Picasso e l’emicrania

“Secondo il neuroscienziato olandese Michel Ferrari, all’origine dei quadri cubisti di Picasso ci sarebbe stata l’emicrania: volti tagliati in verticale e particolari del volto sproporzionati sono infatti il frutto delle visioni “spezzate” dei malati di aura visiva, una patologia di cui Picasso probabilmente soffriva, come anche De Chirico. Picasso era inoltre dislessico.”

Tratto da Wikipedia

14 Risposte

  1. Sono curiosa di sapere che cosa, il neuroscienziato Ferrari, pensa ci sia all’origine di Jessica Rubbit e dell’obesità del mondo artistico di Botero.

  2. proprio ieri notte mi sono imbattuto in un articolo in cui affiora la tesi per cui quasi tutto misticismo altro non sia che il frutto di crisi epilettiche..che dire:puro scientismo infantile?….bah..non so..sinceramente alcuni neuroscienziati non mi convincono del tutto….

  3. E se l’emicrania fosse un male comune e senza tempo. Se forse frutto di divinità superficiali che dividono il mare dimenticandosi di penetrarlo?

  4. Un sereno fine settimana per te, Gabriele caro! Baci e abbracci.. 😉

  5. Se tutti quelli che soffrono di emicrania avessero la stessa espressione artistica, questo sarebbe il paese più bello del mondo, pieno di geni!!! Invece mi guardo intorno e vedo che qualcos non quadra!!!!! anzi…

  6. Anche a te, caro Luigi….

  7. Un’emicrania è all’origine della nascita di Athena dalla testa di Zeus…: l’origine di Dioniso è la causa dell’alienazione dal corpo…
    Che la gestazione del mito abbia trovato un fondamento nella chimica della psiche?

  8. Se abbiamo creduto, seguendo la tradizione cristiana, di essere stati cacciati proprio dal paradiso terrestre, luogo magico in cui non avremmo dovuto toccare solo “quel” frutto di “quel” albero, è chiaro che oggi più che mai è doveroso risvegliarci nel nostro giardino interiore, là dove ogni elemento è improntato dalle caratteristiche della nostra mappa DNA, unica e irrepetibile….

    il Bosco Magico vuole essere un virile canto alla espressione artistica entro un inconscio collettivo oltremodo bisognoso di luce, semplicità e amore incondizionato.

    ogni espressione artistica è un’autentica individualità……..se anche fosse stata un’emicrania l’Opera di Picasso, di cosa soffre il mondo che comprende la sua Opera…….?

  9. omaralkhayyam, non ti affaticare a cercare una ragione.i medici trovano solo affinità per ciò che conoscono, ed esulano le emozioni più forti di quelle che dà loro la scienza nella mera accezione capitalistica

  10. Grazie tea per il consiglio. Amor Omnia vincit .http://www.youtube.com/watch?v=0I0fwOAABp0

  11. Tea, è che non sappiamo cogliere gli insegnamenti della tradizione, non soltanto cristiana, come intuizioni spirituali. Ci limitiamo alla superficie, all’interpretazione letterale, che toglie il senso anche alla nostra mappa genetica. La storia delle religioni si perde nei “ricorsi”…, mentre la scienza è derisa dalla pecora Dolly e dai suoi mostri. Perchè accontentarci di prendere di mira un solo bersaglio, quando non sappiamo guardare oltre? Auguri!

  12. “Il monologo del pazzo”: già postato dalla “personalità” Map, che saluto con affetto! Non clonatela: è unica!

    Un saluto a Nikola…

  13. “Il senso fisico è il metro di questo mondo; il senso religioso è il metro per il cielo.
    Cerca il benessere del primo dal medico; implora il benessere dell’altro dall’Amato.”

    Jalal alDin Rumi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...