Quello che le donne non dicono…

Annunci

43 Risposte

  1. Le donne…
    ‎..servono tutto e sempre… tranne la messa……………
    ( eheheh 😦 ) se non servi uomini sporchi brutti e cattivi che educati al dolore riescono a trasmettere solo quello. . . allora sei inservibile e quindi cattivissima …. ancora dualismo: o madonne o puttane? l’orgoglio di amare e sollevarsi dalla materia non basta all’uomo qualsiasi :lui deve possedere ogni cosa che non ha.
    di fatto la chiesa accumula ricchezza proprio perchè disprezza la donna e si sa che ‘chi disprezza ha da avere tanti soldi per poter comprare’…. la chiesa compra l’anima delle donne e se ne serve, infatti. .
    il brutto avviene quando si disprezza l’uomo, perchè ogni donna è programmata come madre e ogni creatura è figlia, la donna ne è consapevole e la donna non riesce ad odiare, tranne in casi di spersonalizzazione. la donna non è abituata ad usare la forza muscolare, bensì quella del cuore… cmq la Natura ha dotato di femminilità l’uomo e la donna, in dosi che sta ad ognuno individuare, con coerenza.

  2. Per ridere un po’

  3. Francamente mi fa più paura una madre che con tutta se stessa, con le unghie e con i denti, difende i propri cuccioli, che un branco di femmine o di maschi contro un Essere indifeso. L’Odio, come tutte le Passioni, è un dio che “veste” le mortali spoglie e giustifica le azioni di colui o colei che “sceglie” di mettersi al suo servizio. Un dio non spersonalizza nessuno.
    La Chiesa battezza, mentre certi riti di affiliazione al branco educano all’ “U”omofobia: la differenza tra i due si può cogliere soltanto se si è “coerenti”, è vero. Se non si è capaci di coglierla, è meglio raccomandarsi al Fato e stare in omertoso silenzio.

  4. Quello che le donne non dicono , special modo quando ci ri-portano in questo mondo, scordando e quasi dimenticando apposta la loro maggiore visione in quello stato particolare di coscienza modificata che spesso è necessaria durante il parto……

  5. …Sì, ma che sia un uomo a ricordarlo ad una donna… Tra un parto e l’altro è bene che la donna dimentichi quanto sia necessario che prima o poi anche l’uomo faccia quell’esperienza fisica. La soglia del dolore si alza: la sopportazione forse!

  6. Carissima Valeria,

    In questa vita sei una meravigliosa bellisima donna, ma chi ti dice, (anche se giustamente non ne hai memoria), che sei stata sempre donna o sempre uomo ?

    Tu ben sai che l’albero della conoscenza passa per ogni aspetto e per ogni via del bene e del male… Come si potrebbe raggiungere la perfezione se non passando (oltre per quell’innato aspetto polare) anche e soprattutto per l’aspetto duale della manifestazione in questo nostro tridimensionale mondo?

  7. Oggi in questa nostra materialistica/consumistica civiltà si tende sempre più a mischiare i ruoli, per certi aspetti è anche giusto, ma di sicuro, per riflesso, si crea ancor più maggiore separazione…. La maggiore colpa NON E’ dai grandi maestri che in ogni tempo hanno parlato al cuore degli esseri umani, , ma da coloro che attraverso le sante parole hanno costruito delle credenze religiose (religio= unire) ma che in effetti hanno creato solo la vera grande separazione, di un DIO MASCHIO, immagine dell’uomo che vuole il dominio incontrastato non solo su i suoi simili, ma soprattutto sull’altro aspetto divino dell’essere umano stesso.

  8. Non vi sembra assai strano , che oggi si sentono sempre più particolari libere voci, diciamoanche con più coraggio che a volte ci lascia con grande stupore e ci fa dire o pensare : “non posso crederci!!, !ma come!! anche quello e gay?” Forse dobbiamo solo capire che è quella stessa coscienza collettiva, che vuole rivoluzionare se stessa? Ed il vero nascosto motivo o messaggio che si mostra alla nostra maggiore comprensione qual’è ????????

