Verso la Pasqua…

(Anne-Louis Girodet Trioson, Il Cristo morto sostenuto dalla Vergine, 1789)

7 Risposte

  1. “Eccomi!”

    A corredo di questa sequenza della Passione di un Cristo, accosto un Haiku ad un “impetuoso in crescendo”… :vediamo cosa succede.

    “Ho atteso che vi alzaste,
    Colori dell’amore,
    E ora svelate un’infanzia di cielo.
    Porge la rosa più bella sognata.”

    “E il cuore quando d’un ultimo battito
    Avrà fatto cadere il muro d’ombra
    Per condurmi, Madre, sino al Signore,
    Come una volta mi darai la mano.

    In ginocchio, decisa,
    Sarai una statua davanti all’Eterno,
    Come già ti vedeva
    Quando eri ancora in vita.

    Alzerai tremante le vecchie braccia,
    Come quando spirasti
    Dicendo: Mio Dio, eccomi.

    E solo quando m’avrà perdonato,
    Ti verrà desiderio di guardarmi.

    Ricorderai d’avermi atteso tanto,
    e avrai negli occhi un rapido sospiro.”

    Giuseppe Ungaretti

  2. Già, vediamo cosa succede…

  3. Gabriele, il blog pullula di tanti voci, si è riempito di tante persone e interventi, è bello vederlo fiorire come la primavera…

    sono proprio contenta di farne parte insieme a te, la redazione e interagi-anime del blog, questo blog come un porto qualcuno aveva detto, con nuovi arrivi, partenze, rientri, è sempre in fermento e mai fermo.

    Ho trovato per caso questa poesia che mi sembrava molto bella:

    il sole, la terra e il cielo
    e il mare, restano uniti,
    piacevolmente legati, ciascuno
    nelle sue diverse parti, come
    se fossero nati nell’ universo
    terrestre, alla stessa distanza.

    Empedocle

    E’ sempre un piacere venire qui a visitare questo bel luogo e ringrazio te e la redazione per bel lavoro che fate che rende possibile questo luogo.

    Un bacio

    ps: la frase che avev postato:
    Mira alla luna.
    Anche se la manchi,
    atterrai fra le stelle.

    Ho trovat l’ autore che non mi ricordavo
    è di Les Brown

  4. Cara Melusina, ne sono contento anch’io. Grazie per le tue belle ed entusiasmanti parole. Baci baci


  5. ciao patri patrizia

  6. Un giorno
    mi sorprese la primavera
    che In tutti i campi intorno
    sorrideva.
    Verdi foglie in germoglio
    gialle rigonfie gemme delle fronde,
    fiori gialli, bianchi e rossi davano
    varietà di toni al paesaggio.
    E il sole
    sulle fronde tenere
    era una pioggia
    di raggi d’oro;
    nel sonoro scorrere
    del fiume ampio
    si specchiavano
    argentei e sottili i pioppi.

    Antonio Machado .

    Allo stesso modo mi sorprende questa Pasqua!!!!

  7. Una serena Pasqua a tutti gli amici del Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...