attraversati, dalla tua grande genialità sapienziale, però il lettore si smarrisce e si inceppa, in quanto non conosce, ciò che sta leggendo. Rafè ci vuole il traduttore… .

    Due, tre volte all’ anno, nelle tue narrazioni,dai la chiave, celata, per aprire la tua anima, per aprire i tuoi scritti, ma la chiave è più difficile, ancora, delle parole.. Tutto il tuo sapere cosmico è racchiuso in questa frase :

    “…. PER CAPIRE, E’ IMPORTANTE LA VIA PRATICA “.

    Il mistero, l’ enigma, la difficoltà, il precipizio, la via senza uscita, la guerra con i lettori, ecc. E’ TUTTO QUI’.

    Rafè, Rafè, Rafè, Rafè, Rafè, Rafè, Rafè, Rafè, Rafè, fefefefefe, la frase tradotta, vuol dire:

    ” IO HO L’ ESPERIENZA DEL PASSATO, HO L’ ESPERIENZA DI ALTRE VITE E HO L’ ESPERIENZA DI ALTRI MONDI, NON HO PAROLE ”

    Rafè, mi fermo qui, potrei continuare, alle 11.50 sono uscito, dal dentista e con l’ anestesia, non mi sento bene…

  11. sono sagge parole, ma la vita essendo difficile e i tanti cambiamenti rende difficile metterle in pratica, anche se non c’è ne accorgiamo o che ne siamo consapevoli. poi dipende sempre dalla vita che uno fa. Tra i 18 consigli c’è ne uno che era ed è uno dei miei principi:3) Segui sempre le 3 “r”: Rispetto per te stesso, Rispetto per gli altri, Responsabilità per le tue azioni. Se una persona mette in pratica queste cose, non ci sono problemi, ma bisogna aspettarsi sempre le stesse cose dagli altri se no non cambia nulla. Ma metà della vita è anche l’influsso del fato o della predestinazione, và in un certo modo sia negativo che positivo. Anche se Il “divino” è presente, non sempre le cose vanno bene. Se si avrebbe una vita come i buddisti (e neanche loro sono tranquilli, visto quello che succede), ma forse solo se uno vivrebbe su un monte, come gli antichi eremiti, starebbe bene a metà.

  12. 1) Tieni sempre conto del fatto che un grande amore e dei grandi risultati comportano un grande rischio. -> Celó
    2) Quando perdi, non perdere la lezione. -> Celó
    3) Segui sempre le 3 “r”: Rispetto per te stesso, Rispetto per gli altri, Responsabilità per le tue azioni.–> Nonceló
    4) Ricorda che non ottenere quel che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna. –>Celó
    5) Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato.—>Dacomprareassolutamente.
    6) Non permettere che una piccola disputa danneggi una grande amicizia.—>Nonceló e Nonlocompro
    7) Quando ti accorgi di aver commesso un errore, fai immediatamente qualcosa per correggerlo.–>Celó
    8 ) Trascorri un po’ di tempo da solo ogni giorno.–>Celó
    9) Apri le braccia al cambiamento, ma non lasciar andare i tuoi valori.–>Sièrotto
    10) Ricorda che talvolta il silenzio è la migliore risposta.–>Nonceló
    11) Vivi una buona, onorevole vita, di modo che, quando ci ripenserai da vecchio, potrai godertela una seconda volta.–>Dacomprareassolutamente
    12) Un’atmosfera amorevole nella tua casa dev’essere il fondamento della tua vita.–>Dacomprareassolutamente
    13) Quando ti trovi in disaccordo con le persone a te care, affronta soltanto il problema attuale, senza tirare in ballo il passato.–>Sièrotto
    14) Condividi la tua conoscenza. È un modo di raggiungere l’immortalità.–>Celó100%
    15) Sii gentile con la Terra.–>Ciprovo
    16) Almeno una volta l’anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima.–>Celó
    17) Ricorda che il miglior rapporto è quello in cui ci si ama di più di quanto si abbia bisogno l’uno dell’altro.–>Celó
    18) Giudica il tuo successo in relazione a ciò a cui hai dovuto rinunciare per ottenerlo.–>Dacomprareassolutamente

  13. Carissimo Luiggggggione 😀

    hai proprio ragione … sulla via sperimentata sulla via pratica di San Tommaso ho poggiato il mio infranto/sanguinante/ridestante cuore per capire cose più grandi.. Diciamo che con tutta la mia ignoranza, in qualche modo sono riuscito a riprendere anche se in un frammento, il sentiero che avevo già raggiunto in vite precedenti…

    dove maggiore c’è minore cessa questa è una buona chiave affinché tu psicologicamente possa superare ogni piccolo o grande dolore. I Catarri così come tantissimi saggi ricercatori ‘ usavano questa tecnica per superare dolore prodotto dai loro stupidi aguzzini o del grande rogo, tu per un dente puoi farlo tranquillamente, e sinceramente mi auguro che ci riesci… Il cervello se opportunamente stimolato con particolari suoni/immagini o simboli/mandra se vuoi, può produrre endorfine e sostanze allucinogene non invasive…. Ne avevo parlato tempo fa, in questa stessa preziosa casa, quando ho accennato alla tecnica della “kechari Mundra” …. così come ho anche spiegato come innalzare lo stato di coscienza ad un livello di super coscienza, volando consapevolmente con il proprio spirito/corpo astrale/corpo emozionale/perispirito/ka ecc…. La trasfigurazione di Gesù è un valido esempio iniziatico…ti ricordo che aveva detto ai suoi discepoli di resistere consapevolmente al sonno, ma essi come tu ben sai si fecero vincere dal sonno…. Ecco un altro arcano spiegato/spiegabile e comprovato anche scientificamente…. chiunque può sperimentarlo, ma deve anche essere preparato per affrontare l’ignoto….. a nessuno vie dato più di quello che può sopportare e tanto meno di capire

  14. questi principi li avevo pubblicati anch’io nell’altro mio blog, dove spero verrai a farmi una visitina 🙂 un abbraccio caro Gabriele http://pensieri-in-parole.blogspot.it/2012/08/18-principi-di-vita.html

  15. Carissima, credo di essere già “passato” nel tuo blog. Grazie!Baci e abbracci.

  16. ne sono felice, un bacio 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...