Sera

Appiè dei passi della sera
Va un’acqua chiara
Colore dell’uliva,

E giunge al breve fuoco smemorato.

Nel fumo ora odo grilli e rane,

Dove tenere tremano erbe.

Giuseppe Ungaretti

Annunci

35 Risposte

  1. La materia non pesa.
    Il tuo corpo ed il mio,
    uniti, non sentono mai
    schiavitù, sentono ali.
    I baci che tu mi dai
    sono sempre redenzioni:
    tu baci verso l’alto,
    e qualcosa di me porti a luce,
    costretto prima
    nel fondo oscuro.
    Lo salvi, lo guardiamo
    per vedere come ascende,
    e vola, per l’impulso che gli dai,
    verso il suo paradiso
    dove ci aspetta.
    No, non opprime la tua carne
    e neppure la terra che calpesti
    né il mio corpo che stringi.
    Sento, quando mi abbracci,
    che ho tenuto contro il petto
    un lieve palpitare,
    vicinissimo, di stella,
    che viene da un’altra vita.
    Il mondo materiale
    nasce quando tu parti.
    E sull’anima sento
    quest’oppressione enorme
    di ombre che hai lasciato,
    di parole, senza labbra,
    scritte su fogli di carta.
    Restituito alla legge
    del metallo, della roccia,
    della carne. La tua forma
    corporea,
    il tuo dolce peso rosa,
    è ciò che mi rendeva
    il mondo più lieve.
    Ma ciò che non sopporto
    e che mi schiaccia,
    chiamandomi alla terra,
    senza te per difendermi,
    è la distanza,
    è il vuoto del tuo corpo.

    Sì, tu mai, tu mai:
    il tuo ricordo, è materia.

    Pedro Salinas

  2. Lo troveremo, sì.
    Il nostro bacio. Sarà
    su di un letto di nubi,
    di cristalli o di braci?
    Sarà
    fra un minuto,
    o domani, o nel secolo
    futuro, o proprio all’estrema
    soglia del mai?
    Vivi, morti? Lo sai?
    Con la tua carne e la mia,
    con il mio nome ed il tuo?
    O forse dovrà essere con altre
    labbra, con altri nomi
    e dopo secoli, ciò
    che oggi vuole essere,
    qui, sin da ora?
    Non lo sappiamo.
    Sappiamo che sarà.
    Che in qualcosa, sì, e in qualcuno
    si dovrà realizzare
    questo amore inventato
    senza terra né data
    dove posarsi ora:
    il grande amore sospeso.
    E che forse, dietro
    cortine di anni,
    un bacio sotto cieli
    che mai abbiamo visto,
    sarà, senza che lo sappia
    chi crederà di darlo,
    trasceso alla sua gloria,
    il compimento, infine,
    di quel bacio impaziente
    che ti vedo aspettare,
    palpitante sulle labbra.
    Oggi
    il nostro bacio, il suo letto,
    stanno nella fede soltanto.

    Pedro Salinas

  3. WONDERFUL ….TONIGHT


  4. la sera è il momento degli innamorati…

    “La mia felice bocca nuovamente incontrare vuole
    le tue labbra che baciando mi benedicono,
    le tue dita care voglio tenere
    e giocando congiungerle con le mie dita,
    saziare il mio assetato sguardo col tuo,
    avvolgere il mio capo nei tuoi folti capelli”

    GARCIA LORCA

    Il sapore della tua bocca
    si è incorniciato alla mia
    e io t’ amo e ti bacio
    ti bacio e t amo una e l’ altra cosa insieme e poi alternandole

    il tuo sapore discende in me come fremito
    e come marchio
    mi fa inspirare le tue labbra e poi
    appassionatamente espirare
    il tuo dolce profumo
    che aleggia nel mio animo
    i tuoi occhi, i tuoi dolci occhi
    mentre ti bacio sono le stelle
    che tempo fa mi guidarono
    fino al tuo cuore…

    …Il tuo sapore….

    by Mel

    woila!!!il bacio

  5. Woila! NERUDA!

    “Oh invadimi con la tua bocca bruciante,
    indagami, se vuoi, coi tuoi occhi notturni,
    ma lasciami nel tuo nome navigare e dormire.”

    PABLO NERUDA

  6. “Sono affamato del tuo riso che scorre,
    delle tue mani color di furioso granaio,
    ho fame della pallida pietra delle tue unghie,
    voglio mangiare la tua pelle come mandorla intatta.
    Voglio mangiare il fulmine bruciato nella tua bellezza,
    il naso sovrano dell’aitante volto,
    voglio mangiare l’ombra fugace delle tue ciglia”

    PABLO NERUDA

  7. Ciao Bea, fantastico, io ho postato i miei commenti prima che i tuoi fosser pubblicat e quindi non li avev ancor letti…
    …quando si dice essere sulla stessa lunghezza un saluto…

  8. …E’ esercizio del poeta, il messaggero di Mnemosyne, prima di trasfigurare i ricordi dell’anima in versi, accordare l’immagine del foglio, i righi e l’inchiostro, con cui “dipingerà” , ad un torrente color d’ulivo (il suo alto ministero) che scorre appiè dei passi” della sera.

