Ricordami

Tu ricordami quando sarò andata
lontano, nella terra del silenzio,
né più per mano mi potrai tenere,
né io potrò il saluto ricambiare.

Ricordami anche quando non potrai
giorno per giorno dirmi dei tuoi sogni:
ricorda e basta, perché a me, lo sai,
non giungerà parola né preghiera.

Pure se un po’ dovessi tu scordarmi
e dopo ricordare, non dolerti:
perché se tenebra e rovina lasciano
tracce dei miei pensieri del passato,
meglio per te sorridere e scordare
che dal ricordo essere tormentato.

Christina Rossetti

Annunci

18 Risposte

  1. Un saluto grande a tutte le anime!!!

  2. in questi giorni ho rincontrato una persona che non vedevo da un pò ma che conosco da moltissimi anni..
    Purtroppo ho constatato che questa persona porta tanta rabbia e rancore dentro sè ed è assolutamente irrequieto ed inquieto, mi dispiace vederlo così, forse tutto questo per delle delusioni che gli ha dato la vita, ma è un pò perso, credo che a questo punto un pò di quiete dentro sè sarebbe un gran bene per la persona, ma non anche se desidera questo è molto lontano da questo…
    Anche perchè questo malessere dentro di sè porta a essere malmostoso e irritante e quindi con questo attegiamento allontana anche le persone intorno a lui, si sta perdendo tutta la bellezza della vita…
    Credo che quando avrà capito quanto male si sta facendo
    smetterà…

  3. LA QUIETE DOPO LA TEMPESTA

    Passata è la tempesta:
    Odo augelli far festa, e la gallina,
    Tornata in su la via,
    Che ripete il suo verso. Ecco il sereno
    Rompe là da ponente, alla montagna;
    Sgombrasi la campagna,
    E chiaro nella valle il fiume appare.
    Ogni cor si rallegra, in ogni lato
    Risorge il romorio
    Torna il lavoro usato.
    L’artigiano a mirar l’umido cielo,
    Con l’opra in man, cantando,
    Fassi in su l’uscio; a prova
    Vien fuor la femminetta a còr dell’acqua
    Della novella piova;
    E l’erbaiuol rinnova
    Di sentiero in sentiero
    Il grido giornaliero.
    Ecco il Sol che ritorna, ecco sorride
    Per li poggi e le ville. Apre i balconi,
    Apre terrazzi e logge la famiglia:
    E, dalla via corrente, odi lontano
    Tintinnio di sonagli; il carro stride
    Del passegger che il suo cammin ripiglia.

    Si rallegra ogni core.

    Leopardi

  4. Gabriele secondo te perchè certe persone si riempiono di rabbia e rancore e poi riversano questi sentimenti in ogni cosa nella loro vita, quasi distruggendola? Non capiscono che facendo così fanno del male prima di tutto a loro stessi e poi agli altri?
    Sinceramente io non capisco questo atteggiamento.
    Buona notte Gabriele
    e una dolce e serena vita e a tutti noi,
    (al contrario di alcune persone che la sciupano).
    Tante stelle delicate possano, a tutti noi e a te Gabriele
    riempire di amore le nostre vite con un bel sorriso sentito…

  5. Prof, sembra la ninna nanna che la madre di Mosè gli sussurra al cuore prima di affidare la sua vita al fiume e salvarlo. L’amore ha questo potere… Ricordo questo aforisma di Francesco Donfrancesco: La memoria è facoltà dell’amore, restituisce all’eterno ciò che il tempo divora e l’odio distrugge; non impedisce la perdita, non ostacola la morte, non è nel suo potere, come non è nel potere dell’amore. La memoria è un modo della compassione…”
    Penso che non sia possibile cancellare niente dalla memoria, tutto si trasforma, resta il dolore… Ma cancelleremmo anche le cose belle, quel sacrato dove fa riposare le ali la nostra anima prima di ripartire. Non provo più a dimenticare, ma vorrei dormire di più.

