L’inazione

“Come il ferro in disuso arrugginisce, così l’inazione sciupa l’intelletto”
 
Leonardo Da Vinci

99 Risposte

  1. Eccomi, La Campionessa dell’Accidia. Una delle sette virtù della Religione Cremista.

  2. 🙂 …Ecco, a proposito del ferro in disuso che arruginisce, penso anco io che sia uno spreco di intelletto stuzzicare lo ingegno per qualcosa che non è d’uopo! Indagare la realtà è intuire…, a volte, che si appartenga alla stessa “prospettiva”… e che “nessuna azione naturale si po’ abreviare”. E poi, che mi servono due ali se devo andare a sciare? Parto con gli scii ai piedi e poi si vedrà se mi invento il turbo con un tratto e un punto, un tratto e un punto, un tratto e un altro punto!

  3. Niente di più vero!!!

  4. Oggi pensiero è stato coniato nel suo tempo di manifestazione, pensiero che nei tempi avvenire avrebbe trovato maggiori spiegazioni. Oggi benissimo possiamo affermare e precisare che ad essere sciupata è solo la mente, il trasduttore, l’interfaccia biologica pensante, mentre l’intelletto inteso come istillato di totale energia divina è qualcosa che oltre ad essere presenti nei gusci energetici che avvolgono l’uovo cosmico dell’essere umano, è intriso / radicato / mappato / programmato anche a livello cellulare… prova ne sono i numerosi studi nei casi accidentali d’inibizione parziale ed anche totale del cervello… sembra ed è stato anche verificato che ogni cellula biologica possa sopperire e prendere il controllo alle disfunzioni prodotte da altre. Semmai si potrebbe affermare che l’inazione, (la mancanza di flusso energetico che come per l’essenza di attrito non produce lavoro = calore) la non attiva dei ricettori o vortici energetici che impinguano continuamente l’energia vitale che ci permette di avere una temperatura costante, si cristallizza per quasi collassate con frequenze sempre grossolane. In questi casi anche il sistema simpatico diminuisse i suoi influssi al sistema biologico causando una perdita di energia anche al sistema metabolico e quindi al sistema nervoso che usualmente viene compensato dall’afflusso di ferro trasportato dal sangue. Ma è anche vero, da studi avanzati sperimentali che in queste condizioni di quasi inattività, basta un poco di movimento attivo o passivo (indotto) in più a ri-allineare la polarità del ferro presente nel corpo umano. Ecco spiegato il motivo per cui in certe celate conoscenze iniziatiche spesso la vitalità e quindi anche la vita stessa veniva prolungata allineando il corpo con il campo magnetico terrestre…. E’ come dire bagnarsi e rigenerarsi nel mare delle vibrazioni elettromagnetiche, orgoniche prodotte dalla terra, ed anche nelle radiazione cosmiche provenienti dal sole e di tutte le costellazioni… la legge che agisce è quella dell’impressione, nella stessa misura in cui rimane traccia l’immagine in una pellicola dell’oggetto esposto ad una fonte di luce più forte… La sindone è un valido esempio d’impronta dovuta ad una esposizione elettrochimica che Leonardo sperimentò su un corpo umano…. L’analisi al radiocarbonio ha verificato e datato certe sostanze presenti nel telo stesso 1460-1500 mentre il telo effettivamente è molto più antico, ma di sicuro non risalente al periodo del Cristo…

    E poi non è forse vero che la vecchiaia è compensata con una maggiore visione / intuitiva / contemplativa rispetto alla maggiore azione dovuta al furore giovanile? E allora dove risiede la vera intelligenza? Anche la morte è guidata dall’intelligenza, tanto che è come spegnere tutti gli interruttori di una macchina biologica per attivare quelle più eterici ad essere pronti e predisposti per la transazione energetica…..

  5. Altra frittata di strane parole 😀

  6. 😀 Sembra proprio che mi stia specializzando nel friggere le parole, chissà se ne verrà fuori una nuova scienza, una nuova arte… o una nuova povera illusoria m. 😀

  7. 😀 ma penso, ripenso ed anche non pensando che tutto alla fine fa buon brodo 😀

  8. Bisogna essere almeno in due a vedere la stessa m… Ed io e me siamo d’accordo sul fatto che è “la solita” m… , ergo non è “la stessa”: cambia sicuramente la mano e non la prospettiva, la quale rimane centrale!… Ecco dimostrato che bisogna avere la visuale del falco, cioè centrale alla realtà che si vuole indagare e magari a 360°.

  9. La vecchia fermata del tram
    cadde indisuso
    nessuno passava più
    di lì
    una nuova fermata e nuovo percorso
    si fecero avanti
    e anche un nuovo tram
    si pensò di acquistare.
    Tutti pian piano
    non portarono
    più
    i loro passi
    alla gialla e malinconica fermata
    tutti andavano oltre
    e passavano lontano
    I manifesti
    una volta
    di zecca
    attaccati
    alla pensilina
    della fermata
    ora erano carta straccia
    e la pioggia
    aveva toccato già molte volte quella vecchia fermata
    da quando
    si decise
    di abbandonare

    quella tappa.
    Eppure nel cuore
    di una fermata gialla
    caduta in disuso
    (in questo caso
    anche le fermate hanno cuore
    sopratutto quelle gialle sono con un cuore)
    non moriva mai
    la speranza
    di farsi di nuovo
    viva scalpitante
    di gente
    ansiosa
    di partire
    ancora
    sul tram.
    Accadde che un giorno
    a un bimbo
    cadde la palla con cui giocava nel suo giardinetto
    un pò più
    in là
    e si ancora
    più

    rotolò
    lì per caso
    su una vecchia fermata del tram
    tutta gialla
    e si stupì
    nel vedere
    un cuore spezzato
    disegnato proprio

    per terra.
    Al bimbo proprio non andava giù
    c’ era qualcosa
    che non quadrava
    e sentiva
    e sentiva
    che non era giusto
    era fortemente
    non giusto
    Così raccattata la palla
    prese
    un carboncino
    e cancellò
    la riga a zig zag
    che divideva
    il cuore
    e lo unì
    nuovamente
    e vicino
    scarabocchiò
    un dolce sorriso.

    La fermata gialla
    di un qualsiasi
    tram
    era felice
    e rimase
    felice
    col suo cuore
    riunito!!!!

    by Mel

  10. O nuovo, tu hai ridestato in me
    l’ antico
    canto che è divenuto bocciolo
    in questo giorno di gloria.

    by Mel

  11. venga un altro soffio,
    ritornerà scintillamento nuovo.

    Ungaretti

  12. non sò se appropriato , in parte sì
    buon dì

  13. anche Azuma non “produce” …crea

  14. E’ un po’ lungo ma non son capace di tagliare

    Buona gionata Prof Gabriele 🙂

  15. Buongiorno, Gabriele! Un abbraccio grande come il Mondo… 🙂

  16. Buongiorno Patrizia, buongiorno Luigi… buongiorno a TUTTI 🙂

  17. Ohi, deciditi, o Brodista o Frittatista.

  18. Proffi, ma Buongiorno!!!!

  19. Buongiorno Map 🙂

  20. Simpaticissima Map.. . Credo che il nostro principe cosmico gastronomo, vada bene, come frittatista…. ahahaha.

    Mappinetta, un saluto, te lo posso, mandare… ? Non arrabbiarti… .

