L’addio

” Senz’addii m’hai lasciato e senza pianti;
devo di ciò accorarmi?
Tu non piangevi perchè avevi tanti,
tanti baci da darmi.
Durano sì certe amorose intese
quanto una vita e più.
Io so un amore che ha durato un mese,
e vero amore fu.”

Umberto Saba

Annunci

22 Risposte

  1. Buon inizio di settimana, caro Gabriele. Rosa

  2. L’addio “senza pianti” come afferma il Nostro U.Saba, dovrebbe essere vissuto senza dolore perchè gli avvenimenti accadono e si rinnovano. Tra “il nesso e il divino, prevale l’esistenza”secondo N. Abbagnano e noi proviamo………..

  3. Questo blog mi ha cambiato la vita e l’amicizia con un’Anima sensibile e le altre che ho conosciuto, mi ha fornito la forza ulteriore per andare avanti. Grazie, un grazie vero. Non voglio essere al centro dell’attenzione…..desidero umanità.

  4. Udite e’ nostri lacrimosi canti,
    di doglie pieni e de ira,
    poichè m’è forza a discoprir mie’ pianti.
    Piangi con meco, piangi, o mesta lira;
    seghi la doglia che copiosa iscende
    col furor entro ch’al mio cor s’aggira.
    Come con l’aure la fiamma si stende
    fra gli stridosi cispugli e virgulti,
    così Amore in me sue faci incende. […]

    (da “Mirtia- Elegia” di Leon Battista Alberti)

  5. Grazie, Valeria, per questi contributi molto interessanti. Baci baci

  6. Ciao, carissima amica. Baci baci

  7. L’IMPORTUNA BACIDIOSA
    Atto primo Screanzata uno, Popoli della Terra zero.
    —————————————————————

    Personaggi : Umberto, Io, Capostazione, Barbùn, Voce narrante un ragioniere di scorta.—————————————————————
    Quanti baci caro Umberto,
    t’avrei dato ,questo è certo

    dovrei darti ora! in punta di coltello!
    e scotennarti come un pollo…

    mi lasciasti al treno che partiva…
    col mio cuore che… saliva

    ma il mio dubbio non v’erano
    i baci ma piuttosto a CHI li avevo lasciati..

    dicesti che avevi da fare con la prosa
    ed iop mi sentii l’importuna bacidiosa

    dopo tre gioni i baci difatti ammuffiscono
    coi relativi proprietari essi insieme infatti sono

    figurarsi dopo sei mesi o un anno
    di comodato d’uso che brutta fine fanno!

    pfui! 😦 e io ti dissi okkei, l’importante
    che tu sia contento io non mi lamento 🙄

    restituiscimi ora quei baci, e tutti quanti!!!
    provaci se ci riesci a dare ciò che ti ho dato…

    io proverò a darti i tuoi indietro nello
    stesso momento aspetta anche l’anello..

    (signori in carrozza ….ultimo avviso
    ehi voi non partite?…Signora si scolli!
    quest’uomo lo sta uccidendo gli tenga
    almeno aperto il naso…santi numi prenda il
    treno signora che è meglio i baci rubati
    non contano, contano solo quelli regalati)

    RAGIONIERE
    PARLANTE NELLA TESTA:

    Deh’ quanti baci
    Deh’ quanti baci
    Deh’ quanti baci Deh’ Deh’ Deh’ io Detti orben rifuggo
    ragionier e fattura dei baci non esiste misura

    Il cor m’è ingrato
    L’Irpef ho già dato

    L’Iva mia zia
    tanto più che pia

    PIA PIJA PIJA..e .. tanto!
    che è un vero all’asta incanto!

    BARBUN:

    D’ogni ben l’unico che mi rimane
    E’ il mio cuor ma qui sotto il carton
    a nulla vale e nisciuno su piglia

    (Pensò il sans papier/barbùn stazionato in stazione
    rimirando Umberto e me che lo stavo mandando in Paradiso
    praticamente un favore per i paradisi già dati, un’omaggio un condono una PIETRA TOMBALE)

  8. Sto attraversando un momento Lilith
    ogni donna ogni tanto lo attraversa

    è una via di mezzo tra Kalì
    e Demetra quando se incavola

    o

    Hera quando và a prendere le foto dall’investigatore
    Afrodite quando rimane impigliata nella rete co Ares

    Persefone quando riceve la telefonata da mamma Demetra
    Ades quanno se sciroppa suocera Demetra che stavano lì lì per ..

    Ganimede quanno gli toccano il sedere quanno passa
    tra i tavoli, Eolo quando ehm .:roll:

    Prometeo quanno je parlano dei crostini coi fegatelli
    (e L’aquila che nun se vorrebbe pure magnà quarcosa de diverso dar menù che so..rognoni, prosciutto, coratella….!?)

    Efesto quando non gli portano subito il tè freddo
    eppure è ore che martella ma che ti martelli invece de vedè dov’è tu moglie????