    SOLVE ET COAGULA: per ritrovarsi è necessario perdersi… Affidarsi alla corrente come avremmo fatto con il nostro Mosè…

  6. Ciao, Mel. Un bacio

  7. In onore del carnevale e della vita…
    e dei suoi meravigliosi colori..

    è un sonetto di Rimbaud, intitolato Vocali:

    A nera, E bianca, I rossa, U verde, O blu: vocali,
    io dir un giorno le vostre nascite latenti:
    A, nero corsetto villoso delle mosche lucenti
    che ronzano intorno a fetori crudeli,

    gonfi d’ombra; E, candori di vapori e di tende,
    lance di ghiacciai superbi, re bianchi, brividi di umbelle;
    I, porpora, sangue sputato, riso di labbra belle
    nella collera o nelle ebbrezze penitenti;

    U, cicli, vibrazioni divine dei verdi mari,
    pace dei pascoli seminati di animali, pace di rughe
    che l’alchimia imprime nelle ampie fronti studiose;

    O, suprema Tuba piena di stridori strani,
    silenzi solcati dai Mondi e dagli Angeli:
    -O l’Omega, raggio violetto dei suoi occhi!

    L’arcobaleno
    (da “Raccogli idee” ed.Tresei scuola)
    Dopo il temporale
    viene il sereno,
    in cielo brilla l’arcobaleno.
    I suoi bellissimi sette colori
    fanno pensare
    a un mazzo di fiori:
    al gelato di un bambino
    al vestito di Arlecchino.
    C’è il rosso e il turchino,
    un bellissimo azzurrino,
    il verde e l’arancione
    il giallo limone:
    un arco perfetto,
    tenuto su
    dal rosso-violetto.

  8. In onore dell’ abbondante nevicata del fine settimana

    Fior di neve

    Dal cielo tutti gli Angeli
    videro i campi brulli
    senza fronde né fiori
    e lessero nel cuore dei fanciulli
    che amano le cose bianche.
    Scossero le ali stanche di volare
    e allora discese lieve lieve
    la fiorita neve.

    (U. Saba)

    Hiroschige immagine

  9. Meravigliosa giornata, Gabriele caro! Baci baci… 😀

  10. In Onore del Vostro Radioso Gioioso Amorevole Cuore…. 😀 BUON GIORNO Cara Malusina e Cara Valeria 😀

  11. Grazie, Luigi. Spero anche per te. Baci baci

  12. Cara Mel, chissà se non sia vero che chi si lagna lo fa per avere un potere su chi l’ascolta. Anche il solo fatto di rovinarti la giornata l’avrà fatto sentir meglio? In genere sono intollerante e a lagnanza ad oltranza preferisco rispondere con un “Ma hai visto che bella giornata?” o mi metto a fischiettare, e già, in genere gli dico o le dico “Ma lo sai che sei una gran palla?”.Forse perchè tendo a vedere il bicchiere sempre mezzo pieno e poi se mi sento “asociale” lo dico, dico “oggi scusami/scusatemi sono di pessimo umore” lo dico subito perchè si capisca che non ce l’ho con nessuno, a volte capita di dovere lavorare anche se si è di pessimo umore e certo è meglio essere chiari con chi ci lavora accanto o chi gentilmente vorrebbe fare due chiacchiere amichevoli e inizia a chiedersi vedendo la mia faccia “appesa ” se ha fatto qualcosa …a me non và di spiegarmi a volte e semplicemente lo dico, fare gli infermieri ad oltranza dei malesseri altrui con persone che considerano sè stessi al centro del mondo mi irrita alquanto, e perció ti capisco benissimo e capisco il tuo sfogo, peró, la prossima volta diglielo, digli proprio quello che pensi, la migliore dimostrazione di amicizia è questa.

  13. Penso sia anche il rifiutare di conoscere sè stessi e volere essere riconosciuti /riconosciuto dall’altro, come infantile bimbo che strepiti nella culla e sappia o desideri essere cullato cosa che da adulti non è possibile anche se basta dirlo, riconoscere quindi che si ha bisogno d’affetto, le sale d’aspetto dei medici sono pieni di malati/e immaginari, in attesa di un pó di considerazione. Anche le boutique di abiti hanno spesso la stessa funzione, molte persone desiderano dall’abito una cura per la propria vita che parta dalla propria forza seduttiva, bisogna proprio avere un tatto estremo nel dire ad una donna che la sua taglia non ce l’hai ma che non è colpa sua è colpa tua perchè è nel tuo interesse averla e quando una ha una 48 e si incunea in una 44 beh’ provi un pó di pena (anche per il vestito) 🙂 scusa la digressione, nel mio passato, ma poi la signora ed io siamo diventate amiche e veniva solo per parlare non più per fare la salsiccia nel lycra…

  14. e quelli veri…

  15. Map, ma lo sai che sei una gran M… (nel senso di taglia 44!), però sopportami lo stesso! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...