Le parole

Le parole
se si ridestano
rifiutano la sede
più propizia, la carta
di Fabriano, l’inchiostro
di china, la cartella
di cuoio o di velluto
che le tenga in segreto;
le parole
quando si svegliano
si adagiano sul retro
delle fatture, sui margini
dei bollettini del lotto,
sulle partecipazioni
matrimoniali o di lutto;
le parole
non chiedono di meglio
che l’imbroglio dei tasti
nell’Olivetti portatile,
che il buio dei taschini
del panciotto, che il fondo
del cestino, ridottevi
in pallottole;
le parole
non sono affatto felici
di essere buttate fuori
come zambrocche e accolte
con furore di plausi e
disonore;
le parole
preferiscono il sonno
nella bottiglia al ludibrio
di essere lette, vendute,
imbalsamate, ibernate;
le parole
sono di tutti e invano
si celano nei dizionari
perché c’è sempre il marrano
che dissotterra i tartufi
più puzzolenti e più rari;
le parole
dopo un’eterna attesa
rinunziano alla speranza
di essere pronunziate
una volta per tutte
e poi morire
con chi le ha possedute.

Eugenio Montale

Annunci

12 Risposte

  1. La vera natura ama nascondersi…

  2. vivere a babele …..
    vivere ad un tratto di strada
    scelgo di non essere il mezzo…
    scelta non appartenere
    le parole ci fanno percorrere il tempo in avanti e ritrovare nel momento…..il mondo…e tutto quanto fa la mente..

  3. forse i sensi di colpa agiscono qualora non riusciamo a trovare le parole per esprimere razionalità. troppa carica di affetto attenua la comunicazione verbale e in silenzio si costruiscono mondi….. anche il nostro pianeta è nato dal silenzio….. prima delle parole c’è il silenzio. e questo ha tanto valore quanto la parola . il silenzio non è muto…anzi, è un mezzo di trasporto alquanto rumoroso..

  4. Prima del suono delle parole,
    c’è il Suono del Silenzio

    . .

  5. Vivere a Babele….
    vivere a un tratto di strada

    quando le parole danno assuefazione come il cioccolato. La vita sembra più buona, ma la verità è un’ altra

    . .

  6. BISOGNO DI PARLARE

    . 😎


  7. Caro Emanuele, ci sei mancato! Baci baci

  8. Em Em …. sei così chiaro ..

  9. mipiace questo:
    “la parola è un ponte tramite il quale l’uomo cerca di percorrere la distanza che lo separa dalla realtà esterna”

    “il poeta incanta il linguaggio attraverso il ritmo.E’ la funzione del ritmo che differenzia la poesia dalle altre cose”

    “L’Arco e la lira” Octavio la Paz ed Il Melograno
    ciaoooooooo !patrizia

  10. Aspetta Tea
    se ti riferisci al comm 19/11 20:02
    quello era solo il senso della canzone

    In effetti, potrebbe sembrare voler dire altro… 😉 (forse troppo)

    ma non è così
    . 🙂

  11. ciao Em … in effetti era un commento per i link degli amatissimi coldplay …… però nel link delle 20.02 il protagonista del video… bene..io ti immagino così….con le sue espressioni e la sua mimica..

  12. in effetti, una certa somiglianza c’è

    (non fisica)… ma c’è

    . 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...