La bellezza… per Viki

Buona giornata a Lei prof.,
a Melusina, che giornalmente ci delizia, con le sue proposte e a tutti gli altri amici.

Ecco di seguito due piccoli contributi.

Da “Le più belle scritture della vita” di Marc Levy:

Le rughe della vecchiaia fanno le più belle scritture della vita,
quelle nelle quali i bambini imparano a leggere i loro sogni.

“Da un viaggio chiamato vita” di Banana Yoshimoto:

La vita è fatta di piccole felicità insignificanti, simili a minuscoli fiori. Non è fatta di grandi cose, come lo studio, l’amore, i matrimoni, i funerali.
Ogni giorno succedono piccole cose, tante da non riuscire a tenerle a mente o a contarle, e tra di esse si nascondono granelli di una felicità appena percettibile, che l’anima respira e grazie a quella vive.

IL BELLO DELLA VITA

Provare emozioni
è il bello della vita.
Anche quando sono
tanti gli anni
già trascorsi,
provare emozioni
è come vivere
da giovani.
Nulla si è spento,
tutto si rivede
in una luce diversa
ma sempre viva,
sempre con sussulti
al cuore,
sempre con sorrisi,
guardando i figli,
i nipotini che crescono
e che sono la continuità
della nostra vita.
I capelli bianchi,
le rughe, anche
gli acciacchi
sono segni da
accogliere con gioia
perchè ci sei,
perchè ancora
sei capace di
provare emozioni.

Annunci

7 Risposte

  1. Riuscire a cogliere quei granelli di felicità per custodirli gelosamente, come perle preziose, nello scrigno del proprio cuore. Con l’aiuto di
    Mnemosyne, far rivivere tutte le emozioni provate, nei periodi bui.
    A volte occorre tanto coraggio e solo un Amore immenso lo può suscitare

  2. oppure … le rughe che affollano il giardino dei Guermantes dando
    un senso al tempo…

  3. p.s.
    saluti Paolo.

  4. a viki e a tutti noi
    un piccolo dono:

    una rosa per ognuno di noi

    Una mano aperta che tiene una rosa:
    o, piuttosto,
    un fiore che cresce in una mano aperta:
    Una mano aperta
    è già un bellissimo simbolo,
    e quando poni un fiore
    sul palmo di una mano
    aggiungi molto alla sua bellezza.
    sia benedetta la tua mano
    sulla quale crescono le rose.

  5. poesia di kahlil gibran

  6. inizia da
    una mano aperta

  7. Un saluto anche a te, caro Paolo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...