  9. Raffaele, ruota, ruota, ruota… quello che certi altri esseri non dicono è:
    …Ci sono poi assai lignei esseri che sfondano porte già sfondate, ritornano a mettere in dubbio quelle poche certezze da cui si dovrebbe ripartire; esseri assai di coccio, che si mettono di traverso lungo il già periglioso cammino verso il sole… e che, peggio dei Tom-tom di nuova generazione, agli incroci, deragliano la compagnia.
    Ti dirò inoltre che questi esseri hanno, sì, catalizzato su di sè l’attenzione, ma ci informano piuttosto del fatto che “per imbrogliare hanno imparato a studiare” , che scaricano la responsabilità alla mamma oppure al fesso di turno e che “capiscono quello che scrivono di rimando, cioè soltanto quando qualcuno, andandosi a studiare l’argomento che quelli propongono e che hanno scopiazzato pensando di sollevare lo scoop metafisico-ermetico del secolo, li avverte che proprio niente di nuovo hanno trovato. Si tratta soltanto di sincretismo dei significati attibuiti ad un nome, quando di ottusità filosofica travasata nel loro metodo scientifico.
    Quanto all’argomento sulla sessualità, sei libero di essere quello che vuoi. Il mio parere l’ho già espresso a Tea in una “tomella”. E sono stufa di ascoltarne altre e di ascoltarmi ancora.
    Saluti

  10. cARISSIMA vALERIA,
    Il mio è un solo puntO di vista che non innalza né l’uomo nè la donna ma solo “LI UNiIFICA NELL’ESSERE E NON SOLO NELL’APPARIRE”

  11. …GRAZIE PER LE BELLE PAROLE!

  12. Va bene, solo per farvi ridere, faccio Outing, sono un maschio gay in corpo di donna, mi è andata bene tutto sommato, è solo che beh’ ma pazienza, le mie amiche mi amano, come fossi un’uomo, un bel casino.(?) Mattinata un pó strana, forse Voyager mi ha fatto male.

  13. Carissima Maaaaapppppp 😀

    a chi la vuoi raccontare…. tu sei “na bedda assai spacchiusa fimmina e pi giunta si napulitana …

    In quanto a Voyager, penso che aualcosetta, pian piano la stanno riesumando…. qualcosa che crea tantissimi interrogativi che ricercano verità,. Verità che potrebbero benissimo condurci a riscrivere d’accapo la nostra vera storia….

  14. Chissà la Lotteria del Karma che mi riserva alla prossima Ri-Tornata, un Karibù in salsa agrodolce? Che dite li compro i Gratta E Vinci del Karma? Potessi vincere un posto come Imperatore delle Galassie….

  15. Ah Grazie Beddissimo omo Siculo, Hot tu Hot io , facciamoci un giro in padella Vesuvio + Etna e non se ne parli più, basta che non sia la padella ospedaliera alla Neuro, sto lottando per non schioppare caro mio beddissimo omo Siculo Amorevole! Saluti alla C.!

  16. Caro Raffi tornando in argomento la cosa davvero più antipatica sono i sogni premonitori e la telepatia, questa poi una cosa fastidiosa a volte come un callo sotto al piede, tu cammini e la telepatia ti segue è di un fastidio a volte così tremendo ad ogni passo, e non è che puoi tagliarti un piede, appunto, te la tieni, un cerotto para-telepatia non l’ho ancora trovato.;-) Ehhhh che rogna la telepatia claudicante….

  17. Gran Finale
    Nuje simmo Du Ssud Simme curte e nire simmo bone ppe cantà
    E CAmminamm a pere datece u tiemp e’ arrivà……

  18. Basta ultimo scusate l’invasione 😉

  19. UN SALUTO AD ANNA.

  20. Si, telepatia una volta per una malattia di un mio familiare vederlo “in croce” e poi mi chiamano che sta male, e tante altre cose che capitano a tutti certo non solo a me!!! Poi peró ultimamente “vedo” qualcuno vicino ai bimbi, ultimamente, mica posso dirlo, posso solo, potrei solo descriverlo ai parenti, ma poi che importa, poi obiettivamente come farei a dirlo? Sarà un nonno peró alle volte è anche una persona viva che con il pensiero volto al bimbo, magari se fa

  21. È partito il comm. Vabbuó in parole povere l’Amore è vivo, vitale, e anche quello di chi ci vuol bene in vita o meno ci segue sempre, sempre.

