La Gioconda

“Leonardo ha creato con la Gioconda una formula nuova, più monumentale e al tempo stesso più animata, più concreta, e tuttavia più poetica di quella dei suoi predecessori. Prima di lui, nei ritratti manca il mistero; gli artisti non hanno raffigurato che forme esteriori senza l’anima o, quando hanno caratterizzato l’anima stessa, essa cercava di giungere allo spettatore mediante gesti, oggetti simbolici, scritte. Solo nella Gioconda emana un enigma: l’anima è presente ma inaccessibile”.

Charles de Tolnay

(Leonardo da Vinci, La Gioconda, 1504-1510)

28 Risposte

  1. Monnalisa si materializza dal pulviscolo atmosferico della Natura Lei
    é un volto del divino – Nasce dal paesaggio e si dissolve in esso –
    Non ha gioielli non ha sesso ti guarda dritto negli occhi ,compresa
    nel tutto lancia una sfida mimetizzata nell’assoluto-Lei una necessità
    Egill

  2. Il silenzio è un dono… se lo apri …. scopri l’anima

  3. gli occhi buoni che solo l’anima possiede …nessuna personalità può avere uno sguardo tanto buono come l’anima….
    oggi la donna fa tanta paura all’uomo che era abituato a confrontarsii solo sul piano dell’amore e dell’accoglimento…
    perchè l’uomo vuole fermarsi a questo ? non credo per egoismo, in quanto è il primo a soffrirne…
    penso che invece sia difficile per l’uomo discernere nel senso di dualizzarsi, cioè, ritrovare e rispecchiare in una sola donna sia la parte sensibile e morbida sia quella sociale e razionale….
    la donna c’è sempre riuscita benissimo, volente o nolente …… 🙂

  4. Quegli occhi rispecchiano la lettura dell’anima e poi ognuno di noi deve riflettere. Lei è la Gioconda che ci guarda.

  5. Buona notte caro Gabriele. Rosa.

  6. Dolce notte cara Rosa

  7. quando l’ironica insipienza inconsapevolmente si eleva sopra l’arte nascosta al volgo:D


    .

  8. Prof, guardando la Gioconda con gli occhi di Charles de Tolnaj, mi torna in mente “Alla Sera” di Ugo Foscolo:

    “Forse perché della fatal quiete
    tu sei l’immago, a me sì cara vieni,
    o sera! E quando ti corteggian liete
    le nubi estive e i zeffiri sereni,
    e quando dal nevoso aere inquiete
    tenebre e lunghe all’universo meni,
    sempre scendi invocata, e le secrete
    vie del mio cuor soavemente tieni.
    Vagar mi fai co’ miei pensier sull’orme
    che vanno al nulla eterno; e intanto fugge
    questo reo tempo, e van con lui le torme
    delle cure, onde meco egli si strugge;
    e mentre io guardo la tua pace, dorme
    quello spirto guerrier ch’entro mi rugge.”

  9. ci provo:

    che privilegio poter commentare con voi del blog la Gioconda !!!!!!!!!

    x me è la posizione delle mani che conclude e delimita il sorriso e la persona della gioconda a rendela umana:sono così lievi xòmi sembrano diverse quella appoggiata sulla sedia è + grande?ma?

    Dietro c’è l’infinito di cui la gioconda è la materializazione.

    ciao ciao patrizia

  10. ….Tea carissima, credo tu abbia ragione!
    Oggi la donne spaventano l’uomo. Soprattutto la donna colta, intuitiva, sincera, intellinegete che con disinvoltura parla d’amore e rivela i propri sentimenti.
    Forse non si tratta di orgoglio maschile ferito, ma di paura..forse gli uomini che incontrano questo genere di donne vengono sopraffatti dalla paura di essere “visti e sentiti” dentro…ed invece di realizzare subito che trovare qualcuno che ci legge “dentro” è una vera fortuna, fortuna di due anime che parlano la stessa lingua e si sono incontrate, loro forse temono di aprirsi, svelarsi e essere amati.
    Io pesno che quetso genere di uomini ha un gran bisogno d’amore, ma quando lo ricevono si sentono come sofraffatti e, spaventati, fuggono….
    non se l’uomo abbia difficoltà a dualizzarsi, ma certamente ha apura a relazionarsi con certo tipo di donna…e allora finisce che le donne come noi vengono stimate, rispettate…ma al dunque gli uomini vanno a scegliere donne un pò più frivole e che fanno meno domande e che magari non leggono Jung!!!!!
    Tea cara….ti abbraccio fortee

  11. …no, no…l’uomo soffre e come se soffre. Soffre e soffre anche tanto…ma ha paura – se gli capita l’occasione – di trasformare queste sofferenze in qualcosa di bello…magari in quella felicità che tanto auspica ma che ha paura a vivere!