    Zeus quanno je tocca ancora una volta andare dal veterinario
    per l’antirabbica il vermox il nemex e il zecchex.. a recuperar le donne

    Pan quando si incontra con Zeus dal veterinario e si litigano
    di chi è questa e quella poi visto che c’è Siringa si fanno na canna 😎

    Atena quando le prende il mal di testa e non ha l’aulin 😦
    Nettuno senza mucolitico nè antistaminico

    Diana che ultimamente fuma troppo
    Narciso che ha la fissa dello spruzzino Vetriol 😎

    Edipo quando trova l’anagrafe chiusa…. 😦
    Antigone che vorrebbe tanto lavorare al cimitero ma è donna

    Socrate disposto anche a morire pur di fare audience…..
    Xantippe (moglie)che lo ucciderebbe se non si fosse già condannato…
    🙄

    Insomma è un momento così

    quanno er cervello
    fa zapping
    Sorry, sto a risintonizzare
    l’urtimo pezzo de materia
    griggia che non si è
    ancora fusa del tutto
    poi me passa.
    Un altro paio de comm
    e me ne vado a fare
    Fiesta.

    ANZI RUMORE

    ecco quello che mi troverebbe ora un neurochirurgo osservando al microscopio una mia cellula cerebrale purtroppo l’unica salva al momento:

  9. cari saluti a
    Tea
    Anna
    Bea
    Rosa
    Giuseppe
    Raffi
    Luigi
    Salvatone
    Emanuele
    Gina
    Valeria
    Samina
    Melusina
    ……………tutti scusate se dimentico è l’alzheimer nn sono io.

    PROFFI and Moderators and passanti per caso also.

    Buon Lunedì……screanzato, mi raccomando, non fate i bravi.
    non fate come me, non lavorate, uscite ! (tanto piove 😀 ha ha ha
    uscite lo stesso ah si da voi non piove? eh ma pioverà pioverà :-P)

  10. Carissima Maaaaappppp e che tu pensi de mea culpa a tal sibillino similar quasi stessu proposito che mi sono pur sgulato e rimasto quasi senza na voce, gia da illora vecchia tempura na dire tantissime volte di prendere stu binedittu sgangherato e ruttu umbrello perchi dumani di sicuro piovera? 😉 😀

    (certo non sono come le tue allegre grintose parole, ma in qualche modo ci provo :D)

  11. NON esce chi teme la Pioggia,:D si esce pur con la pioggia, come dice una canzone basta avere un ‘ombrello, io dico basta avere un cappello!!! Io so solo, che ancora indosso le magliette estive!? Certo cosa Buona Non è! 😉 … fattu é, “Ca mancu u malutempu mi teni Intra”…. Un saluto Raffaele! 😉

  12. Salterò all’ultimo
    Respiro.
    Immagine
    Rappresentazioni
    Stadi comunicativi
    Epoche…
    Un fosso s’aprirà
    Al Blu di lucciole
    Benedico le tue Mani
    Hanno sempre saputo
    Accarezzare i punti giusti
    I luoghi prediletti della
    Mia Anima!
    Corpo, tu, sei Il mio corpo
    Nell’anima, la tua anima
    la mia Anima.
    Bacia con le tue ciglia
    Le mie.
    Dialoghi In Amore
    L’incontro delle nostre
    Lingue, la musica
    Terrà distante il Brusio
    Di Parole Caci-ara
    Fuori da questo letto
    E’, Ascolto il Tuo sospirare
    SOSPIRANDO!!!

  13. a parte che la tua poesia è bellissima..

    me la tiri da dentu u cori
    sta canzone mio personale tormento
    di quest’estate anzi ho il bigliettino in tasca

    con il testo !!! Buona serata a tutti!!

  14. a te Rosa di spina
    che spina mai più punga
    che resti il profumo
    tuo di donna

    che siano giardino

    di sera i tuoi pensieri

    quando la luna li ravveda

    il giorno non tardi
    la luce non ombri
    il dolce tuo fiato
    ispiri il creato

    ——————
    😉 mapp

  15. Ciao Carissimo Giuseppe, 😀
    per un immortale errante è assai naturale, perché nessuna umbratile nebbia o forte tormentosa tempesta può mai offuscare la radiosa energetica vivificante luce che scaturisce dal tuo bel sole interiore. 😉

  16. Maaaaaaaaaappppppp ;D

  17. Map… Map—– …. —– —- – — – – – – – D

  18. Semplicemente Grande Map 😀

  19. …………………………………………..1988
    Se ancora, in questo
    lembo chiamata
    terra,
    Non s’affianca
    A te l’ombra
    divisa in tre
    sull’asfalto
    del cammino
    nel passo dopo
    passo,
    non sei ancor
    al Mondo.
    Sei solo specchi
    da frantumare.
    Porta all’assaggio
    la prima goccia
    di quel liquido
    diamantino degli
    Occhi, se tale al
    gusto, saprà di sale,
    saprai d’esser
    nella, Natività…

  20. cosi é, o, comunque potrà, sicuramente lo è stato… lo sarà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...