  22. la telepatia è una trasmissione amorosa … 🙂 e non bisogna essere innamorati ….forse è una sintonia di amore senza limiti nè interessi … bacibacibaciMap

  23. Nuje camminam a pere e coccherruna tene pure e poppe a pere e… però nu lo dice. 😀

  24. Semplice connessione non locale, perchè in effetti non esiste nessuna separazione, è solo la mente plagiata dai condizionamenti che ci induce ad non accettare quello che il cuore sà, ma la mente si rifuta perchè per essa non esiste nessuna realtà.

  25. aldifuori di quello che percepisce dal quel solo finestrino frontale che ci siamo permessi di sperimentare in questa nostra macchina biologica….

  26. Qualsiasi percezione/deduzione o o considerazioni che facciamo da quella piccolissima finestrella è e rimane solo RELATIVA—

  27. Allora anche per un solo momento,è meglio chiudere quella piccolissima finestrella, e nel buio più profondo per cercare di attivare qualche nostro celato aspetto interiore che ci permette di oltrepassare il guscio delle illusioni in cui ci siamo inttercalati consapevolmente ed in cui viviamo inconsapevolmente, con molta convinzione della grande separazione, dell’unica via/vita e dell’unica realtà che si mostra ai nostri limitati sensi esteriori…. E se effettivamente siamo tutti connessi, qual’è la vera forza/amore/conoscenza che può realizzare consapevolmente la vera UNIONE?
    ………. la risposta è già nel vostro buon cuore, basta solo piggiare quel pulsante che apre una certa porta dell’anima 😀

  28. Tutti i Grandiosi Maestri di ogni tempo e di ogni luogo, hanno seminato la loro maggiore consapevolezza, camminando/vivendo/amando e generando figli con la loro radiosa affine controparte, proprio con i piedi a terra,, camminando insieme agli uomini del loro tempo. Di sicuro non si sono mai mostrati dietro una proiezione olografica o eterica che si voglia,. Sembra proprio che questa grandiosa Madre Celeste, si scomodi per dire sempre le stesse parole , le stesse cosee….. pentitevi e pregate e soprattutto pregate per i vostri pastori, visto che noi dobbiamo essere e rimanere delle umili pecore mansuete…. che non vogliono saltare dal recinto della prigione

  29. Nella casa del risveglio, nella casa della guarigione, nella casa della conoscenza dell’antico Egitto, cerano istruttori/insegnati che portavano/addestravano/insegnavano i piccoli misteri ai loro giovani scolari/discepoli spesso dentro un profondo pozzo. E nel buio più totale insegnavano come accendere quella luce interiore per essere una viva luce, una lanterna visibile anche da fuori….

  30. Grazie per il meraviglioso report di Dalì….

    per ”risonanza energetica” si intende quella forza e quel ritmo che pervadono l’intero cosmo fino alla dimensione più piccola dell’anima soggettiva e che costituiscono quindi un impulso fondamentale della nostra vitalità….
    (da ‘Sogni collettivi” – Helmut Hark)

    e mi permetto di aggiungere, nessuna interpretazione toglie niente all’altro, piuttosto arricchisce la preziosa unica diversità…

  31. Respirare nella piena Realtà.
    Cantare nel coro delle Sfere.
    Danzare nel girotondo del mondo.
    Ridere nel sorriso eterno di Dio.
    Così ci è dato prender parte
    Alla felicità, chi una volta,
    Chi poche volte soltanto.
    Ma clui che l’ha conosciuta,
    Oltre l’attimo di vera letizia.
    Conserva sempre qualcosa
    Del riverbero e l’eco, qualcosa
    Dello splendore dell’eterna gioia.