  9. Per cominciare, un bacio a questi tre di cui sopra… 😀
    Una buona domenica a tutti.

  10. a proposito di baci

    KISS ….FROM A ROSE


  11. Care Amiche e cari Amci,
    volevo solo dirvi che se in questo piriodo sono stata e, probabilemnte sarò, un pò incostante nel rispondervi sia nel blog che via email è solo perchè non mi sneto molto bene.
    Mi collego meno ad internet e quando lo faccio non smepre ho la concetrazione necessaria per leggere tutto o anche semplicemente per rispondere.
    Spero possiate comprendere e non prenderla per un il mio comportamento poco educato….
    e vi chiedo, se possible, di non farmi domande,
    anche se “un come stai?” mi farà sempre molto molto piacere!!
    Sappiate però che voglio a tutti molto bene
    e siete smepre nel mio cuore, Bea!

  12. Il sogno
    di Jonh DONNE

    Per nessun altro, amore, avrei spezzato
    questo beato sogno.
    Buon tema per la ragione,
    troppo forte per la fantasia.
    Sei stata saggia a svegliarmi. E tuttavia
    tu non spezzi il mio sogno, lo prolunghi.
    Tu così vera che pensarti basta
    per fare veri i sogni e storia le favole.
    Entra tra queste braccia. Se ti sembrò
    più giusto per me non sognare tutto il sogno,
    ora viviamo il resto.
    Come un lampo o un bagliore di candela
    i tuoi occhi, non già il rumore, mi destarono.
    Così (poichè tu ami il vero)
    io ti credetti sulle prime un angelo.
    Ma quando vidi che mi vedevi in cuore,
    che conoscevi i miei pensieri meglio di un angelo,
    quando interpretasti il sogno, sapendo
    che la troppa gioia mi avrebbe destato
    e venesti, devo confessare
    che sarebbe stato sacrilegio crederti altro da te.
    Il venire, il restare ti rivelò: tu sola.
    Ma ora che ti allontani
    dubito che tu non sia più tu.
    Debole quell’amore di cui più forte è la paura,
    e non è tutto spirito limpido e valoroso
    se è misto di timore, di pudore, di onore.
    Forse, come le torce
    sono prima accese e poi spente, così tu fai con me.
    Venisti per accendermi, vai per venire. E io
    sognerò nuovamente
    quella speranza, ma per non morire.

  13. Se la nostra lazio, stasera vincerà contro ” le pappardelle alla bolognese, tortellini emiliani”, saremo secondi in classifica.

    L’ aquila quest’ anno potrà vincere lo scudetto, grazie all’ acquisto dell’ Innominato.mmmmm

    Ma tu vuoi mettere un tifoso come l’ Innominato ? E’ come dire un uomo in più sul campo. Ma poi mi presento sia dall’ allenatore e sia al presidente.

    Reja è bravo… !,

    Ma il presidente quando si esprime, specialmente davanti al video, deve essere più sicuro, dimostrare a tutti che la lazio non è secondA nemmeno al BraSILE. Certo ! L’ avversario più forte e più non lo devi temere… .

    Il cuore della lazio appartiene ai guerrieri dell’ antica Roma, ovvero conquistatori e dominatori del pianeta. La sua storia vuole che vinca la coppa del mondo, per club.

    Il padrone, deve avere una dizione più pulita e quando parla deve rafforzare il pensiero, il concetto, non deve parlare con un linguaggio flaccido e debole.

    Lolito deve diventare il principe dei presidenti, ossia farsi rispettare, questo è importante.. adesso ci sono io che gli darò una mano, ahahaha.

  14. Un caro saluto al Prof. Gabriele e un caro saluto a tutta la grande famiglia del blog…dopo anni di lettura silenziosa voglio anchio cominciare a condividere con voi la dimensione di “Anima”!
    Questa poesia di Ungaretti mi ha fatto venire in mente questi versi di Alcmane…

    Oh se cerilo,
    cerilo fossi,
    che sul fiore dell’onda
    tra le alcioni trasvola,
    placido in cuore,
    divino uccello
    colore del mare.

  15. ……… 🙂 Grazie Aless …..bello il tuo nome come bello il tuo arrivo

  16. Ciao Alesandro,
    è bello quello che hai scritto, come è bello il fatto che ora è venuto anche il momento di condividere con noi Anima..e questa grande “famiglia”!!!
    se ci segui da anni, penso che ci consoci…e questo penso sia molto bello!!!
    Per me sarà un vero piacere consocerti….
    Bellissimo il tuo nome come straordinari i versi che hai riportato.
    Un bacio….