  21. E dalle…odio sia le uova che i piselli… non è una battuta è vero!

  22. continuo a mandar lo stesso post
    ma non appare…

  23. riprovo

    Brodifrittatista!!

    Map finalmente buon umore!!
    meno male che ci sei un bacio.

    Prof. ne pubblichi solo uno se ne arrivano 6cento…

  24. allora er a per questa immagine che non mi pubblicav
    l ho postat prima
    ma non appariv niente

  25. ora sono apparsi tutti i miei post meglio così!!!!
    Prof non so mi sa che ne riceverà 3000 uguali
    buona giornata

  26. Mappicetta, ma una volta, su un post, hai scritto che eri vegetariana…., mi meraviglio, come mai odi… il PISELLO…, visto, che appartiene al mondo erbaceo.

    Magari con gli anni certi gusti…, del palato, vanno a morire. Capisco.. a 90 anni, o forse di più, la passione per le ” tavolate “, non stimolano più, tanto, il desiderio e l’ appetito.

    Però, ti devo fare i complimenti…, anche se hai superato i novant’ anni, possiedi l’ intelletto, l’ anima e il pensiero, veramente, giovanili. Brava a Mappinetta !

    E’ da quest’ estate, che anch’ io sto, guardando alla cucina vegetariana.

    Ieri, prima dei pasti, ho pranzato con due mele, poi con un grosso piatto di cariofi; pomeriggio una pera; la sera minestrone, alle erbe. Bevo, circa, 3 litri di acqua al giorno.

    La tecnica ,per bere molta acqua, è riempirsi il bicchere, ogni mezz’ ora. Se uno, si attacca alla bottiglia… riuscirà a bere, poco.

    Fra l’ altro, non è igienico e non è elegante… .

    Oggi invece, ho mangiato tre kiwi, un piatto di zucchine, con patate e melanzane, cotte al forno. Stamani, ho fatto colazione con una mela. Niente caffè e niente latte.

    Però, i dolci e il cioccolato li mangio, di solito, il giovedì e la domenica.

    A volte, sono capace di mangiare, 4- 5 bignè alla crema, però il giorno dopo, faccio un quasi digiuno.

    La mia scelta, non è per la linea… , la mia scelta è per la salute. Il cibo, non controllato, porta serie malattie… .

    Mammina mia, a presto, ahahahaha.

  27. Buonsera cara Melusina

  28. Brodifrittatista!!

    Map finalmente buon umore!!
    meno male che ci sei un bacio.
    Prof. ne pubblichi solo uno se ne arrivano 6cento…

    Sono stati pubblicati tutti post a parte quello di cui avev mandat 600 copie
    ossia questo

    rimando!!!!

  29. Cara Maaaaappppp
    io sono un vero divoratore di tutto 😀

  30. Buon Pomeriggio Carissimo Prof. Gabriele
    a proposito, a lei picciono le frittate ?

  31. o preferisce le brodaglie ? 😀

  32. Buon pomeriggio, Raffaele….

  33. E’ che i piselli per essere buoni devono essere saltati con la pancetta, bolliti sono di una tristezza infinita, la frittata invece SE la faccio è a portafoglio con formaggio fuso in mezzo, prezzemolo sopra, e contorno di pumarollelle tagliate a tocchetti olio extravergine dop , dimenticavo, la frittata và mischiata avec pecurin o parmesan doc, il piatto deve essere quadrato e ci deve stare un giro di aceto balsamico denso. Mi raccomando le piccole pommarole. Crostini a volontà caldi da forno, con cipolla saltata in padella o formaggio fil. Morbido mischiato con Basilico o meglio erba cipollina o ció che più vi aggrada, vino greco di tufo o acqua minerale esclusivamente in bottiglia di vetro di media bollicinità. Tovaglioli in lino color giallino chiaro paglierino. Vista vi prego non sul telegiornale, spegnere il tv. Sorridere e brindare mentalmente agli amici se non presenti, ma spero di si. Bocconcini di mozzarella e carciofi affumicati e alici marinate a seguire. Dolce, piccolo cioccolatino fondente.Amen.

  34. Cara Raffaele, non scherzare col prof. Se tu vuoi conoscere il Prof., La Porta, lo devi guardare e ascoltare, quando è ospite da Marzullo, per commentare un libro.

    Sei davanti alla somma cultura, al rigore, alla disciplina, alla dignità, al senso del dovere, alla differenzazione occulta, severa, fra il lavoro e l’ amicizia… .

    Nessuna sbavatura, nessun sorriso, nessuna battuta, nessuna deconcentrazione, nessuna fragilità, ma solo una veglia liturgica e profonda, per la promozione del libro e degli ospiti.

  35. GnamGnamGnam UmmmUmmmmm, siiiiiiiiiiiiiii è vermante Buona 😀

  36. Ciao Luiggggione, Carissimo Amico Mio….. 😀

    Hai mai sentito parlare dell’uomo senza tempo e senza nome ? Si dice ha più di 25.000 anni ed al dire il vero può essere assai vero visto che i nostri antichi padri i LULU vivevano anche fino a 100.000 anni e mangiavano di tutto…., ma inizialmente erano esseri inconsapevoli, manipolati e guidati dagli dei, finché un bel giorno, non discese in questo mondo il grandioso THOTH che sacrificò anche la sua maggiore consapevolezza per accudire gli dei con tante strane richieste, ma alzò ed instillò l’intelligenza anche nei poveri schiavi Lulu… Chissà che anche tu non abbia nella tua anima anche quest’antica discendenza….. Devi solo sapere che da una recente riscoperta di un particolare gene presente nel DNA degli esseri umani ha confermato che se attivato opportunamente con raggi di luce, può far durare la vita media di ogni cellula del tuo ormai stanco vecchio corpo, fino a 25.000 anni tanto quanto dura la processione delle stelle in questo nostro sistema solare… Quindi, lascia perdere la dieta vegetariana, per il solo fatto di restare immune a certe malattie della vecchia, e se vuoi veramente essere vegetariano come il Cristo (che non mangiava neanche pesce e non teneva neanche vino così come contrariamente ci hanno inculcato di credere) , fallo solo per rispettare la natura e soprattutto i nostri fratelli minori che inconsapevolmente abbiamo chiamato animali… sappi solo che nella stessa misura con cui trattiamo i nostri fratelli minori saremo trattati dai nostri fratelli maggiori…. J E’ poi che paura hai di una santa morte, (che ci accompagna da molto vicino per tutti i già contati passi della nostra esistenza) quanto la morte stessa è la vera vita?
    Non voglio ricordarlo, ma solo evidenziarlo, quanto scade quel contratto che abbiamo sottoscritto a noi stessi, non c’è niente che possa impedirlo, né santi e neanche diavoli, ma solo se sappiamo capire la leggi immutabili della materia e diventare nel tempo dei Mutanti, senza mutante, senza vestiti, ma solo vestiti con il corpo di luce che abbiamo e siamo riusciti a risvegliare…
    .

