Farfalle di malinconia

Volano, danzano,
si rincorrono,
farfalle di malinconia
nel mio orizzonte;
sbiadite,
senza colore;
labili,
ma incalzanti.
Messaggere di un’angoscia,
che cresce ineluttabile;
tempeste di rimembranze rovinose;
vedove di amore e gioia;
sorelle di tristezza e vuoto;
onde di passato tormentose;
maschere di dolore.
Spaziano nel cuore,
raggiungono l’anima
e si posano.
Si allontanano,
poi tornano.
Una baraonda d’ali sempre più grandi,
mi oscura la vista.
Le rinchiudo in un battito di ciglia,
Intrise di lacrime scure.

Patrizia Ianni

Annunci

14 Risposte

  1. Mi ha colpita!

  2. Carissima Patrizia, solo un cuore assai provato può parlare in questo modo………..

  3. una sensazione che provavo in quel momento ma le poesie possono venire fuori da ogni nostro stato d’animo 🙂 la gioa, la speranza, l’amore e alle volte anche la malinconia! E’ pur sempre una sensazione!! ^_^

  4. Molto bella, complimenti 😉

  5. Metamorfosi di Psiche
    Quella che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla…

  6. Sono gocce di memoria
    queste lacrime nuove
    siamo anime in una storia
    incancellabile

    Le infinite volte che
    mi verrai a cercare
    nelle mie stanze vuote
    inestimabile
    è inafferrabile
    la tua assenza che mi appartiene (che mi appartiene)

    Siamo indivisibli
    siamo uguali e fragili
    e siamo già così lontani (lontani)

    Con il gelo nella mente
    sto correndo verso te
    siamo nella stessa sorte
    che tagliente ci cambierà
    aspettiamo solo un segno
    un destino, un’eternità
    e dimmi come posso fare
    per raggiungerti adesso
    per raggiungerti adesso
    per raggiungere te

    Siamo gocce di un passato
    che non può più tornare
    questo tempo ci ha tradito
    è inafferrabile

    Racconterò di te
    inventerò per te
    quello che non abbiamo

    Le promesse sono infrante
    come pioggia su di noi
    le parole sono stanche
    so che tu mi ascolterai (mi ascolterai)
    aspettiamo un’altro viaggio
    un destino, una verità
    e dimmi come posso fare
    per raggiungerti adesso
    per raggiungerti adesso,
    per raggiungere te.

  7. Anna, dovremmo dormire un po’ di più.
    Buona Pasqua a te. 🙂

  8. Grazie, Valeria, una serena Pasqua anche a te ed alla tue figlie

  9. Vorrei Salutare una persona a me cara, ciao Anna Ferrara, Buona Pasqua… a te !

  10. 🙂

  11. LA PRIMA FARFALLA

    Già le prime gemme
    accarezzano alcuni rovi lungo il fiume,
    il sole mi corteggia,
    m’accompagna il trillo di allegri cardellini,
    il rauco grido d’allerta dei merli tra i cespugli,
    mentre una coppia di anatre selvagge
    s’alza in volo allarmata starnazzando.
    Una giornata strana,
    che ricorda primavere andate,
    e ne annuncia una nuova.
    Un tepore nell’aria il ghiaccio ha sciolto già
    dalle anse del fiume, dove l’acqua indugia;
    pigra sbadiglia tra le rocce stanche
    dove molleggiano ballerine bianche
    in cerca di molluschi e rari insetti.
    Dolce anche il vento:
    oggi mi adulano vampate tiepide
    come a primavera.
    E già l’erba rafforza,
    ciuffi nuovi s’affacciano alla vita,
    a prova scrutano sul prato
    dove volteggia una farfalla bianca,
    veleggia come fiocco di neve vagabonda,
    che quest’inverno si rifiuta di cadere,
    e la nuova stagione già asseconda.

    Salvatore Armando Santoro
    (Donnas 14.1.2012 – 17,27)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...