Verità sommersa

“Nell’ozio, nei sogni, la verità sommersa viene qualche volta a galla”.

Virginia Woolf

10 Risposte

  1. Ringrazio tutti per le risposte che mi avete dato nei vari post, risp ora a tutti, perchè in questi giorni sono un pò idaffarata.
    Cmq voglio testimoiare che l’ affetto del blog e l’ atmosfera calorosa si sente anche quando si salta fin qui di tanto in tanto.
    Ringrazio per le risposte che ho letto e mi sono state utili, Gabriele, Map( un bacio), Raf e Tea.

    Un dolce saluto a Valeria, un grosso abbraccio!!!!
    😀

  2. cmq vi leggo sempre!!
    😀
    bacini bacetti ciao

  3. Bacetto a te, oggi con pasta e lenticchie.

  4. A proposito un saluto anche a SAMINA

    Comment faire sans Saminà??
    Le comment? Ti comando di tornare!!! Per HATHOR…

    e se non sapete di Hathor ecco

    Il geroglifico del suo nome mostra Hathor come una donna, la cui testa è ornata da un paio di corna bovine tra cui brilla il disco solare.

    (Tappo del profumo)

    Il Mito

    Ra, il padre della Dea, per punire gli uomini che non rendevano più i giusti onori agli Dei, chiese ad Hathor di essere vendicato.

    La Dea alla richiesta del padre si trasforma nella leonessa sanguinaria Sekhmet per punire la tracotanza umana e uccide molti esseri umani godendo dello scorrere del loro sangue.

    Per fermare l’ira della Dea, Ra chiede l’intervento di Thot che “ammansisce” la Dea raccontandole delle storie tra cui la celebre fiaba del leone e del topo, che è giunta fino ai nostri giorni nella fortunata versione di La Fontane.

    Inoltre il dio concepisce l’astuto piano di versare del vino nelle acque della fonte Philae, dove la Dea usualmente si abbeverava. Ella cade addormentata sotto gli effetti dell’ubriachezza e al suo risveglio, immemore dell’ira che aveva poc’anzi provato, scopre di essere tornata al suo aspetto di donna e viene così riaccolta in Egitto con grandi feste ed onori.

    Questo mito ci fa riflettere sulla dualità di questa Dea, che ci ricorda gli archetipi scoperti da Gimbutas di Dee della Vita, della Morte e della Rigenerazione.

    I nomi della Dea
    Hathor ( Hwt-Hert; Het-Heru; Het-Hert) è anche conosciuta come “La Dorata”, Nwbt in antico egizio, “Signora del Cielo”, “Signora della Malachite e delle Verdi Gemme”, essendo Dea del deserto dove si trovavano molte miniere, la “Dea Lontana” protagonista di un famoso mito , la “Vacca Divina”, la “Dea del Confine”, dove il confine indica il limite dell’Universo conosciuto, la “Dea dell’Ovest”

    (Quando dice Je Adore in realtà sta dicendo… Hathor….emanazione egizia di Afrodite, Hathor la Dorata, appunto, il tappo del profumo la stilizzazione del cerchio solare e la leonessa NO? 😉 )

    Ringrazio per il testo mitologico http://www.ilcerchiodellaluna.it/central_Dee_Hathor.htm
    dove potete trovare le altre dee e chissà associare qualcuna ai
    biscotti??? 😉

  5. PER EMANUELE

    Non hai più scuse eh?

  6. Mò mi licenziano…Buon giornata a TUTTI …

  7. “Nella veglia si percepiscono divisi l’io e l’universo, nel sogno si ragiona per analogie e si forma un crepuscolo in cui soggetto e oggetto tendono a mescolarsi, ma nel sonno si perviene alla fusione totale e all’eterno presente atemporale, alla realtà ultima, per cui si sperimenta l’impensabile che tuttavia si manifesta nel pensiero, l’inudibile che tuttavia si avverte nell’udibile, l’invisibile che tuttavia forma il fondo del visibile.”
    Elémire Zolla

    P.S. Mia figlia tempo fa ha sognato me che conservavo i libri nel suo cassetto… La accompagnavo, poi, su per le scale che portavano ad una soffitta piena di “ricordi” (oggetti conservati)… Tra questi ha trovato un paio di scarpette di color cuoio, “arancioni”, le ha indossate prima di svegliarsi.

    Siamo fatti di sogni e ci vestiamo del Sogno. Siamo DI sogno: come ” l’uomo DI Dio”!

  8. Ciao, Mel!

  9. E’ in questi momenti di passaggio che a saperlecogliere ( ma sono pigra)avanzano ….cose nuove e vecchie lievi e grevi ..
    saluti
    patrizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...