  37. … Map, io non vorrei perdermi questa sfilata di fine contratto delle mutante e dei mutanti che controluce dimostreranno di arrivare fino ad almeno 25.000 anni. Sarà che la marca LULU è la migliore, visto gli anni di contratto… Provare per credere…
    …Va bene, vedrò in un altro momento la videoregistrazione… Mangeremo con la televisione spenta e brinderemo mentalmente agli amici non presenti … Chi immergerà, dopo di te, il crostino nell’acqua minerale?

  38. Ciao Carissima Valeria, 😀

    Già m’immagino le benefiche scroscianti risate che queste mie parole hanno risvegliato nel tuo essere, vedi tutto dipendente dal nostro stato emotivo. E se me lo pernotti, certe strane parole, servono anche a questo. Se hanno il potere d’istillano una spontanea risata, che siano benvenute tutte le parole di questo mondo, perché alla fine, togli un qua e togli là, sono una delle poche cose, che anche per un seppur breve momento, alla fine ci fanno star bene… 😀

    Certo che la marca LULU è di ottima qualità perché l’abbiamo e l’ hanno costruita sulla nostra stessa pelle, per questo il faraone disse a Mosè che poteva prendere tutto tranne i suoi Ebreil.

  39. Carissimo Luiggggione,

    non fraintendermi, con le frittate e le brodaglie che metaforicamente ho chiesto di COMMENTARE al Nostro Carissimo Radioso Prof. Cabriele..

    I calorosi variopinti raggi delle corpo di luce sono percepibili anche a distanza, senza nessuna presenza, diciamo “cu ciauru”, basta solo connettersi con particolari celati sensi del nostro essere….

    Poi, ti dico solo una cosetta che il nostro siculo “zu vingenzu” ovvero il grande PITAGORTA, disse “datemi una leva e vi solleverò il mondo” …. Ti ricordi cosa ho detto sui libri?…. quindi potrei anche affermare (senza orgoglio) dammi il titolo di un libro e conoscendo un pò di biografia del suo autore, in qualche strano modo, ti parlerò dei contenuti del libro stesso…. (sempre senza nessun orgoglio)

  40. Hai visto quanti errori sono presenti nelle mie parole? che ci posso fare sono così fin dalla nascita. Quindi non ti preoccupare per le strane parole dette da un assai consapevole ignorante….. Nellballo della rumba (il ballo dell’amore) c’è una figura/amalgamazione che per essere capita basta imitare com’è nel dire dire: “raccogli una mela” 😀

  41. la stessa mela raccolta da grandioso Ermes (Thoth) nella primavera del Botticelli… 😀

  42. …Interessante caso, quel pitaGorta vinGenzu, il Zu, che chiede una leva per sollevare il mondo… Interessante… Senza “orgoglio”, nel complesso glielo riconosco… Forse più esemplare di quell’altro che chiede gli si raccolga la mela…
    La domanda chiave è: soffriranno di frequente e opportuno blocco della schiena, oppure non hanno voglia di fare proprio niente?

  43. … Quello ha scomodato pure Hermes, della famiglia dei Thoth, per raccogliere sempre la stessa mela… Testuali parole!

  44. Anche nella Salsa: cogli la mela….

  45. Weeeeeeeee AugaTagaBakaNaka

    che tradotto dal siculo africano vuol dire:

    😀 BUON GIORNO AL RADIOSO GIORNO (LUME) DI TUTTI GLI ASTANTI 😀

    Avete visto come una semplice parole possa scatenare l’attenzione che da Ermes (che piantò quell’albero della conoscenza nei poveri Lulu, identificati nella mitologia di Adamo ed Eva ) a Pitagora (che lo tradusse nella geometria sacra) che a sua volta la rimandò alla sua sicula reincarnazione, Archimede (che ne getto è fondamenti scientifico/matematici) e così per il ricercatori del Medioevo, del rinascimento, dell’illuminismo fino ad essere rievocato con una semplice gestualità “cogli la mela” dei balli latini che nella frenetica sbullonata danza, qualcuno può cogliere attraverso l’enfasi (che si trasforma in estasi) in ricordi di quella saggezza antica dimenticata e mai dimenticata. Che bella strana illogica stupida storia….. 😀

    A questo punto SAREBBE INTERESSANTE un parere spassionato del nostro Fantastico Prof. Gabriele che Saluto con Tanto Affetto come altrettanto Saluto i Suoi/Nostri Fantastici Collaboratori 😀

  46. Grazie Carissima Anna 😀

  47. Grazie Carissima Valeria 😀

  48. Caro Rafeluzzzzzzzzu, quanta tenerezza e quanto dispiacere mi produci. Per me, dei cattivi maestri, ti hanno fatto il vero lavaggio del cervello.

    Mi fermo qui… , non voglio andare oltre…, in quanto, ti voglio molto bene e mi dispiace fare polemica.

    TU SEI UN GRANDE RIVOLUZIONARIO, NON DI VERITA’, MA DI PAROLE.

    L’ IDEA, LIBERA DAI CONDIZIONAMENTI SOCIALI, E’ FIGLIA DELLA VERITA’.

    LE PAROLE SONO LA MORTE DELL’ IDEA.

    Giorni fa, sul post, ” Comico “, hai mandato questi due video, che riporto, sono senza un’ idea… solo seduzione, SENZA INSEGNAMENTO, SENZA METODO, ma solo tante e parole.

    NON ESISTE UN RIGO, DOVE SI POSSA RIFLETTERE, MEDITARE, PENSARE, RAGIONARE SOLO VOGLIA DI CHIACCHIERARE E NEGARE LA VERITA’.

    Fra l’ altro la parolaia e seduttrice, signora, si proclama, come un essere divino e angelico.

    QUESTA LETTRICE E’ DIVINA ! BRAVA !

    CRISTO CHE NON E’ MAI MORTO, IN QUANTO HA SUPERATO LA MORTE, E’ UN FALSO.

    IL MIO DIO, E’ UN’ INVENZIONE… IL TUO DIO, COME LA SIGNORA, INVECE E’ VERO.

    Signore e signori, ogni video, dura 10 minuti. La curiosità…. ! Lo spirito che attraversa i video sono la seduzione, l’ ipnosi, l’ inganno e la magia, inversa all’ educazione dell’ anima.

    Rafè, per me, sei sempre un amico fratern, una persona deliziosa, coltissima e intelligentissima. Però, perdonami, devo dire quello che penso.

    E, in questi video, PER ME, viaggia la seduzione, non la verità e hanno lo scopo di incantare l’ anima alla morte, quando la sua vera istanza è l’ eternità.