    Hermann Hesse

  32. …insomma quello che voglio dire è che la bellezza è il simbolo dell’unione, laddove l’esperienza individuale confluisce in una totalità superiore infinita.. Perciò siamo qui , per contribuire alla bellezza e riuscire a distinguerla dall’egoica e finita razionalità … 🙂

  33. la bellezza come un ”eccesso dell’essere” (Ulrich Mann)

  34. Caro Raffaele ma dov’è la terra arida o non ottima per quel tipo di semenza, il contadino.. va oltre! Uno semina ma non può dire al seme cresci innalzati alto! certo è che pure quel Gesù, diceva andate oltre la dove non vi accolgono, liberate i vostri sandali da quella polvere, e andate avanti! Con questo non sto Discutendo quale delle verità scritte su questo Blog, sia più vera, non sta a me Giudicarlo, tanto-meno sono capace di tale Consapevolezza, da poter affermare per tutti,quale sia la verità! Vedi ognuno di noi a suo modo semina, o crede di farlo, parliamo agli altri, spesso non volendo guardare che parliamo a noi stessi! Comunque si semina, hai ragione, ma il contadino riconosce la terra, egli sa che il deserto profondo, per tornare fertile, bisogna di millenni se non milioni di anni per ritornare Fertile! Io credo che non ci sia colpa nel non comprendere in Molti ma moltissimi Uomini, la colpa è solo l’indice puntato, quella è una colpa! Non so se mi spiego, poiché nessuna verità è ancora provabile, se non in noi, per ciò, ogni verità, discorso presunta conoscenza è valida, al momento che non si chiude! Questo, non vuol dire riconoscersi in quelle parole, ma solo non avere presunzione Contraria, al 100%!!! Come al solito è ciò che credo, ancor di più è ciò che vivo!!!

  35. Se leggo testi di cose di cui, e in cui, già credo, facile viene di ritrova simile pensiero, o se più piace conoscenza! Per aver certezza, serve che ritrovi una conoscenza diversa dalla mia, cioè se leggo Jung, so che tanto mi ritroverò, serve che legga Freud allora per capire da me! Tanti in ogni campo sia esso filosofico politico, o quant’altro, sono soliti leggere libri diciamo consoni al loro pensiero innato? acquisito.. per mitologie? Boh… allora mi dico, cosa serve conoscere solo ciò che per qualche ragione ci attira maggiormente, poiché non è detto che ciò che maggiormente ci attira sia dovuto a Verità delle Verità! allora x esserne convinto dovrei andare la dove non trovo piacere o quella via… mistica in un certo senso attraente! Cosa Intendo, credo che serva affinché ciò che mi può attrarre x svariati motivi, lascino posto al vero ricercare, alla scelta fatta con più consapevolezza! Ecco perché, tutto leggo, ma quello che più m’interessa leggere lo trovo in me, nella vita, nell’ignoranza in un certo senso dei libri, riscoprendomi uomo delle caverne! Il concetto è più complesso, ma non si può scrivere all’infinito, io Non ci riesco, Beati chi riesce 🙂 !! Spero comunque sia un minimo, comprensibile!

  36. Carissimo Giuseppe, Stimatissimo Amico Mio,
    ha perfettamente ragione, ma è anche vero che l’aspetto soggettivo nel compararsi, nel ricercarsi trova spesso anche l’oggettività della sua ricerca…. Diciamo che quell’analisi comparata, da dei risultati da cui è facile determinare quel minimo comune denominatore…. Quella stessa comune voce che ha solcato le radici di ogni tempo…. Allora cosa fai per valicarla o invalidarla? Cerchi di approfondire l’argomento, tenendoti quella giusta scevra imparzialità e facendosi in qualche modo guidare dall’intuitivo cuore… e se si conoscono certi aspetti interiori in ogni caso si può sempre chiedere alle nostre preziose invisibile guide…. E’ proprio questo che non vogliamo accettare…

    Ti ricordi che ti dissi che mio nonno, mio padre e mio suocero sono stati dei contadini, e d’altronde anch’io sono stato foggiato nella terra… e dalla terrà o ricevuto tantissimo amore……

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...