  12. Caro Prof.
    ti auguro una buona giornata e ti abbraccio!!!

  13. Gli occhi, cara Rosa, – come si dice – sono lo specchio dell’anima…..
    uno sguardo ri-vela un’emozione in un istante….
    i nostri occhi parlano di noi meglio dui qualunque biografia o autobiografia…
    i nostri occhi dicono chi siamo e cosa dediseriamo…soprattutto si fanno portati dei pensieri del cuore….
    l’empatia più bella che può capitare con una persona è il saper leggere nei suoi occhi!
    un bacio

  14. eureka!
    x me è come il monolite di Magritte posto davanti alla finestra!
    saluti
    patrizia

  15. Anche oggi, che possa risplenda meraviglioso il Sole della tua anima. Un grande abbracio per te, Gabriele caro…

  16. La Gioconda ovvero il quadro più famoso e misterioso.
    Non firmato, non consegnato ma gelosamente custodito da Leonardo e ritrovato dopo la sua morte.Dubbi sull’identità della donna (tante ipotesi e ricerche ancora oggi in corso), interrogativi sul suo sguardo e sul sorriso enigmatico, sulla località che fa da sfondo.
    L’enigma resta avvolto nel mistero e forse non avremo mai la certezza sull’identità della Gioconda. Forse proprio questo mistero che l’avvolge la rende ai nostri occhi ancora più affascinante.

    E se Leonardo avesse voluto proprio rappresentare il mistero dell’anima (o la sua stessa anima)?
    %%%%%%%%%%%

    dal sito corriere.it:
    Gioconda, le lettere del mistero
    Nuove rivelazioni sul capolavoro di Leonardo da Vinci

    Gioconda, le lettere del mistero
    Nuove rivelazioni sul capolavoro di Leonardo da Vinci

    Due piccolissime lettere, una per ogni pupilla (forse addirittura le iniziali dell’autore, Lv) e altri simboli, due lettere oppure due numeri (praticamente invisibili ad occhio nudo), sotto la prima arcata a destra del ponte sullo sfondo del capolavoro. Questi i nuovi misteri della Gioconda di Leonardo da Vinci. A sostenerlo sono gli esperti del Comitato nazionale per la Valorizzazione dei Beni storici, culturali e ambientali (quello stesso comitato che di recente aveva già fatto parlare di sé a proposito del ritrovamento dei resti di Caravaggio). Che a giorni annunciano nuove rivelazioni anche a proposito della possibile identità di Monna Lisa.

    13 dicembre 2010

  17. INTERPRETAZIONE GIOCOSA DELLA GIOCONDA

    Leggera e aggraziata
    si volta verso me
    sorride
    poi come sua natura
    sul paesaggio lievemente
    si appoggia
    come incoronata
    e ferma nella sua forma
    mi saluta
    si congeda
    e diviene parte
    di una grandiosa opera
    lei fra se e se
    sogghigna.

    by Mel 😀

  18. Cara Valeria, sono d’accordo. Baci baci

  19. Grazie, Beatrice. Ricambio con tutto il cuore.

  20. Un Sole che condivido con tutti voi. Un abbraccio.

  21. Forse, cara Anna, è prorpio come dici tu:
    anche io penso che Leonardo abbia voluto rappresentare il mistero dell’anima….ma non credo la sua…e cmq credo che volesse che ogni persona guradando il quadro si perdesse nei misteri del mondo e della propria interiorità…
    io lo vedo come un quadro che, nella mente di Leonardo, avrebbe dovuto esortare a riflettere, iniziare ai misteri e soprattutto a svelare i propri misteri….farci conoscere a noi stessi….insomma farci intrapredere quel viaggio interiore che il più delle volte rimandiamo….
    baciii

  22. FINALE DIVERSO.

    Leggera e aggraziata
    si volta verso me
    sorride
    poi come sua natura
    sul paesaggio lievemente
    si appoggia
    come incoronata
    e ferma nella sua forma
    mi saluta
    si congeda
    e diviene parte
    di un quadro.

  23. ciao Beatrice cara…. è sempre un totale piacere, leggerti… baci

  24. …cara Tea,
    il piacere è mio nel poter aver un’amica dolce e sensibile come te!

  25. INTERPRETAZIONE LITFIBA DELLA GIOCONDA

    . 😎


  26. a Tea,
    il Tao femminile , così vero .
    cioa patrizia

  27. Beatrice 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...