  49. Buon Giorno Carissimo Luigggggione 😀
    non pensi che io non abbia anche chiesto al mio Prodigioso Angelo e Maestro se queste cose sono fesserie (prodotte dalla distorsione della mente degli uomini) o effettivamente c’è del vero?

    Vedi questa è un’altra considerazione che non ha valutato bene.. Io ho un validissimo/indiscusso grandioso mentor/trainer che segue e guida i mie passi, tu ti appelli alle scritture che sono state tradotte e ritradotte e modificate tante volte. Perché non provi a parlare con la tua guida interiore?

    Questa frase dice TUTTO quello che ci hanno nascosto.

    Non ti scordare le sante parole ”COSI’ COME E’ STATO DAL PRINCIPIO, SARO’ CON VOI FINO ALLA FINE DEI TEMPI” …. è chiaro (CLARO) come l’essere spesso ritorna in ogni tempo ed in ogni luogo?

    Per che cosa? PER PARLARE DI LIBERTA’ e di DEITA’ dell’essere che inconsapevolmente viene schiavizzato e martoriato da un sistema alberante ed assai discriminante che non vuole proprio che si risvegli attraverso il desiderio di libertà , la fenice interiore.

  50. E poi, perché devi provare dispiacere per la mia persona quando ho già detto che sono solo un consapevole ignorante?

    Piuttosto, andiamo a cogliere le mele insieme, che con quella maggiore visione di sicuro tante più cose di sicuro capiremo….

  51. Carissimo Luigggione “l’eternità è una conquista e non un dono” Sai quante volte sei ritornato in questo piano, mentre prima pensavi di aver raggiunto già l’eternita?

  52. Oggi, in questa nostra fasolina società con tutti i suoi numerosi stupidi tiranni, siamo continuamente torturati da una infinità di leggi , leggi che non parlano di libertà, anzi tendono sempre di più a schiavizzare in tantissimi modi e con tantissimi mezzi gli esseri inconsapevoli. Ti lascio solo immaginare come degli DEI (dormienti) vengono continuamente schiavizzati da esseri inferiori, provenienti da un piano di coscienza inferiore.

  53. Sono molto interessata a sapere se, dopo Archimede, Pitagora si sia reincarnato ancora, nel corso dei secoli, in altro essere umano e se abbia sempre coltivato il pallino della sacra geometria delle mele. Grazie.

  54. Carissima Valeria,
    se ci fai caso, un giorno ho parlato della DEFRAMMENTAZIONE perché l’energia raggiunta da grandiosi magnifici essere superiori assai evoluti, non potrebbe mai e poi mai essere contenuta in un solo corpo biologico. Dopo? Basta osservare chi sono stati i veri ricercatori i veri inventori di ogni tempo e di ogni luogo per capire come quella loro maggiore essenza abbia dato sempre saggi frutti, anche se in contrasto con le leggi degli uomini del loro tempo… E’ quella che io spesso ho chiamato LA VOCE DEL TEMPO. Un giorno ho fatto una carrellata che passando per San Francesco proseguiva per Giordano Bruno/Paracelso, Erasmo / Swedenbong/Descartes/ Saint Martin, Mesmer/Gagliostro / …. Goethe/Schelling fino a Tesla/Steiner e tantissimi altri (144.000) grandiosi interstellari esseri che hanno dato e lasciato una vera saggia impronta in tutta la nostra storia…. Poi ognuno è libero di accettare o di rifiutare questa tesi… importante che sia validata o invalidata con giuste ricerche e non solo perché apparentemente sembra illogica o assai insensata.

  55. Quella divina voce ha tantissimi diversificati raggi. Ognuno per un divino scopo, ognuno per un divino proposito, ma tutti convergenti a TUTTI NELL’UNITA’

    Ti dico solo che anche il maestro Sri Aurobindo e il maestro Moira per un amore più grande dovettero indossare le vesti di un asura….

  56. E’ ovvio che con la stessa chiave di lettura si potrebbe applicare per indagare sulla sua divina controparte, che diciamo dalla Maddalena arrivi fino alla Zarina Allessandra, per non parlare della grandiosa Blavatsky o di Alice Bailer e di tantissime altre.

  57. Quando era piccolo, questi cartoni piacevano molto al Mio Eterno Immortale Macistone Orazio

  58. La teoria della deframmentazione non risponde nemmeno in parte alla mia domanda, poichè essa non ha un senso logico. Concordo invece sul fatto che la Sophia è unitaria ed Uno è rintracciabile anche nelle favole, attraversando dalla A alla Z tutti i nomi che non hai menzionato.
    Tutto è una conquista e una “via di fuga” dalle regole, quando dalle domande FA”G”: è illuminante, a questo proposito, il libro “Una via di fuga” di Piergiorgio Odifreddi.
    http://www.piergiorgioodifreddi.it/wp-content/uploads/2011/10/16-12-2011_L_ESPRESSO.pdf

    Chi devo salutare?

  59. Carissimo Luigggione del mio saracinissimo immortale cuore,

    A proposito di Cappuccetto Rosso, ti ricordi cosa scrissi a tal proposito:

    il linguaggio ermetico non è comune, non è facile ma non impossibile al cuore, basta approdare con molta umiltà a quel sentiero iniziatico della vera ricerca, fine unico d’ogni cammino terreno.

    La favola di Cappuccetto Rosso nella versione di Sebastiano B.Brocchi

    Soma e anima non sono separati, ma rappresentano le due facce di una stessa medaglia.

    Spesso, sotto l’apparenza ingenua di un racconto destinato ai bambini
    si cela un insegnamento profondo, legato ad una filosofia esoterica, nascosta come quella ermetica. In questo caso la fiaba è quella ben nota di Cappuccetto Rosso.

    La meta del viaggio-pellegrinaggio della piccola Cappuccetto Rosso è
    la dimora della Nonna, alla quale la bimba deve portare medicine e nutrimento. Purtroppo, nella versione italiana della fiaba, la traduzione
    di “Grossmutter” con “Nonna”, fa perdere al termine tutta la sua forza evocativa allontanando il lettore dalla sottile sfumatura ermetica di questa parola.

    Grossmutter (tedesco), Grandmother (inglese) o Grand-mère (francese), è in realtà la Grande Madre, la Magna Mater che rappresenta la Matrice o la Sorgente. Ecco quindi che il viaggio di Cappuccetto Rosso verso la casa della Nonna per portare medicinali e cibi, diventa il cammino iniziatico della Coscienza umana verso la propria origine divina, per condurre la Vera Medicina (che è Nutrimento eterno dello Spirito) alla Sorgente, al “cuore del labirinto”.