  17. bella questa poesia caro Alessandro!
    Stupenda direi!!!
    Blu turchese !! (almeno per me)

    Ma come??Ci sono persone che leggono e non scrivono??EHI DICO A TE/VOI ..pigliate coraggio..mettete il vostro commento e poi nome più caso mai a chi vi rivolgete e mail e premete “invio”.
    OK? Tanto peggio di quiello che facciamo noi non potete fare…Baci

    Agli anonimi lettori spero presto animati amici…

    ANIMATEVI IN ANIMA

  18. ….Map, mi associo alle tue parole…..
    ..per me invece le parole in versi di Alessandro sono..
    …blu cobalto!
    baci baci e un caro abbraccio

  19. Cioa caro Alessandro,
    posso chiederti che effetto fa leggerci dal di fuori? cioè che impressione diamo a chi ci osserva e ci legge dall’esterno e magari fa con noi “Anima” solo in Anima?
    Sì, perchè io penso che una cosa: anche chi ci legge e non scrive (e non è assolutamente una critica la mia. Rispetto i tempi interiori di tutti e non tutti siamo pronti allo stesos momento) leggendoci può in qualche modo la possibilità di sintonizzarsi sulle nsotre lunghezze d’onda e in qualche modo fare Anima con noi anch’egli!!!
    Sai Ale, è bellissmo invece il fatto che ci siano lettori che ci leggono anche se non scrivono…come è acacduto a te, forse anche per loro arriverà il tempo giusto per buttarsi in questa bizzarra famiglia così variegata e allegra!
    Un bacio blu!

  20. LUuuuIiiiiGggggggggIiiiiiiiOoooooNEeeeee !?! 😀

  21. Carissimo Alessandro, Benvenuto in questa Preziosa Casa 😀

  22. In un remoto dimenticato spazio/tempo, dalla lontana luce
    del profondo cosmo, discese una luce nel mondo. E fu
    giorno e fu sera e fu mattino, per essere in ogni continuo
    tempo un radioso vivificante sole interiore, araldo
    rivelatore e trasmettitore di saggezza antica per il cuore
    duro cieco e sordo degli uomini.


    .

  23. Allora ti offro un Giulio Turcato.

    (anche se io volevo mettere un’altro “aripelago” però è piccolino).

  24. (arcipelago cioè un opera di Giulio Turcato che non riesco più atrovare intanto perchè non Il movimento BLAUE REITER ??)

    Kandinsky

  25. Ciao, Egilll!!!

  26. ……
    Appiè dei passi della sera
    Va un’acqua chiara
    Colore dell’uliva,

    E giunge al breve fuoco smemorato.

    Nel fumo ora odo grilli e rane,

    Dove tenere tremano erbe.

    Giuseppe Ungaretti
    ……………..

    versi di Alcmane…

    Oh se cerilo,
    cerilo fossi,
    che sul fiore dell’onda
    tra le alcioni trasvola,
    placido in cuore,
    divino uccello
    colore del mare.

    colori e non poesie

  27. sai…. penso che molte immagini e notizie siano falsate,

    e manipolata la ragione per la quale divulgate..

    ciò che più mi piace di te, Raffaele caro, è lo spirito buono dal quale nascono le tue idee …. le stesse cose che conosciamo tutti, esoteriche o meno, a volte sono usate malissimo con palesi fini di sottomissione dell’altro…. cioè delle menti giovani e libere.

    i tuoi commenti mi fanno sempre riflettere e ti ringrazio…dolcissimo aquario..Raffaele

  28. Grazie pure a te, dolce Innominato…..

    lo stesso spirito buono aleggia tramite te, e d i tuoi succosi commenti e ……..adoro i cartoons che hai postato qui …..saranno una coincidance? 🙂

  29. Ciao Carissima Tea, 😀 😀 😀

    Sono io che debbo ringraziare per il vostro bellissimo radioso aperto cuore che mostrate con tante bellissime parole 😀

    Ci sono verità che sono scomode, e assai DEPISTATE, soprattutto per quell’ortodosso arroccante potere temporale. Penso che prima di poter giudicare/o confutarle come insensate o illogiche ed inaccettabili per la mente razionale è bene INVESTIGARE con i propri mezzi interiori ed esteriori….

    Sono quei necessari dubbi che cercano risposte comparative che possono negare o convalidare una ipotesi…..

  30. Ti ricordo solo che, ci fu un tempo in cui, la terra DOVEVA ESSERE E DOVEVA RIMANERE PIATTA, così come piatto e senza energia era il loro ancor giovane/primitivo cuore….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...