    Enigmaticamente, secondo la definizione data dalla fiaba, la casa della Nonna di Cappuccetto Rosso si trova sotto tre grosse querce (“Unter den drei grossen Fichbäunen”), e sopra degli alberi di nocciolo
    (“Untern sind die Nusshecken”). Cosa significa? Alla base della dimora della “Grande Madre”, i noccioli stanno ad indicare la paziente
    tenacia dell’Iniziato per conseguire la Conoscenza. «Simbolo di pazienza e di costanza nello sviluppo dell’esperienza mistica, di cui i frutti si fanno attendere. “(…) il nocciolo che fiorisce presto nei mesi oscuri e per lungo tempo lascia attendere i suoi frutti desiderati” (Hadewijch d’Anvers)» (Jean Chevalier, Alain Gheerbrant, “Dictionnaire des Symboles”). Le tre querce (tre come le colonne massoniche “Forza”, “Saggezza” e “Bellezza”), sovrastanti la dimora,
    rappresentano invece l’Albero Sacro o Albero della Vita, il cui tronco è
    tripartito. E’ il ponte mistico che lega i due livelli del cosmo.

    La quercia, axis mundi, è l’albero del Dio supremo per molte civilta’ antiche. Cappuccetto Rosso inizia la sua avventura, la sua Opera, come Dante Alighieri nel Canto I della “Divina Commedia”, nella celebre “selva oscura” che rappresenta il Chaos, la non conoscenza e
    l’inconsapevolezza. In altre parole la “materia superflua” che adombra
    la vera Essenza (cf. Don Pernety, “Dizionario mito-ermetico”).

    Come lo stesso Dante, anche la ragazzina nata dall’immaginario dei fratelli Grimm e di Perrault porta un cappuccio scarlatto, il copricapo da cui prende il nome. Esso richiama il berretto frigio rosso che è un simbolo degli Alchimisti, in ricordo di Re Mida, colui che ottenne dagli Dei il potere di mutare ogni cosa in oro. Il Sovrano si servì del berretto frigio per coprire le orecchie d’asino spuntategli sul capo per volere di Apollo.

    Coprire cioe’ quelle orecchie d’asino che nel linguaggio ermetico rappresentavano la conoscenza iniziatica, ed in particolare la conoscenza dei Misteri di Iside.

    Ma i parallelismi fra Cappuccetto Rosso e Dante non finiscono qui: oltre alla selva oscura e al berretto frigio, dobbiamo notare la presenza fondamentale del Lupo nel bosco. Quello stesso Lupo (o Lupa) che induce Dante a retrocedere alle pendici del colle (cf. “Inferno” 1,49-60), è certamente un elemento basilare per la lettura ermeneutica della fiaba. Lo ritroviamo in Alchimia, è il “Vitriol”, che divora i metalli (e perciò, ben inteso, i “metalli” simbolici dello spirito umano) per rigenerarli puri. Il Lupo vorace rappresenta perciò l’introspezione e la Morte Filosofica: Cappuccetto Rosso lo incontra mentre sta cogliendo i fiori in una radura, come Proserpina prima di essere rapita e condotta nell’Ade. «Lo strappo del fiore è il momento della violazione originaria, l’apertura della via verso gli Inferi» (Giuseppe Sermonti).

    È proprio il Lupo-Morte Filosofica, inizialmente, che Cappuccetto Rosso incontra quando giunge alla Casa della Nonna. Ed è nelle sue viscere che dovrà “discendere” la Bambina-Coscienza per ritrovare la Nonna-Grande Madre. Come il Re alchemico che rappresenta l’oro impuro (Sé inferiore), Cappuccetto Rosso viene divorata dal Lupo che
    determina la sua trasformazione in Oro puro (Sé superiore o Nous) e la sua riunificazione con la Sorgente divina nel profondo. «Per purificare l’oro (re), si legavano le impurità con l’antimonio fuso.

    Poiché questo attirava le impurità e le inghiottiva, veniva chiamato “magnete dei savi”, “Lupo dei metalli”, “drago igneo” o “bagno del Re”» (D. Stolcius von Stolcenberg). Proprio per questo la Morte al Chaos e al dominio del Sé inferiore operata dall’Alchimista Cappuccetto Rosso nelle viscere del Lupo-Vitriol, non è Morte, ma Resurrezione e Vita: per mezzo del Cacciatore, che lacera il ventre del Lupo, e che rappresenta il misterioso Fuoco Ermetico (fiamma dell’Amore divino) in cui il Lupo-Morte si dissolve. Così si compie il mistero della Prima delle Dodici Chiavi dell’Alchimia: «Prendi il Lupo grigio, il fanciullo di Saturno (…) e gettagli in pasto il corpo del Re.

    E quando lo avra’ inghiottito, attizza un grande fuoco e mettici dentro il Lupo in modo che bruci completamente; in tal modo il Re sarà di nuovo salvo» (Basilio Valentino). Unita alla Nonna (cioè fusa con la sua Sorgente noumenica), Cappuccetto Rosso (che reca il colore scarlatto del divino Cinabro ermetico) risorge dal sepolcro che è la pancia del Lupo saturnino. La sua Opera è compiuta.

    Caro amico Mio, vedi quanti altri strani insegnamenti sono contenuti in tutte le fiabe di questo mondo….. Saranno fantasie, saranno sciocchezze, saranno quel che tu voi, ma di sicuro ci sono cose che spesso sfuggono alla nostra superficiale attenzione… Cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto, ma non dobbiamo dimenticare che quella porta si apre solo da dentro e non da nessuna parte.

  60. Caro amico Mio, vedi quanti altri strani insegnamenti sono contenuti in tutte le fiabe di questo mondo….. Saranno fantasie, saranno sciocchezze, saranno quel che tu voi, ma di sicuro ci sono cose che spesso sfuggono alla nostra superficiale attenzione…

    Hai visto come cambiando o riscoprendo il senso ad una sola parola cambia tutta la musica? La stessa cosa che è presente nei vangeli….. Le grosse differenze sono state evidenziate con quell’analisi comparata (con processi di logica inferenziale) oltre con il confronto con circa 8.000 rotoli riscoperti nel Mar Morto e Qumran nel 1860 e nel 1845…..

    Cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto, ma non dobbiamo dimenticare che quella porta si apre solo da dentro e non da nessuna parte.

  61. Cara Valeria quella metafisica oggi sta diventando sempre di più scienza…

    http://www.sectioaurea.com/sectioaurea/sectio_aurea2.htm

  62. in quel sito, troverai anche questo articolo, interessante

    http://www.sectioaurea.com/sectioaurea/Ritratto%20Luca%20Paciolipdf.pdf

    E’ proprio vero perchè le cause prime, la metafisica può essere pontata in laboratorio, al tangibile usando come strumento la matematica….

  63. E’ proprio vero perchè sarà l’arte a salvare il mondo perchè nell’arte, come nella poesia è intercalata la divina natura umana che tutto sa è già conosce anche se la preservata per i pochi veri ricercatori d’anima…

  64. Qual’è il sito da cui hai copiato il discorso escatologico sulla fiaba di Cappuccetto Rosso e che non trovo nei rotoli del Mar Morto??? Vorrei aprire un’indagine artistico-scientifica.

    P.S. Non dobbiamo dimenticare che, se è vero che quella porta si apre dall’interno, è anche vero che “non è quello che c’è dietro” (William Butler Yeats) che attira… : bisogna perciò chiedere il permesso per entrare, oltre a metterci la faccia! La propria, di faccia, naturalmente, in questo caso non la mia, se è vero che soltanto la pronuncia del nome provoca l’apertura… come anche della Grotta delle Meraviglie dei 40 ladroni, per fare un altro esempio (e questo è un altro principio alchemico istituito dalla Nonna per permettere all’Iniziato maCo di partecipare della privacy della sua casa e di campare quanto basta! Non bisogna dimenticare, anche i bambini adesso lo sanno, che la Nonna è la Grande Madre, è la vita ed è per questo che accoglie, ma soltanto chi ha rispetto ed Amore per il Bello.)

    Chi devo salutare?

  65. … Ma una Madre sa aspettare e leggere, negli occhi eclissati e nelle parole, oltre le parole e nell’Immagine di quelle parole, ma anche negli spazi silenziosi… dei fondi di una tazza di tè!…
    Quando l’ascesi viene imposta…

    Una Splendida giornata a tutti anche da parte mia.

  66. Caro amico mio, le tue parole, mi portano tanta tristezza… al pari, della morte, di Lucio Dalla. Il tuo sapere, per me, è la tomba dell’ anima… .

    Vuoi sempre incantare, vuoi sempre esprimere il difficile, vuoi sempre esprimere il mistero della vita, senza Dio; vuoi sempre esprimere una conoscenza, che non fa parte della solarità dell’ anima ; vuoi sempre scuotere e penetrare l’ anima, con un pensiero debole, complicato e ingarbugliato.

    L’ anima umana non cerca l’ interpretazione, dei cattivi maestri; l’ anima umana ha sete del Divino, per ritrovare la sua magia, per ritrovare la poesia, l’ amore e la sua origine cosmica.

    La matematica, la geometria, i numeri, il lato occulto di Cappuccetto rosso, ecc. ecc. non edificano la resurrezione dell’ anima, ma la schiacciano nella profondità della tenebra.

    Prendiamo un pezzo del tuo post, dici :

    ” È proprio il Lupo-Morte Filosofica, inizialmente, che Cappuccetto Rosso incontra quando giunge alla Casa della Nonna. Ed è nelle sue viscere che dovrà “discendere” la Bambina-Coscienza per ritrovare la Nonna-Grande Madre. Come il Re alchemico che rappresenta l’oro impuro (Sé inferiore), Cappuccetto Rosso viene divorata dal Lupo che
    determina la sua trasformazione in Oro puro (Sé superiore o Nous) e la sua riunificazione con la Sorgente divina nel profondo. «Per purificare l’oro (re), si legavano le impurità con l’antimonio fuso.”

    Rafè, ma tu, veramente, mi vuoi ipnotizzare…? Ma che vuoi dire…?

    Che RISOLUZIONE puoi dare ad una persona che è presa dal dolore, dalla tortura interiore, da una crisi senza precedenti, seviziata da un pensiero amaro e infido, dominata dall’ angoscia, dalla paura e dalla malattia… ?

    A costei, a costui gli racconti del lato occulto di Cappuccetto Rosso, gli racconti dell’ alchimia, gli racconti dell’ inferno di dantesco, dell’ illusionista Castaneda, del risveglio degli umani, oppure della geometria o della matematica di Pitagora… ?

    L’ ESSERE DOMINATO DAL DOLORE, DALLA SOFFERENZA, DAL MORSO DEL DRAGO, DALLA MENZOGNA, DOMINATO DALLA PAURA, CERCA NELLA PROPRIA ANIMA L’ ETERNO PRINCIPIO CHE LO RENDA VITTORIOSO E INVULNERABILE.

    IL SOFFERENTE SA CHE LA RISOLUZIONE DEI SUOI PROBLEMI, VANNO CERCATI NELL’ ANIMA PRIGIONIERA, DA FORZE AVVERSE ALLA LIBERTA’ UMANA.

    NELL’ ANIMA SI CELA IL DIVINO, MA SI CELANO, ANCHE FORZE CONTRARIE E OSTACOLATRICI, AL PRINCIPIO SOLARE E AL PRINCIPIO DELLA VITTORIA

    Molti si inchinano davanti alle tue parole… . E, rispetto il pensiero degli altri. Fanno bene… !

    IO TI STIMO AL DISOPRA DI ” TUTTI,” COME PERSONA PERBENE E COLTA, MA NON TI STIMO COME, ESSERE, RIVOLUZIONARIO COSMICO.

    Davanti alle tue ricerche e al tuo sapere spirituale , non mi inchino, non mi faccio sedurre e non mi faccio ipnotizzare, in quanto, esse sono figlie del caos interiore, dell’ illusione, dei fenomeni pericolosi, e, soprattutto, perchè, sono figlie di una magia inversa al Sacro.

    Medita questa straordinaria lirica dell’ eterno, Lucio. Essa spazza le tenebre dall’ anima… .

  67. C’è un linguaggio ..
    e poi c’è la lingua madre …
    e se c’è pure la lingua nonna ?
    che ci fà?

    io ascolto la musicalità che prorompe dal cuore e leggo l’intenzione , mia e dell’autore di tutto ciò che leggo, Inno, non mi fermo alle parole…

    Raffaele.. 🙂 è felicità e libertà pura- 🙂 … il suo cuore batte e pulsa all’unisono con ogni forza cosmica che attraversa la Terra…. e lui sente e vibra a questa energia…

    cerchiamo tutti , qui sul blog ed anche fuori, di vivere da un punto di vista del Sole, quello più vicino alla nostra anima, che dal punto di vista della mera visione di ciò che ci sta sotto lo sguardo un momento o un altro momento… (cosa che crea il percorso di memoria storica del nostro Io ma che in effetti, esiste poi solo nella nostra testa… ecc ecc..)

    ho letto il tuo commento ed apprezzo moltissimo, carissimo Inno, la canzone che hai postato per il ricordo che ci ha lasciato Lucio… grazie, niente sarebbe stato più bello…..
    e… dentro il tuo commento, non ho letto solo parole, no. ho ascoltato la tua musicalità commossa, l’intonazione triste e commiserevole per la
    perdita del cantore del nostro quotidiano vivere sociale e storico qual era tra noi Lucio Dalla..

    Inno, mi dai sempre degli ottimi spunti per ottime riflessioni….. grazie
    🙂 e grazie a te, Raffaele, chè se non fosse anche solo per risponderti, forse Inno non saprebbe esprimere pensieri tanto alti e profondi per noi.

  68. Il vero Atto d’Amore: quello che squarcia le tenebre della ragione e la cecità della luce; è il grido dell’asino che rimbalza nella valle e poi schizza preciso in cielo, nell’occhio di Dio; è il sorriso del miglior amico dell’uomo all’uomo, legato a lui da una pesante catena, sull’orlo dell’abisso…

    Non c’è mai stato un momento più vero di questo, in cui il cielo sembra sfiorare la terra e tenderle l’orecchio. Approfittiamone, per urlare più forte le nostre preghiere.

    P.S. Saluto l’Innominato! Con inchino.

  69. Carissima Tea ti dico solo che è giusto che ognuno esprima i l proprio sentire come anche il proprio capire secondo il proprio raggiunto intuitivo cuore… Ho sempre detto che nel relazionarsi , nel confrontarsi in questa preziosa casa che ci ospita C’E’ SEMPRE DA IMPARARE DA TUTTI… Perché tutti AVETE delle diversificate qualità particolari, che se messe fuori, se incentivate, se infiammate, come per magia si trasformerebbero in vera sublime divina poesia….

    E’ anche vero che spesso si ricade anche nel mondo delle interpretazioni personali e questo spesso genera attriti e repulse emozionali, ma se si è più attenti, anche in questi casi il dialogo diviene ancor più emozionante, più spronante e più sentito, perché innanzi tutto in parte si mostra anche un altro aspetto di noi stessi (che prima abbiamo riservato a pochi) è come dire di aprire altre porte non verbali con chi ci relazioniamo è questa è una vera conquista che si mostra fuori con SINCERITA’ nel bene o nel male, ma la sincerità è una virtù assai rara e preziosa.

    Vedi me con il nostro carissimo Luigggggione, sul tema della spiritualità ci raffrontiamo spesso per OPPOSIZIONE, ma anche vero che da questo nostro strano interagire , diciamo che vengono fuori altre piccole o grandi verità così come tantissime fesserie. Ma per il mio modo di percepire certe cose tutto questo rappresenta UN GUADAGNO AGGIUNTO, non per il mio cuore, ma per quello che eventualmente potrebbe servire agli altri per capire altre cose.

    Diciamo che questo è un mio aspetto altruistico che per i tempi che corrono è difficile capire e quasi accettare da tanti che facilmente lo scambiano per opportunismo o desiderio di farsi notare.

    Non posso negarti come non lo nego anche a tutti, che nel mio strano modo di parlare, spesso uso apposta delle parole chiavi, delle parole rimarcanti che nascondono altre cose. Luiggggi tutto questo lo interpreta come una negazione dell’essere solare e dell’anima… Mentre io invece tantissime volte gli ho detto che non appartengo a questo solo mondo ma all’infinito di cui avevo preso consapevolezza già a 14 anni anche se per il grande dolore, per quello che ho visto e che poi mi sarebbe successo l’ho rilegato nel limbo della memoria. Memoria che si riaperta, dopo 35 anni quando la mia vita voleva quasi spegnersi per l’indefinibile indescrivibile dolore….

    Ma è anche vero che lui non crede a queste cose, non crede ai celati divini aspetti extrasensoriali, come non crede agli infiniti mondi agli infiniti piani di coscienza, agli infiniti universi e agli infiniti esseri di ogni specie e di ogni forma che popolano visibilmente o invisibilmente (per noi) la multi realtà manifesta. Castaneda per lui è un illusionista, quasi come un banale cartomante, per me è un grande vero cosmico fratello che ha sperimentato sul campo un’altra realtà cognitiva che si può mostrare all’essere. Un sapere, che va oltre l’ordinario, un sapere tramandato dal mondo degli sciamani, retaggio di quell’antica superiore coscienza antica.

    Come dicevo, una di quelle mie strane parole, per es. è stato il numero 144.000 quando con la nostra cara Valeria ho menzionato alla deframmentazione dell’essere, (altra strano divino aspetto/attributo di certi esseri superiori) alla grandiosa entità che fu chiamata THOTH… che guarda caso si manifestò anche attraverso i TRE GESU’ così come è sempre passato in ogni luogo ed in ogni tempo con tanti diversificati nomi e divini aspetti.. Il numero 144.000 è un numero sacro e basta ricercalo per trovare tantissime risposte.

    Inno ha tantissima preziosa poesia da sfornare e manifestare fuori… ed è quello che gli chiedo nel silenzio, di fare… perchè anch’io ne sono attratto 😀 come sono attratto da tanti altri cari amici e care amiche di questa bella radiosa compriccola 😀

  70. coltivare la curiosità l’ interesse, la meraviglia xil fuori x il dentro

    buona giornata a tutti , a tutti noi!!!!

    🙂

  71. Saluti e baci a mia figlia Valeria e a mia nipote Tea,ahahaha.

    Valeriona, mi raccomando, quando passerò da casa tua, per il pranzo, mi dovrai, cucinare la pasta con i broccoli, le patate, le zucchine e le melanzane. Il tutto senza sala di pomodoro. Poi non ti chiederò altro… , a papàààààà.

    Tea, mi raccomando la cassata siciliana, gli arancini e un dolce sorriso, visto la crisi, delle difficoltà economiche e delle difficoltà umane.

    Raffaele è un grande, adesso o più tardi, gli scriverò, per complimentarmi… . Egli non si aspetterà, mai, quello che gli dovrò dire…

  72. Ringrazio patrizia per i saluti e per avermi condotta in questo post, dove ho trovato l’ultimo intervento di Raffaele…

    … Pi greco…
    … Pi ellenico…
    … Gi siculo…
    … Ci casareccio…
    Non mi sorprenderebbe che fossero tutte interpretazioni della geometria cosmica in relazione al Concetto di Spazio…
    Davvero potremmo disquisire sull’argomento all’infinito, usando il metodo per confronto, per trovare punti di contatto, e non il metodo per esclusione: in quest’ultimo caso sarebbe difficile dire qualcosa di nuovo e nessuna probabilità che passi un “tram”.
    Sarebbero più veri e utili 24.000 baci.
    Buon fine settimana.

  73. Siete Splendidi, una Buona Serata cosa aggiungere? Niente! Una emoticon adatta non c’è ….. Love Love Love……

  74. Per Tutti Voi Carissime Radiose Cabrielliane 😀

    .
    La febre del sabato sera mi aspetta per tantissime sbullonate amalgamanti frenetiche estatiche danze 😀

  75. ATTENTI AL LUPO
    . 😎

    (ciao Lucio….


  76. Vai Raffaele balla e fai Ballare tutti…! Catania è una città vitale ad ogni Ora…. Quindi altro che Sabato Sera!

  77. Vi Leggo tutti con Immenso Piacere… Grazie per le splendide letture che mi fate fare, anche se ad essere sincero devo leggere a bocconi, non riesco a leggere i post lunghi su video! Ora però è il momento di Andarsene a Vagabondare senza fine! la Pesca non è stata granché ma la mia parte in tutti i sensi me la son fatta, in denari cosi in seppie e calamari, oltre alla bellissima giornata in Barca! Buon Sabato Notte a tutti! Ciao Tea, Beatrice, Valeria, Map, Emanuele, Mel, Anna ferr, la carissima Gina Tota, “Raffaele+Luigggi” Insomma tutti! Buona sabato Notte al Professore carissimo.!!

  78. Caro Raffaele, ti devo fare i complimenti, per il prestigio e lo stile di vero uomo, che hai dimostrato, su queste pagine..

    Spesso ti ho pungolato, ti ho attaccato e spesso volevo destabilizzare una conoscenza, che non parte da un’ esperienza animica spirituale, ma da un’ esperienza geometrica e ” robottizzata ” . Non sentivo, in sintesi, la genitrice del sapere e della gloria, ovvero l’ anima.

    Tuttavia, davanti ai miei attacchi, hai espresso una calma serafica, una dignità che solo gli uomini colti e gli uomini saggi, sanno celare e produrre, nel proprio assetto divino.

    Alle mie ” guerre “, hai sempre risposto con la bontà, con l’ educazione, col rispetto e con il sorriso. Hai saputo, superare la dimensione ottusa, la dimensione dello scontro e la dimensione, del basso sentire. Bravo !

    Con le parole, a volte, ti sentivo, flaccido, debole e complicato….; con le tue risposte, invece, hai dimostrato equilibrio, saggezza e coraggio.

    Ma soprattutto, non ti sei fatto condizionare, dal sentito dire e dalle voci estranee, al tuo erudito cuore.

    In questa diatriba continua e senza sosta, il tuo cuore è stato l’ organo più perfetto, più vero e più potente della tua fisiologia umana : passionale e senza paura.

    AMICO MIO, alla fine della nostra disputa, non mi inchino, davanti al tuo ” annodato ” pensiero, ma mi inchino davanti alla tua sana e incorrotta, essenza umana.

    Caro Raffaele, mi hai commosso e lasci nel mio vecchio cuore, un indelebile ricordo, che nessuno, mai, potrà cancellare.

    Questa volta, nell’ azione, la tua anima è stata veramente cosmica: non hai trionfato, per merito della violenza e delle spade.

    Ma, hai utilizzato, per ottenere la vittoria, l’ arma più potente, la più “devastante ” e la più sicura che esista al mondo, l’ amore eterno e senza fine, che porti dentro, per il tuo, mai morto, ma sempre eterno, Orazio.

    L’ AMORE TI HA FATTO TRIONFARE E TI HATTO SUPERARE LA MORTE, puntini, puntini, puntini.

    Un abbraccio che conquista la terra e il cielo, per te e per il carissimo
    GIUSEPPONE, nostro.

  79. Carissimo Luigggione, dire “grazie” sarebbe troppo poco, ma di sicuro, anche se non appare, spesso mi bagno e nell’intimo assai gioisco per le belle vibrazioni che dal vostro magnifico vibrante cuore arrivano alla mia comprensione. 😀

  80. Forse Raffaele parla attraverso simboli (Ermes, Thot, mela …Mosè, angeli…..) ? forse Raffaele ….altri no…..
    quel che è importante è divenire il proprio sè veritiero……. che poi gli altri lo comprendano o no, lo usino o no, 🙂
    qui sul blog Anima mi pare che nessuno sia indifferente all’altro… 😀

    chi saluto io? saluto il Prof Gabriele amatissimo e saluto la bellissima Valeriona….. libera e bella 😉

    baci a …volontà !!

    p.s. voglio dire che a volte i simboli possono imprigiorare, certe volte…

    infatti ricordo quanto detto dal mio più caro amico :”la libertà è una malattia” …. e concordo : quando la parola libertà viene intesa come simbolo, sì, anche essa , come simbolo, può far progionieri
    scherzavo …saluto Tutti i miei spledidi raggianti Amici del Blog di Anima
    buoona domenica 😉 che sia saggia …

  81. Innominato!!!!!!!! che squisitissimo commento, il tuo.. grazie e armonia

  82. …Accidenti, raffaele, il coccodrillo di luigi sembrava perfetto per il caro estinto. Ho creduto che tu fossi dipartito, ma poi…
    Certo è che nessuno vorrebbe prendere il tuo posto ed infatti sei ricomparso. Sia ringraziato il cielo: come il panda, la balena, la tigre albina e la moffetta, sei un essere da tutelare ad oltranza. Magari secondo il mio punto di vista non sarai cosmico, magari sarai in evoluzione, ma almeno il marchio DOC dovrebbero dartelo. Che brutto scherzo hai fatto, per costringermi a dirti che, se tutto fosse sempre come su questo piano di esistenza, se con il semplice alzare la punta di un dito è possibile uccidere un mandarino a cinquemila leghe di distanza (J.J. Rousseau), allora vorrei incontrarmi con te altre 144.000 volte.

    Ciao, raffaele!

  83. Cara Tea, ti abbraccio forte. Baci

  84. Questa è la forza di quest’Uomo, Raffaele… Io non sono un quinto, della tua pacatezza, sii, magari è questione di crescita Interiore, ma te l’ho sempre detto ” La Tua Grandezza sta in questa tua EDUCATA ferma posizione, certo che chi Discute con Te ti vuole Veramente Bene, al di la del modo di fare di Ognuno! E’ Bello non Meno Grande L’ammissione la forza di Luigggi! Faccio i complimenti a entrambi siete due Persone, che, Giustamente alla fine Valutate con Onestà ciò e chi vi sta Di Fronte! Io NON sono cosi Magnanimo, che non vuol dire Cattivo, ma questa è un’altra storia! Complimenti a Entrambi Raffaele+Luigggi, Detto con il Cuore!!! LA Verità Vince!!

  85. Precisiamo, per evitare fraintendimenti, data la mia non brillantezza nello scrivere post ! La verità non intesa come posizione di una delle due parti, ma Come Amore Benevolenza Amicizia, Onesta Intellettuale Pur rimanendo Ognuno nel Proprio Credo!!! Ancora Un Grandi a Entrambi Luiggi+Raffaele!

  86. E’ bello uscire dalla parola scritta! Vi abbraccio in maniera equa e circolare tutti poichè nonostante le parole siano l’unico mezzo qui per capirci qui..siamo riusciti a Comprenderci, già il fatto di scrivere qui gli uni agli altri e al prof mi pare un’atto di fede nell’Umano Sentire, a tutti buona giornata.

  87. (¯`v’¯)
    `•.¸.•’
    ¸.•’¸
    (¸ :D¸.•’¯`•-> Per tutti i Radiosi Astanti di Questa Preziosa Casa. 😀

  88. …Tu, Map…, devi ancora ricambiare il bacio che quell’Emanuele, che non riconosco nell’Emanuele di qualche anno fa, ti ha spedito da sopra il fosso, sul quale ci siamo trovati – io e lui – a… ca… a cantare quanto fosse bello trovarsi lì, proprio lì. Prima di parlare di fede nell’Umano Sentire e continuare a torturarmi le sacre chiome, ho bisogno che il sacrificio di Un Fedele Fun… venga riconosciuto.
    Saluti Ermeticci…

  89. A Grande Richiesta ….Ti Voglio Bene Emanù! Amico mio, Grazie Splendido! Non fare troppi danni che qui ti aspettiamo sempre tutti ! Non posso dire null’altro peró Emanuele è splendida persona, splendida. Pure se dice di no. Proprio per questo, sensibile, un’uomo che sa e che pensa e nel frattempo riesce anche a restare allegro, come pochi. Non tutto è oro quel che luce ma nel buio senz’altro luce di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...